DELIBERA CONVOCAZIONE CONGRESSO TERRITORIALE UISP BARI 20 GENNAIO 2017 HOTEL PARCO DEI PRINCIPI COMITATO TERRITORIALE UISP BARI
DELIBERA CONSIGLIO TERRITORIALE
OGGETTO: UISP – CONGRESSO TERRITORIALE BARI ORDINARIO 2017

L’anno 2016 addì 20 del mese di Luglio alle ore 18.00 a Bari presso Comitato territoriale Uisp di Bari , convocato nelle forme previste dallo Statuto e dal Regolamento Uisp, a seguito convocazione del Presidente, si è riunito il Consiglio Territoriale della Uisp di Bari.

COMPONENTI PRESENTI
Elio di Summa X
Michele Carlà X
Nicola Fanelli X
Leonardo Moretti X
Irno Consalvo Andrea X
Tiziana Zenzola X
Nicola Ladisa X
Rocco Barletta X
Olimpia Binetti X
Lorenzo Lopedote
Michele D'Alonzo X
Vito Iacovelli X
Luigi Nardelli X
Michelangelo Cavone
Giuseppe Petrelli
Alessandra Sangilli X
Michele La Sorsa X
Vito Moretti
Gionata Valerio
Assume la Presidenza Elio Di Summa Segretario verbalizzante Rocco Barletta
La riunione è valida e atta a deliberare

Verificato

•che lo Statuto Uisp approvato dall'assemblea congressuale Nazionale il 25 ottobre 2015 all'art.2 punto 1 prevede prevede che il Congresso Nazionale è il massimo organo di indirizzo politico e programmatico dell’Associazione. I Congressi Regionali e Territoriali rappresentano le linee programmatiche ed operative del bacino di competenza. Essi sono convocati ordinariamente ogni quattro anni, entro il 31 del mese di marzo.
•che, altresì, lo Statuto Uisp all’art. 30 comma 5 prevede che il prossimo Congresso Nazionale elettivo avrà luogo entro il 31 marzo 2017;

Preso atto
•Che il Consiglio Nazionale UISP in data 18 giugno 2016, preso atto della delibera di Direzione Nazionale n°04/2016 assunta in data 17 giugno, con voto unanime ha indetto il XVIII Congresso Nazionale Ordinario che si svolgerà il 24/26 marzo 2017, e approvato le norme e modalità di svolgimento dello stesso a tutti i livelli.
•Che il Consiglio Regionale UISP in data 6 luglio 2016, preso atto della delibera di Consiglio Nazionale ha indetto il Congresso Regionale Puglia per il 19 febbraio 2017 e approvato le specifiche modalità di svolgimento.

DELIBERA

1)di indire il Congresso Territoriale di Bari per il giorno 20 gennaio 2017 secondo quanto contenuto nell’Allegato “A” che forma parte integrante e sostanziale della presente delibera, secondo le modalità stabilite dalla delibera di Indizione del XVIII Congresso Nazionale assunta dal Consiglio Nazionale il 18 giugno 2016 e le modalità stabilite dalla delibera di convocazione del Congresso Regionale assunta dal Consiglio Regionale in data 6 luglio 2016 ;

2)di dare mandato alla Direzione Territoriale di assumere decisioni in merito al luogo di svolgimento del Congresso.

La proposta messa ai voti viene approvata all’unanimità

Il Segretario verbalizzante Rocco Barletta
Il Presidente dell'Assemblea Elio Di Summa



Allegato A - Delibera di CONSIGLIO TERRITORIALE del 20 luglio 2016
UISP - CONGRESSO TERRITORIALE BARI ORDINARIO 2017


1 – DATA: 20 Gennaio 2017 ORARIO 1^ convocazione 17.00 2^ convocazione 17.30

2 – LUOGO: Hotel Parco dei Principi in Viale Europa a Bari

3 – COMMISSIONE VERIFICA POTERI:

Effettivo : Dario Scanni
Effettivo : Claudio Spinelli
Effettivo : Domenico Gesù
Supplente : Simone Schino
Supplente : Giorgio Carbonara
Supplente : Vito Moretti

4 – SEDE COMMISSIONE VERIFICA POTERI PER PRESENTAZIONE LISTE
Uisp – Via Madonna della Rena n.5 Cap. 70123 Tel. 080-5615657 Fax. 080.5042961 e-mail: bari@uisp.it

5 – NUMERO COMPONENTI FUTURO CONSIGLIO TERRITORIALE: 91

6 – RAPPORTO DELEGATI/ TESSERATI 1/ 300 o frazione superiore a 150 associati.

7 – PROGRAMMA DEI LAVORI
• Insediamento Commissione Verifica Poteri presso sede svolgimento Congresso;
• Accredito delegati;
• Apertura lavori e nomina Presidenza e Segretario;
• Saluto invitati;
• Comunicazione Commissione Verifica Poteri;
• Nomina scrutatori;
• Indicazione orario limite accredito delegati effettivi e orario limite accredito delegati supplenti;
• Nel caso non siano state presentate liste di candidati, nomina Commissione elettorale per predisporre la proposta di Consiglio da presentare all’approvazione da parte del Congresso;
• Intervento del Presidente uscente;
• Nomina eventuali commissioni;
• Dibattito;
• Votazione di eventuali mozioni/documenti/modifiche statutarie;
• elezione del Consiglio Territoriale;
• elezione delegati al Congresso Regionale;
• proclamazione degli eletti e termine lavori.

Al termine del Congresso il Consiglio Territoriale di Bari, neoeletto si riunirà per l’elezione del Presidente Territoriale.

LO SCHEMA DI RIPARTO DELEGATI SPETTANTI ALL’ASSEMBLEA DEI SOCI INDIVIDUALI E AI SOCI COLLETTIVI SARA’ INVIATO A SEGUITO COMUNICAZIONE DEL RESPONSABILE NAZIONALE ORGANIZZAZIONE (IN ACCORDO CON IL RESPONSABILE NAZIONALE TESSERAMENTO) DEI DATI UFFICIALI DI TESSERAMENTO.
La proposta messa ai voti viene approvata All’unanimità.

Il Segretario verbalizzante Rocco Barletta
Il Presidente dell'Assemblea Elio Di Summa
 Congresso Territoriale Ordinario
Il prossimo 20 Gennaio 2017 alle ore 17,00 in prima convocazione e alle 17,30 in seconda convocazione presso l'Hotel Parco dei Principi in Viale Europa a Bari, ai sensi dello Statuto e del Regolamento Nazionale dell’UISP e della delibera del Consiglio Direttivo UISP Bari, il Comitato UISP BARI terrà il proprio Congresso Territoriale ordinario.
 Convocazione Congresso Territoriale Ordinario
Convocazione Assemblea Soci Individuali.
L’Assemblea dei Soci individuali del Comitato di BARI per l’elezione di n° 2 delegati è convocata per il giorno 12 dicembre 2016 alle ore 17,00 in 1° convocazione e alle ore 17,30 in 2° convocazione presso la sede UISP Bari in Via Madonna della Rena n.5 a Bari.
L’Assemblea dei Soci individuali sarà ritenuta valida in 1° convocazione al raggiungimento del 50% degli aventi diritto e in 2° convocazione indipendentemente dal numero degli aventi diritto presenti.
 CORSO OPERATORE ATTIVITA' EQUESTRI

OPERATORE SPORTIVO VOLONTARIO ATTIVITA' EQUESTRI
CORSO FORMATIVO UISP
15 /16 Marzo; 29/30 Marzo; 5/6 Aprile 2014
8 ore di lezione teorico pratica giornaliere.
Il corso è rivolto a tutti i gestori e volontari di centri equestri
attivi e operanti in Puglia che debbano e vogliano conseguire forma-zione specifica
come da Regolamento Nazionale UISP LAE
Al termine del corso, si otterrà il Brevetto OSV Attività Equestri UISP LAE
Costo dell’Intero Corso 280 €
La quota comprende la partecipazione all’intero corso,
l’uso dei cavalli e delle attrezzature in maneggi convenzionati,
tea and coffe times.
La quota non comprende vitto, alloggio e quota d’esame.
INFO : SEGRETERIA 3404144515 ; TINA PETRERA 3472626362 DAL LUNEDI' AL VENERDI' DALLE ORE 16,00 ALLE ORE 20,00
 RAPPRESENTATIVA SOCIETARIA CORSI BASE PROGRAMMA PER CORSI BASE FORMATIVI 2013-2014
RAPPRESENTATIVA SOCIETARIA CORSI BASE
Programma per i corsi formativi 2013-2014

REGOLAMENTO di GARA

AMMISSIONE
Possono partecipare a questo programma tutte le ginnaste in regola con il tesseramento che non abbiano mai partecipato a competizioni a carattere agonistico (sia agonistico che agonistico promozionale) a qualsiasi livello:
provinciale, regionale, nazionale, sia individualmente che a squadra, sia nell’ambito dell’UISP che in quello della FGI ad esclusione del Campionato Nazionale di Coreografia UISP.
Il regolamento prevede solo la fase regionale che non consente l’ammissione alla fase nazionale.

ETA’
1^ FASCIA: 2006 – 2007 - 2008
2^ FASCIA: 2004 - 2005
3^ FASCIA: 2003 - 2002 - 2001

PROGRAMMA TECNICO

1^ FASCIA
Percorso
Corsa intorno ai cerchi, corsa a gambe divaricate su nastro adesivo a terra (2 metri ) , corsa girando attorno al birillo, capovolta avanti su materassino,rincorsa libera e salto del gatto.
Attrezzi
- Cerchio: attraversamento con saltello, rotolamento a terra corsetta e ripresa, equilibrio piedi uniti relevè con prillo a terra, giri intorno alla vita (almeno 2), lancetto ribaltato e ripresa (anche ½ giro).
- Palla: palleggi a due mani (almeno 3) , rotolamento a terra corsetta e ripresa, lancetto a 2 mani e ripresa sul dorso delle mani, equilibrio passé su tutta pianta con rotolamento (andata e ritorno) sulle due braccia unite avanti, lancio a una mano e ripresa (anche a due mani).

2^FASCIA
Percorso
Saltelli dentro e fuori dai cerchi a piedi uniti, saltelli a dx e sx piedi uniti su nastro adesivo a terra (2 metri) corsa all’indietro girando attorno al birillo, capovolta indietro su materassino, rincorsa libera e salto sforbiciata tesa avanti
Attrezzi
- Cerchio: attraversamento con salto del gatto, rotolamento al suolo corsetta e ripresa, equilibrio passé relevè con prillo a terra, giri intorno al collo (almeno 2), lancetto ribaltato (almeno 1 giro) e ripresa con attraversamento su saltello.
- Fune: saltelli (almeno 3) a gambe unite, abbandono di un capo a terra e ripresa del capo con attraversamento su salto del gatto, giri frontali su galoppi laterali (almeno 3), 4 controvele su relevè piedi uniti,giri traversali su equilibrio su pianta gamba tesa sollevata indietro .

3^FASCIA
Percorso
Saltelli dentro e fuori dai cerchi su 4 piede dx e 4 su piede sx, saltelli a dx e a sx piedi uniti indietro su nastro adesivo a terra (2 metri ) corsa avanti girando attorno al birillo, ruota su materassino, rincorsa libera e salto del gatto girato(anche ½ giro).


PER TUTTO QUANTO NON VENGA COMPRESO NEL PRESENTE REGOLAMENTO VIGE IL CODICE INTERNAZIONALE DI PUNTEGGIIO E IL REGOLAMENTO NAZIONALE DII GARA



Attrezzi
- Palla: 2 palleggi a mano dx su galoppo laterale e 2 palleggi a mano sx su galoppo laterale.
(senza interruzione), rotolamento a terra e scivolamento sulla palla con il ventre, in ginocchio rotolamento dalle mani alla schiena (2 segmenti), in piedi lancio a una mano e ripresa su salto del gatto, spirale a 1 mano (è consentito l’aiuto delle due mani nella fase di rovescio).
- Nastro: (lunghezza 4 metri min) passaggio attraverso circonduzioni (almeno 2), giro a passi con spirali a terra, movimento a 8 (almeno 2 figure)su equilibrio passè, circonduzione sagittale su salto sforbiciata tesa, circonduzione e abbandono della bacchetta attorno alla mano.

DISPOSIZIONE PERCORSO



PUNTEGGIO
Percorso: a tempo in successione. Ogni elemento mancante o eseguito con falli tecnici porta l’aggiunta di 5” al tempo totale. Punteggi relativi ai tempi:
esecuzione da 0',00” a 0',30” …….25 punti
da 0',31” a 1',00" …….20 punti
da 1',01" a 1',15” …….15 punti
da 1',16” a 1',30” …….10 punti
oltre 1',31” …….. 5 punti
Attrezzi: ogni elemento ha valore di 0,50. Il punteggio viene assegnato all’elemento se lo stesso è eseguito senza falli tecnici ed esecutivi di base.
Esempio: inciampo nella fune durante i tre saltelli NO
Gambe piegate durante i tre saltelli nella fune SI’
Perdita attrezzo NO
Dal valore tecnico dell’esercizio con l’attrezzo verrà sottratto il totale delle penalità di esecuzione (max 0,10 ad elemento o collegamento)

COMPOSIZIONE SQUADRE
La squadra può essere formata da 3 a 6 ginnaste
Tutte le ginnaste componenti la squadra eseguiranno sia il percorso che l’esercizio con gli attrezzi saranno presi in considerazione i 3 punteggi migliori sia di uno che dell’altro.
Il cronometro viene avviato alla partenza di ogni ginnasta.
L’esercizio individuale con gli attrezzi verrà eseguito subito dopo la fine di ogni percorso su una base musicale anche cantata che sarà la stessa per tutta la squadra.
Pedana 8x12, tempo min. 30” max 1’
La successione degli attrezzi deve essere quella indicata nel programma.
I collegamenti, l’inizio e la fine dell’esercizio sono liberi ma soggetti a valutazione.


La classifica sarà societaria a squadre.


 CORSO DI FORMAZIONE PER AREA COMUNE E USO DEL DEFIBRILLATORE
Carissimi Presidenti, Dirigenti e Tecnici, nel corso dei mesi estivi,il Comitato Territoriale di Bari, si è fato carico di organizzare corsi di formazione di vitale importanza che spaziano dall’area comune per dirigenti e tecnici all’uso del defibrillatore. Si tratta di un appuntamento di vitale importanza a cui con senso di responsabilità tutti i Dirigenti e Tecnici hanno il dovere morale e non solo morale di partecipare, sia per la loro preziosa formazione che per capire dove e come si sono collocati quando hanno deciso di affiliarsi e tesserarsi con l’UISP. Sospinti da questa necessità e al fine di rendere una partecipazione quanto più ampia possibile, abbiamo contenuto i costi in maniera veramente risibili al punto che il Comitato dovrà necessariamente intervenire economicamente per coprirli. Per tutte motivate ragioni i Dirigenti e Tecnici del Comitato di Bari e non solo hanno una occasione preziosa a cui non possono e non debbono mancare principalmente ed esclusivamente per la loro formazione e non per fare un favore alla UISP come, qualcuno sbagliando grandemente possa pensare. Ringraziandovi per l’attenzione, vi saluto con affetto.
Elio Di Summa
 TABELLA DI SINTESI DEI CORSI
La tabella descrive tempi, contenuti e modalità dei singoli moduli.
Moduli Durata stimata
(ore) Contenuti Modalità didattica
N.1
5-6 OTTOBRE 2013
MODULO DIRIGENTI SABATO 5
H. 16.00-17.00
NARDELLI





H.17.0 0-19.00
NARDELLI
H.19.00-20.00
NARDELLI

DOMENICA 6

H. 9.00-10.00
ADAMO


H.10.00-12.00
NARDELL I


H. 12.00-13.00
D’AURIA • LA UISP E LO SPORTPERTUTTI:
- le sue attività, la sua organizzazione
- l’ identita’ e la missione di una associazione dello sport per tutti
- il posizionamento nel III settore

• LAVORARE PER PROGETTI: DALL’ORGANIZZAZIONE ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA’
• LA PARTECIPAZIONE ALLE ATTIVITA’ SPORTIVE E L’INCLUSIONE


• IL RAPPORTO ASSOCIATIVO E IL TESSERAMENTO: DAL TESSERAMENTO ALLA PARTECIPAZIONE ALLA VITA ASSOCIATIVA


• RELAZIONE E COMUNICAZIONE

• LEGISLAZIONE, DIRITTO SPORTIVO, GERARCHIA DELLE NORME
X Frontale
☐ Lezione teorica

N.2
19-20 OTTOBRE 2013
MODULO TECNICI
SABATO 19
H. 19.00-20.00
MAGNO



H. 16.00-19.00
DAVI


DOMENICA 20
H. 9.00-13.00
DAVI
• LA UISP E LO SPORTPERTUTTI:
- identità, missione, posizionamento associativo;
- attori e modelli del fenomeno sportivo italiano;
- l’organizzazione della uisp
• EDUCAZIONE E DIDATTICA: CONCETTI DI EDUCAZIONE E DIDATTICA NELLA PRATICA MOTORIA (lezione teorica con riferimenti alla pratica);
• I PRINCIPALI MODELLI DELLA DIDATTICA NELL’ ATTIVITÀ SPORTIVA (lezione teorica con riferimenti alla pratica);


X Frontale

☐Video
☐ Lezione teorica

N. 3
12 OTTOBRE 2013
MODULO BLSD SABATO 12
H. 8.30-9.15
H. 9.15-9.30
H.9.30-10.45
H. 11.00-11.15
H. 11.15-13.30
H. 13.30-14.00
LEZIONE TEORICA
DIMOSTRAZIONE BLSD A 1 SOCCORRITORE
ESRCITAZIONE PICCOLI GRUPPI
DIMOSTRAZIONE BLSD A 1-2 SOCCORRITORI
ESRCITAZIONI PICCOLI GRUPPI
CHIUSURA CORSO. RILASCIO ATTESTATI X Frontale
☐Gruppi di lavoro
☐Video
☐ Lezione teorica
☐ Lezione pratica
 PROGRAMMA CORSI DI FORMAZIONE AREA COMUNE
PROGRAMMA AREE COMUNI DIRIGENTI E TECNICI

1° WEEK END - DIRIGENTI:
(AREA ASSOCIATIVA)

• LA UISP E LO SPORTPERTUTTI:
- le sue attività, la sua organizzazione
- l’ identita’ e la missione di una associazione dello sport per tutti
- il posizionamento nel III settore

Modulo di 1 ORE Prof. Luigi Nardelli
• LAVORARE PER PROGETTI: DALL’ORGANIZZAZIONE ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA’

Modulo di 2 ore Prof. Luigi Nardelli

• IL RAPPORTO ASSOCIATIVO E IL TESSERAMENTO: DAL TESSERAMENTO ALLA PARTECIPAZIONE ALLA VITA ASSOCIATIVA

Modulo di 1 ore Antonio Adamo

• RELAZIONE E COMUNICAZIONE

Modulo di 2 ore Prof. Luigi Nardelli

• LEGISLAZIONE, DIRITTO SPORTIVO, GERARCHIA DELLE NORME

Modulo di 1 ore Avv. Veronica D’auria

• LA PARTECIPAZIONE ALLE ATTIVITA’ SPORTIVE E L’INCLUSIONE

Modulo di 1 ore Prof. Luigi Nardelli

2° WEEK END – TECNICI /EDUCATORI:
(AREA METODOLOGICA)

• LA UISP E LO SPORTPERTUTTI:
- identità, missione, posizionamento associativo;
- attori e modelli del fenomeno sportivo italiano;
- l’organizzazione della uisp

Modulo di 1 ore Prof. Francesco Magno

• EDUCAZIONE E DIDATTICA: CONCETTI DI EDUCAZIONE E DIDATTICA NELLA PRATICA MOTORIA (lezione teorica con riferimenti alla pratica);

Modulo di 3 ore Prof. Massimo Davi

• I PRINCIPALI MODELLI DELLA DIDATTICA NELL’ ATTIVITÀ SPORTIVA (lezione teorica con riferimenti alla pratica);

Modulo di 4 ore Prof. Massimo Davi

3° WEEK END: CORSO BLSD
 CORSI DI AREA COMUNE E USO DEL DEFIBBRILATORE
Bari, 16 settembre 2013

Alla Direzione Regionale Uisp Puglia
Al responsabile della Formazione
Ai Presidenti dei Comitati Territoriali
Ai Presidenti società sportive affiliate
Ai Presidenti delle leghe
Ai tecnici/educatori



Oggetto: Corsi di formazione aree comuni figure dirigenziali e tecniche e BLSD

Gentili dirigenti, tecnici ed associati,
il Comitato territoriale UISP di Bari organizza tre appuntamenti formativi rivolti ai dirigenti, tecnici, arbitri e giudici di gara tesserati , avente ad oggetto argomenti delle aree comuni della formazione, secondo quanto previsto dal regolamento nazionale della formazione ed un corso per l’acquisizione di certificazione riconosciuta di operatore BLSD. Il corso per l’acquisizione della certificazione di operatore BLSD è aperto a tecnici e dirigenti di associazioni non affiliate alla UISP, a seguito dell’avvenuto tesseramento individuale UISP.
Lo sforzo organizzativo del comitato ha permesso la presenza di docenti qualificati esperti nelle materie di cui relazioneranno: il Prof. Massimo Davi, responsabile nazionale della formazione, il Prof. Francesco Magno, dirigente Uisp di comitato, formatore nazionale, il Prof. Luigi Nardelli dirigente di società e del comitato territoriale di Bari, Antonio Adamo presidente territoriale di Taranto, esperto nelle procedure di tesseramento e affiliazione, la Dott.ssa avvocato Veronica D’auria.
Il percorso formativo è suddiviso in tre moduli di cui quelli delle aree comuni di 8 ore ciascuno da svolgersi nei fine settimana e nelle date sotto menzionate e di cui alla scheda di sintesi allegata. L’ultimo modulo è relativo alla formazione BLSD.
A) Il primo modulo che si terrà sabato 5 pomeriggio e nella mattinata di domenica 6 ottobre prevede la trattazione di argomenti di area associativa ;
B) Il secondo modulo che si terrà nella mattinata di sabato 12 riguarda la formazione per operatori BLS abilitati all’uso del defibrillatore.
C) Il terzo modulo che si terrà sabato 19 pomeriggio e nella mattinata di domenica 20 ottobre riguarda argomenti di area metodologica ;

LA PARTECIPAZIONE A ENTRAMBI I MODULI È OBBLIGATORIA NEL PERCORSO FORMATIVO PER DIRIGENTI, TECNICI, ARBITRI E GIUDICI DI GARA, PER I DIRIGENTI TERRITORIALI E DELLE LEGHE .PER COLORO CHE ABBIANO INIZIATO UN PERCORSO FORMATIVO NAZIONALE LA PARTECIPAZIONE È OBBLIGATORIA PER ENTRAMBI I MODULI PIÙ QUELLO BLSD QUALORA NON L’ABBIANO GIÀ SVOLTO E SIANO IN POSSESSO DI ATTESTATO. INVITIAMO I DIRIGENTI RESPONSABILI DELLA FORMAZIONE A LIVELLO TERRITORIALE A DARE SEGUITO A TALE INIZIATIVA FORMATIVA PROGRAMMANDO LA REALIZZAZIONE DELLA FORMAZIONE SPECIFICA DI LEGA PER LA QUALE I MODULI DI AREA COMUNE SONO STATI ORGANIZZATI.
Il costo di partecipazione al modulo di aree comuni per dirigenti è di € 25,00. Il costo di partecipazione al modulo arre comuni per tecnici è di € 30,00.
Il costo della partecipazione al percorso di formazione BLSD per i tesserati è di € 55,00.
Il corso è a numero chiuso.
Lo svolgimento dei tre moduli formativi è subordinato al raggiungimento di 20 iscritti per modulo.
La realizzazione di tale iniziativa a costi ASSOLUTAMENTE accessibili è finalizzata sensibilizzare i tecnici e i dirigenti ad una formazione continua, garanzia di qualità delle nostre iniziative, e ad organizzare, almeno sul territorio di Bari una base informativa che ci permetta di conoscere il livello di competenze e di aggiornamento delle stesse al fine di utilizzarle sul territorio nelle nostre iniziative e poter in questo senso organizzare una formazione mirata sui bisogni del territorio. Infine, vi informiamo che questo primo step formativo sarà seguito nel 2014 da un altro a completamento degli argomenti e ad ulteriore approfondimento degli stessi.
MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

• PERCORSO BIANCO ( ISCRIZIONE AD UN SOLO MODULO AI COSTI INDICATI )

• PERCORSO BLU ( ISCRIZIONE MODULO DIRIGENTI,ARBITRI,GIUDICI + MODULO TECNICI ) € 50,00

• PERCORSO ROSSO (ISCRIZIONE DUE MODULI + CORSO BLSD) € 85,00 (€110,00 - € 20,00 BONUS UISP)


IL COSTO DI ISCRIZIONE PER LA PARTECIPAZIONE DEGLI ESTERNI ENTRO IL NUMERO CHIUSO DI 20 ISCRITTI E’ DI € 65,00 COMPRENSIVO DELLA TESSERA


L’iscrizione ai corsi dovrà avvenire entro e non oltre MARTEDI’ 24 SETTEMBRE previo pagamento a mezzo bonifico della quota d’iscrizione sul c/c bancario del Comitato UISP di Bari presso la Carime di Bari, il cui codice IBAN è il seguente : IT80B 03067 04000 000000007172.

Copia della ricevuta del pagamento e il modulo allegato da compilare vanno inviati , via email al seguente indirizzo: bari@uisp.it o segreteria.puglia@uisp.it ,oppure a mezzo fax 080-5042961. Info : Veronica D’Auria cell. 3404144515 dal lunedì al venerdì h. 16,30 – 20,00.


Cordiali saluti

Elio Di Summa




 UISP 80 PUTIGNANO FORUM
UISP80 PUTIGNANO FORUM 14
La nostra associazione è in procinto di avviare la programmazione delle attività per l’anno 2013/14.
Questa abituale consuetudine della nostra Polisportiva di anticipare quanto andremo ad organizzare nell’anno che verrà, rischia oggi, di essere uno dei momenti più difficili e impegnativi che la UISP’80 ha vissuto fino a questo punto. Le particolari condizioni di disagio economico, sociale e Noi diciamo anche politico che l’Italia sta vivendo non fa sconti a nessuno.
Per la prima volta in oltre 30 anni di attività abbiamo la sensazione che saremo costretti a rimodulare, non solo istituzionalmente, il nostro impegno programmatico e la nostra presenza sul territorio. I segnali di una crisi, che noi avvertiamo profonda, del sistema sportivo sono sotto gli occhi di tutti. Le associazioni sportive, come del resto tutto il sistema associativo, stanno vivendo tutto il peso di una crisi che non è solo economica e politica ma investe le istituzioni e mette in discussione valori fin qui ritenuti patrimonio incontestabile di una società moderna.
Avvertiamo che molti dei problemi non sono solo legati alle scarse risorse economiche a cui l’associazionismo attinge ma riguardano la nostra cultura e la nostra mentalità; negli ultimi anni molto spesso si è cercato sviluppo senza chiedersi se questo era anche progresso, si sono svalutate le agenzie pubbliche dell’istruzione e della formazione, si è inseguito il mito dell’immagine a scapito dei contenuti.
La pratica dello sport nella sua essenza più vera, per certi versi, ha fatto da argine a questo modo “leggero e inutilmente dispendioso” di intendere la vita e le sue manifestazioni pubbliche e private.
La UISP’80 avverte il pericolo di un ritorno al passato e, riteniamo, non passato prossimo ma remoto.
Per impedire che questo accada pensiamo che la ricetta da utilizzare possa avere questi ingredienti:
- innovazione nel sistema di gestione delle attività con rimodulazione delle relazioni tra gli attori del sistema
- creazione di Community aperte tra i soggetti associativi che viaggiano sulla stessa lunghezza d’onda;
- ripresa di una forte iniziativa pubblica che assicuri non solo risorse ma anche governo degli snodi fondamentali efferenti ed afferenti al sistema (ente locale-scuola-associazionismo-servizio sanitario-imprese-informazione )
Per discutere di questo, la UISP’80, intende avviare un processo di discussione e confronto tra tutte le componenti della società civile portatrici di interesse sul tema.
Pertanto mettiamo in calendario le seguenti iniziative:
- progetto U.T.I. ( Uisp Tutti Insieme ), mercoledì 17 luglio 2013, Via Trento 22 alle 19,00. Incontro tra tutte le realtà associate UISP del territorio di Bari Sud-Est
- progetto A.S.A ( Associazione Spazio Aperto ) mercoledì 24 luglio 2013, Via Trento,22 ore 19,00. Incontro con le Associazioni Sportive, Culturali, Ambientaliste e di Volontariato operanti sul territorio di Putignano.
Confidiamo nella partecipazione costruttiva e responsabile di chi ha consapevolezza che i momenti di crisi sono anche portatrici di progresso a patto che si ragioni con intelligenza, passione, altruismo, fiducia.

Il Consiglio Direttivo della Polisportiva UISP’80 Putignano

Contatti:
Uisp’80
Via Trento 22, Putignano
tel 3939807922 – fax 080 405 9084
uisp80@gmail.com


 Trasferimento Comitato Territoriale Uisp Bari
Si avvertono tutte le società in indirizzo che il Comitato Territoriale
Uisp,congiuntamente a quello Regionale Puglia, a partire dal 2 Maggio si
trasferiscono nella nuova sede il cui indirizzo è il seguente :
UISP BARI
Stadio della Vittoria
Via madonna dell'Arena n. 5
70123 - Bari -
In questi giorni con grande dispendio sia di energie che economiche ci
stiamo letteralmente facendo in quattro per fare questo benedetto
trasferimento. Ci corre l'obbligo informarvi che malgrado le nostre
domande inoltrate qualche settimana fà a chi di competenza per il
trasferimento delle utenze, leggi telefonia e di conseguenza internet,
e.mail ecc.ecc. per cause indipendenti dalla nostra volontà non saremo
operativi, ci scusiamo per l'eventuale disservizio che potremo recare ai
nostri associati e ci auguriamo di essere nuovamente operativi quanto
prima.
Fraterni saluti
Elio Di Summa
 DOmanda di iscrizione al corso di formazione per l'uso del Defibrillatore
COMITATO DI BARI
Domanda di iscrizione
CORSO DI FORMAZIONE PER USO DEL DEFIBRILLATORE

AI SENSI DEL D.LGS. 81/2008 E DEL D.M. 388/2003 ( L’art. 3 comma 5 del D.M. 388/03 prevede che i lavoratori designati al all'uso del defibrillatore devono frequentare un corso di aggiornamento ogni 3 anni.)

NOME............................ COGNOME ……………………R 30;………


NATA/O a ……………………R 30;….. IL ……………………R 30;…………………


RESIDENTE in VIA ….………………… 230;…….. CITTA’ …..……………. CAP…………


TEL ……………………R 30;……. CELL ..…………………… E-MAIL…………………̷ 0;…….


Ricevuta l’informativa sull’utilizzazione dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 del decreto legislativo numero 196 del 30 giugno 2003, recante il nuovo “Codice in materia di protezione dei dati personali”, consento al loro trattamento nella misura necessaria per il perseguimento degli scopi istituzionali. Ai sensi dell’art. 13 del decreto legislativo n. 196/2003, recante disposizioni sul nuovo “Codice in materia di protezione dei dati personali” si informa che i dati da Lei forniti formeranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatezza. Tali dati verranno trattati per finalità istituzionali e amministrative, quindi strettamente connesse e strumentali all’attività statutaria. Il trattamento dei dati avverrà mediante utilizzo di supporto telematico o cartaceo idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza. In relazione ai predetti trattamenti Lei potrà esercitare i diritti di cui all’art. 7 del D.lgs. n. 196/2003 (cancellazione, modifica, opposizione al trattamento).

Data…………̷ 0;……………………… Firma…………………… ;……………….
Da inoltrare alla segreteria comitato UISP BARI entro 15 Marzo allegando ricevuta del bonifico bancario di (50€) da versare sul c/c bancario della UISP di Bari il cui codice IBAN è il seguente IT 80 B 03067 04000 000000007172 specificando nella casuale “ corso uso defibrillatore : fax 080-5042961 mail bari@uisp.it
 Corso per uso del defibrillatore






La legge 5 settembre 2012 (decreto Balduzzi) prevede l’impiego dei
defibrillatori semi-automatici da parte di tutte le società sportive professionistiche e dilettantistiche. Il defibrillatore è uno strumento importantissimo che, se disponibile, immediatamente, in attesa dell’arrivo dei soccorsi sanitari, può salvare una vita. Tuttavia per chi non ne ha le conoscenze, l'uso risulta difficile, per tutte queste motivate ragioni il Comitato Uisp di Bari facendosi interprete di numerose richieste pervenute da diverse società,ha deliberato di organizzare dei corsi per l'uso di tale strumento prezioso con la collaborazione p della Croce Rossa Italiana, nei termini e nei modi che sono specificati qui di seguito specificati.Obiettivo del corso è la conoscenza delle tecniche basilari di rianimazione cardio-polmonare in tutte quelle situazioni di emergenza (basic life support-defibrillation) che richiedono in caso di arresto cardiaco l’uso del defibrillatore come strumento salva-vita, in accordo con le linee guida della Croce Rossa Italiana. Il corso sarà tenuto da personale qualificato della C.R.I.
1) CENNI DI ANATOMIA E FISIOLOGIA CARDIOPOLMONARE
2) LE PIU' FREQUENTI PATOLOGIE CHE POSSONO PROVOCARE ARRESTO CARDIOPOLMONARE
3) MODALITA' E LIMITI DELLE MANOVRE DI PRONTO INTERVENTO
4) LA MORTE CARDIACA IMPROVVISA
5) DANNO ANOSSICO CEREBRALE
6) RIANIMAZIONE CARDIORESPIRATORIA
7) DEFIBRILLAZIONE PRECOCE
1) VALUTAZIONE SICUREZZA
2) VALUTAZIONE COSCIENZA
3) PERVIETA' VIE AEREE
4) VALUTAZIONE ATTIVITA' CARDIOPOLMONARE
5) MASSAGGIO CARDIACO ESTERNO
6) MANOVRE E TECNICHE DI VENTILAZIONE


1) RAZIONALE DELLA DEFIBRILLAZIONE
2) DEFIBRILLATORI
3) MODALITA' DI DEFIBRILLAZIONE
4) PASSAGGIO DA BLS A BLSD
5) PRECAUZIONI D'USO DEL DEFIBRILLATORE
6) MANUTENZIONE DEL DEFRILLATORE

1) RAZIONALE DELLA POSIZIONE LATERALE DI SICUREZZA
2) TECNICA DI POSIZIONAMENTO


1) DIMOSTRAZIONE PRATICA DI MANOVRE RCP E DELL'USO DEL DEFIBRILLATORE DA PARTE DEI DOCENTI
2) ESERCITAZIONE PRATICA DI TUTTI I PARTECIPANTI DALLA VALUTAZIONE DI SICUREZZA ALLE MANOVRE DI RCP CON E SENZA USO DEL DEFIBRILLATORE CON POSIZIONAMENTO IN SICUREZZA

• IL CORSO AVRA’ UNA DURATA DI 6 ORE E SARA’ ACCREDITATO PRESSO IL MINISTERO DELLA SALUTE.

• IL COSTO E’ DI € 50,00 A PERSONA.

• AL TERMINE SARA’ RILASCIATO UN ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE COME “ESPERTO” IN TECNICHE DI PRIMO SOCCORSO CARDIO-POLMONARE SENZA E CON DEFIBRILLATORE.
 ASSEMBLEA SOCI INDIVIDULALI COMITATO DI BARI
In ottemperanza delle norme congressuali viene convocata alle ore 19,00 di martedì 22 Gennaio, presso il salone della sede del Comitato UISP Provinciale di Bari Via Mauro Amoruso n. 2, l'assemblea dei soci individuali per eleggere il delegato che parteciperà ai lavori del Congresso territoriale della Uisp di Bari
 COPPA CARNEVALE DI PUTIGNANO DI PALLAVOLO
Il 27 gennaio prossimo, in occasione della prima sfilata del Carnevale di Putignano, nella palestra Stefano da Putignano a partire dalle ore 17,00, si svolgerà la 4^ Coppa Carnevale di Putignano torneo per la categoria Amatori misto di pallavolo. Questo è il secondo evento del progetto UISP Street Volley 2013 e segue la fortunata e riuscitissima tappa di Bari del 30 dicembre 2012.All’evento di cui alleghiamo la locandina possono partecipare atleti e atlete di qualsiasi età purchè non tesserati per l’anno in corso con la FIPAV; la formula di gioco è il 3 x 3 su campo 9 x 4,5 sperimentata con successo a Bari, consiste in un torneo tra squadre formate da 4 atleti/e che gareggiano in partite di 20’ ciascuna portando i punti realizzati ad una maxi formazione il cui nome, di solito di fantasia, a Putignano sarà quello di una maschera italiana.L’invito a partecipare è rivolto quindi a tutti i tesserati UISP che non necessariamente hanno giocato in passato ad un certo livello, ma che sicuramente amano questo sport e che almeno una volta nella loro vita si sono incontrati con un pallone di pallavolo. Per tutti i partecipanti la Lega Pallavolo e l’Associazione organizzatrice allestiranno un punto ristoro.Maggiori informazioni le potete trovare sul sito della UISP Puglia cliccando a destra su Pallavolo ed aprendo il documento: Indizione UISP Street Volley.
Coordinamento Lega Pallavolo UISP Puglia
Info: uisp80@gmail.com 3939807922 ;pallavolouisp80@gmail.com ;gino2g4@alice.it 3392143066

 IL PROFUMO DI GIORNI SERENI
IL PROFUMO DI GIORNI SERENI
Ancora una volta il nostro severo impegno, viene ripagato dall’affetto vero, sincero palpabile che i ragazzi del carcere minorile del Fornelli ci hanno riservato. Sacrificando i nostri interessi, i nostri pur legittimi affetti famigliari nel corso dell'intero mese Dicembre ed in particolare a NATALE e CAPADANNO ed infine alla BEFANA , una squadra di formidabile di ALTRUISTI DOC ! e scesa in campo per donare a piene mani, sull'altare del " FARE SOLIDARIETA' " ai NOSTRI RAGAZZI " tanta tranquillità e tanta serenità. Non li abbiamo lasciati " SOLI "i ragazzi del carcere minorile Fornelli, hanno sentito, toccato con mano ed apprezzato il nostro calore e il nostro impegno per loro. Insomma, siamo riusciti in un posto difficile a regalare il " PROFUMO DI GIORNI SERENI " questa è l'aria che si respirava e si è respirata in questi giorni nel Fornelli di Bari. La XX^ edizione del progetto " Le Porte Aperte/Auguri Dallo Sport " va quindi in archivio con un grande botto, il botto del successo dell'evento, grazie all’impegno di persone pulite e per bene che voglio pubblicamente RINGRAZIARE per quello che hanno fatto e per quello che ci hanno donato ad incominciare da : CARLO STRAGAPEDE, FRANCESCO DE FILIPPO, l’artista di strada VITO GUERRA ( U’ sciraball ) i cantanti AZZURRA,MICKI,NICKI REALE, TERRY, e FEDERICO FAZIO, ed infine il comico PAUL SUMMER. (Nella foto articolo della Gazzetta del Mezzogiorno del 2 Gennaio )


 D'ORA IN POI L'ENERGIA SARA' VERDE
Occorrevano determinazione, voglia di fare, voglia di battersi, per il “ bene comune “ ,pur confortati da queste nobili premesse ,l’impresa non è stata né facile e ne agevole. L’impresa non è stata ne facile e ne agevole in quanto non solo dovevamo lavorare contro il tempo, ma anche paradossalmente contro i corvi che remavano contro. Occorreva un miracolo. E’ miracolo è stato. In solo diciotto giorni lavorativi siamo riusciti in un impresa, quella di installare il fotovoltaico sul tetto dell’impianto comunale polisportivo del Capocasale di Bari ,gestito dalla UISP e poter tirare finalmente un sospiro di sollievo e tacitare il nostro stato d’ansia, quando abbiamo visto le squadre dell’Enel arrivare a San Girolamo nel penultimo giorno utile lavorativo, collegare il fotovoltaico alla rete e al GSE e così operando ci hanno messo nelle condizioni irripetibili, di poter godere dei benefici legati al 4 conto energia che scadevano il prossimo 31 dicembre. Gli impianti installati sono particolarmente innovativi perché sfruttano una tecnologia di ultima generazione e sono dotati di un sistema di telecontrollo. Per l'impianto abbiamo in effetti acceso un mutuo di 106.000,00 con il credito sportivo . E' un investimento che facciamo a lungo periodo, grazie anche al rinnovo decennale della gestione del Centro, accordatoci dal Comune . Ma non ci siamo fermati qui: grazie alla realizzazione di quest’opera la Tennis Tecnica a cui sono stati affidati i lavori del fotovoltaico è anche vincolata a sue spese a dover ristrutturare il campo di pallacanestro e pallavolo. Quello avviato nel giro di un anno e mezzo è un percorso che il Comune, l’assessorato allo sport, non solo apprezza, ma sostiene vivamente, anche perché è la dimostrazione che si possono realizzare progetti di cui beneficia tutta la collettività, non solo col denaro pubblico, ma anche con l'autofinanziamento. Con una gestione “ DAVVERO ESEMPLARE “ condotta in gran parte dal Presidente e da responsabile amministrativo Michele D’Alonzo, con spirito di servizio ed in un quadro di altissimo e nobilissimo volontariato siamo riusciti lavorando duro, quotidianamente e tutti i giorni che Dio comanda in un miracolo : quello di rivoltare come un calzino e cambiare il volto dell’impianto polivalente del quartiere San Girolamo affidando a delle foto il percorso di questa fatica, perché di fatica si trattava e si tratta ! Lo slogan che mi sento di lanciare ad altri gruppi e associazioni di cittadini è perciò 'fate come qua'. Bisogna davvero far tesoro di questa esperienza che ha ridato alla collettività e ad un quartiere difficile di Bari come quello di “ San Girolamo “ un luogo importante che era nel degrado più assoluto. Siamo all’inizio di una avventura non facile, ma molto importante per il territorio. Nonostante il momento economico e le difficoltà siamo riusciti nell’intento di vincere questa sfida, guadagnandoci sul campo la stima, l’ammirazione piena incondizionata dei cittadini, delle società sportive e dei loro dirigenti. Non è poco se si considera che D’ORA IN POI L’ENERGIA ALL’IMPIANTO SPORTVO POLIVALENTE SARA’ VERDE ! confermando la grande sensibilità della UISP verso la promozione e la diffusione delle energie sostenibili. Per questo importante traguardo che abbiamo tagliato sento la necessità di ringraziare la l’Assessore allo Sport del Comune Elio Sannicandro, l’ingegnere Pierino Profeta, l’impresa Tennis Tecnica, i geometri Gianluca Muzj, Graziano De Pinto, l’Enel e infine gli uffici dell’Assessorato ai lavori Pubblici.

 DELIBERA CONVOCAZIONE CONGRESSO TERRITORIALE UISP BARI 6 FEBBRAIO 2013 HOTEL RONDO'
COMITATO TERRITORIALE UISP BARI
DELIBERA CONSIGLIO TERRITORIALE
OGGETTO: UISP – CONGRESSO TERRITORIALE BARI ORDINARIO 2013

L’anno 2012 addì 26 del mese di Luglio alle ore 17,30 in seconda convocazione a Bari presso Comitato territoriale Uisp di Bari , convocato nelle forme previste dallo Statuto e dal Regolamento Uisp, a seguito convocazione del Presidente, si è riunito il Consiglio Territoriale della Uisp di Bari.

COMPONENTI PRESENTI Elio Di Summa X
Irno Consalvo A. X
Binetti Olimpia X
Iacovelli Vito X
Alessandro OrfanuX
Moretti Leonardo X
Carlà Michele X
Potenza Lorenzo X
Tavarilli Domenico X
La Sorsa Michele X
Fanelli Nicola X
Barletta Rocco X
Di Summa Antonio X
Ladisa Nicola X
Lopedote Lorenzo X
Assume la Presidenza Michele Carlà Segretario verbalizzante Rocco Barletta
La riunione è valida e atta a deliberare

Verificato

•che lo Statuto Uisp approvato dal XVI Congresso Nazionale all’art. 11 punto 1 prevede che il Congresso Nazionale è il massimo organo di indirizzo politico e programmatico dell’Associazione. I Congressi Regionali e Territoriali rappresentano le linee programmatiche ed operative del bacino di competenza. Essi sono convocati ordinariamente ogni quattro anni, entro il 30 del mese di giugno.
•che, altresì, lo Statuto Uisp all’art. 28 comma 1 prevede che il prossimo Congresso Nazionale elettivo avrà luogo entro il 30 giugno 2013;

Preso atto

•Che il Consiglio Nazionale UISP in data 23 giugno 2012, preso atto della delibera di Direzione Nazionale n°06/2012 assunta in data 20 giugno, con voto unanime ha indetto il XVII Congresso Nazionale Ordinario 2013 per il 12/14 aprile 2013 e approvato le norme e modalità di svolgimento dello stesso a tutti i livelli.
•Che il Consiglio Regionale UISP in data 13 luglio 2012, preso atto della delibera di Consiglio Nazionale ha indetto il Congresso Regionale Puglia per il 9 marzo 2013 e approvato le specifiche modalità di svolgimento.

DELIBERA

1)di indire il Congresso Territoriale di Bari per il giorno 6 febbraio 2013 secondo quanto contenuto nell’Allegato “A” che forma parte integrante e sostanziale della presente delibera, secondo le modalità stabilite dalla delibera di Indizione del XVII Congresso Nazionale assunta dal Consiglio Nazionale il 23 giugno 2012 e le modalità stabilite dalla delibera di convocazione del Congresso Regionale assunta dal Consiglio Regionale in data 13 luglio 2012 ;

2)di dare mandato alla Direzione Territoriale di assumere decisioni in merito al luogo di svolgimento del Congresso.


La proposta messa ai voti viene approvata all’unanimità

Il Segretario verbalizzante
Rocco Barletta Il Presidente dell'Asemblea
Michele Carlà



Allegato A - Delibera di CONSIGLIO TERRITORIALE del 19 luglio2012


UISP - CONGRESSO TERRITORIALE BARI ORDINARIO 2013


1 – DATA: 6 febbraio 2013 ORARIO 1^ convocazione 16.30 2^ convocazione 17.30

2 – LUOGO: HOTEL RONDO'

3 – COMMISSIONE VERIFICA POTERI:

Effettivo : Vincenzo Centoducati
Effettivo : Giuseppe Campanale
Effettivo : Di Summa Antonio
Supplente : Albanese Cosima
Supplente : Potenza Lorenzo
Supplente : Lanera Paolo

4 – SEDE COMMISSIONE VERIFICA POTERI PER PRESENTAZIONE LISTE
Uisp – Via M. Amoruso n. 2 Cap. 70124 Tel. 080-5615657 Fax. 080.5042961 e-mail: bari@uisp.it

5 – NUMERO COMPONENTI FUTURO CONSIGLIO TERRITORIALE: 21

6 – RAPPORTO DELEGATI/ TESSERATI 1/ 300 o frazione superiore a 151 associati.

7 – PROGRAMMA DEI LAVORI
• Insediamento Commissione Verifica Poteri presso sede svolgimento Congresso;
• Accredito delegati;
• Apertura lavori e nomina Presidenza e Segretario;
• Saluto invitati;
• Comunicazione Commissione Verifica Poteri;
• Nomina scrutatori;
• Indicazione orario limite accredito delegati effettivi e orario limite accredito delegati supplenti;
• Nel caso non siano state presentate liste di candidati, nomina Commissione elettorale per predisporre la proposta di Consiglio da presentare all’approvazione da parte del Congresso;
• Intervento del Presidente uscente;
• Nomina eventuali commissioni;
• Dibattito;
• Votazione di eventuali mozioni/documenti/modifiche statutarie;
• elezione del Consiglio Direttivo;
• elezione delegati al Congresso Regionale;
• proclamazione degli eletti e termine lavori.

Al termine del Congresso il Consiglio Territoriale neoeletto si riunirà per l’elezione del Presidente Territoriale.


LO SCHEMA DI RIPARTO DELEGATI SPETTANTI ALL’ASSEMBLEA DEI SOCI INDIVIDUALI E AI SOCI COLLETTIVI SARA’ INVIATO A SEGUITO COMUNICAZIONE DEL RESPONSABILE NAZIONALE ORGANIZZAZIONE (IN ACCORDO CON IL RESPONSABILE NAZIONALE TESSERAMENTO) DEI DATI UFFICIALI DI TESSERAMENTO.


La proposta messa ai voti viene approvata All’unanimità.



Il Segretario verbalizzante Il Presidente
Rocco Barletta Michele Carlà


 APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO DI GINNASTICA DOLCE
L'esercizio fisico è uno degli strumenti più efficaci per mantenersi in buona salute e conservare il proprio equilibrio anche in età avanzata. La sedentarietà, da un punto di vista motorio, favorisce la comparsa di vari dolori articolari, aggrava la situazione della schiena, porta ad un affievolimento del tono muscolare, evidenzia la difficoltà a compiere tutte quelle azioni che prima si facevano senza alcun problema.La Ginnastica Dolce Espressiva, attività di prevenzione, mantenimento e cura del proprio benessere, mira a raggiungere i seguenti obiettivi:

•Ritrovare equilibrio e ritmi salutari nel quotidiano: scioltezza e agilità di movimento, equilibrio,coordinazione.
•Ottimizzare il portamento per prevenire o alleviare dolori e disfunzioni. reumatismi, artriti, artrosi cervicali , lombari o articolari, osteoporosi, eccetera.
•Migliorare il tono muscolare a sostegno delle articolazioni
•Seguire il principio della piacevolezza, restituendo quella gioia di vivere e quella vitalità che si stavano perdendo...con l’espressione corporea; la Respirazione e il Rilassamento guidati.
•Socializzare e divertirsi con gioco, ritmo, musica, incontri
•CORSI SETTIMANALI
I corsi si svolgono da Ottobre a Maggio due volte a settimana , presso palestre e spazi adeguati presenti nel territorio comunale.



I LUOGHI DEL BENESSERE
•asd archè-S - Via Davanzati
•Palestra Parr. S. Rocco - Via Putignani
•PalestraPalamartino - Via Napoli
•CircoloUisp - Palese
I Corsi sono condotti da operatori Uisperlagrandetà
PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI RIVOLGERSI ALLA A.S.D. ARCHE'-S 080.5233124 - 333.7668995

 UN GRIDO DI DOLORE
Ricevo e rilancio IL GRIDO DI DOLORE che Olimpia,referente deglla Lega Anziani UISPERLAGRANDETA' del Comitato di Bari, mi ha fatto pervenire e che dovrebbe far riflettere chi di dovere.............
Caro Elio
ma in quali acque ... sta ann
aspando lo sport sociale? Ma dov'è l'etica?Accordi violati e tariffe che fluttuano al rialzo e ancora peggio ricattatorie (60€a ora).

La tolleranza e la mediazione scambiata per debolezza e bisogno.Mi sgomentano l'arroganza e la prepotenza di chi ritiene proprio un"patrimonio", che è un bene comune.Credimi sono davvero sconcertata e scoraggiata ...... in un momento non facile, in cui sono necessarie energie, dedizione, pazienza, cooperazione, solidarietà, per non vedere annegare lo SPORT e in particolare naufragare inesorabilmentel'attività motoria di prevenzione e promozione salute per una fascia tanto fragile e in questo momento storico così tartassata: gli anziani, i pensionati. Un caro saluto
Olimpia
 DRITTI ALLA META : A BARI PRONTI,PARTENZA E VIA APPRODA ALL'OASI DEL PARCO NATURALE DI LAMA BALICE
Dritti alla meta. Gli ostacoli da superare non hanno fermato il comitato Uisp di Bari : senza poter contare sul servizio di trasporto scolastico del Comune di Bari, ancora una volta, o meglio per l’ennesima volta, pur navigando in tempi difficili, abbiamo dovuto mettere una mano sul cuore e l’altra sul portafoglio ed affittare ben otto pullman , pagare anche per le visite guidate…. ma alla fine per 340 bambini di sedici classi delle scuole del Circolo didattico Don Milani e Bonghi dei quartieri di San Pio e San Paolo di Bari è stata una festa grande, grandissima! Gli alunni con la collaborazione preziosa dei loro insegnanti, hanno visitato, giocato e fatti esercizi fisici, passando una splendida giornata NON all’interno di una palestra….dove peraltro per un anno si è articolato il progetto, ma nella cornice spettacolare, naturale ed esaltante dell’oasi del parco naturale Lama Balice, nell’ambito del progetto “Pronti, Partenza, Via! “promosso da Save The Children e finanziato da Kraft Foods Foundation. Una scelta portata avanti con tenacia dal responsabile del progetto Vito Iacovelli, che si è potuta realizzare anche grazie alla preziosa collaborazione del Comitato di Bari, che con in testa il suo Presidente, il vice Nicola Fanelli, il responsabile del tesseramento Rocco Barletta, sono scesi in campo con uomini e mezzi perché questa festa si potesse realizzare in una corniche naturale che definire spettacolare ed esaltante è dire poco. La lunga attesa non ha scalfito la convinzione che l’area scelta sia stata quella giusta. Lo scenario da sempre contraddistinto da un’immagine di “non-luogo”: ha finito per contagiare tutti e tutti sono tornati alla fine di questa giornata a casa con il sorriso sulle labbra e con una parola che ha ripagato i nostri sforzi, detta in maniera corale, spontanea da tutti i bambini : GRAZIE !

 GRAZIE, GRAZIE E ANCORA GRAZIE DI CUORE
Una grande indimenticabile VIVICITTA e non solo, e’ quella che ha vissuto Bari, con la sua XXIX^ edizione .Ha sorpreso e commosso perfino il Comitato UISP di Bari, che non e’ di certo nuovo a questi grandi eventi di consenso, ma davvero, una così imponente attestazione di stima e i tanti ringraziamenti che il Presidente e la Uisp hanno ricevuto al termine dell’evento e le tantissime strette di mani i messaggi lasciati su facebook sul blog “ Salviamo la Vivicitta’ di Bari “ e non solo, hanno voluto testimoniare il loro grande apprezzamento per una organizzazione che dire e’ stata perfetta e’ dire poco . E ‘ stata una grande festa. Se e’ vero che piccole storie possono sostenere grandi significati, la citta’ di Bari, ha scritto grazie alla Vivicitta’ un’importante pagina di impegno civile e sociale. E’ questa la città che la UISP vuole ringraziare . Come sempre, abbiamo messo in campo la nostra passione, il nostro impegno civile e soprattutto il nostro grande cuore. Un grande impegno a volte estremamente oneroso che i baresi hanno ancora una volta ampiamente ripagato . Siamo pero consapevoli che da soli non ce l’avremmo mai fatta. Per questo il nostro ringraziamento va soprattutto prima di tutto ad una parte del grande popolo dei RUNNERS che in maniera convinta solidale e concreta si e’ stretta con slancio, affetto intorno a noi, e a cui va il grande merito di aver voluto fortissimamente salvare la XXIX^ edizione di Vivicitta’. Non solo l’hanno salvata, ma hanno anche gridato, invocato che VIVICITTA’ non può e non deve morire. Questo merito, lasciatemelo dire appartiene e va condiviso anche con gli oltre 100 volontari del servizio d’ordine messi in campo, alle forze dell’ordine, con in testa il corpo di Polizia Urbana coordinati in maniera impeccabile dal capitano Mimmo Colella, la Polizia di Stato, i Carabinieri, l’Amiu Bari, le Associazione di Bari dei Carabinieri e dei Bersaglieri, l’Unione Nazionale Veterani Dello Sport, i medici coordinati dal nostro angelo custode, Alfredo Scardicchio, per non parlare dell’efficiente servizio div sorveglianza sanitaria, con ben 6 ambulanze, una tenda attrezzata e un’automedica, dell’associazione Nuovi Orizzonti di Sostegno Sociale, e infine la preziosa collaborazione degli organi d’informazione. Quella appena conclusa è stata la mia ultima VIVICITTA’ che ho avuto il piacere e l’onore di organizzare, altri avranno il compito non facile di raccogliere il testimone e farlo continuare a correre…a patto che una parte del movimento sportivo cresca e non condizioni la propria partecipazione ad eventi così difficili ed onerosi economicamente da organizzare in una città metropolitana con i servizi di sicurezza e la qualità che si debbono garantire ed ottemperare a norma di legge e che molti, troppi, vuoi per ignoranza o vuoi anche per contenere i costi dell’evento non ottemperano quando organizzano una gara , se non si abbia in contropartita un sontuoso pacco gara. Infine, lasciatemelo dire,poco importera’ a qualcuno se anche ieri il ricavato delle iscrizioni €. 6.155,00 detratta della somma che dovremo devolvere in solidarietà per il progetto “ Sport & Dignity “ attività per bambini e bambine all’interno dei campi profughi Palestinesi in Libano non riusciranno a coprire tutte le spese. Ma l’importante è che questo successo non è solo nostro e anche soprattutto vostro vi appartiene, ed in generale appartiene a tutta la societa’ Civile. Come Uisp in ultima analisi voglio dire a tutti coloro che hanno creduto, partecipato e ci hanno costantemente sostenuto un caloroso, sentito GRAZIE DI CUORE ! “
 PER FARE QUALCOSA DI CONCRETO E DI UTILE DOBBIAMO ESSERE IN TANTI,TENUTO CONTO DELLE SPESE
Caro Piepoli,cari amici del blog come ho avuto modo di leggere sul blog " SALVIAMO IL VIVICITTA' DI BARI " la tua è una bella idea, attento però che un bel proverbio recita che " Le nozze non si fanno con i fichi secchi " altrimenti non solo non avremmo sollevato tutto sto casino, atteso che abbiamo chiuso le ultime edizioni di Vivicittà con un pesante passivo. Detto ciò per tua opportuna conoscenza ti informo che con le tue " SOLE 5 EURO " per avere SOLO IL PETTORALE, SENZA IL BENEDETTISSIMO PACCO GARA, VIVICITTA conferma la sua vocazione solidaristica,infatti come ho avuto già modo di dire in conferenza stampa 1 EURO per ogni partecipante sarà devoluto per una raccolta fondi che la UISP Nazionale ha lanciato per il progetto " SPORT & DIGNITY " attività per bambini e bambine all'interno dei campi profughi palestinesi in Libano. Ma noi a Bari faremo anche qualcosa in più, ti informo che accogliendo la tua idea,delle misere 4 EURO RIMANENTI tolte tutte le SPESE VIVE, DOVEROSAMENTE DOCUMENTATE tutto il restante ricavato lo devolveremo alla cara famiglia di " FRANCO GRANATA ". Il resto non dipende nè da me e ne tantomeno da te ma da quanta gente si iscriverà ................
 DISPOSITIVO GARA VIVICITTA' MEMORIAL FRANCO GRANATA
XXIX^ EDIZIONE VIVICITTA’
REGOLAMENTO
Bari, 15 Aprile Ore 10,30
MEMORIAL
“ FRANCO GRANATA "

Art. 1
L'UISP, la lega nazionale atletica leggera organizzano, in collaborazione con la FIDAL, e il patrocinio della Regione Puglia, Provincia e Comune di Bari una manifestazione podistica a carattere agonistico di Km. 12e a carattere non competitivo sulla distanza massima di Km. 4.

Art. 2
La gara si svolgerà a Bari il 15 Aprile 2012, il raduno è fissato alle ore 9,00 nei pressi di V.le Einuadi, ingresso al Parco 2 Giugno,la partenza sarà data alle ore 10,30 esatte. Il tempo massimo è fissato in 120 minuti.

Art. 3
La quota di iscrizione è di 5 euro . Per le società le iscrizioni dovranno pervenire via fax al n. 080-5042961 e/o all’indirizzo e mail : bari@uisp.it o presso l'UISP solo per iscritto, su carta intestata della Società, firmata dal presidente attestante che tutti gli atleti sono in regola con la visita medica entro e non oltre le 18.00 del 14 Aprile.

Art. 4
Le iscrizioni della gara sia della gara competitiva e non si ricevono, accompagnate dalla tassa individuale, di 5 euro, presso il Comitato Uisp di Bari in Via Mauro Amoruso n. 2

Art. 5
A ciascun partecipante, della gara agonistica all'atto dell'iscrizione non sarà consegnato nessun pacco gara, ma soltanto ed esclusivamente il pettorale di gara.

Art. 6
Ciascun partecipante, avrà garantita l’assistenza sanitaria ed il ristoro di fine manifestazione.

Art. 7
Alla manifestazione agonistica possono prendere parte i tesserati, uomini e donne, della FIDAL e dell'UISP, di altri Enti di Promozione sportiva , purchè in regola con le norme di tutela sanitaria agonistica. Per gli iscritti della non competitiva è prevista una presa di assunzione di responsabilità e liberatoria per il comitato organizzatore a tutela dell'integrità fisica del partecipante.

Art. 8
A conclusione della corsa italiana e di quelle che si svolgono all'esterno, verrà compilata una classifica unica a tempi integrati, distinta in maschile e femminile. Allo scopo di permettere una perfetta integrazione dei tempi, a ciascun percorso verrà assegnato un handicap (positivo o negativo) in relazione al profilo altimetrico.

Art. 9
L'età minima di partecipazione alla gara agonistica è quella della categoria Allievi/e (1996 e precedenti).La gara si disputerà con qualsiasi condizione atmosferica.

Art. 10
I concorrenti dovranno compilare in ogni suo punto sia il pettorale di gara che la scheda di iscrizione. Tra tutti gli iscritti alla manifestazione che taglieranno il traguardo e successivamente depositeranno il talloncino di controllo del pettorale stesso negli appositi contenitori parteciperanno al sorteggio del “ Super premio “ Una fantastica crociera su una delle magnifiche delle della MSC Crociere “

Art. 11
Il comitato organizzatore nazionale e i comitati locali declinano ogni responsabilità per danni subiti da cose o persone prima e dopo la responsabilità manifestazione.

Art. 12
Il comitato organizzatore si riserva di poter variare il presente regolamento, per causa di forza maggiore e per motivi che ritiene indispensabili per la migliore riuscita della gara. Tali variazioni, saranno comunicate tempestivamente ai concorrenti.

Art. 13
Tutti gli iscritti a Vivicittà con l'atto dell'iscrizione dichiarano di concedere al comitato organizzatore, senza alcun compenso a proprio favore, il diritto di utilizzare le foto, i filmati ecc. ripresi durante la manifestazione, per fini promozionali e/o pubblicitari e autorizzano l'UISP al trattamento dei dati personali in conformità con il D.Lgs. 196/2003.

Art. 14
Le classifiche saranno pubblicate sia sul sito ufficiale della FIDAL PUGLIA che di quello della UISP DI BARI ( www.uispbari.it ) ed inoltre sarà pubblicata dalla Gazzetta Del Mezzogiorno edizione nazionale ,nella giornata di lunedì 4 Aprile.

Art. 15
La manifestazione è aperta ad atleti tesserati al C.I.P. – Comitato Italiano Paraolimpico in possesso di HanBike, per i quali sarà stilata apposita classifica e con premi

Art. 16
Per la gara agonistica di Km 12 saranno premiati i primi cinque classificati della categoria assoluti uomini e donne. I primi cinque classificati di ogni categoria FIDAL e UISP amatori senior e master maschile e femminile. Premi alle società in base a punteggio conseguiti dagli atleti giunti al traguardo. La premiazione degli assoluti maschile e femminile avrà luogo subito dopo la gara. Mentre la premiazione degli amatori avrà luogo nel corso della cerimonia del premio annuale “ Lo sport dei cittadini “ .

Art. 17
Eventuali reclami dovranno essere presentati in forma scritta e secondo le modalità previste da regolamento entro e non oltre 48 ore dalla pubblicazione della classifica ufficiale.

Art. 18
Per quanto non previsto, vale il regolamento FIDAL e UISP
 NOI NON MOLLIAMO GRAZIE ALLA SOLIDARIETA' DELLA RETE VIVICITTA' DI BARI NON MUORE
A nome mio, di tutta la UISP, e di tutti la squadra che opera ogni anno con passione per organizzare quella che possiamo definire la " NOSTRA E VOSTRA VIVICITTA' " vi porgiamo i nostri più sentiti ringraziamenti per l'affetto e la solidarietà che avete dimostrato. Mutuando una famosissima frase di uno splendido film " AL MIO SEGNALE SCATENATE L'INFERNO " eccome che l’ avete scatenato ! Non solo avete scatenato l'inferno, ma avete fatto anche qual cosa in più, avete inondato la rete di messaggi non solo di solidarietà, ma quel che più conta avete inviato un messaggio forte, significativo alla nostra classe politica. " UNA CLASSE POLITICA - che come afferma giustamente Renato Lorusso da Altamura - CHE LASCIA MORIRE VIVICITTA',UN EVENTO CHE COINVOLGE MIGLIAIA E MIGLIAIA DI PARTECIPANTI, O E' MIOPE,OPPURE E' LONTANA DAI BISOGNI DELLA GENTE " tanto più che a fronte dei milioni di euro che si spendono per il teatro, la musica, la cultura, noi sportivi siamo stati abituati da sempre non solo a dover vivere o meglio a sopravvivere con poche migliaia di euro, ma abbiamo anche il pudore di dover chiedere contributi, specialmente quando siamo consapevoli che si chiedono in un momento in cui il Paese sta vivendo una crisi spaventosa e ci sono nostri cittadini che in preda alla più totale disperazione arrivano a darsi fuoco. Ma non è tollerabile che da un lato si spendano milioni di euro in in altri settori e in sfregio si destinano allo sport nella nostra Regione Puglia ,poche migliaia di euro, malgrado la somma di funzioni che lo sport pulito svolge nella società : prevenzione alla salute, al disagio minorile, alla formazione, all’emarginazione . Noi della UISP siamo stanchi di dare molto e di essere trattati con sufficienza, in qualche caso sopportati o peggio ancora considerati come rompicoglioni. Ma a quanto pare non siamo soli siamo in COMPAGNIA DI TUTTI VOI e proprio per il rispetto che vi portiamo, abbiamo deciso rischiando di accogliere le vostre istanze tese a non faro morire la VIVICITTA’ DI BARI, perché se è vero che come recitava lo slogan “ IL CINEMA E’ VITA “ del festival cinematografico tenutosi a Bari in questi giorni costato alla comunità pugliese UN MILIONE E TRECENTOMILA EURO e altrettanto vero il nostro slogan “ LO SPORT E’ GIOIA DI VIVERE “ signor Presidente della Regione Puglia NICKI VENDOLA .Per queste motivazioni Domenica 15 Aprile Signor Presidente, Assessore allo Sport della Regione Puglia domenica 15 aprile correremo con la gioia nel cuore e un nastrino di lutto al braccio, perché in Puglia lo sport non può e non deve essere figlio di un dio minore !
 VIVICITTA' NON PUO' NON DEVE MORIRE ! Un movimento spontaneo e di massa esprime solidarietà alla nostra VIVICITTA'
Tra i tanti, tantissimi messaggi di solidarietà pubblichiamo qui di seguito uno tra i più significativi a firma di ANTONIO PICCININNO " Cari Amici Podisti e non solo, è il momento di passare dalle parole ai fatti, ma soprattutto di dimostrare a Noi stessi e chi ci rema contro che siamo vivi e meritiamo rispetto, sotto ogni forma di civiltà.

Oramai, ogni giorno continuiamo ad assistere “inermi” ai sorprusi di una classe politica (a tutti i livelli) che si fa sberleffo di Noi, lontana anni luce dalle nostre esigenze quotidiane, cercando di mettere “pezze” che non reggono più e che servono solo ed esclusivamente a difendere i loro interessi, la loro classe e la loro casta.



Io, ma presumo anche Voi che mi leggete, sono “stanco” di assistere a tale scempio!

Dobbiamo cercare di scendere in campo quando abbiamo l'oppurtunità di farlo, senza demandare a nessuno.

Abbiamo fin troppo delegato agli altri le nostre responsabilità e questi sono inevitabilmente i risultati.



Dopo averci fatto perdere ogni dignità con la BARI calcio (senza entrare più di tanto nel caso sportivo e giuridico), giocando sulle nostre passioni e sui nostri portafogli, ora dopo 28 anni siamo costretti a rinunciare a uno dei pochi eventi che riuniscono la Città in modo integrale (donne, uomini e bambini), prima che la Primavera prenda il sopravvento e cominci la Kermesse del maggio barese con tutte le sue festività, ivi compresa quella di San Nicola (il Santo più conosciuto al Mondo).



Alla luce di quanto emerso, il mio INVITO è quello di riprenderci quello ci vogliono togliere. Non rinunciamo, per cortesia, alla Nostra VIVICITTA’, significherebbe perdere un’altra fetta di LIBERTA’, già compromessa con il LAVORO precario, con la SCUOLA e l'ISTRUZIONE (non più un diritto, ma solo un obbligo di frequentarla a nostre spese per sostenere il costo pubblico, in modo tale da poter mantenere almeno l'occupazione dei docenti e del personale AmministrativioTecnicoAusiliare), con la SANITA’ (che Dio ci aiuti se ci capita un guaio serio).



Noi SPORTIVI non abbiamo bisogno del pacco gara, di un pettorale e di uno sponsor che determini il successo di un EVENTO. A noi basta solo un paio di scarpe da ginnastica, la passione per correre e l’aggregazione di tante persone che hanno il desiderio di vivere, in una giornata domenicale, la città in un modo diverso rispetto alla quotidianità.



Parlare da anni di CITTA’ METROPOLITANA, con slogan BA2015 (tappezzando tutta la città) e perdere il VIVICITTA’ nel 2012, e come rinunciare di colpo alla fermata “obbligatoria” della “Freccia Alta Velocità” nella tratta ferroviaria Lecce - Roma. La prima fermata da Lecce, diventerebbe di colpo Barletta! Con tutto rispetto per Barletta, ma mi pare che BARI meriti sicuramente più Attenzione, in quanto capoluogo di Regione.

MEDITATE AMICI ……………………R 30; ne và del nostro futuro e quello dei nostri figli.



DOMENICA 15 APRILE, ritroviamoci tutti alla partenza al solito orario e percorriamo i 3 ponti, chi camminando, chi correndo, chi come vorrà, ma cerchiamo di ESSERCI. Solo in questo modo avremo dimostrato di ESSERI VIVI e la VITA non te la può togliere nessuno, se non il Nostro Altissimo Signore (per chi è cristiano ed è almeno credente)!
Antonio Piccininno
 GRAZIE DI CUORE PER LA SOLIDARIETA' CHE CI GIUNGE DA OGNI PARTE E LUOGO DELLA PUGLIA E ANCHE DA FUORI REGIONE
Che dirvi siete impagabili, aver avuto in questo momento non facile, il vostro sincero conforto e la vostra solidarietà mi rasserena un poco e rende meno amara questa sconfitta. Perchè di sconfitta si tratta. GRAZIE DI CUORE ALLA UISP DI TARANTO, AD ALFONSO MARRESE DIRIGENTE REGIONE PUGLIA, ALE SOCIETA' E TANTISSIMI RUNNERS,DIRIGENTI,SEMPLICI CITTADINI , CHE HANNO VOLUTO DARE LA LORO PIENA CONVINTA SOLIDARIETA', CONGIUNTA ALLA LORO INDIGNAZIONE !
Tra i tanti messaggi che ci giungono qui di seguito pubblichiamo i più significativi :
" Caro Elio, hai tutta la solidarietà dell'Uisp Comitato di Taranto. Il Vivicittà di Bari, che hai costruito negli anni mattone su mattone, con impegno e sacrificio incontestabile, facendone un evento straordinario per tutta la Puglia, e non solo, meritava sicuramente un sostegno ed una considerazione speciale. Tornando da una riunione a Firenze, lasciatomi alle spalle la Stazione Ferroviaria, alle 6 del mattino, in Largo Ciaia a Bari, nell'attesa dell'autobus per Taranto, non credevo quasi ai miei occhi nel vedere decine e decine di podisti, uomini e donne, percorrere viale Unità d'Italia per allenarsi. Ho riconosciuto in loro una piccolissima parte di quelle migliaia che hanno apprezzato ed amato negli anni la qualità e l'impegno instancabile da te profuso, rendendo alla città di Bari un gioiello dal nome Vivicittà, riconosciuto ovunque come tale. L'affetto e la stima che migliaia di persone ti rivolgono costituiscono la tua statura come uomo. Per quanto è in nostro potere fare, come Uisp di Taranto, ci teniamo a farti sapere la nostra disponibilità ad affiancarti e sostenerti nelle tue decisioni. Con affetto. " Da Andria ci scrivono "dal 2003 sempre presente alla VIVICITTà con piacere passione e sodisfazione, era ed è per me la gara che più rappresenta la passione per questo sport. Complimenti a lei per il lavoro svolto, per aver contribuito all'innamoramento per la corsa, e per la forza che troverà per impegnarsi ancora per questa manifestazione!
Con stima a nome dell'asd ANDRIA RUNS
VOGLIAMO la VIVICITTA' !!!
ed ancora Nicola di Fido scrive
"Sempre nella mia bacheca un amico scrive "ciao elio stamattina ho letto epolis bari e in prima paggina cera l'articolo di vivicitta' presumo nn si farra' mie venuto un colpo al cuore "
infine tra i tanti,tantissimi messaggi pubblichiamo "Cmq in italia e soprattutto a bari non si è mai sentito il vero SPORT . Quando nasce una manifestazione nessuno ti aiuta , Quando la stessa finalmente prende "piede" e allora i " parassiti " sono pronti ad assalirti
UNO SCHIFO !
 La gelata del progetto " La Primavera dello sport e della Solidarietà " amato e vissuto da migliaia e migliaia di cittadini
Carissimi amici, abbiamo fatto di tutto l'impossibile per non arrenderci e realizzare il progetto " La Primavera Dello Sport e della Solidarietà "ma nonostante aver buttato come sempre con spirito di servizio il cuore oltre l'ostacolo non ce l'abbiamo fatta. In queste ore ci giungono tante, tantissime attestazioni di stima e di attaccamento e allo stesso tempo anche di disorientamento nell'apprendere la notizia che quest'anno la città di Bari, sarà assente sul palcoscenico Nazionale.State dimostrando protestando con le Istituzioni in maniera tangibile il riscontro di quello che di buono abbiamo fatto e creato intorno a VIVICITTA' in questi 28 anni.Per onestà intelettuale ci corre l'obbligo informarvi che in tutti questi anni,ed anche quest'anno il Comune di Bari, era disposto a fare la sua parte sia pure in maniera ridotta per la grave crisi che sta attraversando il Paese.Le responsabilità gravi,gravissime vanno riscontrate altrove e noi le denunceremo la settimana dopo Pasqua, in una prossima conferenza stampa, per spiegare a migliaia.migliaia di cittadini, ai papà,ai bambini artefici di " VIVICITTA' " " CORRI CON PAPA' e " BICINCITTA' e all'intera città di Bari i motivi della GELATA di quest'anno della " PRIMAVERA DELLO SPORT E DELLA SOLIDARIETA' " augurandoci che sia solo una GELATA E NON LA SUA MORTE !
 VIVICITTA' 2012 la mia ultima sfida
Come ogni anno avevo chiesto al mio amico e Presidente dell’Unione Nazionale Veterani dello sport “ sezione di Bari, Franco Castellano di fare un saluto per il magazine di Vivicittà in maniera encomiabile riporto qui di seguito il suo intervento “ Un cantiere sempre aperto, affidato ad appassionati in lavoro per 360 giorni. Una vera squadra forte, ricca di risorse umane. Un lavoro in progress, continuo, sempre adeguato ai tempi. Affinità e diversità devono rendere - sempre e comunque - condivisibile il tutto. Quindi un cantiere che fa squadra. Di conseguenza mai individualista e egoistico. Ruoli e responsabilità per meglio gestire il progetto annuale. Forse meglio dire di un orchestra, pronta al grande appuntamento con i suoi spartiti. Certo, la <Primavera dello Sport e della Solidarietà>. Sulle onde del jazz di altre note largo ai protagonisti. Vivicittà, Bicincittà. Una miriade di gente di sport in movimento, una folla in cui credere, una folla che diverte e si diverte, consapevolezza di una vita concreta nella solidarietà richiesta senza forzature. Mai dimenticare il ringraziamento - amici in corsa, e non - a quella squadra, a quell'orchestra capace di giornate indimenticabili nei sorrisi degli eventi. Capire per essere capiti. Nelle iniziative a cui in tanti, o pochi, siamo abituati correndo verso il trentennale, sempre aspettando coscientemente il percorso migliorativo a cui tendiamo. Da anni noi dell'Unione Nazionale Veterani dello Sport siamo entrati, con orgoglio, in quella squadra, meglio in quella orchestra, capace di suonare le magnifiche note dello sport, arricchite dal benessere della beneficenza e della solidarietà che fanno <Primavera>. E che sia vera primavera dello Sport! “
Stavolta l’amico Franco Castellano mi ha risparmiato lo sforzo di trovare le parole per spiegare cosa vuole dire organizzare eventi come quelli promossi dalla Uisp. Neppure io sarei riuscito a sintetizzare così efficacemente quella miscela di sport, valori e passione che è la Primavera dello sport e della solidarietà. Se avessi scritto io quelle parole, qualcuno avrebbe potuto pensare al tentativo di celebrare me stesso e la mia impagabile squadra, fatta di persone semplici e nello stesso tempo uniche. Il presidente della sezione barese dei Veterani dello sport, manifestando in quel modo l’orgoglio di appartenere da anni alla nostra “orchestra” ,ci ha fatto venire i brividi e ci ha trasmesso quell’energia indispensabile per scalare quella che mai come quest’anno ci è sembrata una montagna invalicabile. Non nascondo che a un certo punto, avevo pensato di cancellare tutto il trittico della Primavera della solidarietà. Già negli ultimi anni siamo riusciti nell’impresa di fare, come si suole dire, le nozze con i fichi secchi. Ma lìaccentuarsi della crisi, ha quasi azzerato le risorse a nostra disposizione. Stavamo per rinunciare a tutto, ma alla fine, abbiamo deciso che almeno Vivicittà debba sopravvivere. E’ la mia ultima sfida, forse quella più difficile, al culmine del mio lungo mandato da presidente provinciale della Uisp di Bari. Non volevo chiudere con una resa, non sarebbe stato un buon segnale per chi verrà dopo di me e lo avvertivo come un tradimento nei confronti della persone che mi sono state accanto in tutto questo lunghissimo viaggio. E poi, gettare la spugna, non avrebbe reso onore ad un altro cavaliere solitario dello sport, l’indimenticabile Franco Granata, che due ore prima di lasciarci mi aveva espresso come un fratello la sua frustrazione da organizzatore e nello stesso tempo aveva manifestato tutta la sua stima e ammirazione nei mie confronti. Da lassù, vedendo tanta gente correre come piaceva a lui, ci regalerà il suo sorriso più bello.
Elio Di Summa
Presidente Provinciale Uisp Bari
 IL 3 MARZO TUTTI A ROMA ADERISCI ALLA CAMPAGNA
Presidenti delle Società Sportive Affiliate Uisp

Caro Presidente,
ti scrivo per un motivo che reputo importante. La situazione del paese è sotto gli occhi di tutti.
Ci sono pochi soldi e molta amarezza. Siamo pronti a fare sacrifici, ma non ci piace che siano sempre gli
stessi a farli e non ci piace che non si colpiscano i responsabili delle difficoltà del nostro paese, nella
politica, nell’economia e nella finanza.
Il mondo sportivo di base soffre e soffrirà nei prossimi anni per questa situazione: non ci sono più
sponsor, non ci sono più aiuti dai Comuni e le famiglie hanno sempre meno da spendere per lo sport.
Di fronte a questa situazione molti hanno la tentazione di mollare, di lasciar perdere l’impegno
volontario, di riportare le chiavi ai proprietari dei campi, delle palestre, delle piscine.
Noi pensiamo che si debba invece reagire: le istituzioni potrebbero, anche in tempi di crisi, darci
risposte nuove, facilitarci la vita. Costerebbe meno di un aereo da guerra, o dei regali fatti agli evasori.
Avrebbe un altissimo valore per la società.
Abbiamo visto che un bel gruppo di società sportive ha proposto un appello con richieste precise
ed ha indetto un Incontro nazionale a Roma per il 3 marzo (ore 10-13, Casa dell’Architettura, Sala
dell’Acquario Romano, Piazza Manfredo Fanti 47, adiacenze stazione Termini). Abbiamo deciso di
sostenere in tutti i modi possibili questa mobilitazione. La tua società sportiva è affiliata all’Uisp, condivide
alcuni valori: lo sport per tutti, lo sport come attività pulita, utile alle persone e alla società.
Ti invito allora a leggere l’appello "Dare voce allo sport di base" che ti invio in allegato, quindi ad
aderire all’evento cliccando sul link www.uisp.it/voceallosport che trovi anche nel corpo dell’e-mail, e a
raccontare la tua esperienza attraverso le pagine facebook (http://www.facebook.com/pages/Dare-voceallo-
sport-di-b ase/308740892503707) oppure inviando una e-mail a voceallosport@uisp.it. Se hai
bisogno di ulteriori informazioni puoi rivolgerti al Comitato Uisp della tua città o del tuo territorio.
Ti invito a partecipare all'Incontro del 3 marzo a Roma: abbiamo bisogno di far capire quanti
siamo, cosa facciamo, noi dello sport di base, dello sport per tutti. Perché abbiamo diritto a risposte
chiare e perché l’Italia ha bisogno di noi. Contiamo su di te.
Un caro saluto
Filippo Fossati
N.B. :
E’ gradita la presenza di bandiere e altre personalizzazioni (magliette, etc.) rappresentativi delle società.
 DARE VOCE ALLO SPORT DI BASE
La crisi finanziaria colpisce il movimento sportivo di base. Le società sportive non possono più contare sul
sostegno delle sponsorizzazioni delle piccole imprese, sui finanziamenti o sulle agevolazioni degli Enti Locali. I
costi delle attività sono tutti sulle spalle dei praticanti e delle famiglie, che spesso non sono più in grado di
sopportarli.
Con la crisi vengono al pettine i problemi strutturali dello sport in Italia: lo stato non si occupa dello sport di
base, le Regioni e gli Enti Locali non hanno gli strumenti e i fondi necessari, le poche leggi e normative di
settore non aiutano lo sviluppo delle attività sul territorio. Il mondo sportivo organizzato nel Comitato Olimpico
viene lasciato da solo a fronteggiare le attuali difficoltà.
Eppure l’attività di promozione sportiva che noi realizziamo, ogni giorno, nel nostro territorio è fondamentale e
insostituibile per vari motivi: contribuisce alla salute delle persone e a diffondere stili di vita sani; serve a
prevenire diverse patologie e migliora le condizioni sociali del territorio. Svolgiamo una importante funzione
sociale ed educativa senza nulla ricevere in cambio dalle istituzioni: insieme a noi crescono i ragazzi e gli
adolescenti, da noi giocano insieme persone di lingua e cultura diversa, con noi gli anziani ritrovano energia e
voglia di vivere. Le nostre attività migliorano l’aspetto delle nostre città. Nelle nostre sedi si discute e si decide
democraticamente. Le società sportive non sono solo pratica sportiva, sono anche una scuola di cittadinanza
e di partecipazione.
Ci rivolgiamo alle istituzioni per sollecitare un impegno straordinario. Ci rendiamo conto che non è il momento
per chiedere finanziamenti straordinari. E’ il momento, però, di spendere bene le risorse che si destinano alle
politiche sociali e a quelle per la salute, l’ambiente, l’educazione. Per questo è assolutamente necessario che
una nuova cultura dello sport trovi spazio e dignità in tali programmi. Avanziamo alcune proposte innovative in
ambito normativo che, a costo praticamente zero per la pubblica amministrazione, possano aiutare le società
sportive a rilanciarsi e continuare ad assicurare la loro preziosa attività sul territorio:
1. Riconoscimento dell’attività sportiva come “Bene di interesse collettivo” e diritto con dignità costituzionale,
così come indicato dal Libro Bianco sullo sport promulgato dall’Unione Europea nel 2007;
2. Riconoscimento del “Valore sociale dello Sport” nelle leggi di settore, a partire dai Piani Sanitari Nazionali
e Regionali e dalla legge istitutiva delle Fondazioni Bancarie;
3. Sostituire la consuetudine delle gare d’appalto al massimo ribasso per la gestione degli impianti sportivi
pubblici con l’affermazione di criteri fissati in Convenzioni o procedure concorsuali, capaci di valorizzare la
qualità del volontariato e dell’associazionismo sportivo attivo sul territorio;
4. Premialità del “valore sociale” delle attività svolte dalle (ASD) Associazioni Sportive Dilettantistiche, con
particolare riferimento alle attività di Inclusione, a quelle per le persone anziane e a quelle rivolte alla cura
di determinate patologie;
5. Provvedimenti urbanistici che consentano un nuovo sviluppo dell’impiantistica sportiva e facilitino gli
interventi di manutenzione e riqualificazione operati dal non profit sportivo;
6. Salvaguardia delle facilitazioni fiscali per le (ASD) Associazioni Sportive Dilettantistiche, come
presupposto per il loro funzionamento e il loro sviluppo sul territorio;
7. Introduzione della limitazione di responsabilità civile per le ASD, insieme all’introduzione di normative e
regolamenti di semplificazione burocratica e fiscale;
8. Riconoscimento del volontariato sportivo, accesso ai Centri di Servizio del Volontariato per la formazione
dei volontari, possibilità di utilizzare i giovani del servizio civile con esplicito riferimento da parte della
legge 64/2001;
9. Garanzia della proprietà dei diritti sulla comunicazione e sul marchio per gli eventi proposti dalle ASD,
raccogliendo in tal senso una pressione che sta crescendo in Europa proprio da parte di associazioni
sportive di base;
10. Riconoscimento delle attività formative svolte dalle ASD;
11. Riconoscimento all’attività formativa e vivaistica svolta dalle ASD nei confronti dei giovani talenti che
proseguono nella carriera sportiva e professionistica. Questo riconoscimento andrà sostenuto dalle
società professionistiche nei confronti delle ASD di provenienza dei giovani talenti;
12. Buono fiscale destinato alle famiglie per la pratica sportiva non professionale, agonistica e non agonistica.
 ALLO SPORT NON POSSONO ESSERE DETTI SOLI DEI : NO !
Il messaggio che viene dal governo Monti va ponderato - dice
Filippo Fossati, presidente nazionale Uisp - E' un fatto che non si sia aperta una
concertazione per tentare di adeguare il Dossier di candidatura olimpica di Roma
2020 all'attuale fase che sta attraversando il nostro paese. Allo sport, però, non
si possono dire solo no. Ci aspettiamo che ora il governo spieghi gli obiettivi di
un Ministero dello sport all'interno dell'esecutivo. Qui il governo deve essere
coerente e dirci qual è lo scenario di riferimento: se non è il momento dei grandi
eventi, che sia quello della diffusione dello sport sociale e per tutti. Uno sport
che non costa, che fa guadagnare salute, che crea occasioni di lavoro".
 TUTTI IN MASCHERA PER IL 1^ " COPPA DI CARNEVALE "
Tutti in maschera
per il Torneo amatoriale misto di pallavolo
“ Coppa di Carnevale 2012 “ Non il solito, torneo targato,ma qualcosa di più e di più inedito. Domenica 12 Febbraio dalle ore 9.00 alle ore 22.00 si svolgerà la giornata conclusiva della prima Coppa di Carnevale , torneo amatoriale misto organizzato dalla società “ Quelli che la pallavolo... “ con il patrocinio dalla UISP Bari, che ancora una volta aprirà le porte del rinnovato, bellissimo impianto di San Girolamo Capocasale, ad un evento di promozione sportiva all'insegna del divertimento e della sana competizione.
Durante l'intera giornata si alterneranno in scontri diretti ben 12 squadre, di circa 200 atleti di tutte le età. La novità assoluta, dare spazio alla fantasia ed essere più pazzi pssibili, atteso che per la prima volta in Italia, tutti gli atleti partecipanti, giocheranno mascherati. Giocheranno vestiti con le maschere più esilaranti, in quanto sono previsti oltre ai premi per le prime tre squadre classificate, anche un premio per la miglior squadra mascherata e per quella con il nome più divertente.Il tutto accompagnato da musica e tanto divertimento!
 LA UISP DI BARI SI MOBILITA PER LA CASA DI PULCINELLA E LA PALESTRA PORTOGHESE
Ci sono due città, come sempre come ai tempi dei moti degli anni 60,come ai tempi di Benedetto Petrone, come una luce che si accende o si spegne nei momenti più importanti della vita della città. Una città che corre e resiste che si impegna e cresce, nonostante tutto, ma c'è anche la città dei furti e dell'illegalità degli automobilisti che usano il clacson come una clava quando gli atleti in gara passano veloci o lenti. Una città che non vuole conoscere le regole, e ne fa motivo di vanto, che passa con il rosso e parcheggia sulle strisce pedonali. Una città che capisce che, alla fine, in un modo o nell'altro riuscirà a farla franca...ancora una volta. Senza pagare il danno arrecato a tutti. Mai.
Oggi è un teatro pubblico per bambini, la palestra Portoghese a essere distrutti con una ferocia bestiale, domani è il senso stesso della comunità a risultare ferito a morte. E questo è il peccato più grande, l'indifferenza e l'assuefazione al peggio: "tanto è sempre stato così..."Non può essere così, non deve essere così e se la politica ha ancora un senso se la politica significa bene comune tutta questa pesante, sottile, inquietante illegalità non può più essere tollerata. Delle due città che vogliamo dobbiamo fare chiara una scelta di campo. Noi dell’UISP l'abbiamo già fatta da tempo ed esprimiamo solidarietà e di scendere in campo per aiutare la Casa di Pulcinella e la Palestra Portoghese a rialzarsi e riprendere il loro prezioso cammino nella nostra città. E voi?
 UN 31 DICEMBRE CON IL BOTTO !
Un angolo del mondo che non doveva rimanere al buio e non è rimasto al
buio il 31 Dicembre grazie all'opera della UISP di Bari, di e di una squadra composta da AZZURRA,NICK REALE, FEDERICO FAZIO PAUL SUMMER, U SCIARABALL DI VITO GUERRA, BABBO NATALE VITTORIO ONOFRIO,GABRIELLA ARUANNO,FRANCESCO DE FILIPPO un formidabile squadra coordinata dal grande CARLO STRAGAPEDE,uomo dal cuore d'oro che voglio pubblicamente ringraziare per quello che di bello hanno fatto e realizzato per i ragazzi del Fornelli.Sono stati in molti in tanti le testate giornalistiche ad che quest'anno hanno
voluto riprendere il miracolo,perchè di miracolo si tratta che la UISP
rinnova con indomabile volontà da venti anni il 31 dicembre nell'ambito
del progetto " Le porte aperte/Auguri dalla Sport "
RISATE,CANZONI,FIDUCIA,COMMOZI&#8203;ONE DIETRO LE SBARRE NEL "FORNELLI " AUGURIIN MUSICA E CABARET IN UN CLIMA DI AMICIZIA SINCERA QUELLO CHE SI E'CONSUMATO GRAZIE ALL'EVENTO ( parola espressamente più volta citata,non
da noi ma dalle televisioni e scritta sui giornali )ORGANIZZATO DALL'UISP
" Questi in sintesi sono i TITOLI che giornali, e i
commenti delle televisioni per quello che la UISP DI BARI porta a casa.Ma
i protagonisti di un San Silvestro davvero speciale sono stati ancora una
nolta i " NOSTRI " ragazzi, i ragazzi del Fornelli,adulti loro malgrado
che si ritrovano dietro le sbarre per pagare un debito con la giustizia,
eppure sono in credito con la vita,perchè molto di loro,sono nati in un
ambiente spesso inadatto a un bambino o ispirato a regole di tutt'altro
segno rispetto a quello della legalità.
 LE PORTE APERTE AUGURI DALLO SPORT
“ Le Porte Aperte/Auguri dallo sport ” Un Natale, Capodanno e Befana, insomma oltre un mese all'insegna dello Sport,dello Spettacolo e della Solidarietà per i ragazzi del Fornelli. Parte dal 2 Dicembre e terminerà il 6 Gennaio un progetto fatto di testimonianze,spettacoli,musica,sport che puntualmente da 20 oltre venti anni riesce a donare la solidarietà della " città buona " a chi babbo natale, quello vero,però chiede di tornare alla vita la possibilità di crearsi una vita. Un desiderio che che speriamo continui a mobilitare le istituzioni e in particolare la sensibilità dell'assessorato al Welfare del Comune di Bari, rinnovando la convenzione i favore dei minori a rischio. Prima che sia tardi troppo tardi, perchè noi della UISP, alla complicità di chiedere e prendere di molti, opponniamo la solidarietà del fare e dela dare !
 SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI
UNISCITI A NOI,FAI Un'AZIONE,RIDUCI I RIFIUTI ! Il Comitato Provinciale della UISP di Bari, aderisce alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti.Presso l'impianto sportivo Capocasale/San Girolamo dal 19 al 27 Novembre saranno distribuiti volantini e saranno proposti questionari che serviranno a sviluppare una maggiore cultura del riciclo,nuova ricerca e nuove applicazioni per una pratica sportiva sempre più sostenibile.Il questionario è anonimo ed è possibile compilarlo anche collegandosi al sito www.uisp.it.
 TEATRO PETRUZELLI ? QUANTO CI COSTI !

PETRUZELLI ? QUANTO CI COSTI ! La mia amica Fortunata dell'Orzo, formula doverosi ringraziamenti a Francesco Paolo Sisto, per aver trovato risorse aggiuntive per il Petruzelli, ma non spende una parola, un intervento, una presa di posizione, una indignazione per come “ la risorsa dello sport “ viene trattata nella da parte delle Istituzioni. Cara Fortunata, non ti sembra che sia giunto il momento di fare chiarezza anche sull’oscura pagina della disinformazione. Questa storia raccontata attraverso qualche istantanea, ci sembra una metafora per raccontare un’altra storia. Della quale noi facciamo parte. La storia di un mondo quello delle tante notti bianche, notte della taranta, troppe iniziative pseudo culturali che nel corso degli anni, sopra tutti gli ultimi, si sono profondamente trasformati in macchine per far soldi . Il suo centro fa corsa a sé, spettacoli super professionistici con lauti ingaggi per tutti, e tutti a banchettare, con pubblici sterminati che non sanno di essere presi per i fondelli e truffati. Mentre le periferie del sistema invece, patiscono problemi di sopravvivenza pur esprimendo una galassia di funzioni: integrazione, socializzazione, comunicazione sociale, solidarietà, sport e prevenzione alle sempre più diffuse forme di disagio sociale. E allora perchè non scrivete nell'informazione che non possiamo essere lasciati soli nella quotidiana battaglia per il “diritto allo sport", in quanto il movimento sportivo nel suo insieme è gravemente in affanno. Siamo consapevoli di vivere in tempi e situazioni difficili,ma è intollerabile che per la cultura ,gli spettacoli in questa Regione,Provincia e Comune si spendano milioni di euri e per lo sport per tutti, solo briciole, mance. Un riequilibrio si impone. Rischiare una gelata, giocare al ribasso e sulla pelle dei dirigenti dello sport, significa prendersi gioco dei principi. Cara Fortunata, facciamo in modo che ciò non accada! Sarebbe un forte segnale di attenzione a beneficio del mondo dello sport. Tenuto conto che i miracoli non si possono realizzare all’infinito. Sino a ieri, pur disponendo di scarse disponibilità economiche, ne abbiamo collezionati fin troppi di miracoli. Oggi, pur operando in un quadro di grande e nobile volontariato, per cause non dipendenti dalla nostra volontà, siamo stati messi nelle condizioni paradossali di doverci indebitare per onorare i nostri impegni.

"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. E' la qualità più bella di un rivoluzionario" (Ernesto Che Guevara
 SERVIRE IL BENE COMUNE PORTA CONSENSI E PLAUSI
Alessandro Orfanù scrive su Facebook ed in particolare sul gruppo QUELLI CHE LA PALLAVOLO“Ieri prima partita nella nostra nuova e stupenda casa a San Girolamo! Un sentito ringraziamento alla Uisp Comitato provinciale di Bari ed in particolare al Presidente Elio Di Summa. Inoltre particolare ringraziamento va ai nostri soci e amici Simone, Cecco, Franco, Guido e Andrea per aver collaborato alla soluzione del problema legato alla rete di gioco ed infine a Claudia per il suo meraviglioso e sempre apprezzato Ciambellone “ A parte il fatto che finalmente più di una persona nella comunità di Bari incomncia a dare del stupendo all’impianto Capocasale/San Girolamo, quando sino a qualche mese fa lo stesso impianto era totalmente nella merda più assoluta, trovo necessario dire ad Alessandro che non vi è nulla da ringraziare, abbiamo dato sostanza ai tanti, troppi sacrifici che avete fatto in tutti questi anni e finalmente oggi un gruppo stupendo ,il gruppo QUELLI CHE LA PALLAVOLO, ha trovato casa. Voi siete il nostro orgoglio e lo siete ancor di più perche in tempo difficili e situazioni difficili avete continuato a credere nella UISP e non vi siete fatti abbindolare o o peggio fatti affascinare da pseudo dirigenti di altri enti di propozione,che pur di fare tessere non solo sono disposti a svendere le loro tessere a prezzi ridicoli e in qualche caso a darle anche gratis. Insomma, un mercato delle vacche che offende la nostra dignità,ma quel che peggio da la sensazione nell'opinione pubblica di chi sa quali interessi siamo portatori per arrivare a tal punto ! Quando il nostro credo sono solo cuore, passione, solidarietà e servire lo sport e non servirsene di esso, per altri fini.....
 LA PARTITA DELLA LEGALITA'
Il cuore e la passione ancora una volta hanno vinto. Senza retorica alcuna abbiamo preso il cuore e lo abbiamo lanciato oltre l’ostacolo, malgrado l’ex direttore della Repubblica, Eugenio Scalfari affermi che buttare il cuore oltre l’ostacolo sia sinonimo di irrazionalità. Ebbene si, diciamolo, anzi gridiamolo chiaro e forte, la decisione della UISP di Bari, congiuntamente quella del Comitato UISP Regionale Pugliese di formare un ATI per partecipare al bando e successivamente vincerlo per prendere in gestione a Bari un imponente impianto polivalente, particolarmente degradato e situato in un quartiere decisamente disagiato è stata una lucida follia. Come è stata ed è una lucida follia quella di Elio Di Summa, Presidente territoriale del Comitato di Bari, di aver voluto sacrificare ferie e dedicarsi a tempo pieno per rilanciare e far rifiorire, da una situazione veramente drammatica l’impianto Capocasale. Grazie alle denunce, grazie all’impegno, grazie alla determinazione, grazie alla buona volontà dimostrata, grazie ai primi significativi risultati ottenuti con la nostra gestione ed anche grazie alla nostra credibilità, il Comune di Bari e l’Assessorato allo Sport sono scesi in campo e ci hanno affiancato in questo sforzo non da poco e non di poco conto. Il risultato di questo ciclopico impegno, oggi è sotto gli occhi di tutti, tanto da esserci guadagnati sul campo l’ammirazione e la stima delle società, dei tecnici, degli atleti, dei cittadini che impressionati della nostra determinazione a voler salvaguardare e far funzionare al meglio “ il bene comune “ non perdono occasione per fermarci , per stringerci la mano e dirci, la cosa che ci gratifica di più di qualsiasi altra cosa al mondo e ci ripaga dei sacrifici e delle non poche risorse economiche messe in campo “ Grazie per quello che state facendo per noi ! “ Ma, non basta accanto ai riconoscimenti della società civile, sono giunti all’ATI UISP anche quelli importanti da parte delle Istituzioni. Infatti, il nostro impianto, quello che sino ad aprile era un impianto che eufemisticamente poteva essere chiamato tale è stato scelto, dopo un meticoloso sopraluogo si badi bene dalle Nazionali dei Parlamentari , Commercialisti e medici Onlus per organizzare “ La partita della Legalità “ così è stato definito il triangolare di calcio che vedrà sfidarsi per beneficenza nel nostro impianto le squadre nazionali di queste formazioni, venerdì prossimo 7 ottobre. Nella rappresentativa dei parlamentari scenderanno in campo alcuni personaggi assai noti, a cominciare dai deputati Raffaelle Fitto, ministro con i rapporti con le regioni, Francesco Boccia che coprono i ruoli rispettivamente di centrocampista e attaccante, a Luigi Casone sottosegretario all’economia e alle finanze, al magistrato Felice Casson , gli onorevoli Dario Ginefra e Gioacchino Alfano. I parlamentari saranno guidati in panchina dal “grande” del calcio italiano, Giancarlo De Sisti ,già colonna della Roma e principale artefice dello scudetto della Fiorentina nella stagione 1968/69. Le tre gare saranno dirette da un arbitro d’eccezione Gianluca Paparesta. Gli altri componenti delle tre formazioni giungeranno da tutta Italia : Roma, Milano, Palermo, Taranto, Cosenza e Reggio Calabria. Insomma un avvio con il botto per la ATI UISP e una consacrazione di merito sia alla UISP di Bari che a quella Regionale Pugliese, perché la nostra potrà a apparire una “ lucida follia “ ma nei fatti è stata una scelta confortata da una responsabilità e dalla convinzione di poter affrontare e vincere questa sfida, per il bene non della Uisp, non di pochi, ma di tutti. Non è poco !
 APERTE LE ISCRIZIONI PER LA SCUOLA CALCIO " IUNIOR CAMPUS "
In momenti difficili e situazioni difficili come questi,la formazione sportiva per i nostri figli può sembrare un lusso,di conseguenza la prima spesa da tagliare per le famiglie per far quadrare i conti . Consapevoli di questo rischio,la UISP si è fatta carico nel rinnovato splendido calcio Capocasale/San Girolamo di lanciare il JUNIORCAMPUS scuola calcio rivolta ai fanciulli dai 6 ai 12 anni. In un mondo giovanile i cui valori di educazione civica sembrano sempre più venir meno, l'apprendimento del vero spirito sportivo educa al rispetto degli altri; e al valore,nella competizione leale,per noi anche nella sconfitta. La nuova scuola calcio incoraggerà i nostri piccoli giocatori ad affrontare le sfide come preparazione alle competizioni ben più esigenti che la vita adulta gli chiederà di affrontare. Per incoraggiare l'iscrizione e la partecipazione abbiamo non solo ridotto all'osso sia la quota di iscrizione che quella mensile, diventando di fatto nel panorama barese la scuola calcio più economica del mercato. Non solo ,ma grazie ad una convenzione con una prestigiosa azienda di abbigliamento sportivo, sponsor di molte squadre di serie A e B di calcio, ogni iscritto avrà un vero e proprio bellissimo corredo composta da ben : 2 Magliette,2 pantaloncini, 2 tute, 1 K-way , 1 cappellino, 1 borsone ed infine 1 bellissimo giaccone invernale. A voi genitori chiediamo fiducia alla nostra proposta che si differenzia e di molto dalle altre, e di aderire con entusiasmo e fattiva collaborazione alla nostra iniziativa. Per informazioni chiamare al 0805615657 o inviare una a : e.mail bari@uisp.it
 CIAO FRANCO UNO DI NOI !
Franco, ci ha lasciato, tutto è accaduto un maledettissimo giorno. Un maledettissimo giorno senza segnali senza avvertimenti. Adesso a noi rimangono le immagini i ricordi di un ragazzo diventato uomo correndo dietro la sua passione : la corsa ! Ci rimane del caro Franco una grande lezione di vita , perché era un uomo che amava la corsa, un uomo che allo sport ha dedicato l’impegno di una vita fino ad immolarsi, perché era un uomo capace di grandi slanci, leale fino all’ inverosimile e nemico acerrimo di tutte le slealtà. Era il suo modo di essere. I suoi occhi, portavano con loro il valore della passione e della gioia, quella passione e quella gioia che ha trasmesso prima ai podisti di Amici Strada del Tesoro,poi a Barincorsa e infine a tutto il movimento della Puglia e non che ne ricordano lo stile dentro e fuori dal campo di gara delle Maratone. Per chi oggi si avvicina alla corsa, confuso da facili sogni e pericolose scorciatoie, adesso saprà chi ispirarsi.Franco ci ha insegnato che cosa significa fare rete, cooperazione, cosa significa fare qualcosa con, per gli altri e in particolare per la città di Bari, con umiltà e senza retorica. Lui, uomo di frontiera sociale, nato in una terra di frontiera Bari vecchia, ha dedicato la sua vita ad abbattere tutte le frontiere, con il suo splendido sorriso e con una disponibilità senza se e senza ma. Franco, ci ha insegnato il rispetto dell’altro, l’ importanza del dialogo, e delle relazioni tra le persone per bene,sapeva molto di sport e metteva questa competenza al servizio di un progetto di vita fatto di altruismo, tolleranza, disponibilità e inclusione. Per capire chi era Franco e il sacro fuoco che lo motivava basta leggere quello che i giornalisti Enzo Tamborra e Nanni Campione hanno scritto su di lui oggi all’indomani della tragedia,il primo “Sono sconvolto . Ho sempre pensato che ci sia un pizzico di follia in quello che fate di questi tempi. Anche Franco lo sapeva, ma pensava sempre alla prossima manifestazione da organizzare. Nella specie di uomini coraggiosi in via di estinzione, abbiamo perso uno degli irriducibili. “ mentre Nanni ha scritto : “ Una specie di missione la Sua,nonostante le inevitabili difficoltà economiche,legate ad ogni iniziativa di qualità. Se oggi il lungomare è diventato una specie di autostrada dello jogging, il merito è anche suo “Del caro Franco, ricorderemo le lunghe ore a parlare, a valutare, a raccontarsi. Storie di sport , storie di problemi sempre più gravi da superare, storie di vita, giorni buoni e cattivi e al suo non volersi piegare all’idea di dover far morire la sua creatura più bella nata dal nulla :Barincorsa.Lui che mi chiamava nel corso delle conferenze stampa il suo Maestro e che è vissuto e si è battuto sempre per farla continuare a vivere ! Era il suo modo di essere e per tanto tempo avrebbe voluto continuare a a farla vivere. Ma Franco se n’ è andato troppo presto. Troppo presto per gli amici della Uisp e per tutti coloro e sono tanti che gli hanno voluto bene. Franco, ci mancherà molto,ma nessuno di quelli che ti hanno voluto bene ti dimenticherà. Noi non ti dimenticheremo.
 TUTTI NELLO SPORT : L'assemblea Nazionale Uisp durante Sport Days a Roma
"Tutti nello sport": dal 9 all'11 settembre, a Rimini, l'Uisp chiamerà a raccolta circa 250 dirigenti territoriali, regionali e nazionali per
l'Assemblea nazionale dell'associazione che si tiene a metà strada del quadriennio
in corso, a due anni dallo scorso Congresso nazionale di Pieve Emanuele (Milano) del
2009 e in vista del prossimo, previsto nel 2013. L'Uisp lancia la sua Assemblea nazionale per farne un incontro di riflessione sullo
sport, sul futuro e sullo sviluppo e non soltanto un appuntamento interno.
L'Assemblea si svolgerà negli spazi della Fiera, nell'ambito di Sport Days-Conoscere, praticare, investire nello sport", evento promosso da Coni servizi.

Filippo Fossati, presidente nazionale Uisp: "Abbiamo scelto di accettare l'invito
del Coni e prenderemo parte a questa fiera nazionale dello sport, unica nel suo
genere. A Sport Days di Rimini porteremo le nostre idee di sport, le proposte per la riforma del sistema e presenteremo un percorso fatto di buone pratiche, attività e ricerche. Chiameremo il Coni e il mondo sportivo al confronto per lo sviluppo dello
sport italiano. Intorno alla sfida dello sviluppo e del diritto alla pratica sportiva coinvolgeremo rappresentanti delle istituzioni territoriali, nazionali ed europee. L'Uisp vede nelle Regioni il baricentro per la riforma, per un nuovo modello di sport, in grado di incrociare i bisogni sociali di tutti con le
possibilità reali di pratica sportiva per ognuno, secondo le proprie possibilità".

L'Assemblea nazionale dell'Uisp si aprirà a Rimini Fiera venerdi 9 settembre alle
ore 15, con la relazione di Filippo Fossati, presidente nazionale Uisp e si chiuderà
alle 13 di domenica 11 settembre con le conclusioni di Vincenzo Manco,
vicepresidente nazionale Uisp. Nella giornata di sabato 10 settembre si svolgeranno
workshop e incontri pubblici su vari temi.

 TUTTI PER NAPOLI, TUTTI A NAPOLI
Il Comitato della Uisp di Bari è fermamente convinto che il senso di uno stato non può prescindere dal valore inanielabile dell' appartenenza non disgiunto da quello della solidarietà per queste motivazioni no all'indifferenza e mobilitiamoci " TUTTI PER NAPOLI,TUTTI A NAPOLI "
www.francesconicodemo.it
 IN UN CLIMA DI FESTA CALA IL SIPARIO SUL TORNEO DI CALCIO DELLE COMUNITA' EXTRACOMUNITARIE
Con la disputa delle finali di questa mattina 28 giugno sul campo sportivo comunale di San Pio, si è concluso con successo il torneo di calcio delle comunità extracomunitarie del Comune e della Provincia di Bari. Un’iniziativa che ha visto la UISP di Bari partner di un percorso voluto,pensato e progettato da Michele Fiorentino con l’obiettivo primario di creare una rete in grado di sensibilizzare i gruppi giovanili, gli adulti, le tifoserie, le associazioni, le organizzazioni, l’opinione pubblica ed il mondo dello sport in generale rispetto al problema dell’integrazione di queste comunità nel mondo sportivo e proporre azioni per contrastare ogni forma di discriminazione razziale attraverso il supporto delle reti sportive della città di Bari.Insomma una gran bella iniziativa piena di contenuti e di valori. Non è poco !
 QUELLI CHE LA PALLAVOLO CHIUDONO LA STAGIONE CON IL BOTTO DI UN GRANDE SUCCESSO
Con la cerimonia di premiazione in una cornice bella ,festosa ed esaltante di pubblico,si è concluso la V^ edizione del il torneo di pallavolo amatoriale. Un torneo , che vale la pena dire subito hanno riscosso sia in termini di partecip...azione che di consensi un grande indiscutibile successo. Portare a termine questo impegno per gli amici della società “ QUELLI CHE LA PALLAVOLO “, non è stato ne facile e ne agevole,tenuto conto sia delle impegnative risorse economiche messe in campo per sostenere l’evento vista la partecipazione veramente di massa di atleti di tutte le età maschi e donne. . Un particolare e sentito ringraziamento il Comitato UISP di Bari, sente il di dover esprimere un doveroso ringraziamento in quanti si sono impegnati con cuore e passione per il raggiungimento di questo brillante risultato ed in particolare a chi ha permesso la realizzazione di tutto ciò : Alessandro Orfanù e l'impagabile Tiziana Zenzola.Mostra altro
 REFERENDUM UNA RIVOLUZIONE NEL MERITO E NEL METODO
“Grande vittoria della democrazia e della partecipazione dei cittadini alle grandi scelte sul futuro del nostro paese” dice Filippo Fossati, presidente nazionale Uisp, che insieme alla Direzione nazionale dell’associazione riunita nel pomeriggio a Bologna, commenta il risultato del raggiungimento del quorum ai referendum.
“Sul piano politico e sociale questo risultato è una mezza rivoluzione, nel merito e nel metodo. Sono finalmente entrati in campo nuovi attori, la politica e il governo non possono ignorarlo né possono rimanere indifferenti. La partecipazione al voto per questi referendum non era scontata, non si trattava di quesiti semplici. Eppure ha prevalso il protagonismo di una gran massa di persone che ha capito che in ballo c’era il diritto a beni comuni, dopo anni in cui ci avevano quasi convinti che il mercato è l’unico regolatore possibile. Non è così. Per questo oggi i problemi si spostano su di un piano diverso e più ambizioso: riformismo e protagonismo dei cittadini per garantire i beni pubblici ma anche un nuovo progetto di sviluppo per il futuro del paese”.

“Questo straordinario risultato popolare ha visto protagonista la società civile, i comitati civici e le organizzazioni sociali – prosegue Fossati - l’Uisp è stata parte di questa ampia mobilitazione sui temi dell’acqua pubblica sin dall’inizio. Siamo stati nelle città sia con la raccolta delle firme, sia con la campagna nazionale Per un uso consapevole dell’acqua. Un contributo di informazione e comunicazione locale e nazionale, che abbiamo rafforzato negli ultimi giorni anche con lo spot realizzato insieme a Massimo Ghini, che ringraziamo con sincera amicizia. Anche su questo versante l’attivismo di questo grandioso movimento ha messo in moto energie inedite: la comunicazione dal basso, il tam tam su internet e sui social network, ha travolto il silenziatore che i grandi media avevano tentato di mettere ai temi dei referendum”.
“Oggi festeggiamo nelle piazze di tutta Italia, insieme a questo movimento di popolo. Lo sport non può rimanere indifferente. L’Uisp nelle città ha saputo scegliere il cambiamento e il rinnovamento sociale su più fronti, dalle amministrative ai referendum. Si tratta di proseguire su questa strada: nei prossimi giorni anche l’Uisp sarà insieme all’associazionismo e al terzo settore che protesterà contro i tagli alle politiche sociali locali, frutto di scelte fatte alla cieca da parte di questo governo che sta progressivamente smantellando e privatizzando il welfare”.

 ONORE AL MERITO. GIUSTINO MARCO CONQUISTA UNA MEDAGLIA D'ARGENTO IN GERMANIA
Alla società Cassandra va il nostro più vivo compiacimento per il brillante secondo posto assoluto, conseguito nella " COPPA DI GERMANIA " svoltasi ad Hanau dal 18 al 21 maggio, dall'atleta GIUSTINO MARCO a cui vanno le nostre più vive felicitazioni.
 BICINCITTA' 2011 STRADE SICURE ARIA PULITA
Strade sicure,aria pulita e per un uso consapevole dell’acqua

Con gli slogan "BICINCITTA' STRADE SICURE, ARIA PULITA " e la scritta " PER UN USO CONSAPEVOLE DELL’ACQUA " stampata su tutte le t-schirt che saranno donate congiuntamente ad uno splendido zainetto,insieme a tanti altri doni, all'atto dell'iscrizione a tutti gli iscritti, Bari si appresta a vivere,una grande indimenticabile domenica in bicicletta e non solo. BICINCITTA' torna anche nel 2011 l'evento UISP che promuove aria,pulita,mobilità urbana,città a misura di cittadini e quest'anno in maniera inequivocabile si schiera a favore della campagna per la non privatizzazione dell'acqua. La giornata centrale in tutta Italia sarà quella di domenica 8 maggio e l’iniziativa è inserita all'interno delle iniziative speciali promosse dalla Federciclismo e dal Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, in occasione della GIORNATA NAZIONALE DELLA BICICLETTA .A Bari, Bicincittà per la concomitanza della festa patronale di San Nicola,l'evento invece tornerà ad animare le strade e piazza Diaz,DOMENICA 15 MAGGIO. Migliaia di ciclisti baresi monteranno in sella per riappropriarsi degli spazi urbani troppo spesso monopolizzati dalle automobili. L’Uisp, con la sua storica manifestazione ciclistica, chiede alle istituzioni predisposte una maggiore attenzione verso le piste ciclabili, una più attenta cura della segnaletica e della manutenzione dei percorsi, nonché un lavoro più concreto per migliorare la respirabilità dell’aria delle nostre città. L'Uisp distribuirà a tutti i partecipanti i materiali della campagna "Per un uso consapevole dell'acqua", per sensibilizzare su questo tema cittadini e sportivi. Bicincittà non è una competizione agonistica e non può esserlo: il suo obiettivo è permettere ai cittadini, alle famiglie, di abbandonare il ritmo stressante della quotidianità vivendo una giornata diversa, all’insegna del movimento e dello stare insieme all’aria aperta. Geniali come sempre alcune iniziative collaterali alla manifestazione .La città sarà allegramente svegliata dalla CARAVANA DELL'ARMONIA. Infatti il Comitato Provinciale dell’UISP di Bari, pur navigando in tempi difficili e situazioni difficili, per dare dignità e contenuto all’evento ha inteso affittare in un pulman panoramico,per poi mettere a bordo una grande banda musicale composta da OTTONI, che avrà il compito di aprire e guidare il magnifico colorato serpentone di bici. Come nelle migliori tradizioni di Bicincittà a ruota....seguiranno le biciclette d'epoca dell'associazione Bersaglieri di Bari,le famose cariole, simbolo di un secolo della nostra storia. La grande pedalata di Bicincittà, si presenta, quindi con un biglietto da visita di certo ragguardevole. La musica sarà la a Bari, la cornice gioiosa della Giornata Nazionale della Bicicletta. C'è ne sarà per tutti i gusti e per tutte le età infatti all'arrivo la GRANDE ORCHESTRA GRAZY BAND del maestro Mezzapesa,accoglierà e coinvolgerà in un tripudio di melodie tutta la cittadinanza iscritti e non. Bicincittà 2011 gode dell’Adesione del Presidente della Repubblica, del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri e dei Ministeri dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, del Lavoro e politiche sociali e dei Ministri della Gioventù e delle Pari opportunità e del patrocinio del Segretariato sociale RAI,Regione Puglia, Provincia e Comune di Bari
 IMPORTANTE CONVEGNO ALL'EXPOLEVANTE SABATO 9 APRILE ORE 10,30
Riaprire il dibattito sul nuovo sistema sportivo, sullo sport di cittadinanza e le riforme: convegno nazionale dell’Uisp a Bari, sabato 9 aprile

Roma, 8 aprile. Qual è il futuro del sistema sportivo italiano? Se lo chiede l’Uisp, la più grande associazione di sportpertutti del nostro paese, con 1.250.000 iscritti, ma non solo. La stessa domanda se la fanno le Regioni, alle quali la Costituzione affida un ruolo primario in materia. Ma anche le decine di migliaia di società sportive di base esposte al vento della crisi di questi anni.
L’Uisp prova a rompere la cappa di silenzio che avvolge il tema e dà appuntamento ad istituzioni locali e nazionali, all’associazionismo sportivo e al Coni all’Expolevante di Bari, sabato 9 aprile, alle ore 10.30 per il convegno “Dalle regioni parte la riforma: verso un nuovo sistema sportivo”. Partecipano: Raffaele Fitto, ministro per gli Affari regionali; Filippo Fossati, presidente nazionale Uisp; Michele Barbone, giunta nazionale Coni; Loredana Capone, vicepresidente Regione Puglia; Elio Sannicandro, Anci-Associazione Nazionale Comuni d’Italia; Maria Campese, assessore sport Regione Puglia; l’onorevole Francesco Boccia; Ruggero Mennea, consigliere Regione Puglia. Le conclusioni saranno affidate al coordinatore dei presidenti regionali Uisp, Vincenzo Liaci. L'incontro sarà coordinato dal vicedirettore di Rai International, Carlo Brienza.
"Vogliamo riaprire il dibattito, fermo da tre anni, sullo sviluppo dello sport italiano. Con il precedente governo si era manifestata un’ipotesi di cambiamento e di riforma. L’impulso allo sport di cittadinanza poteva sbloccare il sistema, renderlo più europeo, puntare sui temi della salute e del valore sociale dello sport. Poi tutto si è paralizzato. Oggi le Regioni possono rappresentare il baricentro per ridisegnare un nuovo sistema sportivo italiano - dice Filippo Fossati, presidente nazionale Uisp - un sistema attento al lo sportpertutti e al ruolo che possono svolgere i vari attori sportivi, come ad esempio il Coni, le Federazioni, gli Enti di promozione, la scuola. La riforma passa attraverso nuove politiche pubbliche per lo sport e il protagonismo delle Regioni, alle quali la Costituzione assegna un compito centrale. Le leggi regionali dello sport – conclude Fossati - sono il fatto nuovo che attraversa il sistema sportivo: l'Uisp propone un confronto sull'idea, sui valori e sulle pratiche dello sport di cittadinanza".
“La Puglia si propone come regione d’avanguardia per la riforma dello sport italiano”, dichiara Vincenzo Liaci, coordinatore presidenti regionali Uisp. “Sarà per noi un momento fondamentale di confronto con le istituzioni, all’interno di un percorso di collaborazione avviato da anni e che ha trovato, nell’istituzione del fondo regionale per lo sport di cittadinanza, un risultato straordinariamente significativo”.
Ufficio stampa e comunicazione nazionale Uisp, i.maiorella@uisp.it, tel. 06-43984316
 CON LA VIVICITTA' AL FORNELLI HANNO PRESO IL VIA GLI EVENTI COLLEGATI AL PROGETTO " LA PRIMAVERA DELLA SOLIDARIETA' "
I ragazzi ospiti dell’Istituto Fornelli di Bari, sono stati i primi a presentarsi al nastro di partenza di “ Vivicitta’ “ . Idealmente, è toccato proprio ai giovani del Fornelli dare il via,al progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ . Il Fornelli è solo uno dei 14 istituti di rieducazione, sparsi sul territorio Nazionale, nei quali l’Uisp ha deciso di riproporre, anche per quest’anno, “ Vivicittà-Porte Aperte “ . Una specie di prologo alla vera e propria maratona della solidarietà che a Bari avrà luogo il 3 Aprile. Di questo i ragazzi del Fornelli hanno bisogno : hanno bisogno di riscoprire i valori dell’amicizia, della lealtà, dello stare insieme attraverso la relazione quotidiana con testimoni credibili. Crediamo infatti, che fare sport non vuol dire soltanto vincere e primeggiare, ma significa, spesso, rallentare la propria corsa per adattarsi al ritmo di chi non ce la fa e chinarsi sul ciglio della strada per soccorrere chi è caduto. In questa società spietata e competitiva, ben vengano iniziative che richiamano tutti al dovere dell’uomo di essere vicino all’altro uomo, di scoprire la passione civile per un impegno gratuito e solidale a favore degli altri. Un modo per dare una connotazione ancora più forte all’iniziativa che sin dalla nascita, oltre 28 anni fa, si è sempre ispirata ai valori della solidarietà e della partecipazione concreta all’impegno nel sociale. Non solo un caso,ma, quindi una scelta mirata e rivolta, ancora una volta, a riportare l’attenzione della gente verso le giovani generazioni e, in particolare, verso quei ragazzi che sono chiamati a vivere una esperienza difficile della loro vita. Giovani per i quali la gara assume un valore ancora più importante : superare qualsiasi diffidenza ed emarginazione nello spirito più vero di una leale competizione sportiva anche all’insegna del divertimento. Questo è il messaggio che questa mattina “ VIVICITTA’ “ ha portato nelle mura del carcere penitenziario minorile del Fornelli di Bari,un messaggio importante soprattutto se a lanciarlo, sono stati i ragazzi dell’istituto. Protagonisti per un giorno, sono stati i giovani ospiti del Fornelli. Giovani per i quali oggi “ VIVICITTA’ “ ha assunto un valore ancora più importante come ha dichiarato il Direttore dell’Istituto Dott. Nicola Petruzelli “ E’ stato un onore oggi per noi poter inaugurare le manifestazioni del progetto 2011 della “ Primavera Dello Sport e Della Solidarietà . E’ questo,un privilegio che non vogliamo perdere, perché rappresenta il segno tangibile che qualche volta il detto evangelico “ gli ultimi saranno i primi “ si realizza veramente. “ Per la cronaca i ragazzi dopo aver assistito alla messa e aver ritemprato lo spirito, hanno dato vita ad una gara equilibrata e vinta allo sprint da un italiano. Questa la classifica finale : 1) Classificato C. Francesco ( Italia ) ; 2) S. Vincenzo ( Italia ) ; 3 ) L. Nicola ( Romania ) . Ed ora i riflettori si spostano su Vivicittà in programma il domenica 3 Aprile.
 PER NON MORIRE !
Che le cose non andassero per il verso giusto, lo avevamo capito da tempo, per questo con largo anticipo e prima che la situazione deflagrasse in tutta la sua drammaticità l’ UISP, il movimento sportivo con il CONI, FEDERAZIONI, ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA, avevamo invocato provvedimenti, avevamo lanciato appelli, ci siamo fermati per riflettere: le nostre coraggiose denunce dovevano suonare come un perentorio BASTA CON I TAGLI ALLO SPORT! Da uomini di sport abbiamo attraversato nelle nostre vite molte e severe frontiere. Sono le frontiere che vivono nei cuori e nella passione delle persone perbene e dei volontari. Sono le frontiere che si devono passare con fatica e pazienza nei luoghi del disagio, delle periferie, delle carceri, per raggiungere i territori della pace, dello sport per tutti e della solidarietà. Occorrono tenacia, dedizione, amore e valori.. Abbiamo intrapreso una strada lunga e difficile, perché la abbiamo voluta percorrere, stando nella cosiddetta società civile senza voler essere la cinghia di trasmissione di nessun partito o peggio ancora di nessun notabile di partito. In pratica, da buon marinai della città di San Nicola, abbiamo scelto di navigare in mare aperto! E questo mare lo abbiamo percorso e lo percorriamo in situazioni difficili e momenti difficili, oggi più che mai con coraggio, con passione, tenacia e competenza dandogli remi, gambe e cervello per crescere ed imporsi nelle vicende baresi, regionali e nazionali .Ma il nostro impagabile cuore, la nostra passione ora non sono più sufficienti. Il progetto “La Primavera dello Sport e Della Solidarietà”, con i suoi eventi collegati Vivicittà, Bicincittà e Sport in Piazza, rischiava di andare disperso. Malgrado tale progetto, oltre ad aver fatto,correre, giocare e andare in bici migliaia e migliaia di cittadini, abbia avuto il grande merito di aver raccolto e donato in solidarietà in questi anni ben 658.000,00 mila euro. Soldi tutti rigorosamente e pubblicamente devoluti in solidarietà. Abbiamo avuto anche il grande merito di aver sostenuto un usurato, pagandogli per un anno intero il fitto dell’abitazione, al fine di farlo uscire dalla stato di viva disperazione in cui versava. Ed ancora, abbiamo sostenuto una famiglia ,con scarse disponibilità economiche, affinchè affrontasse i costi di una difficile operazione di trapianto per salvare un figlio da morte certa. Insomma, abbiamo fatto pratica sportiva orientata maggiormente agli aspetti di socialità ed inclusione piuttosto che al risultato, allo sviluppo di buone relazioni tra le persone, piuttosto che alla competizione, alla promozione della salute e del benessere fisico e psichico, piuttosto che alla ricerca ossessiva di record e risultati. Iniziative collaudate la cui immagine si è consolidata con grandi sforzi e piccoli passi. Già, gli sforzi per chi come noi, non ha mai avuto grandi mezzi non ha mai potuto contare su lauti e benevoli contributi pubblici, ma solo tonnellate di passione che sono state regolarmente decuplicate. Quando, ventotto anni fa abbiamo intrapreso questo progetto, i nostri erano semplici sogni. Che oggi non sono più sogni, ma splendide realtà. Grazie al lavoro impagabile di tanti volontari e di tanti dirigenti che tutta Italia ci invidia. Abbiamo voluto continuare a mantenere vivo il progetto e Vivicittà perché in un paese che segna un continuo aggravamento degli indicatori economici e sociali, l’andamento della pratica sportiva nella città di Bari non conosce pause, perché noi ci crediamo, investiamo e sosteniamo lo sport. Di più, quest’anno Vivicittà sarà quanto mai in edizione speciale: si correrà nel nome dell’Unità d’Italia. Correre con lo slogan “LA CORSA CHE UNISCE ” e la bandiera tricolore stampata su 5.000 magliette vuol dire che Vivicittà a Bari è la metafora della libertà: un modo simbolico e concreto per dire che amiamo l’Italia, che vogliamo vivere la città e illuminarne le zone d’ombre di questo Paese. Non per competere, ma perché nessuno sia escluso.
 CONFERENZA STAMPA DI VIVICITTA' 2011 " LA CORSA CHE UNISCE "
La conferenza stampa di Vivicittà sarà presentata alla stampa venerdì 25 marzo presso Villla Camilla. Vivicittà è l’evento della Uisp di Bari più noto non solo in Puglia, ma anche in Italia, per la qualità e professionalità che la sempre contraddistinta nei suoi lunghi 28 anni di storia. L’evento si terrà domenica 3 aprile in 43 città italiane e 19 estere, ha uno slogan inequivocabile: “La corsa che unisce”. Infatti,questa XXVIII edizione è dedicata ai 150 anni dell’unità d’Italia. In particolare a Bari avrà un segnale un po’ più impregnate,infatti sarà un tripudio di bandiere tricolori sia nella zona arrivo/partenza che lungo il percorso. Inoltre,tutti gli atleti,cittadini, padri,madri e bimbi iscritti alla “ Corsa che unisce “ correranno con la voglia di riscatto nelle gambe e stampato nel petto e nel cuore il nostro tricolore. Per informazioni e iscrizioni contattare il 080-5615657 o tramite e-mail : bari@uisp.it
 REGOLAMENTO VIVICITTA' 2011
Art. 1
L'UISP, la lega nazionale atletica leggera organizzano, in collaborazione con la FIDAL, e il patrocinio della Regione Puglia, Provincia e Comune di Bari una manifestazione podistica a carattere agonistico di Km. 12e a carattere non competitivo sulla distanza massima di Km. 4.
Art. 2
La gara si svolgerà a Bari il 3 Aprile 2011, il raduno è fissato alle ore 9,00 nei pressi di V.le Einuadi, ingresso al Parco 2 Giugno,la partenza sarà data alle ore 10,3° esatte. Il tempo massimo è fissato in 120 minuti.
Art. 3
La quota di partecipazione è di euro 10,00. Per le società le iscrizioni dovranno pervenire via fax al n. 080-5042961 e/o all’indirizzo e mail :bari@uisp.it o presso l'UISP solo per iscritto, su carta intestata della Società, firmata dal presidente attestante che tutti gli atleti sono in regola con la visita medica entro e non oltre le 13.00 del 2 Aprile. Per la gara non competitiva le iscrizioni si possono effettuare presso tutti i punti di iscrizione.
Art. 4
Le iscrizioni della non competitiva si ricevono, accompagnate dalla tassa individuale, oltre che come sopra anche durante la manifestazione stessa
Art. 5
A ciascun partecipante, all'atto dell'iscrizione viene consegnato un pacco gara contenente: uno zaino, una T-shirt ufficiale commemorativa dell’anniversario dei 150 anni dell’unità d’Italia, il free press, il pettorale e tanti altri prodotti alimentari .
Art. 6
Ciascun partecipante,avrà garantita l’assistenza sanitaria ed il ristoro di fine manifestazione.
Art. 7
Alla manifestazione agonistica possono prendere parte i tesserati, uomini e donne, della FIDAL e dell'UISP, di altri Enti di Promozione sportiva , purchè in regola con le norme di tutela sanitaria agonistica. Per gli iscritti della non competitiva è prevista una presa di assunzione di responsabilità e liberatoria per il comitato organizzatore a tutela dell'integrità fisica del partecipante.
Art. 8
A conclusione della corsa italiana e di quelle che si svolgono all'esterno, verrà compilata una classifica unica a tempi integrati, distinta in maschile e femminile. Allo scopo di permettere una perfetta integrazione dei tempi, a ciascun percorso verrà assegnato un handicap (positivo o negativo) in relazione al profilo altimetrico.
Art. 9
L'età minima di partecipazione alla gara agonistica è quella della categoria Allievi/e (1995 e precedenti).La gara si disputerà con qualsiasi condizione atmosferica.
Art. 10
I concorrenti dovranno compilare in ogni suo punto sia il pettorale di gara che la scheda di iscrizione tra tutti gli iscritti alla manifestazione che taglieranno il traguardo e successivamente depositeranno il talloncino di controllo del pettorale stesso negli appositi contenitori parteciperanno al sorteggio del “ Super premio,una fantastica crociera su una delle magnifiche delle della MSC Crociere per due persone “
Art. 11
Il comitato organizzatore nazionale e i comitati locali declinano ogni responsabilità per danni subiti da cose o persone prima e dopo la responsabilità manifestazione.
Art. 12
Il comitato organizzatore si riserva di poter variare il presente regolamento, per causa di forza maggiore e per motivi che ritiene indispensabili per la migliore riuscita della gara. Tali variazioni, saranno comunicate tempestivamente ai concorrenti.
Art. 13
Tutti gli iscritti a Vivicittà con l'atto dell'iscrizione dichiarano di concedere al comitato organizzatore, senza alcun compenso a proprio favore, il diritto di utilizzare le foto, i filmati ecc. ripresi durante la manifestazione, per fini promozionali e/o pubblicitari e autorizzano l'UISP al trattamento dei dati personali in conformità con il D.Lgs. 196/2003.
Art. 14
Le classifiche saranno pubblicate sia sul sito ufficiale della FIDAL PUGLIA che di quello della UISP DI BARI ( www.uispbari.it ) ed inoltre sarà pubblicata dalla Gazzetta Del Mezzogiorno edizione nazionale ,nella giornata di lunedì 4 Aprile.
Art. 15
La manifestazione è aperta ad atleti tesserati al C.I.P. – Comitato Italiano Paraolimpico in possesso di HanBike, per i quali sarà stilata apposita classifica e con premi
Art. 16
Per la gara agonistica di Km 12 saranno premiati i primi cinque classificati della categoria assoluti uomini e donne. I primi cinque classificati di ogni categoria FIDAL e UISP amatori senior e master maschile e femminile. Premi alle società in base a punteggio conseguiti dagli atleti giunti al traguardo. La premiazione degli assoluti maschile e femminile avrà luogo subito dopo la gara. Mentre la premiazione degli amatori avrà luogo nel corso della prestigiosa cerimonia del premio annuale “ Lo sport dei cittadini “ nella splendida cornice del hotel Scheraton di Bari, con un bellissimo ed eccezionale quadro ricordo ed una magnifica felpa di una prestigiosa marca italiana.
Art. 17
Eventuali reclami dovranno essere presentati in forma scritta e secondo le modalità previste da regolamento entro e non oltre 48 ore dalla pubblicazione della classifica ufficiale.
Art. 18
Per quanto non previsto, vale il regolamento FIDAL e UISP
 LA GIORNATA DEL RICORDO
Lunedì 7 marzo alle ore 19 presso la Parrocchia San Marco in via Caldarola 50 (rione Japigia - Polivalente)si svolgerà la NONA edizione della GIORNATA DEL RICORDO, organizzata dall'Unione Nazionale Veterani dello Sport di Bari. La GIORNATA DEL RICORDO è una delle più significative cerimonie, se non l’unica che ha il grande merito di commemorare uomini che hanno speso buona parte della loro vita per promuovere i valori universali dello sport. Una cerimonia semplice ma dal grande significato che porta con se il valore e il profumo di collegare nel ricordo comune lo spirito e l’anima di questi piccoli eroi e il monito di indicare ai presenti la strada da seguire per dare una mano alla crescita morale e culturale della nostra società. La Santa Messa sarà celebrata da padre Don Biagio Lavarra. Per noi dell’Uisp quest’anno la giornata del ricordo assume un significato particolare in quanto sarà ricordato una nostra cara amica MARISA ANGIULI ,indimenticabile segretaria della FIDAL e collaboratrice della Vivicittà Barese. Oltre a MARISA verranno ricordati e onorati emeriti sportivi baresi quali MICHELE CATALDO, VINCENZO D’AMBROSIO, PAOLO DANESE, GUALTIERO MELCHIORRE e MASSIMO VOLARIG . Per tutte queste motivate ragioni rivolgiamo una raccomandazione ed un appello sia ai nostri Dirigenti che ai nostri soci, a voler prendere parte alla GIORNATA DEL RICORDO.
 BUON NATALE !
Cari Presidenti, carissimi amici, mi sa che è ora :
http://www.facebook.com/fb-kiss/?ref=bookmarks&cou nt=0
Prenditi il tempo per giocare: è il segreto dell'eterna giovinezza.
Prenditi il tempo per leggere: è il fondamento della saggezza.
Prenditi il tempo per sognare: è attaccare il carro ad una stella.
Prenditi il tempo per amare ed essere amato: è il privilegio dei figli di
dio.
Prenditi il tempo per ridere: è la musica dell'anima.
Prenditi il tempo per un pò di riposo: è il segreto per arrivare prima.

Elio Di Summa
Presidente Uisp Bari


 NON SIAMO STATI LASCIATI SOLI ! IL CONI ACCOGLIE E RILANCIA IL GRIDO DI ALLARME LANCIATO DALLA UISP DI BARI
“Vendola entra nel Guinness dello Sport: in bilancio il minimo storico per il settore”
Il Consiglio regionale del Coni all’unanimità: i 500mila euro previsti per lo Sport nel bilancio di previsione approvato dalla Regione Puglia corrispondono a 12 centesimi per cittadino, ovvero il minimo di tutti i tempi in Puglia e tra tutte le regioni italiane. La miseria di 500mila euro per tutto lo sport pugliese, circa 12 centesimi per cittadino rappresentano il minimo storico di stanziamenti da parte della Regione Puglia, e il minimo tra tutte le regioni italiane. Perfino Calabria, Basilicata e Campania stanziano per il settore somme di gran lunga superiori, per non parlare di Piemonte e Trentino che dedicano allo sport un’attenzione per noi inimmaginabile. L’Sos viene lanciato con un documento approvato all’unanimità dal Consiglio regionale del Coni, il massimo organo sportivo pugliese, dopo l’approvazione del bilancio di previsione da parte della Giunta Vendola.La pressoché eliminazione dei finanziamenti per lo sport inciderà negativamente su migliaia di bambini e studenti che non potranno partecipare a progetti sportivi e migliaia di atleti pugliesi, penalizzati nelle loro attività sportive agonistiche.Dopo il blocco totale nell’anno in corso - in cui a causa del patto di stabilità sono stati definanziati del tutto i capitoli per lo sport - nel 2011 la Regione Puglia intende dunque rafforzare il suo ultimo posto assoluto in Italia. Per il nostro territorio - ricorda il Coni - non vi sono mai stati precedenti così drammatici: neanche ai tempi della Giunta Fitto, quando furono previsti finanziamenti pari a 20 centesimi per ogni pugliese e il Coni avviò una campagna mediatica di denuncia. Ma per il 2011 l’attuale Giunta regionale è riuscita a fare di peggio. Testimoniando la sua scarsa attenzione per lo sport e il totale disinteresse da parte del Governatore Niki Vendola che, fanno notare i dirigenti sportivi pugliesi, in sei anni di governo non ha mai presenziato ad alcuna manifestazione sportiva, né partecipato ad alcun evento sportivo o socio-sportivo. “Insomma, sembra che la Giunta Vendola – commenta amaramente il presidente del Coni Puglia Elio Sannicandro – stia facendo di tutto per entrare nel Guinness dello Sport: ma in negativo”.E oggi il settore, in cui si opera in un quadro di nobile volontariato, vive una situazione di grande disagio e preoccupazione. In Puglia – va ricordato – vi sono oltre 800.000 praticanti sportivi ed operano oltre 9.000 società che organizzano e promuovono lo sport per tutti, a vari livelli, senza differenze di età, di genere e di condizione socio-economica. “Già da settembre - prosegue Sannicandro - con un documento firmato da tutte le istituzioni sportive rappresentate dal Coni abbiamo chiesto un incontro a Vendola per aprire una trattativa di concerto con l’assessora regionale Campese perché si prevedessero i necessari correttivi nell’assestamento di bilancio del 2010. Ma il Governatore non ci ha mai degnato di risposta”. Dunque è ormai indispensabile un corposo ripensamento, chiede il movimento sportivo pugliese, per reperire almeno quel minimo di risorse economiche che evitino la scomparsa di società e la perdita di fiducia da parte di tanti dirigenti volontari, ora in grande difficoltà e che potrebbero cessare la loro preziosa attività di educazione, prevenzione e dedizione alla crescita culturale e sociale del territorio. Penalizzare lo sport significa impedire il recupero dei giovani dal disagio sociale ma soprattutto impedire ai bambini pugliesi di migliorare la propria qualità di vita.

 L'UISP CONTRO LA CORRUZIONE E PER L'USO SOCIALE DEI BENI CONFISCATI.FIRMA ANCHE TU
Fino a domenica 12 dicembre, da Aosta a Trapani in oltre 300 luoghi sarà possibile firmare la cartolina appello. L’Uisp e Peace Games invitano i soci, i praticanti, i volontari e i dirigenti, le società sportive e i circoli a firmare, cliccando qui.

“Corrotti per il bene comune restituiscano cio' che hanno rubato”: è questo il titolo della campagna. E la modalità scelta da Libera e Avviso Pubblico e' semplice e diretta scrivendo una cartolina da leggere, condividere e firmare da inviare direttamente al Presidente della Repubblica quale garante della Costituzione. L'Appello si rivolge al Presidente della Repubblica per chiedere di intervenire, nei modi che riterrà più opportuni, affinché governo e parlamento adeguino il nostro codice alle leggi internazionali anticorruzione, a partire da quelle stabilite dalla Convenzione di Strasburgo del 1999. E perché venga finalmente data piena attuazione alla norma, già introdotta nella Finanziaria 2007, che prevede la confisca e il riutilizzo sociale dei patrimoni sottratti dai corrotti al bene comune.

Un obiettivo importante, un segnale di responsabilità e di fiducia : raccogliere tante firme, un milione e mezzo , più di quelle che 15 anni fa, Libera mise insieme per sostenere l’approvazione della legge 109/96 per il riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie. E sono già tantissime le iniziative per raggiungere l'obiettivo del milione e mezzo di cartoline. Avviso Pubblico chiedera' a tutti i Consigli Comunali, Provinciali e Regionali di approvare un ordine del giorno per impegnarsi a promuovere la campagna. Il 9 dicembre in occasione della Giornata Internazionale contro la Corruzione, il network Flare, la rete internazionale di Libera, organizza una due giorni a Bruxelles, all'interno del Parlamento Europeo con la partecipazione di migliaia di giovani di tutte le nazioni e di rappresentanti della Commissione Europea per sensibilizzare l'Europa sul contrasto alla criminalità organizzata transnazionale e la corruzione.

La corruzione - spiegano in una nota Libera e Avviso Pubblico- minaccia il prestigio e la credibilità delle Istituzioni, inquina e distorce gravemente l'economia, sottrae risorse destinate al bene della comunità, corrode il senso civico e la stessa cultura democratica. Ogni anno nel nostro Paese, secondo le stime della Corte dei Conti, la corruzione costa ai cittadini tra i 50 e i 60 miliardi di euro. E’ una tassa occulta, che trasforma risorse pubbliche, destinate a servizi e opere, in profitti illeciti. E’ come se ogni italiano fosse costretto a versare 1.000 euro l’anno nelle casse del malaffare e dell’illegalità. Una zavorra ancora più insopportabile in una fase di crisi economica e di tagli alla spesa dello Stato. Secondo l’ultimo rapporto di Transparency international, il nostro Paese è al 67° posto per trasparenza nelle decisioni pubbliche, il livello più basso dal 1995. E il sondaggio effettuato da Eurobarometro nel 2009 ha rivelato che il 17% degli italiani si è sentito chiedere una tangente, quasi il doppio della media europea (9%). L’intero valore dei beni sequestrati e confiscati alla mafia negli ultimi due anni (18 miliardi) non basta a coprire neppure un quinto di ciò è stato contemporaneamente sottratto ai cittadini come costo della corruzione. Per ogni euro intercettato alla mafia e restituito allo Stato negli ultimi due anni, sono almeno 5, in media, quelli movimentati nell'ombra e sottratti dalle tasche degli italiani.La corruzione dilaga e la giustizia arretra
 LA SOCIETA' CIVILE NON CI HA LASCIATO SOLI !
Un giornalista, raccogliendo il nostro allarme, ha scritto in un editoriale: “Sai se quest’anno assegnano i premi? “ La domanda si è ben presto trasformata in un ritornello incessante. Ripetuto per settimane, fino tanto che non è arrivata la tanto attesa conferma ufficiale: anche quest’anno ci saranno i premi UISP. Bari si nutre di indiscrezioni, pettegolezzi e leggende metropolitane. Che celano, quasi sempre, un pizzico di verità. Il popolo che chiacchiera aveva già decretato il funerale della manifestazione, con tanto di necrologio: a causa di mancanza di fondi… così il virus dell’incertezza si è ben insinuato nella galassia sportiva delle mille sfaccettature. A conferma che l’evento, perché di un evento si tratta, sia entrato nel DNA dei cittadini. L’UISP ha anche questo merito e lo difende a denti stretti, nonostante le difficoltà economiche (il pizzico di verità) costituiscano la classica spada di Damocle. Perché allora, non dare l’attenzione e le considerazioni dovute al premio “Lo Sport Dei Cittadini”? Sarebbe un segnale importante, un oggettivo riconoscimento a chi i premi li assegna, da sempre, con una mano sul cuore e l’altra sul portafoglio. Ebbene, con nostra grande sorpresa, il grido di allarme, il nostro grido di dolore “NON LASCIATECI SOLI “, è stato raccolto dalla società civile, dai cittadini, dagli atleti, dalle società e dagli amici. A partire dall’Unione Nazionale Veterani Dello Sport, fino al Coni Provinciale a quello Regionale, per arrivare alla Gazzetta Del Mezzogiorno nonchè alla preziosa, insostituibile, collaborazione dell’agenzia Password. Tanti amici hanno raccolto l’essenza della nostra sfida, hanno voluto fare rete con noi, contribuendo con passione e lanciando letteralmente il cuore oltre l’ostacolo. Una gran bella pagina di sport che, per qualità e consensi, è diventata nel corso degli anni una montagna di emozioni indescrivibili, ardua da scalare. Per chicchessia. Grazie alla credibilità che la società civile ci attribuisce, continuiamo sia pur lottando con le unghie e con i denti a realizzare questo premio, ma anche il progetto “La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà“, con i suoi eventi collegati (Vivicittà, Sport In Piazza e Bicincittà), a cui partecipano non meno di 12 mila cittadini. Convinti che la cosa più importante, e la più difficile, sia la credibilità verso i cittadini e l'opinione pubblica. Essere credibili non è facile, specie se si lavora e si opera in situazioni difficili e in momenti critici, come quelli che stiamo vivendo. Per questo abbiamo denunciato pubblicamente, attraverso un documento, le gravissime responsabilità della Regione Puglia. Non possiamo essere lasciati soli nella quotidiana battaglia per il “diritto allo sport", in quanto il movimento sportivo nel suo insieme è gravemente in affanno. Rischiare una gelata, giocare al ribasso e sulla pelle dei dirigenti dello sport, significa prendersi gioco dei principi. Facciamo in modo che ciò non accada! Sarebbe un forte segnale di attenzione a beneficio del mondo dello sport. Ma i miracoli non si possono realizzare all’infinito. Sino a ieri, pur disponendo di scarse disponibilità economiche, ne abbiamo collezionati fin troppi di miracoli. Oggi, pur operando in un quadro di grande e nobile volontariato, per cause non dipendenti dalla nostra volontà, siamo stati messi nelle condizioni paradossali di doverci indebitare per onorare i nostri impegni. La Regione Puglia, il suo Presidente e l’Assessorato allo Sport possono dire di aver fatto altrettanto ed onorato i loro impegni?


 XXII EDIZIONE DEL PREMIO LO SPORT DEI CITTADINI NELL'OCCASIONE LA UISP DI BARI LANCIA UN ALLARME E SCIVE AGLI ENTI LOCALI NON LASCIATECI SOLI.
"NON LASCIATECI SOLI". Intervista a E. Di Summa sulla rivista Nazionale “ IL DISCOBOLO “
Lo "Sport dei cittadini", XXII edizione del premio ideato dall'Uisp Bari quest’anno organizzato e patrocinato con gli amici dell’Unione Nazionale Veterani Dello Sport, si terrà martedi 30 novembre nella splendida cornice dello Sheraton Hotel, a partire dalle 18.30. "Lo sportpertutti, soprattutto sul territorio, è in grande difficoltà a causa dei tagli agli enti locali - dice Elio Di Summa, presidente Uisp Bari - nonostante questo, con mille sacrifici, il nostro Comitato continua cocciutamente a mantenere in piedi questo appuntamento che significa innanzitutto due cose. La prima è quella di dare lustro alla nostra terra valorizzandone la vocazione sportiva e i tanti talenti che esprime. Il secondo è quello di comunicare alla città e all'Italia intera l'enorme valore sociale che lo sport riveste. Anche grazie al nostro lavoro e a quello di centinaia di dirigenti e operatori volontari".Quali sono le novità di quest'anno?"Avremo l’onore di ospiti di primissimo piano, a cominciare da Dino Meneghin, presidente della Federazione pallacanestro a cui andrà il premio “ Dirigente dell’Anno “ mentre all’amico Elio Sannicandro andrà quello di “ Autorità dell’Anno “ per la capacvità che ha avuto di recuperare e rilanciare l’impiantistica sportiva a Bari.Inoltre premieremo gli atleti di Vivicittà, come ad esempio Gennaro Chimenti, di 82 anni, che continua a correre per mantenersi in forma. Premieremo anche la scuola media Michelangelo, per la performance che ha fatto durante Stand Up di quest'anno: hanno rappresentato gli otto obiettivi del Millennio in maniera originale e attraverso lo sport. Atleta dell’anno è Anna Clemente, diciottenne, marciatrice della nostra regione, che ha raggiunto prestigiosi traguardi nonostante la giovane età"."Inoltre premieremo due maratoneti di Barletta, una donna e un uomo, entrati nel Guiness dei primati: Angela Gargano, che ha stabilito il record femminile della sei giorni di Antibbes e Stefano Giorgio che ha corso cento maratone. Inoltre Giampiero Ventura, sarà premiato come “ Allenatore dell’anno” e all’ indimenticabile dirigente della Uisp di Bari, Nicola Tagliaferro sarà dedicato “ Un Commosso ricordo “ ".Quali difficoltà bisogna affrontare per affermare ogni giorno l'importanza di attività sportive sociali e per tutti?"Penso che la cosa più importante ed anche la più difficile è quella di essere credibili, verso i cittadini e l'opinione pubblica. Essere credibili, non è facile, specie se si lavora e si opera, in situazioni difficili e in momenti difficili come quelli che stiamo vivendo. Per questo ho denunciato pubblicamente, attraverso una lettera alla Gazzetta del Mezzogiorno (per il testo completo clicca qui) dove richiamo in particolare la Regione Puglia alle sue responsabilità. Non possiamo essere lasciati da soli nella quotidiana battaglia per il diritto allo sport". Abbiamo parlato del premio lo sport dei cittadini. A chi daresti un tuo personale premio e chi metteresti dietro la lavagna?"Premio a don Luigi Ciotti, presidente di Libera, per quello che continua a fare: un argine alla barbarie e un esempio di solidarietà e legalità. Dietro la lavagna metterei Berlusconi e il suo governo: non c’è pudore, sta facendo perdere dignità al nostro paese, manca il senso delle istituzioni. Tutto ciò mi preoccupa, soprattutto per le nuove generazioni".
 GRAZIE GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
Cari Direttori, cara Gazzetta,lo sport per tutti,lo sport sociale sta attraversando un momento particolarmente difficile, qualcuno sbagliando pensa che ci fa un favore, dandoci preziosi ma pur sempre modestissimi,contributi pubblici per realizzare gli eventi sportivi, perchè i nostri sono diventati eventi che per qualità, professionalità che mettiamo in campo nel realizzarli si sono conquistati il bene più prezioso dei nostri giorni " LA CREDIBILITA' ".Essere credibili, non è facile, specie se si lavora e si opera,in situazioni difficili e in momenti difficili come quelli che stiamo vivendo.
Ma non è così ad incominciare dalla Regione, per passare dalla Provincia ( da tempo praticamente assente ) per arrivare al Comune, sono loro che dovrebbero dirci un grande grazie, in quanto ad incominciare dalla mia persona, ci sono ancora dei " PAZZI " che buttando il cuore oltre l'ostacolo, senza secondi, fini, senza nessunissimo tornaconto e operando paradossalmente da volontari, ogni anno rischiando la propria faccia, la propria salute, si mettono in gioco per onorare gli impegni economici che prendono e per realizzare nella maniera più degna possibile manifestazioni sportive degne di tale nome.Ma per fortuna non siamo soli. C’è sempre un’altra storia. Oggi leggendo la Gazzetta mi sì è aperto il cuore ,perchè con molta sensibilità continuate a dare dignità ed attenzione al lavoro di chi opera con molto dispendio di energie in questa metaforica trincea. I nostri 27 anni fà erano solo grandi sogni, sogni che nel corso degli anni sono diventati delle splendide realtà, realtà che hanno avuto la forza di far cambiare letteralmente gli usi, i costumi e le abitudini dei cittadini pugliesi e baresi. Avete dato dignità agli sforzi impagabili del mio amico Arpa, e di tanti altri dirigenti che operano in Puglia e che a dispetto dei santi contro, tutto e tutti, stanno facendo i miracoli per continuare a coltivare queste preziose realtà.Ma quel che più conto avete dato voce ad una società civile, che da anni si batte con grandi sforzi per migliorare la qualità della vita nella nostra città, così come brillantemente descritto nell'articolo di Alberto Selvaggi nella cronaca di Bari.Per queste motivazioni vi prego di voler accettare il mio profondo e sentito “ GRAZIE “ alla Gazzetta Del Mezzogiorno e ed in particolare alla Cronaca della Città di Bari.Elio Di Summa
 ISCRIZIONE REGISTRO NAZIONALE CONI
Il comitato territoriale della UISP di Bari, ricorda a tutte le A.S.D. che il rinnovo dell'iscrizione al registro Nazionale CONI deve essere effettuato entro il 31 Dicembre 2010, pena l'esclusione della A.S.D. dal registro.Considerati i tempi tecnici neccessari per poter effettuare la registrazione, invitiamo tutte le associazioni a fornire a tempo debito l'apposita modulistica.
 DALLA FOLLIA ALLA SPERANZA
Di fronte allo scempio del calcio al quale abbiamo assistito in occasione di Italia-Serbia, la non partita di calcio di martedì sera, la mia coscienza è stata attraversata da paura, incredulità, sgomento. Sono sentimenti forti, ma anche molto contrastanti tra di loro. Tutti siamo stati testimoni, perchè tutti eravamo lì con il cuore in gola. Se non è accaduto il peggio è stato grazie alla capacità e alla professionalità delle nostre forze dell’ordine, che pur operando in uno stato di emergenza hanno saputo fronteggiare una situazione. a dir poco esplosiva. Poteva ripetersi la tragedia dello stadio Heysel e questo, per fortuna, è stato evitato. Gli ultras che hanno messo a ferro e fuoco la città di Genova e lo stadio di Marassi erano dei veri e propri criminali, che si sono fatti beffa del’intera nazione, sfregiando una serata in cui avremmo dovuto commemorare i nostri soldati caduti in Afghanistan.No, questo non può e non deve essere lo sport, se di fronte alla follia di uno spicchio di curva non siamo più in grado di prendere decisioni drastiche e consequenziali, se lasciamo sulle spalle di un solo arbitro la decisione più giusta : quella di rispedire tutti a casa. Non era più una partita di calcio. In realtà non lo era mai stata. Quell’arbitro, per quanto ho visto, è stato lasciato solo dai dirigenti del palazzo deputati e pagati profumatamente per prendere decisioni e provvedimenti… La tristezza e l’impotenza, in quegli stessi minuti, sono stati scavalcati dalle splendide immagini che giungevano da un’altra parte del mondo, dalla miniera cilena. Un desero che in realtà non era più tale. Un deserto, che per la capacità e la volontà dei cittadini del mondo, era diventato un crocevia di valori pregnanti. Valori per i quali vale la pena battersi e combattere, con generosità e capacità organizzative. Lì una squadra di esperti geologi e ingegneri è riuscita in un miracolo : salvare vite umane. Un fatto che, con beffarda simultaneità, gettava anni luce di distanza tra la miniera San Josè e la becera follia dei criminali incappucciati che tenevano in ostaggio Marassi. E quando Florencio Avolos è uscito dalla capsula di metallo alle mezzanotte e cinque minuti, mi sono unito alle urla di gioia dei familiari, tecnici e giornalisti che erano lì. Con il viso solcato da una lacrima, in uno stato di profonda commozione mi sono detto che il mondo può essere e deve essere migliore. Basta volerlo e battersi per isolare la violenza.
Elio Di Summa
 L'USSI PUGLIA BATTE L'ABRUZZO E VOLA IN FINALE
La formazione del’Ussi ( Unione Stampa Sportiva Italiana ) Puglia batte ai rigori la squadra dell’Abruzzo (8 a 7), qualificandosi per la fase finale di Cervia.A San Severo (Foggia) i novanta minuti regolamentari finiscono 3 a 3. Passano subito in vantaggio i pugliesi con Cascione. Poi gli ospiti pareggiano in contropi...ede con una rete di Colazzilli. Nel primo tempo è l’Ussi Puglia a fare la partita, trovando altri due gol con Raimondo e Nitti. La prima frazione finisce 3 a 1, ma nella ripresa l’Abruzzo riesce in una clamorosa rimonta con due gol di Taglieri: prima accorcia le distanze e poi all’ultimo minuto beffa la retroguardia pugliese. Come nella passata edizione del campionato si va ai rigori. Ma questa volta i cinque rigoristi dell’Ussi Puglia sono più freddi dei colleghi abruzzesi e non sbagliano nessun calcio dagli undici metri.USSI Puglia: Rollo; Casucci, Acquaro, Centrone, Di Gennaro, Guastella, Siciliani, Nitti, Facchini, Raimondo, Cascione. A disp. Lopetrone, Losito, Caputi, De Feudis, Tridente, Dellino. Allenatore Diego Marzulli. Presidente Antonio Guido, dirigente accompagnatore Francesco Cirici. USSI Abruzzo: Antonelli, Colazilli, Arrichi, Tontodonati M.,D’Ascenzo, Centuroni, Adriani, Taglieri, Profeta, Marracino, Pontodonati G. A disp. Venanzi, Di Nenna, D’Angelo. Allenatore Antonio De Leonardis. Presidente Sergio Di Sciascio, dirigente accompagnatore Silvio Salone.Arbitro Gaetano Rosa – Assistenti Luigi D’Ammicco, Filippo Lascianeo.Terna della sezione Uisp di Bari. Marcatori: Cascione (P) 10’, Colazilli (A) 28°, Raimondo (P) 21°,Nitti (P) 35°, Taglieri (A) 61° e 80°. Calci di rigore (5-4) trasformati Di Gennaro (P), Marracino (A),Cascione (P), D’Ascenzo (A), Acquaro (P), Taglieri (A),Raimondo (P), Profeta (A), Guastella (P). Parato Venturoni (A).
 UNA STAFFETTA DI 3000 CUORI RISCALDA STAND UP A BARI
GRANDE, GRANDISSIMO IL SINDACO DI BARI MICHELE EMILIANO , dopo il discorso inagurale e il saluto di Nicki Vendola portato dall'Assessore allo Sport della Regione Puglia Maria Campese, contagiato da quello che di eccezionale stavano realizzando gli alunni della Michelangelo ha pensato di continuare la giornata fermandosi in Piazza Ferrarese e ha finito per giocare, cantare e fare sport con i ragazzi a ritmo del grande cuore di STAN UP , chiudendo la manifestazione, firmando la sua adesione su un bellissimo maxi striscione realizzato dagli alunni della scuola.
La manifestazione ha avuto un grande successo sia in termini di partecipazione che di contenuti, considerato che i ragazzi della Michelangelo non si sono limitati solo a giocare, ma hanno anche esposto i loro elaborati nella piazza e sulle magliette donate dalla UISP hanno realizzato e incollato tanti, tantissimi cuori.
Tutta la manifestazione si è svolta al ritmo dei battiti del cuore e di una colonna sonora con gli alunni che nel corso delle loro esibizioni hanno a turno e per la durata di cinque minuti realizzato sia una maxi staffetta che interpretato tutti gli otto obiettivi contenuti nel pledge/appello Stand Up 2010.
Nella staffetta con ritmi,del gioco,dello sport, del ballo e della lettura gli splendidi ragazzi della Michelangelo hanno così voluto rappresentare lo scopo della manifestazione: sensibilizzare e coinvolgere la cittadinanza nell’obbligo morale di raggiungere in forma cooperativa e solidale gli otto obiettivi.
Il gioco di STAND UP iniziato alle ore 10,00 è terminato quando tutti i gruppi hanno letto i propri messaggi, eseguito le loro staffette e realizzato una grande bandiera della pace al termine delle loro esibizioni con tanti, tantissimi bellissimi cuori.
Alla fine, sui visi degli insegnanti,del Preside della Michelangelo, degli istruttori, dei volontari della Uisp e degli alunni appariva sia lo sforzo sostenuto, ma anche il sorriso e la soddisfazione di aver onorato al meglio la causa di STAN UP a Bari.
 IL 18 SETTEMBRE A BARI FACCIAMO STAND UP
E' ORA DI PASSARE DALLE PAROLE AI FATTI. STOP ALLA POVERTA' .Anche a Bari si terrà il 18 Settembre 2010 la mobilitazione mondiale contro la povertà e i cambiamenti climatici "Stand Up! Take Action!" promossa dalla Campagna del Millennio delle Nazioni Unite insieme alle maggiori organizzazioni non governative italiane. Durante le tre giornate di mobilitazione milioni di persone in tutto il mondo e in Italia si alzeranno in piedi- faranno stand up- giocando e manifestando per ricordare ai nostri governi gli impegni presi per il raggiungimento degli obiettivi del millennio. A Bari l'evento verrà organizzato dalla Federazione Italiana dello scautismo (la federazione che riunisce le due organizzazioni scout CNGEI e AGESCI) insieme alla Campagna del millennio delle nazioni Unite e l'Unione Italiana Sport Per tutti. L'evento avrà luogo durante tutta la giornata del 18 Settembre dalle ore 10 alle ore 20 a Piazza del Ferrarese. La UISP di Bari in collaborazione con la Scuola Media Michelangelo nella prima parte della giornata dalle 10 cerimonia di apertura in una coreografia curata dagli alunni della scuola organizzeranno una serie di attività di sensibilizzazione sugli obiettivi del millennio. Nel corso della mattinata i circa 350 alunni leggeranno al ritmo del battito del cuore gli otto obiettivi del millennio contro la povertà , lungo un percorso itinerante creato nella piazza.Nel pomeriggio dalle ore 16 alle ore 19.30, 6 gruppi scout di AGESCI e CNGEI della città di Bari impareranno a conoscere ,attraverso una serie di giochi, concetti importanti quali gli obiettivi del millennio, lo sviluppo sostenibile, la lotta alla fame. Inoltre ci sarà uno stand informativo sulla campagna Stand – up e sugli sugli obiettivi del millennio, con le brochure e i flyers predisposti dalla FIS, insieme ad altro materiale informativo. Sempre allo stand i cittadini di Bari verranno riprese mentre testimoniano il loro impegno verso gli obiettivi del millennio gridando “STAND UP!”Alle ore 18.30 è prevista la cerimonia di chiusura dell'iniziativa in cui tutti i capi e i ragazzi dei gruppi scout presenti si alzeranno contemporaneamente facendo tutti insieme STAND UP! contro la povertà e per il raggiungimento degli obiettivi del millennio. Insomma lo sport per tutti, il mondo dello scautismo e i cittadini di Bari, si mobiliteranno contro la povertà. Hanno già aderito tra gli altri il Presidente della Regione Puglia Nicki Vendola, il sindaco di Bari Michele Emiliano, l’assessore allo sport della Regione Puglia Maria Campese e del Comune di Bari Elio Sannicandro, Fabio Losito Assessore alle politiche giovanili e Ludovico Abaticchio Assessore al Welfare.E' importante anche menzionare il fatto che l'iniziativa è una delle migliaia di iniziative che nello stesso momento si terranno nel mondo per sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni verso un impegno più concreto verso gli obiettivi del millennio, e l'evento di Bari ne sarà idealmente e concretamente parte. Per ulteriori informazioni è possibile scaricare l’appello a sostegno dell’evento a questo www.scouteguide. www.standupitalia.it, wwwscotguide. www.uisp.it per sottoscriverlo inviare una mail a redazione@uisp.it; o a standup@milleniumcampaign.it. Per informazioni: Luca Scarpiello (referente evento per la Federazione Italiana dello Scautismo) +393496874795; email luca.scarpiello@cngei.itElio Di Summa ( referente evento per il l’Unione Italiana Sport Per Tutti +393337110832 email bari@uisp.it Mallardi Rocca ( referente evento per la scuola media Michelangelo di Bari ) +393395862345 email Kettymallardi@libero.it
 MEMORIAL " C. DANESE " TORNEO DI CALCIO A 11
La Lega Calcio del Comitato Provinciale di Bari, organizza il MEMORIAL " COSIMO DANESE " Torneo di Calcio a 11 per la nuova stagione sportiva 2010-2011.Le iscrizioni al torneo è fissata in euro 150,00. Il costo unitario di ogni singola tessera onnicomprensiva di assicurazione è fissata in euro 10,00. Per info: U.I.S.P. BARI 080-5615657 bari@uisp.it o contattare i seguenti numeri telefonici 1) 330-985017 ; 2) 3317110832

 VIVO INTERESSE PER IL 1^ TORNEO NAZIONALE DI BASKET DELLE COMUNITA' FILIPPINE
Attraversare il primo Torneo Nazionale di Basket della Comunità Filippina a Bari per raccontare la realtà sociale che c’è intorno, i diritti e la lotta contro razzismo oggi. Questo è l’auspicio con cui scenderanno in campo le formazioni di Basket provenienti da FAENZA, REGGIO CALABRIA, COSENZA, NAPOLI e SALERNO, che domenica 4 Luglio, nel palazzetto dello Sport di San Girolamo daranno vita a partire dalle ore 8,45 per concludersi intorno alle ore 18,00 al “ 1^ Torneo Nazionale di Basket delle Comunità Filippine 2010’. “ Il torneo è stato voluto fortissimamente a Bari, dalla Associazione CO.FI.R.P. guidata dall’instancabile Elisabetta Tamnsis, gode del patrocino del Comitato Provinciale della Uisp di Bari e nasce con la volontà che deve lasciare un’eredità positiva: quando si spegneranno i riflettori non si debbono abbandonare le comunità straniere al destino di chi li vuole emarginati e ghettizzati. Lo sport sociale e per tutti, a cominciare dal basket,per passare al calcio ed arrivare alla pallavolo debbono essere discipline rese accessibili a tutti come strumento di socializzazione e di dialogo, creando possibilmente uno spazio che sia libero, in grado di parlare di intercultura in maniera permanente,alla città e ai suoi cittadini. Fulcro dell’edizione sarà quindi la voglia di estendere attraverso lo sport i fondamentali diritti di cittadinanza. “Uguali diritti per tutti”


 GRANDE ATTESA A BARI PER IL VIA DEL CIRCUITO NAZIONALE "SUMMERBASKET "
Il “Summerbasket” è il primo circuito estivo di pallacanestro “3contro3”, ideato nel 1990 dalla Lega Nazionale Pallacanestro dell’UISP che svolge attività maschile e femminile, giovanile ed amatoriale, in sedici regioni con oltre 1200 società sportive affiliate e più di 22.000 tesserati. Il Summerbasket, grazie alla propria struttura semplice, ma articolata, fa sì che ogni anno la pallacanestro sia giocata nelle piazze, sui lungomari e nei centri storici, andando in mezzo alla gente. Il circuito ha visto la partecipazione nel 2009 di circa 5000 cestisti. Per l’edizione 2010 la Lega nazionale Pallacanestro ha registrato l’iscrizione di 34 città italiane dove si svolgeranno le tappe provinciali del Summerbasket di cui alcune insieme ai free camp. Da inizio giugno fino alla metà di luglio, sui playground di tutta Italia si svolgeranno migliaia di incontri tra cestisti e cestiste di tutte le età. Il “ summerbasket “ per gli amanti del basket dai più piccoli ai più grandi a l’appuntamento a Bari è programmato per domani venerdì 25 Giugno e sabato 26 giugno dove a partire dalle ore 16,00 e sino alle ore 22,00 centinaia e centinaia di cestisti daranno vita alla due giorni di basket nello splendido impianto gentilmente messo a disposizione dal CUS Bari. Al torneo, parteciperanno più di 6000 atleti amatoriali che si guadagneranno sul campo l’accesso al Master finale, in programma dal 23 al 25 luglio 2010 a CHIANCIANO
 CONCLUSE CON SUCCESSO LE FINALI REGIONALI DELLA LEGA CALCIO
Si sono concluse le gare delle finali regionali della Lega Calcio UISP Puglia con la vittoria nel calcio a 11 maschile della Masterform di Taranto che ha battuto nel triangolare svoltosi nel bellissimo scenario del campo comunale di Racale, le altre due compagini di Lecce (Guido Pavimenti Calimera) e di Bari (Cral Amiu) rispettivamente per 4-1 e 2-0. Nel calcio a 5 maschile si sono trovate di fronte, negli impianti di Taviano, nella finalissima le squadre Paninoteca Luigi Marzo Taviano e Immagine Grafica di Lecce; al termine della quale la vittoria è andata ai padroni di casa che si sono imposti sui leccesi con un ampio risultato. E per finire, nella finale di calcio a 5 femminile del 17 giugno a Taranto, si è imposta la Cappa Team Caprarica sulla Free Style Martina Franca per 6 a 4 al termine di una gara molto intensa e ben giocata da entrambe le concorrenti. Si concludono così le finali regionali che anche quest’anno hanno avuto un grande successo grazie al contributo di tutti i partecipanti, che hanno dato vita a delle entusiasmanti gare, ben giocate e soprattutto ricche di fairplay calcistico. La Lega Regionale Calcio UISP si congratula con le associazioni vincitrici per i titoli ottenuti e dà l’appuntamento a tutti i propri tesserati alla prossima stagione calcistica 2010/2011 augurando un anno sportivo ricco di soddisfazioni e vittorie .
 BICINCITTA' CHE SPETTACOLO
L’attesa è stata lunga,più sofferta del previsto ,ma quando è giunta l’ora di Bicincittà, malgrado la pioggia era incominciata a cadere intorno alle nove,il popolo delle due ruote non ha voluto mancare all’appuntamento. Migliaia e migliaia hanno deciso di non rtestare in casa, ma di testimoniare la loro presenza,l’adesione ad un evento che vuole rilanciare il tema della vivibilità della nostra città e la voglia di aria pulita, regalandosi una splendida mattinata a chi a dispetto delle cattive condizioni climatiche non ha voluto esserci. E’ sono stati in tanti, tanto da sorprendere e commuovere perfino il Comitato Provinciale dell’Uisp Una partecipazione così imponente con le condizioni climatiche non certo favorevoli non si era mai vista a Bari. Un altro grande successo. Una festa su due ruote che questa mattina ha coinvolto tutta la città. Bicincittà conferma la regola delle manifestazioni UISP. Dopo Vivicittà e SportinPiazza, il terzo appuntamento primaverile organizzato dalla UISP di Bari non ha tradito le attese. Ribadendo di gran lunga la sua leadership: gli anni passano, ma Bicincittà resta la passeggiata in bicicletta più amata dai baresi. Nonostante i capricci del tempo, in duemila si sono messi in bici per vivere una domenica diversa. A contatto con la propria città, scevra dal solito caotico traffico di ogni giorno. Un serpentone partito da Largo Due Giugno, tra ali di gente entusiasta. Bambini, mamme, papà e nonni: ciclisti di tutte le età uniti dalla passione per la bici e dalla voglia di scoprire un profilo diverso, più vero, di Bari. Ad aprire il coloratissimo corteo, una nutrita rappresentanza di bersaglieri (con tanto di tradizionale cappello a piume). Sono stati i primi a seguire il pullman scoperto su cui ha preso posto l’orchestra viaggiante della Crazy Band che a, suon di musica e colpi di allegria, ha scandito i battiti di Bicincittà. Tutti insieme appassionatamente fino a Piazza Ferrarese, nel cuore della città vecchia. Uniti sotto la bandiera del cuore, della passione e della solidarietà. Una festa di popolo che ha avuto il conforto ed il sostegno di storici alleati: l’Agebeo, l’Associazione Sclerosi Multipla, Volare Più in Alto, la sezione Bari due di Ma.Sci, la A.C.D.S. di Carbonara con la mensa dei poveri di Padre Pio, la sezione Bari Due MA.SCI di Bari.Suggestivo e spettacolare il colpo d’occhio offerto all’arrivo, in una Piazza Ferrarese mai così colorata e festosa. Fra musica, palloncini, gadget e migliaia di curiosi, calamitati da tanto calore ed entusiasmo. Ad accogliere la marea di partecipanti, sul palcoscenico allestito per l’occasione, anche l’assessore allo sport del Comune di Bari, Elio Sannicandro. Il miglior modo per far calare il sipario del 2010 sul progetto “La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà”, per il quale da anni l’UISP di Bari si batte con sacrifici cuore e passione, pur di garantire la qualità che merita, investendo e non rapinando le casse pubbliche. “ La Città ha risposto ancora una volta,con entusiasmo “ ha detto il presidente del Comitato Provinciale dell’UISP,Elio Di Summa. Questo sta dimostrare come gli eventi del progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ sono diventate un patrimonio di tutti coloro che ne condividono valori ed obiettivi, e che in ogni edizione , si impegnano per raggiungere nuovi traguardi, ad incominciare dai volontari e dalla preziosa impeccabile collaborazione della Polizia Municipale,dei Carabinieri e Polizia di stato, dal Serbari,dagli operatori dell'AMIU e infine dall'impeccabile servizio sanitario coordinato dal mitico Dott. Alfredo Scardicchio sotto la regia dell'impagabile Roberto D'Alessandro.
 SABATO 1 E DOMENICA 2 MAGGIO DUMEMILA BAMBINI IN FESTA CON SPORT IN PIAZZA
Musica, spettacolo, colori e tanta voglia di respirare aria di sport pulito. La marcia lungo il percorso del progetto “La Primavera dello Sport e della Solidarietà”, partita con il grandissimo successo ottenuto da Vivicittà, continuerà la sua marcia sabato 1° e domenica 2 maggio con “Sport In Piazza ”. La promozione della salute è diventata negli ultimi anni una priorità sociale. Non a caso già da qualche anno l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato la “Strategia globale per la dieta, l’attività fisica e la salute”, come contributo ed elemento chiave per affrontare l’aumento dell’obesità, in particolare tra i bambini. Ebbene, l’Italia si ritrova ai primi posti in Europa, in quest’allarmante emergenza sociale: l’obesità infantile, diretta conseguenza di una crescente sedentarietà e di una alimentazione non equilibrata. Per arginare e ridurre tale fenomeno, sono sempre più necessarie proposte e azioni finalzzate a modificare gli orientamenti e le abitudini rispetto agli stili di vita. E’ questo il contesto in cui si inserisce “Sport In Piazza”. La macchina organizzativa della UISP BARI sta scaldando i motori per dar vita ad un’altra bellissima manifestazione sportiva dedicata essenzialmente ai bambini, ma anche alle loro famiglie. Le scuole che saranno coinvolte nell’evento sono tante ad incominciare dalla Massari, l’Euclide,Tauro, Zingarelli,Giovanni XXII diValenzano, la Don Milani Cep, Aldo Moro di Rutigliano, il Circolo Didattico di Santeramo e tantissimi centri di minibasket sia di Bari che della Provincia.Insomma con queste premesse si preannunciano altre due giornate indimenticabili di festa e di sport. Al fine di conseguire questo risultato, batte forte il grande cuore dei volontari della UISP. Sarà schierata una squadra collaudata: giocolieri, trampolieri, tutto quanto fa spettacolo e colore. Come da tradizione, grande attenzione sarà dedicata anche alla coreografia dell’iniziativa, per la gioia delle migliaia di bambini e ragazzi che affolleranno lo spiazzo antistante Parco 2 Giugno. I piccoli sportivi potranno cimentarsi in gare di minibasket e tiri liberi a canestro, sui sette campi allestiti nel piazzale. E come in ogni festa che si rispetti, non mancherà l’intrattenimento musicale affidato alle mille suggestive armonie del gruppo musicale “Crazy Band”. Tutto è pronto per una “due giorni” all’insegna dello sport e del divertimento. L’organizzazione ha già predisposto ogni intervento necessario per un evento così complesso, mentre sono già numerosi coloro (la manifestazione è dedicata ai giovanissimi sportivi, dai 5 ai 14 anni) che si sono iscritti. “Sport In Piazza” ha anche un alto valore sociale. Per due giorni i ragazzi diventeranno protagonisti della strada, rimarcando il loro diritto agli spazi verdi per giocare, ed all’aria pulita da respirare. La frizzante energia dei bambini si sostituirà idealmente al traffico delle auto, allo smog e agli assordanti rumori della strada. I più piccoli pretendono… di praticare sport, giocare e divertirsi per le vie della città. Perché negarglielo? “Sport In Piazza” è anche e soprattutto questo: creare le condizioni opportune affinché i bambini possano gestire più spazi in città. Certo, l’impegno della UISP non vuole e non può essere la panacea per lo stress della vita moderna, ma quantomeno intende sensibilizzare molto in tal senso (né è convinta anche la città, che continua a tributare sempre maggiori successi e consensi alle iniziative targate UISP). Vale la pena ricordare, inoltre, che “Sport In Piazza” gode tra l’altro dell’Alto Patronato del Presidente Della Repubblica, dei Ministeri dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del segretariato Sociale della Rai, della Regione Puglia, della Provincia e del Comune di Bari. Il 1° ed il 2 Maggio tutti in Piazza! L’appuntamento scatterà dalle 15,00 di sabato, per chiudersi alle 13,00 di domenica. Ci saranno 2000 bambini, pervasi da una gran voglia di darsi una mossa.
 GIOVEDI' 22 APRILE SARA' PRESENTATA ALLA STAMPA IL PROGETTO " CAMMINIAMO LA CITTA'"
" RECUPERARE LA CULTURA DEL CAMMINARE
VIVENDO E ORGANIZZANDO GLI SPAZI URBANI “
Gli stili di vita rappresentano un fattore determinante della salute che può essere modificato intervenendo adeguatamente sulle conoscenze, sulle abilità e sull’atteggiamento delle persone. La sedentarietà è causa o concausa di molte gravi malattie. Mentre un’attività fisica moderata, ma quotidiana, può essere di sicuro beneficio alle singole persone ed alla comunità. Gli anziani sono una popolazione in crescita nei paesi occidentali: invecchiare in “buona salute“ diventa necessario per una migliore qualità della vita e per il contenimento della spesa sanitaria ed assistenziale. Per queste motivazioni è' necessario recuperare la pratica naturale del camminare. La mobilità urbana è un problema gigantesco strettamente correlato al consumo delle risorse e purtroppo l'Italia, in tal senso, è molto indietro rispetto ad altri paesi. L'indice di camminabilità è un fattore imprescindibile per definire la modernità di un paese, eppure nelle nostre città è diventato troppo difficile, e troppo poco salutare, muoversi a piedi. Stiamo assistendo all'avvelenamento degli spazi urbani, nonchè all'innaturale immobilizzazione del corpo. Vero è che ormai un pedone è quasi visto alla stregua di un sovvertitore. E’ necessario, pertanto, recuperare la pratica naturale del camminare. L’Uisp si occupa da anni di tali problematiche e, forte di questa sua credibilità, GIOVEDI’ 22 APRLE alle ore 11,00 presenterà in anteprima, presso la sala giunta del Comune di Bari il progetto :

“ CAMMINIAMO LA CITTA’ “

Alla conferenza stampa parteciperanno il Sindaco di Bari Dott. Michele Emiliano, l’Assessore alla salute della Regione Puglia Tommaso Fiore, l’Assessore al Welfare del Comune di Bari Ludovico Abbaticchio , il Presidente Nazionale della Uispperla grandetà Andrea Imeroni; Francesco Magno Presidente Uisperlagrandetà Puglia; Olimpia Binetti Coordinamento Uisperlagrandetà
 VIVICITTA'2010 : LA FESTA PIU' BELLA
Da Bari è partito il messaggio più forte, intenso verso ogni angolo d’Italia. La XXVII edizione di VIVICITTA’ passerà alla storia come una delle più effervescenti ed emozionanti. Sicuramente la più riuscita sul piano organizzativo e del mero risultato sportivo. Basti pensare che il campione europeo Cosimo Caliandro delle Fiamme Gialle, il trionfatore della corsa barese, si è rivelato il vincitore assoluto della classifica nazionale. Caliandro ha tagliato il traguardo piazzato a Largo Due Giugno, dopo aver percorso i 12 km. della maratonina, in 34’ e 21”. Nessuno ha fatto meglio di lui nelle altre città italiane che hanno ospitato l’appuntamento con la corsa più grande del mondo. Già, perché mai come quest’anno, VIVICITTA’ e lo slogan voluto dalla UISP (“il mondo corre insieme”), all’insegna della lotta contro il razzismo e dell’impegno per la multiculturalità, hanno colto nel segno. Ieri mattina a Bari erano in 5.200 (anche provenienti da numerosi centri della Regione e fuori Regione ) ai nastri di partenza, compresi i 482 papà e rispettivi figlioletti protagonisti della suggestiva appendice “Di Corsa con Papà”. Un fiume di gente entusiasta che ha offerto un grande esempio di civiltà e correttezza. Fin dai toccanti momenti che hanno preceduto il via, allorché è scattato un minuto di raccoglimento per i quattro grandi amici dell’UISP scomparsi di recente, Franco Ballerini, Nicola Tagliaferro. Antonio Paccione e Sabino Falco, a cui è stata dedicata la corsa barese. Di più, per onorare la memoria di Franco Ballerini (indimenticato c.t. della nazionale di ciclismo), il percorso è stato aperto dalla speciale pattuglia dei ciclisti Bersaglieri – Bari. Più che una corsa, una grande festa popolare, salutata con affetto ed intensa partecipazione da ogni balcone, in tutte le strade cittadine attraversate: VIVICITTA’ scorre ormai nelle vene dei baresi. Un’altra schiacciante vittoria ottenuta sul campo dalla UISP di Bari, motrice di un’oliatissima macchina organizzativa, a cui la Polizia Urbana e le forze dell’ordine hanno offerto il solito, consistente contributo. Un capitolo e tanti applausi a parte meritano i disabili, coordinati dall’associazione “Volare più alto”, che hanno colto l’occasione per partecipare in massa. Mentre il record di iscrizioni è stato raggiunto dal Cral Acquedotto Pugliese. Fra tutti i partecipanti, la dea bendata ha baciato Domenico Nacci (Società – Amici Strada del Tesoro), vincitore della magica crociera per due persone, messa in palio dalla MSC. In realtà, però, mai come questa volta hanno vinto tutti. Per il solo piacere di aver vissuto e scritto un’altra bella pagina popolare. Correndo con il sorriso sulle labbra, felici di esserci. Intanto la UISP di Bari è già in moto per SportinPiazza (1° e 2 maggio) e Bicincittà (16 maggio )
 INFO PER LE ISCRIZIONI PER LA GARA COMPETITIVA DI VIVICITTA KM 12; NON COMPETITIVA e PER QUELLA DI CORSA CON PAPA'
Le iscrizioni per la VIVICITTA COMPETITIVA di Km 12 per le società Fidal, Uisp o di altri Enti di Promozione e di quanti pur non tesserati ma in possesso di un regolare certificato medico idoneo all'attività agonistica si ACCETTANO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PRESSO LA SEDE DEL COMITATO UISP in Via Mauro Amoruso n. 2 Tel. 0805615657 Fax 0805042961 e.mail : bari@uisp.it. Gli atleti liberi i cittadini o quanti hanno voglia di partecipare all'evento per la gara non competitiva possono rivolgersi presso i punti di iscrizione disseminati nei maggiori negozi di articoli sportivi della città ( gli indirizzi si possono ricavare cliccando sui poster degli eventi posizionati alla destra della home page ) I padri o le famiglie che invece desidarano partecipare all'evento " DI CORSA CON PAPA' possono rivolgersi presso tutte le agenzie della BANCA CARIME della città o frazioni di Bari.
 PRESENTAZIONE DEL PROGETTO
Venerdì 26 Marzo alle 10,30, presso la sala consiliare del Comune di Bari, sarà presentata la XXVII^ edizione del progetto “La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà“. Alla conferenza stampa sarà presente Michele Emiliano, sindaco di Bari, Guglielmo Minervini, assessore allo sport della Regione Puglia ed Elio Sannicandro, assessore allo Sport del Comune di Bari. Questi gli attesissimi appuntamenti, organizzati dall’UISP di Bari, nell’ambito de “La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà”: domenica 28 marzo – prologo di Vivicittà all’interno dell’Istituto Fornelli di Bari, domenica 11 aprile – Vivicittà, corsa podistica internazionale, sabato 1° e domenica 2 maggio – Sport in Piazza e domenica 16 maggio – Bicincittà, la pedalata dell’amore. Un cocktail ben miscelato di sport, spettacolo e solidarietà, scandito dalla passione di sempre e dai battiti di un grande cuore che, nel corso degli anni, ha consentito di raccogliere e donare ben 628.000 euro in solidarietà.
 GRAZIE CARLOMAGNO !
Un grazie sincero a Rocco Carlomagno ...uno degli ultimi giornalisti che, senza timore reverenziale per alcuno, difende e si batte ancora per u n’informazione ed un Paese democratici. Grazie », si legge nella presentazione del neonato gruppo «Siamo tutti Rocco Carlomagno».
ANCHE NOI !
 LA GIORNATA DEL RICORDO DEDICATA AL CARO NICOLA TAGLIAFERRO E TANTI ALTRI AMICI
Lunedì 8 marzo alle ore 19 presso la Parrocchia San Marco in via Caldarola 50 (rione Japigia - Polivalente)si svolgerà la nona edizione della GIORNATA DEL RICORDO, organizzata dall'Unione Nazionale Veterani dello Sport di Bari. La GIORNATA DEL RICORDO è una delle più significative cerimonie, se non l’unica che ha il grande merito di commemorare uomini che hanno speso buona parte della loro vita per promuovere i valori universali dello sport. Una cerimonia semplice ma dal grande significato che porta con se il valore e il profumo di collegare nel ricordo comune lo spirito e l’anima di questi piccoli eroi e il monito di indicare ai presenti la strada da seguire per dare una mano alla crescita morale e culturale della nostra società. La Santa Messa sarà celebrata da padre Don Biagio Lavarra. Per noi dell’Uisp anche quest’anno la giornata del ricordo assume un significato particolare in quanto sarà ricordato il nostro caro ed indimenticabile NICOLA TAGLIAFERRO storico dirigente sia dell’UISp di Bari, che mitico grande dirigente di un Cral prestigoso, come quello dell’ARCA ENEL, oltre a Nicola verranno ricordati due nostri amici, nonché grandi appasionati della corsa sempre presenti ai nastri di partenza della Vivicittà Barese SABINO FALCO e ANTONIO PACCIONE che una tremenda disgrazia ha letteralmente falciato la loro giovane vita.Oltre a questi amici dell’UISP saranno onorati emeriti sportivi baresi quali IGNAZIO LOIACONO, grande e storico Presidente del Cus Bari , SILVESTRO BELLINI , ex giocatore di hockei su pista , ed infine VINCENTI ANNA BISCOZZI moglie dell’ex Presidente della Lega Regionale della F.I.G.C.. Per tutte queste motivate ragioni rivolgiamo una raccomandazione ed un appello sia ai nostri Dirigenti che ai nostri soci affinchè partecipano lunedì, a questa importante e significativa cerimonia
 AL VIA CON SUCCESSO E CONSENSI I CAMPIONATI PROVINCIALI DI PATTINAGGIO ARTISTICO
Nel pomeriggio di sabato 27 nel Palasport Capocasale di Bari e Domenica 28 Febbraio per l’inera giornata , presso il Palasport Don Sturzo di Molfetta hanno preso il via con un grande successo la prima fase dei Campionati Provinciali di Pattinaggio Artistico, che si concluderanno con le gare in programma, sabato 6 Marzo presso il Palasport Capocasale e Domenica presso il palazzetto dello sport di Trani .Ben 500 giovani atleti,appartenenti ai più importanti e blasonati sodalizi della Provincia di Bari , stanno dando vita ad una campionato particolarmente esaltante sia per la bravura dimostrata dagli atleti iscritti nel corso degli obligatori che per le brillanti e creative coreografie messe in mostra negli esercizi liberi. Insomma, è una miscela letteralmente esplosiva quella messa in piedi dagli atleti che si sono esibiti in questa prima tappa del campionato. Una miscela talmente esplosiva che ha finito per contagiare il numeroso pubblico presente sugli spalti, che ha voluto attribuire gride di compiacimento ed applausi a scena aperta agli atleti coinvolti nelle esibizioni. Al termine della prima fase del campionato , con uno sforzo non indifferente il Comitato UISP di Bari in un clima particolarmente festoso, ha voluto premiare tutti gli atleti, sia quelli che si sono già consacrati campioni provinciali nelle rispettive specialità che tutti coloro che con il loro impegno e la loro passione, hanno nobilitato i campionati , con un bellissimo attestato di partecipazione e sia con targhe suontuose di cristallo, che con splendide coppe
 APERTE LE ISCRIZIONI PER PARTECIPARE AL CORSO DI FORMAZIONE DI GINNASTICA PER ANZIANI
La crescente richiesta nel settore Terza Età di istruttori competenti si incontra con la
scelta di formazione dell’ Unione Italiana Sport per Tutti e con la sua logica di proposta
sportiva al servizio di tutti gli associati.
Il corso di formazione di base, a valenza nazionale, abilita all’insegnamento in palestra
per over 55 anni e dà la possibilità di accedere ai corsi di secondo livello
(specializzazioni).
Sono previsti i corsi 2° livello GAD/GADR/AFA entro il 2010.
Il programma prevede 50 ore di lezione teoriche e pratiche + 10 ore di tirocinio. La
frequenza è obbligatoria (70% delle lezioni). Alla fine del corso verrà rilasciato
l’attestato dall’Uisp Nazionale e al superamento dell’esame verrà rilasciato il tesserino
nazionale da uisperlagrandetà e l’Operatore verrà inserito nell’elenco nazionale
operatori Area perlagrandetà .
- Destinatari del corso
Il corso è rivolto a diplomati ISEF, studenti o laureandi/ati in Scienze Motorie, a tutti gli
operatori UISP in attività, nonché a soggetti particolarmente interessati ad
intraprendere questo tipo di attività, previa presentazione di curriculum certificato dal
Comitato Territoriale di appartenenza. Le lezioni saranno tenute da formatori nazionali
UISP e da esperti di settore.
Per gli istruttori UISP già in possesso di attestato è possibile iscriversi, come
aggiornamento, a singoli moduli formativi oppure a intere giornate entro tre giorni
lavorativi precedenti versando la quota di 30 Euro relativa alle spese di segreteria.
INFO:
UISP Comitato Provinciale Bari-Via M. Amoruso, 2 - 70100 Bari
Tel. 080/5615657- Fax 080/5042961
Referente: Olimpia Binetti 080.5233124 / 333.7668995
Orari: Lun. -ven . h. 9.00-11.00 E-mail: arches03@arches.191.it
QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
Esterni: 100 Euro + tessera uisp D/T – Operatori Uisp: 60 Euro.

Materiale didattico obbligatorio a carico dei partecipanti:
- L’attività Motoria nella grande età (Carocci editore)
- La vecchiaia per sport (la meridiana)
- Uispress 4/2005 e 6/2006

NOTE:
Per le lezioni pratiche in palestra è necessario presentarsi in tenuta sportiva, con tuta e
scarpe da ginnastica di ricambio
Programma
SABATO 27 febbraio 2010
h 15.00 Presentazione corso
h 16.00 - 20.00 – teoria-pratica
- Invecchiamento e pregiudizio
- La UISP e lo sport per tutti nella “Grandetà”
- Ruolo e competenze dell’operatore uisp
- Gli obiettivi dell’attività motoria
Relat.: prof. Francesco Magno
DOMENICA 28 febbraio 2010
h 8.00 – 10.00 - teoria-pratica
- Aspetti psicologici e sociali della 3° età
Relat.: dr.ssa Olimpia Binetti
(psicologa – counselor)
h 10.00 - 12.00 - teoria
- Fisiopatologie dell’invecchiamento e aspetti fisiologici
dell’attività motoria come prevenzione
Relat.: Dott.ssa Immacolata Pavese
(Geriatra Asl Ba)
h 12.00 - 14.00
- Comunicazione e gestione del gruppo (1 parte)
Relat.: dr.ssa Olimpia Binetti
(psicologa – counselor)
h 15.00 - 20.00
-Mobilità, coordinazione, tonificazione
-Equilibrio e spostamento nello spazio
Relat.: prof. Vito Zaino – pratica
(Formatore nazionale uisperlagrandetà)
SABATO 20 marzo 2010
h 14.00 – 20.00
- Comunicazione e gestione del gruppo (2 parte)
Relat.: dott.ssa Olimpia Binetti
DOMENICA 21 marzo 2010
h 8.00 – 14.00 - pratica
Espressione corporea, musica e danza
- Il ballo
Relat.: prof.ssa Tiziana Schiavone
(Formatrice Nazionale uisperlagrandetà)
h 15.00 - 20.00 teoria-pratica
Il metodo di lavoro
Relat.: prof. Francesco Magno
prof. Vito Zaino
SABATO 27 marzo 2010
h 14.00 - 20.00 pratica
il gioco
Relat.: dott.ssa Annelise Kooreman
(Formatrice Nazionale uisperlagrandetà)
DOMENICA 28 marzo 2010
h 8.00 -14.00 teoria-pratica
ruolo e competenze dell’operatore Uisp
Programmazione e pianificazione
Relat.: prof. Francesco Magno prof. Vito Zaino
h 15.00 – 19.00 - Esame Finale
Ai corsisti che avranno superato l’esame verrà rilasciato tesserino nazione di
Operatore di Ginnastica per Anziani
 L'UISP DI BARI IN LUTTO PIANGE LA PERDITA DI UN GRANDE DIRIGENTE E DI UN GRANDE AMICO DEL COMITATO : NICOLA TAGLIAFERRO
Nicola Taglaferro, ci ha lasciato. Lascia un vuoto immenso.Nel lontano 1975 era entrato nella grande ed umile famiglia dello sport per tutti, in qualità di arbitro, per le sue doti e grandi capacità subito fu chiamato a far parte della dirigenza,carica che ricoperto ed onorato con lealtà e indiscutibile impegno, aiutando il Comitato a vincere le sue non facili imprese. sino ai nostri giorni. L'Ufficio di Presidenza,dell’Uisp, gli organismi dirigenti regionali e nazionali, gli amici della sede del Comitato di Bari e quanti lo conobbero sono in lutto e si stringono intorno ai famigliari. Nicola Tagliaferro,ci ha insegnato molte ed importanti cose ad incominciare ad avere rispetto degli impegni, la sua grande,immensa, forse troppa disponibilità e l’importanza del dialogo. Caro Nicola, a noi lasci un compito non da poco : continuare a sognare e coltivare i tuoi valori per i quali ti sei battuto e speso una vita per farli affermare e vincere. Sono le fontiere dei diritti, della pace, della soliodarietà e dell'altruismo,per il solo piacere di donare e di fare. Con riconoscenza.I funeralli avranno luogo lunedì 1 Febbraio alle ore 15,30 nella Parrocchia San Marco-Japigia
 IX METING DI FARINELLA DOMENICA7 e 14 FEBBRAIO A PUTIGNANO IL RADUNODEL VOLLEY PIU' DIVERTENTE CHE CI SIA !
Dopo il successo dell’edizione 2009 di UISP…a Carnevale, il Coordinamento della Lega Volley Puglia e l’A.s.d. Pol. UISP’80 Putignano, indicono ed organizzano VOLLEY a Carnevale 2010. Le manifestazioni previste intendono, come avviene ormai da diversi anni, mettere insieme sport e divertimento; nel nostro caso la Pallavolo e i corsi mascherati del ben noto Carnevale di Putignano. Quindi un’occasione per trascorrere una giornata di sport ed allegria nel segno dello stile UISP.Le manifestazioni programmate sono le seguenti:

-Domenica 7 febbraio 2010, la 2^ edizione del torneo per Amatori Volley UISP Coppa Carnevale
-Domenica 14 febbraio 2010 il 9° appuntamento del Meeting interregionale di Minivolley Città di Farinella
-
Le manifestazioni sono patrocinate da: Regione Puglia, Provincia di Bari, Comune di Putignano, Comitato Nazionale Lega Puglia, FIPAV Comitato Regionale Pugliese, Fondazione del Carnevale di Putignano. Vi invitiamo a leggere i Regolamenti allegati, e quindi a partecipare agli eventi. Per eventuali partecipanti di fuori Regione sarà possibile accoglienza e ospitalità. Vi aspettiamo! Per maggiori informazioni: Nardelli Luigi, coordinatore Puglia Lega Pallavolo: 3392143066, gino2g4@alice.it; Petrelli Giuseppe, resp. Settore Volley UISP’80: 3381449066, petrelligiuseppe@alice.it ; A.s.d. Pol. UISP’80 Putignano: 080 4059084, uisp80@tiscali.it .I Regolamenti sona anche sui siti: uisp puglia, nazionale lega pallavolo uisp, uisputignano.

Il Coordinatore Regionale
Prof. Gino Nardelli

 IL GOLF NUOVA DISCIPLINA DEL COMITATO UISP DI BARI
Il comitato provinciale UISP si arricchisce con il GOLF di una nuova disciplina, per la diffusione dello sport quale insostituibile elemento di promozione della salute.In attesa della nascita della lega golf di Bari è stato costituito il coordinamento golf per la divulgazione dell’attività sportiva con finalità formative e ricreative.La nuova disciplina nasce da un accordo tra la Fig e la Uisp, con lo scopo di promuovere e diffondere il gioco su tutto il territorio.L’aspirazione della Uisp provinciale è quello di indirizzare tutti quelli che hanno voglia di cimentarsi nel golf, verso istruttori qualificati. Per ora sono 6 mila i soci della Lega Golf Uisp Italia, (è diventata la 27° disciplina,14 mila società affiliate, più di 1 milione di iscritti, 61 anni di sport per tutti) non ci fermiamo, i programmi sono ambiziosi, tantissimo entusiasmo e molta voglia di avvicinare a questo meraviglioso sport tutti quelli che da tre a centotre anni avranno voglia di provare.Noi ci chiediamo, perché il golf in Italia dovrebbe restare uno sport per ricchi o per pochi raffinati? E’ stato inventato dai pastori scozzesi, più popolare di cosi……A tale scopo è stata istituita la figura di OSV (operatore sportivo volontario) di golf e Pitch & Putt, i cui compiti sono la promozione la diffusione e l’avviamento al gioco del golf, con particolare attenzione al contenimento dei prezzi.
Il programma di lavoro è quello di portare i nuovi allievi golfisti (attraverso lezioni collettive o individuali pratica,teoria,regole,etichetta,comportamento e cura del campo) nel più breve tempo a giocatori abilitati.Per questo è stato allestito un CAMPO PRATICA DI GOLF INDOOR (presso la palestra Gold’s Gym in Via Napoli 364 D/G) aperto tutti i giorni a partire dal 25 Gennaio 2010 per poter provare, praticare o partecipare a corsi promozionali collettivi o individuali di avviamento alla pratica del golf (si consiglia di indossare un abbigliamento comodo e scarpe sportive)....il tutto al coperto in una magnifica struttura attrezzata ed assistiti da istruttori qualificati.Scrivendoci o telefonandoci è possibile chiedere qualsiasi ulteriore informazione. Tel. 080 5347822 fax 080 5340 359 provailgolf@alice.it
 Le Porte Aperte/Auguri Dallo Sport. Una edizione da incorniciare che chiude con un gran botto !
Una luce accesa per illuminare un angolo di mondo che in queste feste non voleva restare al buio e che non è restato al buio grazie al lavoro dell'Uisp e dei suoi volontari doc, guidati dall'impagabile Elio Di Summa Presidente dell'Uisp di Bari,che ormai da anni spende con generosità, cuore e passione le sue energie, le sue ferie, il suo tempo libero al fianco di quelli che ormai egli definisce i "suoi ragazzi". La "vita fuori", grazie a una rete preziosa di collaborazioni della città buona, per l'intero mese di Dicembre e sino alla metà di Gennaio, è entrata e continuerà a entrare prepotentemente nella realtà carceraria dell'Istituto Fornelli di Bari, per togliere a chi la respira quotidianamente la sensazione di essere naufrago su un'isola abbandonata.Come in tutte le cose, ci vuole cuore e ci vuole entusiasmo. E, se vengono portate avanti con questo spirito, difficilmente tradiscono le attese. E' con queste motivazioni che la UISP di Bari è scesa in campo anche quest'anno a fianco dei ragazzi cosiddetti "difficili" dell'Istituto Fornelli, dando vita a un cartello di grande respiro e di grandissime iniziative di carattere religioso, sportivo, musicale, teatrale e di cinema, tutte legate al progetto "Le Porte Aperte/Auguri Dallo Sport". E' stata una edizione davvero eccezionale. Per dei volontari doc, quali noi siamo, questa è la moneta che ci gratifica e che ci appaga dopo i tanti, tantissimi sacrifici che facciamo per realizzare il progetto, arrivando spesso, molto spesso, senza retorica alcuna, a buttare il cuore oltre l'ostacolo, sacrificando interessi e affetti personali pur di dare il migliore servizio possibile e cercare di regalare momenti di felicità e spensieratezza ai ragazzi del Fornelli. Ma dobbiamo avere fatto, in questi anni, un lavoro talmente impagabile, talmente credibile e qualcosa di veramente eccezionale, nella pagina della SOLIDARIETA', se tanta gente, tanti amici, tanti illustri ospiti hanno trovato il tempo di raccogliere il nostro invito e stringersi intorno a noi per darci una mano per realizzare un programma che definire straordinario per qualità e quantità di cose realizzate è veramente dire poco!Il progetto "Le Porte Aperte/Auguri Dallo Sport " quest'anno è stato una locomotiva di spettacolo, di teatro, di cinema, di musica, di sport e anche di riflessione religiosa che ha finito per entusiasmare, conquistare e coinvolgere tutti i ragazzi del Fornelli, nessuno escluso! Tutto è stato possibile, per esempio, grazie al prezioso contributo dato dalla visita dei giocatori del Bari, per passare alle emozioni e riflessioni legate al film "Squalo", del regista Francesco Difilippo, e alle esilaranti risate dei comici Pino Savino e Tommaso Terrafino che, insieme con la bravissima cantante Gabriella Aruanno e alle coinvolgenti canzoni popolari di Michele Di Ciaula, avranno l'opportunità di farsi conoscere e apprezzare dal grande pubblico televisivo, in quanto presto, molto presto, debutteranno sul grande schermo di Canale 5. In questo lungo percorso, non è mancato il momento magico della riflessione sulla Natività, grazie alle emozioni regalate dal gruppo dei "Cuori Naviganti" con lo spettacolo teatrale e musicale "Va' dove ti guida la Stella". Sono stati, poi, i sacerdoti e i diaconi dell'arcidiocesi di Bari, nel dare vita alla "Partita della Solidarietà" di calcio a portare momenti di sport pulito e un sorriso all'interno del Fornelli. Poi è arrivata la serata straordinaria dell'ultimo dell'anno, con la troupe televisiva di Telenorba che, “ Aspettando mezzanotte “ con i vari collegamenti dai maggiori centri dell'Italia Meridionale ha scelto di collegarsi con i ragazzi del Fornelli per documentare la straordinaria allegria portata dalla cantante rumena Paula Mitrache che, cantando il suo pezzo "Dragostea din tei", in testa alle classifiche di tutto il mondo nel 2003, e, insieme con i cantanti Nick Reale, Nico Armenise, Mario De Michele e Patrizia Mesto, ha finito per coinvolgere in un unico caloroso abbraccio e brindisi augurale rumeni, italiani, cinesi e marocchini, regalando alle comunità pugliesi e meridionali sia gli auguri del Fornelli sia una testimonianza fondamentale. Quale? Che pur vivendo momenti difficili e in situazioni difficili si può e si deve vivere senza frontiere razziali.Infine, martedì 12 gennaio, alle 17, chiusura col botto: Checco Zalone sarà in visita al Fornelli. Il bravissimo comico non si limiterà a una semplice visita. Infatti non arriverà da solo, con lui sarà il regista Gennaro Nunziante, autore del film "Cado dalle nubi" . I due artisti porteranno con sé una copia del film, per proiettarla e poi commentarla con i ragazzi, nel teatro del carcere. Insomma, una chiusura in grande stile, per un'edizione da incorniciare che si è potuta realizzare anche grazie alla preziosa collaborazione, come consulente artistico, di Carlo Stragapede, un uomo semplice ma dal cuore d'oro!


 Aria di festa e di gioia contamina e coinvolge i ragazzi del Fornelli grazie al progetto UISP " Le Porte Aperte-Auguri Dallo Sport "
Nel cuore il desiderio del riscatto nel nome dello sport, nelle gambe la forza di realizzarlo. Con queste premesse ha preso il via con grande successo e unanimi consensi la XVI^ edizione del progetto " Le Porte Aperte/Auguri Dallo Sport " nel carcere minorile del Fornelli di Bari. Quindi tre volte S : Sport,Spettacolo e Solidarietà. Con questa formula la Uisp di Bari,ha oltreppasato i cancelli dell'Istituto per dare vita con la collaborazioni delle Istituzioni,delle Associazioni,delle Società Sportive e della città Buona ad un mese di Dicembre intensissimo di appuntamenti. La solidarietà del fare, dunque trova un preciso e puntuale riscontro in questa grande iniziativa che rappresenta ormai un invidiabile patrimonio di azioni concrete in favore di quella fascia di minori cosidetti a rischio che ha la necessità di sentire intorno a sè,proprio in questi giorni di particolare emozione religiosa e non, il calore e la partecipazione di tutti.Se è vero che piccole storie possono sottendere grandi significati, i ragazzi del Fornelli in questi giorni stanno scrivendo insieme a noi un'importante pagina di impegno civile e sociale. Tutto questo rappresenta il progetto " Le Porte Aperte-Auguri dallo Sport " un traguardo che ogni anno chiude una tappa, di un giro che l'UISP di Bari compie ogni giorno con successo e consensi per 365 giorni all'anno e da sedici anni.Non è poco !
 UN GRANDE INDISCUTIBILE SUCCESSO SORRIDE ALL'EVENTO LO SPORT DEI CITTADINI
Una serata intrisa di valori, testimonianze, purissime emozioni. Un appuntamento tradizionale nell’universo sportivo barese, ma che ogni anno si ripropone con rinnovato entusiasmo. “Lo Sport dei Cittadini” ha colpito ancora, a ventun anni suonati. Grazie all’instancabile motrice dell’Uisp di Bari, condotta magistralmente dal suo presidente, Elio Di Summa. Davanti alla gremitissima platea, con posti a sedere esauriti e molta gente in piedi nella immensa sala Europa dell’hotel Villa Romanazzi Carducci, sono sfilati notissimi personaggi dello sport confusi ad illustri sconosciuti, anime pulsanti del mondo Uisp. Un magico cocktail che ha prodotto vibrazioni uniche, l’aria pulita di chi fa le cose con la passione ed il cuore. Ospite d’eccellenza, Josefa Idem. La canoista olimpionica azzurra, atleta dell’anno per la commissione de “Lo sport dei cittadini” (presieduta da Carlo Gagliardi), ha finito per calamitare simpatie ed ammirazione. Una donna vincente, una campionessa di sport e di vita. Non a caso, Josefa si è subito assemblata nello spirito della manifestazione. Raccontandosi, illuminando tutti con il suo meraviglioso esempio. A 45 anni ha confidato di aver già il mirino puntato sulle Olimpiadi del 2012. Mai stanca di mettersi in discussione, di gareggiare, di vincere ancora. Ha collezionato unanimi consensi e scroscianti applausi anche Giorgio Perinetti, altro protagonista della serata Uisp, preceduto sul palcoscenico da un suggestivo filmato condito dai gol realizzati dai biancorossi in questa stagione. Mai visto il direttore sportivo del Bari così commosso, così coinvolto. Del resto, da quando è approdato alla corte di Matarrese (tre anni fa), non aveva mai ricevuto un’attestazione così prestigiosa. Un premio quanto mai meritato, vero è che il Bari è risorto dalle ceneri, anche e soprattutto grazie alle sue indiscutibili capacità manageriali ed operative. Perinetti ha approfittato dell’occasione per diradare le nubi sul suo futuro in biancorosso: “Se i presupposti non cambieranno, non vedo perché dovrei chiudere il mio rapporto con il Bari, prima della scadenza del mio contratto (nel 2012, ndr.). Se poi ci fosse un disimpegno dei Matarrese o un cambio di proprietà, tutto andrebbe ridiscusso”. Rimarrà al suo posto anche Michele Emiliano, acclamata autorità dell’anno. “Sarò il primo cittadino di Bari – ha dichiarato il sindaco – per altri quattro anni e mezzo, fino al termine del mio mandato” malgrado da più parti mi chiedono di e mi vogliono far scendere in campo per candidarmi alla candidatura di governatore della Regione Puglia. Brividi e lacrime. Quelle che hanno accompagnato il dolce ricordo di Sabino Falco e Antonio Paccione, sfortunati maratoneti che ora corrono tra i verdi viali del cielo, e dell’indimenticabile Ignazio Loiacono. Riflettori accesi anche sul presidente provinciale Coni Bari Eustacchio Lionetti, dirigente dell’anno, e sul giovane arbitro barese Luigi Nasca, appena sbarcato nella Can A e B. Mentre il maggior riconoscimento ai giornalisti sportivi è andato ad Antonio Guido, storico e puntuale corrispondente da Bari del Corriere dello Sport. Applausi a scena aperta per le freschissime ed esuberanti ragazze della società dell’anno, La Rosa Brindisi di ginnastica artistica, promossa in A1. A scandire i battiti della festa Uisp, ci hanno pensato Antonella Bevilacqua e Franco Cirici. In una cornice che Bari non dimenticherà facilmente. Alla cerimonia eranto presenti tra l’altro Guglielmo Minervini Assessore allo Sport della Regione Puglia, Elio Sannicandro Assessore allo Sport del Comune di Bari, Gianluca Paparesta, Assessore al Marketing del Comune di Bari, Monsignore Don Alberto D’Urso, Il Dott. Nicola Petruzelli Direttore del Carcere minorile Istituto Fornelli, Franco castellano Presidente dell’Unione Italiana Nazionale Veterani Sport
 LA MADRE DI TUTTE LE PREMIAZIONI
NOTA
Non saremmo tanto presuntosi e talmente sciocchi da auto celebrarci ma il titolo della news na fa altro che riportare quello che pensa del premio " Lo Sport Dei Cittadini " la stampa e per la precisione un readazionale pubblicato sulla Gazzetta Del Mezzogiorno nella edizione di mercoledi 9 dicembre

E’ l’appuntamento per eccellenza. Quello più ricco di storia ( siamo alla edizione 21 ) e di emozioni ( atlelta dell’anno Josefa Idem ) della grande famiglia sportiva. Gli amici dell’Uisp, quelli dello sport per tutti, ci regalano ancora una volta una grande serata. Premi riconoscimenti per gli atleti.,società,tecnici,dirigenti,giornalisti. Con i riflettori accesi sulla Idem. Canoista straordinaria, come dimostrano le medaglie d’oro 11 d’argento e 9 di bronzo vinte tra Mondiali ed Olimpiadi. A cui aggiungere otto ori,due argenti e due Bronzi agli europei. Oggi a Villa Romanazzi Carducci sfileranno i protagonisti di questa stagione che si avvia a conclusione.Non solo campionissimi. Ci sarà spazio per gli eroi del quotidiano di casa nostra. Come insegna la storia de La Rosa,la società di ginnastica brindisina promossa in A1,il cui presidente ha investito la liquidazione pur di consentire alle ragazze di allenarsi in una struttura idonea. Stasera va in onda un anno sportivo vissuto intensamente, da raccontare tra strette di mano e abbracci. Per non dimenticare. La sfida più impegnativa della UISP è proprio questa. Combattere contro la corrosione del tempo,mantenere sempre accesa la torcia del ricordo di chi – anche se solo per un attimo – ha coronato il sogno di una vita sportiva, a suon di sacrifici,gioie e delusioni. E’ il segreto dello sport dei cittadini, LA MADRE DI TUTTE LE PREMIAZIONI. SEGUITA,AMBITA,RICERCATA. Il fascino discreto di una tradizione che pice e convince. GRAZIE UISP, dunque. Anche stasera saremo pronti ad emozionarci.

 LA STELLA E' JOSEFA
IL MESSAGGIO DI FILIPPO FOSSATI PRESIDENTE NAZIONALE UISP IN OCCASIONE DELLA XXI^ EDIZIONE DEL PREMIO " LO SPORT DEI CITTADINI "
L’Uisp ha incrociato la strada e la carriera di Josefa Idem in più di una occasione, non a caso. La scelta di premiarla con l’Oscar dello sport 2009 da parte della giuria de “Lo sport dei cittadini” è un riconoscimento dovuto, ne siamo orgogliosi. Sia perché dà una luce speciale a questa XXVI edizione del Premio, sia perché ci conferma una volta di più che la strada intrapresa tanto tempo fa dall’Uisp di Bari è giusta: scegliere atleti simbolo dello sport azzurro capaci di incarnare l’eccellenza tecnica e quella sociale, l’impegno agonistico e quello civile. Saper essere i primi e al tempo stesso essere parte di chi è ultimo: solidarietà nello sport e nella vita.Ma c’è qualcosa di più quando si parla di Josefa. C’è la coerenza con la quale si è sempre battuta per lo sport pulito, il carattere col quale è di esempio ai più giovani, l’entusiasmo che batte ogni barriera del tempo quando si tratta di allenarsi o stringere i denti in gara.Josefa è una sportiva “plurale”. Nelle sue vogate ci sono mille significati. Così come è, da oltre sessant’anni, per la nostra associazione. Tanti significati da cercare nella pratica motoria e sportiva, nel gioco e nel movimento, e provare a dare a ciascuno, a tutti i cittadini, nessuno escluso, il significato che cerca. Adattando, stravolgendo, se serve, quando serve, regole e dogmi delle discipline sportive. In questo mettere sottosopra lo sport c’è tutto l’amore dell’Uisp per lo sport. Ovvero:il complesso delle attività ludiche, motorie, sportive che danno significato alla vita. Attività importanti per la vita di tutti i cittadini che vanno curate, indirizzate, sostenute, incentivate dalle istituzioni pubbliche. Questo chiede, da sempre, l’Uisp. Perchè migliorano la salute collettiva. Perchè aiutano a concepire città migliori, per tutti: più camminabili, più ciclabili, più verdi, più orientate a favorire le relazioni e il dialogo tra diverse culture. Il nostro posto è quello: il territorio, le piazze e le strade. E’ lì che l’Uisp dà una mano alle famiglie corrose dalla crisi, perchè pratica tariffe sociali ed è attenta ai richiami dei più deboli. E’ lì che l’Uisp continua ad essere al fianco di tanti Comuni e governi locali che riservano la giusta attenzione alle politiche sociali che passano attraverso lo sport. E’ lì che l’Uisp denuncia la mancanza di una riforma nazionale dello sport nel nostro Paese che metta al centro la salute e il diritto allo sport per tutti i cittadini, e non soltanto per i migliori o i più dotati.Lo sport sociale e per tutti: questa è la bandiera dell’Uisp. E dentro le nostre belle bandiere c’è un po’ di Josefa: incontrarla a Bari è una nuova occasione, la più bella, per dirle grazie a nome di tutta la nostra associazione.

Filippo Fossati
Presidente nazionale Uisp
 TORNEO PROVINCIALE COSIMO DANESE
XXXXII^
Torneo Provinciale
"COSIMO DANESE"
2° edizione
Comunicato Ufficiale N°1

*** Sommario *** - Saluto della Presidenza - Squadre Partecipanti - Programma Gare 1^ Giornata Andata - Visite Mediche
Cari Amici, anche quest’anno, ci fa estremamente piacere rivolgere un caloroso saluto a nome del Ufficio di Presidenza del Comitato Provinciale UISP di Bari, del Consiglio Direttivo della Lega Calcio Provinciale e del Settore Tecnico Arbitrale a tutte le squadre che parteciperanno al 42° Campionato Provinciale Edizione 2009/2010 che per la seconda volta sarà intitolato al nostro caro indimenticabile dirigente e amico COSIMO DANESE e che quest’anno avrà inizio venerdì 13 Novembre.

Un ringraziamento particolare va rivolto a tutti gli amici che ancora una volta hanno rinnovato la fiducia nei confronti della nostra Organizzazione ripagandoci dell’impegno e della disponibilità che siamo soliti offrire ai nostri associati e ci fa piacere ricordarle iniziando dalle storiche società

· UISP GRUMO
· CRAL AMIU BARI
· APPLE C&C COMPUTER

continuando con le rinnovate società

· ANSPI ODEGITRIA CATTEDRALE BARI
· ANSPI GIOVANNI PAOLO II POLIGNANO
· GOLDEN GAS TORITTO
· POLIZIA DI STATO

con la ben ritrovata società

· SELEZIONE CASILLO

ed un caloroso benvenuto alle nuove società

· AVIS TRANI
· BORGOROSSO TEAM

Il nostro augurio, come sempre, è quello di scendere in campo per divertirci ed in questo senso, rinnoviamo il nostro appello a tutti, affinché ognuno faccia la sua parte.

Per quello che ci riguarda noi faremo il massimo possibile.

Ricordiamo che non ci sono grossi interessi da difendere se non l’aspirazione legittima di aggiudicarsi un Trofeo, meglio ancora se questo fosse il Trofeo della Disciplina.

Con questi auspici ci apprestiamo ad iniziare una nuova stagione sportiva con la speranza che sia ricca di soddisfazioni e di successi per tutti !
SQUADRE PERTECIPANTI AL TORNEO 2009/2010

Denominazione della Società Campi di gioco Giornata e ora di gioco

UISP GRUMO (BA) COMUNALE DI SANNICANDRO DI BARI Sabato ore 15:15
CRAL AMIU BARI DI CAGNO ABBRESCIA BARI Martedì ore 20:30
APPLE C&C COMPUTER BARI VIRTUS LOSETO Lunedì ore 20:45
ANSPI ODEGITRIA CATTEDRALE BARI SAN GIROLAMO DI BARI Sabato ore 14:45
ANSPI GIOV.PAOLO II POLIGNANO (BA) COMUNALE DI POLIGNANO (BA) Sabato ore 18:00
GOLDEN GAS TORITTO (BA) COMUNALE DI SANNICANDRO DI BARI Sabato ore 15:15
POLIZIA DI STATO BARI SAN GIROLAMO DI BARI Lunedì ore 20:45
SELEZIONE CASILLO BARI SAN GIROLAMO DI BARI Sabato ore 14:45
AVIS TRANI (BA) CAMPO SPORTIVO G. BOVIO Sabato ore 15:00
BORGOROSSO TEAM BARI SAN GIROLAMO DI BARI Venerdì ore 21:15

PROGRAMMA GARE 1^ GIORNATA DI ANDATA

San Girolamo Bari SELEZIONE CASILLO BORGOROSSO TEAM Venerdì 13/11/09 Ore 21:15
Virtus Loseto APPLE C&C COMPUTER GOLDEN GAS TORITTO Lunedì 16 /11/09 Ore 20:45
Sannicandro di Bari UISP GRUMO CRAL AMIU BARI Sabato 14/11/09 Ore 15:15
San Girolamo Bari ANSPI BARI ANSPI POLIGNANO Sabato 14/11/09 Ore 16:15
San Girolamo Bari POLIZIA DI STATO AVIS TRANI Lunedì 16/11/09 Ore 20:45

VISITE MEDICHE

Ritorniamo ancora una volta sul problema delle visite mediche ricordando a tutti i Presidenti delle Società partecipanti dell’importanza sia sotto il profilo della tutela sanitaria che sotto quello squisitamente legale e giuridico, che TUTTI i giocatori, per poter partecipare al torneo debbono prima di essere utilizzati e di scendere in campo essere stati posti a visita medica e dichiarati idonei all’attività sportiva. Si ricorda che in caso di inadempienza di questo importantissimo articolo del Regolamento del Torneo “ MEMORIAL DANESE alle gravi responsabilità penali che andrebbero incontro i Dirigenti e le Società inadempienti.



Presidente Settore Tecnico Arbitrale Presidente Provinciale UISP Bari Presidente Lega Calcio UISP

Gaetano Rosa Elio Disumma Nicola Antonacci
 APERTE LE ISCRIZIONI PER PARTECIPARE AL PROSSIMO CAMPIONATO UISP DI CALCIO
XXXXII^ TORNEO AMATORIALE DI CALCIO 2009/20010
MEMORIAL “ COSIMO DANESE “

DOMANDA DI ISCRIZIONE

Il sottoscritto______________________________________nato a___________________
Il_________________residente a_____________Via_____________________N°______
Tel. casa_________________Cellulare________________e-mail________ ___________
Quale responsabile del Gruppo Sportivo/Società_________________________________
con sede in__________________ alla via_______________________________N°_____
disponibilità del campo sportivo di_____________________________________________
CHIEDE
Di partecipare per la stagione sportiva 2009/20010 alla XXXXII^ edizione del Torneo Amatoriale di calcio organizzato dalla Lega Calcio U.I.S.P. di Bari a tale scopo dichiara :
• Di essere a conoscenza della Normativa Generale della Lega Calcio UISP ed in particolare dei diritti e doveri delle Società nei confronti della UISP e degli altri associati ;
• Di rispettare le norme di legge per quanto attiene la materia di tutela sanitaria degli atleti da tesserare ;
• Di impegnarsi a pagare le quote dovute alla Lega per la partecipazione alla XXXII^ edizione del Memorial “ Cosimo Danese “
• Di accettare il Regolamento Provinciale del Memorial “ Cosimo Danese “

Firma Del Responsabile
Data____________________ ______________________________
• Quote di partecipazione : Affiliazione €. 100,00
• Tessera Atleti Tipo “A” €. 8,00
• Iscrizione €. 50,00
Tessera Dirigenti €. 16,00
La presente istanza una volta riempita va inoltrata al seguente indirizzo e-mail : bari@uisp.it. Per ulteriori informazioni potete contattarci al numero telefonico 080-5615657 dalle ore 16,30 alle ore 19,30 escluso il sabato ed i festivi.
 IL GRAZIE DELLA UISPERLAGRANDETA' PUGLIESE
Cari amici,
sento forte il bisogno di far partecipe tutti i dirigenti
dell’associazione del grande successo ottenuto da “…adesso in piazza” svolta il 2 giugno scorso a Bari.
Ho atteso un po’ di tempo per stemperare le emozioni di una giornata lunga, e ricca di avvenimenti per rivolgere a tutti un “GRAZIE DI CUORE”
sentito e soppesato a lungo.
A Elio di Summa e allo staff del Comitato uisp di Bari che con coraggio e abnegazione anche questa volta, nonostante gli imprevisti a ripetizione, non ultime le previsioni metereologiche avverse, sei riuscito a garantire lo svolgimento della nostra festa in una cornice storica dello sport barese (il palamartino). Non è stato facile prendere la decisione di
abbandonare piazza del Ferrarese, però i momenti di sconforto non sono
stati capaci di fermarti e anche questa volta hai “gettato il cuore oltre l’ostacolo”. No saprei dire quanti dirigenti sono capaci di fare altrettanto, sono sicuro che ce ne sono e non bisogna lasciarli soli. A Lorenzo Micoli, insieme ad Elio la storia dell’associazione in Puglia, in
questi 19 anni che ci hanno visto fianco a fianco hai saputo spiegare a me
> e a tutti coloro che ti hanno ascoltato il significato profondo del progetto anziani dell’uisp. Senza mai tirarti indietro in ogni situazione,
mettendoti a disposizione dell’associazione convinto sostenitore che l’associazionismo è impegno e costi in risorse umane che devono essere
> valorizzate sempre al di là delle parti. A Vincenzo Liaci che hai continuato la tradizione del Comitato Regionale che ci accompagna da 19 anni e sono sicuro hai il coraggio di guardare oltre e sostenere lo sviluppo dell’attività in Puglia che anche grazie a te è diventata riferimento non solo per il mezzogiorno. Sono certo che non consentirai a nessuno di banalizzare 20 anni di lavoro.
Ad Olimpia Binetti da funambolica responsabile del progetto integrato di
Bari hai coordinato la giornata in modo impeccabile e professionale riuscendo anche a divertirti e ad esprimere in mirabili volteggi la creatività tua degli anziani e degli operatori uisperlagrandetà di Bari. A tutti i dirigenti e agli operatori uisperlagrandetà. Voi costituite la cerniera fondamentale tra l’associazione e i soci anziani senza di Voi sul “fatto” della splendida realtà pugliese non sarebbe possibile alcuna parola nemmeno retorica. Ad Andrea Imeroni, sei uno dei pochi dirigenti che nell’associazione guarda al futuro e come spesso tu stesso affermi ”siamo avanti con il programma” . Avanti Andrea, sono testimone di quante volte hai “gettato il
cuore oltre l’ostacolo” oltre le parti e oltre i particolarismi senza di te le molte realtà come quella pugliese non esisterebbero con questi
livelli di eccellenza e di riconoscimento da parte delle istituzioni.
A tutti ancora “GRAZIE DI CUORE”.

> Ciccio Magno

Mentre scrivevo mi è giunta la notizia della grandissima eco che la nostra festa continua a suscitare su gli organi di informazione e vi rimando ai
due link sottostanti:
> http://www.barilive.it/news/news.aspx?idnews=13762
>
http://bari.repubblica.it/multimedia/home/6261836/1

 LA GRANDE FESTA DELLA UISPERLAGRANDETA'
Tempo incerto, pioggia, la coincidenza con la sfilata del 2 Giugno e il conseguente spostamento del luogo di svolgimento e poi, ancora, riunioni, incontri per rincorrere il sogno: nulla é riuscito a rovinare la Festa nazionale della uisperlagrandetà a Bari. I suoi organizzatori Elio di Summa, Francesco Magno e Olimpia Binetti sono riusciti a dar comunque vita ad un evento unico, e non solo per la Puglia e per il sud Italia. Oltre 1000 persone anziane con gli operatori che li
affiancano quotidianamente nelle mille proposte di movimento che uisperlagrandetà
organizza sul territorio nazionale, si son trovate nella "vecchia" ed emblematica palestra "Plamartino" ex GIL(la sua costruzione in ghisa risale a due secoli fa). Da qualche mese la proposta di prevenzione e promozione della salute per le persone arrivate nella grandetà "invade" in modo sistematico anche Bari con l'aiuto del Comune e del suo sindaco, fin dall'inizio convinto della bontà della proposta
motoria rivolta alla fascia anziana della popolazione barese. "Il recupero del corpo ad ogni età é fattore di libertà anche per ogni persona che invecchia - dice il sindaco Emiliano intervenuto alla Festa -"La città di Bari vuole essere all'avanguardia in questo delicato settore ed ha messo a disposizione della UISP, e di tutte le associazioni che l'affiancheranno nei prossimi anni, mezzi, persone ed una economia adeguata". "Questa Festa - conclude il sindaco - dimostra che niente é impossibile e l'entusiasmo dei presenti rafforza l'idea che si stia precostituendo il nostro futuro". Il presidente nazionale della uisperlagrandetà Andrea Imeroni ha ricordato al sindaco che l'incontro che ha posto le premesse per questo progetto di prevenzione a Bari, si é svolto solo otto mesi fa e che la preparazione dei coordinatori e la loro abnegazione hanno favorito la pratica motoria nelle varie circoscrizioni, pratica che da ottobre sarà monitorata dall'Istituto Superiore di Sanità, che coinvolgerà il Ministero della Salute. Bari dunque diventa avanguardia della progettazione per tutto il SUD. Nella Festa si sono susseguite le coreografie dei vari gruppi provenienti anche da fuori regione (Matera etc.) ed ogni gruppo ha proposto ciò che aveva preparato durante i mesi della "ginnastica"! Martina Franca, Lecce, Foggia, Cisternino, Monteiasi, Grottaglie,Matera, Bari, hanno dato vita ad un evento toccate e divertente nel quale la grandetà ha dimostrato ancora una volta di essere impegnata in progetti che aiutano la società a capire ed a capirsi. Musica, balli, esercizi coordinati e,ancora, espressione corporea, costumi originali preparati dagli stessi anziani, e il pranzo buonissimo alla Fiera d'Oltremare e la visita alla città...insomma un evento importante che - ha chiosato Di Summa presidente uisp Bari - pone la città come capofila di un movimento per la salute, la prevenzione ed anche la recuperata gioia
di vivere attraverso il movimento. Faremo tesoro dei consigli di chi ci aiuterà a crescere e daremo consigli a tutte le realtà che vorranno seguire le nostre orme". A lui ed agli altri interventi ha risposto l'Assessore regionale che ha richiamato la delibera che la Regione Puglia sta preparando per dare linfa a questo prezioso progetto di prevenzione e promozione della salute attraverso il movimento. Una giornata piena, appagante la cui emozione si leggeva negli occhi degli oltre 1.000 anziani che si sono susseguiti con i loro gruppi di riferimento nel dare "gambe" sia nelle dimostrazioni che nel ballo finale. Appuntamento il prossimo anno a San Giovanni Rotondo, dove il gruppo di anziani nato in questi mesi ha invitato gli organizzatori a programmare il prossimo evento di festa e divertimento per la grandetà.
 QUANDO LA SFIDA E' (IM)POSSIBILE !
Terminato con un grande successo sia in termini di partecipazione che di consensi il progetto etico “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ con i suoi grandi eventi collegati Vivicittà (19 Aprile ) Bicincittà (17 Maggio ) e Sport In Piazza ( sabato 23 e domenica 24 maggio ) ecco affacciarsi all’orizzonte un altro grande entusiasmante evento. E’ proprio vero qualcosa si sta muovendo grazie ancora al lavoro encomiabile dell’U.I.S.P. ! Migliaia di persone in età avanzata incominciano a praticare ogni sorta di attività motoria, coltivano interessi e amicizie, si incontrano, programmano azioni comuni, si associano per continuare a vivere in modo attivo. Qui c’è solo passione,la grinta ed il sorriso. Anche le idee legate al corpo stanno evolvendo in modo lento, ma irreversibile. Al corpo malato, da curare da rimettere in sesto con defatiganti e dispendiose sedute, ne viene affiancato uno attivo, bello, sfruttabile edonisticamente. Ci si avvia verso la fine della cultura della questua senile e il corpo si affaccia nella battaglia per i diritti e doveri dell’invecchiamento. Questa grande e sempre più lunga età approfitta di tutti i colori della nuova corporeità ritrovata. Altro che “ salute “ sinonimo di scampata malattia, si lavora per lo star bene come stile di vita ! E’ un momento promettente nel quale si può scegliere di essere protagonisti del cambiamento oppure stare a guardare quello che succede. Tutto questo è racchiuso nella nostra proposta di movimento per la promozione di nuovi stili di vita per gli adulti e gli anziani che abbiamo portato avanti nella città di Bari . La festa nazionale rappresenta per la nostra associazione il momento di raccordo e condivisione degli obiettivi del “Progetto Integrato”. Un progetto pensato e realizzato quest’anno con molto successo a Bari che ha avuto il grande merito di favorire l’incontro, la socializzazione, lo scambio culturale e l’attività fisica. Per festeggiare sia questo successo che per consolidare questa attività innovativa, Giovedì 28 Maggio alle ore 11,00 nella sala giunta del Comune di Bari andremo a presentare alla stampa il Raduno Nazionale degli Anziani uisperlagrandetà , “ ……ADESSO IN PIAZZA. Canti,salti e balli nella città di San Nicola “L’ultima edizione della festa nazionale svolta in Puglia nel 1998 vide la partecipazione di circa 1.000 anziani provenienti che presero parte ad un programma articolato di incontri in alcune realtà pugliesi come Martina Franca, Castellana Grotte, Lecce per concludersi con la festa finale ad Alberobello . Per la nostra città questo evento rappresenta un momento di grande importanza per valorizzare sia gli aspetti culturali e far conoscere le tradizioni di accoglienza tipiche della nostra città. L’evento sarà accompagnato, oltre che da un programma turistico-culturale degno della nostra tradizione, anche da una campagna informativa che coinvolgerà appieno la Città e i cittadini e farà da cassa di risonanza ad un nuovo modo di programmare interventi a sostegno della promozione della salute e di nuovi stili di vita a cominciare dagli anziani. Le strade e le piazze di Bari, saranno invase da oltre 2.000 anziani che non si limiteranno nei quattro giorni di soggiorno nella nostra terra, ad un semplice ma pur significato ed importante tour nei posti più belli e significativi della Regione Puglia,ma saranno essi stessi Domenica 2 Giugno i protagonisti dell’evento con un grande colossale saggio ginnico, nella cornice accattivante di Piazza della Libertà. Il loro entusiasmo,la loro gioia di vivere esploderà nel saggio di commiato alla cittadinanza, e c’è da giurarci che finirà per contaminare e coinvolgere con le loro splendide coreografie e altrettanti bellissimi brani musicali tutti i cittadini di Bari, “.......Adesso in Piazza “ sarà insomma una locomotiva di spettacolo, di colore e di calore.
 UISP E FIP INSIEME PER SPORT IN PIAZZA E MINIBASKET DAY
……. E lo spettacolo continua. Dopo il successo di Vivicittà, il trionfo di Bicincittà, l’entusiasmo di quanti hanno deciso di non mancare agli appuntamenti programmati nel progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ è come un fiume in piena. Torna anche quest’anno “ SPORT IN PIAZZA “ l’iniziativa che coinvolge i piccoli atleti organizzata dalla UISP e quest’anno patrocinata e sostenuta dalla Federazione Italiana Pallacanestro. Le iscrizioni per partecipare all’iniziativa che coinvolge i piccoli atleti stanno giungendo a valanga. Dal pomeriggio di sabato 23 maggio e fino a Domenica 24 maggio migliaia di giovanissimi del minibasket pugliese saranno impegnati sui campi allestiti negli spazi del Parco 2 Giugno di Bari, il tutto in una splendida cornice fatta di musica, sport spettacolo e solidarietà. L’edizione 2009 di “ Sport In Piazza “ coincide quest’anno con il “ MINIBASKET DAY “ promosso sia dalla UISP di Bari che dal Settore Minibasket Nazionale della FIP, che quest’anno avrà anche un risvolto solidaristico con particolare attenzione al dramma che ha colpito l’ Abruzzo. Parte della quota di partecipazione sarà devoluto a favore del movimento sportivo per l’acquisto di materiale utile alle società abruzzesi. Grazie a “ Sport In Piazza “ la manifestazione dedicata ai più piccini sarà un’occasione per rimettersi in…….gioco con lo sport. I più piccoli cittadini pugliesi,diventeranno a tutti gli effetti proprietari di quegli spazi che competono loro per l’attività fisica e sportiva quotidiana. Quegli spazi verdi, che significano divertimento, stare insieme, Sport In piazza nel corso degli anni, è diventata sempre più una manifestazione di riferimento per migliaia di famiglie che sentono l’esigenza di far vivere ai propri figli, la città in modo diverso e fargli riscoprire il valore della piazza luogo di incontro e di socializzazione per eccellenza. Insomma Sport In Piazza sarà ancora una volta l’occasione per rilevare il suo alto valore sociale, sarà la voglia di riappropriarsi degli spazi cittadini, sarà la credibilità che questa manifestazione si è conquistata nel cuore dei cittadini baresi, fatto sta che sicuramente ancora una volta la UISP di Bari farà ancora una volta la sua parte per la crescita culturale e sportiva della città di Bari. Per chi volesse sostenere l’iniziativa può rivolgersi presso la sede della UISP di Bari,in Via Mauro Amoruso n. 2 ( email bari@uisp.it ) dalla quale sarà possibile ritirare all’atto dell’iscrizione un sontuoso Kit di gara che comprende uno zainetto, una bellissima t-shirt ricordo e tanti, tantissimi gadget .
 LA PEDALATA DELL'AMORE ? BICINCITTA' !
Una splendida giornata di sole,una festa di popolo,una accesa partecipazione. Tutto questo ha un nome : BICINCITTA’ è una storia recente, iniziata nel 1992, come sempre per prima dalla UISP in questa città e poi imitata da tanti ma lei malgrado tutto e tutti è rimasta la più amata dai cittadini in quanto è : UNICA COME NESSUNA, ma l’evento si è già imposto fra le più importanti iniziative dello sport di massa non solo a Bari ma in Italia. Quest’anno è fissata per il 17 maggio la pedalata dell’amore, gigantesco raduno nazionale che vedrà per qualche ora le biciclette padrone assolute delle città. Grazie a Bicincittà ancora una volta, seppure per poche ore, sarà possibile andare a Bari in bicicletta in piena sicurezza. Non per correre ma “ soltanto” per muoversi in piena libertà e godersi in silenzio la nostra bella Bari con il suo bellissimo lungomare mozzafiato. Per una domenica primaverile la bici diventerà un mezzo di sport non come una sfida l’uno contro l’altro,ma come occasione di un incontro tra tutti gli amanti delle due ruote e conseguentemente sia dell’ambiente che della solidarietà. Partecipare ad una manifestazione come Bicincittà, il più importante evento che si svolge in Italia significa proprio questo : cercare insieme l’occasione di un gesto di solidarietà. L’iniziativa nata a metà degli anni 90 ha portato sino ad oggi risultati sorprendenti. Bicincittà in questi anni ha indicato una strada, una via, è stata un esempio concreto di cosa si può fare coniugando lo sport con la solidarietà e sensibilizzando l’opinione pubblica per riconoscersi sostenitori di un geniale progetto di vita comune che ha come unico obiettivo quello di difendere e diffondere sempre più i valori e di tentare di elevare la qualità della vita di ogni cittadino della nostra amata Bari. Accessibilità allo sport e alla vita sociale, solidarietà, condivisione sono i valori comuni sia per l’UISP, AGEBEO, AISM, VOLARE PIU’ ALTO, GLI AMICI DI LUCA MONGELLI, MASCI.SEZIONE BARI DUE, MENSA DEI POVERI DI PADRE PIO CARBONARA, UNIONE NAZIONALE VETERANI DELLO SPORT SEZIONE MARTINO BARI, ASSOCIAZIONE BERSAGLIERI DI BARI,SERBARI che insieme su questo terreno hanno costruito una collaborazione duratura e ricca di soddisfazioni per tutti. Manifestazione sportiva popolare per eccellenza, questa di Bicincittà. Partecipano tutti : non occorre una particolare attitudine sportiva : non è necessario saper calciare, tirare di scherma o centrare un canestro ; basta pedalare “ con juicio “ distribuendo bene le energie ; basta aver voglia di sudare all’aria aperta; basta essere uomini,donne,bambini,anziani, a dispetto di chi ci vuole vedere tutti allineati e coperti, capaci solo di produrre e consumare. Ci vorrebbe molto, ma molto di più di un articolo per descrivere la frizzante atmosfera che circonda questa singolare splendida manifestazione. “ Ouverture “ di questa sinfonia sportiva la banda della “ Grazy Band “ che dando fiato agli ottoni dall’alto del pullman panoramico aprirà,guiderà ed allieterà a suon di musica tutto il percorso. La cornice è perfetta :manca solo il quadro della gara. Alle dieci e mezza in punto, i ciclisti formeranno una gigantesca macchia di colore, che come un fiume si insinuerà nelle strade, nelle vie e nelle piazze di Bari fino ad arrivare a lambire per intero il nostro lungomare mozzafiato. Il colpo d’occhio per chi partecipa e lo vive questo evento è imponente, sembra di assistere in diretta ad una scena di massa di un kolossal di Cecil B. De Mille. La coreografia umana comprende tutti, atleti rampanti,amatori ruspanti, arzilli vecchietti e bambini sprint. E c’è il tempo, di ricavare scampoli di emozioni da un circuito cittadino finalmente off-limits ai turbo dipendenti. Anche a costo di scivolare in curva sulla retorica,pare un sogno vedere tutto quel popolo planare con sorrisi ed in pace con se stessi e con gli altri, sulle vie di Bari e pedalare a pieni giri sul lungomare baciato dal sole del maggio barese. Questa passione civile non è sfuggita in questi anni al cittadino barese,al movimento sportivo della città,in quanto elemento centrale e costante della proposta dello sport per tutti. Il volano di questa crescita ed affermazione resta la professionalità della UISP barese e la determinazione del suo instancabile Presidente Elio Di Summa, espressioni di un nobile volontariato e di un impegno di militanza severe di chi crede ad uno sport quale fronte di impegno sociale e crescita della città.
PER ISCRIVERSI a Bicincittà basta andare ad uno dei punti di iscrizione che sono presso : UISP via Mauro Amoruso n. 2 ; Bar Australia Via Giovanni XXII n. 231 ; Decathlon Viale De Blasio n. 1 ; Fantastico Lo Sport Via Melo n. 45 e Sparano n. 160 ; Ferrandes Piazza Aldo Moro n. 53 ; Kick Back Viale Unità D'Italia n. 29 ; Mannarinici Cicli Via Capruzzi 13/D ; Pasticceria Morisco Via Peucetia 27/b Società Ginnastica Angiulli Via Cotugno n. 10 ; X Sole Via Gen. Della Chiesa 2/10. Il costo è di € 5,00 che va in solidarietà all'Agebeo, Amici di Luca all' A.I.S.M. ecc.ecc. e da diritto all'atto dell'iscrizione al ritiro di una borsa contenente una bellissima t-schirt e tanti, tantissimi gadget. Insomma cari amici la spesa vale l'impresa............

 CONCLUSI CON SUCCESSO I CAMPIONATI PROVINCIALI DI PATTINAGGIO ARTISTICO
Con la cerimonia di premiazione,in una bella cornice di pubblico, Domenica 26 Aprile sulla pista coperta dell'impianto comunale di Cassano Murge,si sono conclusi dopo un tour particolarmente impegnativo i Campionati Provinciali di Pattinaggio Artistico. Campionati, che vale la pena dire subito hanno riscosso sia in termini di partecipazione che di consensi un indiscutibile successo. Portare a termine questo impegno per il Comitato di Bari, non è stato ne facile e ne agevole,tenuto conto sia delle impegnative risorse economiche messe in campo per sostenere i campionati vista la partecipazione veramente di massa degli atleti e sia perchè l'iscrizione ai campionati provinciali non era gravata da nessuna tassa per una precisa scelta politica voluta dal Comitato UISP di Bari, tesa a limitare i costi delle famiglie per far fare sport ai propri figli, tenuto conto della particolare e grave crisi che riguarda l'economia del Paese ed in particolare il meridione d'Italia. Un particolare e sentito ringraziamento il Comitato UISP di Bari, sente il dovere di dover esprimere in quanti si sono impegnati con cuore e passione per il raggiungimento di questo brillante risultato ed in particoare al Cav. Lorenzo Potenza, al Rag. Nicola Ladisa, a Michele Mesto, alla Lega Nazionale di Pattinaggio UISP e ai giudici di gara della Federazione Italiana Pattinaggio con in testa l'impagabile signora Tedone.
 LA CARICA DEI CINQUEMILA PER UNA FESTA LUNGA 12 CHILOMETRI
Il cuore di Vivicittà batte e forte per i terremotati d’ Abruzzo. L’edizione numero 26^ della tradizionale gara podistica internazionale, organizzata dalla UISP di Bari, colleziona l’ennesimo successo della sua ormai lunga storia. Il popolare evento cittadino ancora una volta fa il pieno di consensi sotto l’ideale striscione delle tre “ esse “ : solidarietà, sport e spettacolo. E’ stata l’edizione del boom di partecipanti, Le cifre parlano chiaro: 2.502 iscritti alla gara competitiva, 1.607 in lizza per la non competitiva, 735 per “Di corsa con papà” e ben 115 donatori di sangue. La bandiera della solidarietà non poteva non sventolare in favore di chi è rimasto colpito dal tragico sisma, che ha messo in ginocchio le popolazioni abruzzesi. L’UISP di Bari ha subito lanciato due iniziative: un euro della quota di iscrizione della corsa competitiva è stato devoluto alle popolazioni abruzzesi, mentre sono stati 115 coloro che hanno usufruito dell’iscrizione gratuita per aver donato sangue per i terremotati. Gli ennesimi grandi esempi di sensibilità, evidenziati dall’UISP del capoluogo pugliese. Come sono fin troppo eloquenti i 603 mila euro raccolti e donati fin dal 1984 ad associazioni o casi bisognosi di assistenza.
Doveva essere festa grande, e festa grande è stata. Suggestivo quanto divertente è stato assistere al mini percorso proposto da “Di Corsa con Papà”, con padri e figli mano nella mano che hanno catturato attenzioni ed applausi a scena aperta. Allo sport ed alla beneficenza si è affiancato lo spettacolo, in quel contenitore diabolico chiamato Vivicittà o meglio nel progetto “La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “che si rinnova ogni anno di autentiche perle, grazie all’instancabile Elio Di Summa, presidente provinciale dell’Unione Italiana Sport Per Tutti, deus ex macchina del progetto. Spettacolo che, grazie alle note dell’orchestra Grazy Band, diretta dall’inappuntabile maestro Mezzapesa, ha trasformato la zona partenza ed arrivo della corsa, in una in una grandiosa e bella sala di danza a cielo aperto. La Bari che corre con Vivicittà non solo è una sfida che si rinnova ogni anno, ma riesce ad essere anche un momento di rilancio e di stimolo per una città capace di realizzare anche grandi imprese. Ci vuole cuore, passione ma anche un grande impegno, a volte estremamente oneroso, che i cittadini baresi e non solo loro hanno in questi anni ampiamente ripagato con una massiccia e convinta adesione, scrivendo un’altra bella importante pagina. Nel nome dello sport, dell’ambiente e della solidarietà. A dispetto del tempo per fortuna non tanto inclemente, è stata una festa lunga 12 chilometri. Nata anche per gridare al mondo che si può vivere senza auto, in una città una tantum liberata dalle macchine. Un intento ecologista che da 26 anni muove migliaia e migliaia di cittadini, con Bari sempre protagonista. E come tutte le gare che si rispettino, il tutto si è concluso con le canoniche e dovute premiazioni. Anche in questa circostanza, il grande cuore della UISP non si è smentito: sul palco sono saliti e premiati tutti: dalla categoria diversamente abili a quella relativa a “Di Corsa con Papà”, a quelle ufficiali della gara maschile (ha vinto Ottavio Andriani – settimo miglior tempo in Italia) e femminile (la migliore è stata Alessandra Resta)Ma in realtà come tradizione vuole,hanno vinto tutti.Compreso il più fortunato,MICHELE PELLEGRINO della ( Marathon Club Minervino Murge ) che si è aggiudicato una meravigliosa crociera offerta da M.S.C. Per tutti: sorrisi, strette di mani, congratulazioni e applausi a scena aperta.

 AL VIA LE ISCRIZIONI PER PARTECIPARE AL GRANDE EVENTO DI VIVICITTA' 2009
APERTE LE ISCRIZIONI ALLA VENTISEIESIMA EDIZIONE DEL CLASSICO EVENTO PODISTICO CHE A BARI SI CORRERA’ E CAMMINERA’ CON PARTENZA ED ARRIVO AL PARCO DUE GIUGNO

Aperte le iscrizioni alla ventiseiesima edizione di Vivicittà, il classico evento podistico internazionale organizzato dall’Uisp in 34 città italiane . Per giovani, anziani, sportivi ed intere famiglie, l’appuntamento è a Bari in Viale Einuadi ( Ingresso al Parco ) per partecipare alla grande festa dello sport e non solo. Ancora una volta al via migliaia di corridori agonisti che, si misureranno lungo il percorso agonistico di 12 chilometri, e intere famiglie, bambini che grazie a ” DI CORSA CON PAPA’ “ si ritroveranno insieme per percorrere la passeggiata aperta a tutti, di 4 km. attraverso il bellissimo lungomare mozzafiato di Bari , tutti uniti dalla voglia di passare insieme una giornata diversa, di sport ed impegno civico. Vivicittà non è solo Italia: nel mese di aprile si correrà infatti anche in 24 città all’estero, dando spazio allo sport in realtà spesso tormentate dalla povertà ed afflitte da problemi civili. Tutti i partecipanti all’atto dell’iscrizione riceveranno uno splendido zaino una t-shirt ufficiale ricordo, pettorale, e simpaticissimi gadget : una lattina di birra Peroni, una confezione di grammi 250 di caffè, una confezione di pasta fresca di grande qualità,uno snack dolce,uno snack salato,una merendina un succo di frutta, Sali minerali il pieghevole ufficiale dell’evento.infine ciliegina sulla torta tutti gli iscritti alla manifestazione e che taglieranno il traguardo e depositeranno il numero del proprio pettorale in una apposita urna parteciperanno al sorteggio del super premio : una fantastica MSC Crociera per due persone. Le iscrizioni per la corsa agonistica si potranno effettuare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE presso il Comitato Provinciale UISP in Via Mauro Amoruso n. 2 Tel 0805615657 Fax 0805042961 e-mail : bari@uisp.it. Mente per la gara NON agonostica riservata a tutti coloro non sono in possesso della regolare certificato medico di idoneità all’attività agonistica e per la sezione dedicata ai ragazzi “ DI CORSA CON PAPA’ “ le iscrizioni a partire da Mercoledì 1 Aprile si possono effettuare presso i seguenti punti : BAR AUSTRALIA Via Giovanni XXIII n. 231 ; DECATHLON Viale De Blasio n. 1 ; FANTASTICO LO SPORT Via Melo n. 45 e Via Sparano,160; FERRANDES Piazza Aldo Moro,KICK BACK Viale Unità D’Italia, 29 ; MAGARELLI LO SPORT Via Giulio Petroni n. 85/Q ; OTTICA VALERIO Via Suppa n. 12/a ; PAST. MORISCO Via Peucetia n. 27/b ; SOCIETA’ GINNASTICA ANGIULLI Via Cotugno n. 10 ; X SOLE CENTRO ESTETICO Via Generale Della Chiesa 2/10 e COMITATO UISP BARI Via Mauro Amoruso n. 2


 GIORNATA DEL RICORDO
Lunedì 2 marzo alle ore 19 presso la Parrocchia San Marco in via Caldarola 50 (rione Japigia - Polivalente)si svolgerà l'ottava edizione della GIORNATA DEL RICORDO, organizzata dall'Unione Nazionale Veterani dello Sport di Bari. La GIORNATA DEL RICORDO è una delle più significative cerimonie, se non l’unica che ha il grande merito di commemorare uomini che hanno speso buona parte della loro vita per promuovere i valori universali dello sport. Una cerimonia semplice ma dal grande significato che porta con se il valore e il profumo di collegare nel ricordo comune lo spirito e l’anima di questi piccoli eroi e il monito di indicare ai presenti la strada da seguire per dare una mano alla crescita morale e culturale della nostra società. La Santa Messa sarà celebrata da padre Don Biagio Lavarra. Per noi dell’Uisp quest’anno la giornata del ricordo assume un significato particolare in quanto sarà ricordato il nostro caro ed indimenticabile COSIMO DANESE segretario della UISP provinciale di Bari, oltre a Cosimo verranno ricordati e onorati emeriti sportivi baresi quali Pasquale Aldini, giocatore del Cus Bari e della nazionale italiana di pallacanestro, Nicola Bux, maratoneta, Anna Maria Cianci Giacomelli, madre, suocera, nonna, di cestisti, Cosimo Danese, Pasquale Dentuto, socio fondatore della società di calcio Pro Inter, Giovanni Lippolis, socio dell'UNVS di Bari. Per tutte queste motivate ragioni rivolgiamo una raccomandazione ed un appello sia ai nostri Dirigenti che ai nostri soci affinchè partecipano lunedì alla cerimonia della GIORNATA DEL RICORDO.
 I PICCOLI PATTINATORI DELLA MEDITERRANEA E SOLEADOR VOLANO A BOLOGNA
Gli atleti della Società Mediterranea Skating e Soleador della UISP di Bari, volano a Bologna per rappresentare Bari, partecipare e rendere omaggio il 14 febbraio presso il palazzetto dello sport alla XIII^ edizione del “ Trofeo Mariele Ventre “ un grande evento organizzato dalla UISP e la Fondazione Mariele con il patrocinio dell’ Antoniano di Bologna. Il trofeo nato per rendere omaggio a Mariele Ventre fondatrice del Piccolo Coro dell’ Antoniano, nel corso degli anni è diventato un appuntamento irrinunciabile per i piccoli pattinatori d’ Italia. I bambini di molte Società UISP Italiane Le rendono omaggio attraverso il trofeo a lei intitolato è una festa di sport e di solidarietà resa spettacolare dalle coreografie eseguite dai piccolissimi pattinatori sulle musiche delle più belle canzoni dello Zecchino d’Oro. La formula “ Creato dai bambini, realizzato dai bambini, giudicato dai bambini del Piccolo Coro Mariele Ventre e finalizzato ai bambini bisognosi del mondo “ è stata fin dalla prima edizione un trionfale successo. Negli anni la manifestazione ha confermato un tale successo coinvolgendo ad oggi 8.000 bambini con gli oltre 54000 spettatori hanno sempre riempito, permettendo negli anni di devolvere considerevoli somme che hanno contribuito alla realizzazione di ambiziosi progetti di solidarietà legati al nome Mariele, promossi dai farti dell’Antoniano
 LA BEFANA SPORTIVA DELL'UISP QUEST'ANNO VIENE CON IL BARI E PATTINANDO
Per il quindicesimo anno consecutivo, è stato il Presidente dell’UISP a passare la vigilia di capodanno e dare in anteprima gli auguri di Buon Anno, ai suoi ragazzi,ai ragazzi del Fornelli, concludendo una serata di straordinaria allegria che è riuscita letteralmente a scaldare il cuore di questi ragazzi,grazie alla performance del gruppo folk “ Gli amici di Francesco e Patrizia Mesto , alla musica del maestro Mario De Michele e dalla formidabile squadra di Loris Gacina e Sara Giusto,grandi artisti che hanno dimostrato di avere tanta sensibilità ma anche un grande cuore. La manifestazione riuscita in tutti i suoi particolari è stata la penultima di un programma intenso messo in piedi dal Comitato Provinciale dell’Uisp di Bari. Appena terminata la manifestazione “ Aspettando Mezzanotte “ l’Uisp ha già scaldato i muscoli per due altre iniziative sportive, questa volta dedicate sia ai ragazzi del Fornelli, ma soprattutto ai bambini,e alle loro famiglie. Se una pagina si chiude,un’altra è pronta ad aprirsi. Nel fine settimana il grande cuore dell’UISP di Bari regalerà alla città e alla provincia di Bari, due grandi iniziative con “ LA BEFANA SPORTIVA DELL’U.I.S.P. “ La giornata della Befana sportiva si preannuncia particolarmente intensa, il primo appuntamento con lo sport, lo sport pulito è fissato alle ore 18,00 di lunedì 5 gennaio, quando il sindaco di Bari, Dott. Michele Emiliano e la famiglia prestigiosa dell’Associazione Sportiva del Bari, guidata dal suo Presidente,Allenatore, Dirigenti e calciatori varcheranno i cancelli del carcere minorile per portare un dono, una speranza e un sorriso ai ragazzi del Fornelli, rinnovando con amore il tradizionale appuntamento che il Bari, onora da quando è stato istituito l’evento “ Le Porte Aperte-Auguri Dallo Sport “ per i tradizionali scambi di auguri. Domenica 6 alle ore 17,30 la Befana dell’Uisp si metterà nuovamente in moto e varcherà questa volta il Palazzetto dello Sport di Molfetta, dove oltre 200 bambini delle Società Molfetta Skate, Mediterranea, Pattino D’Argento e Soleador daranno vita al Gran Galà della Befana, regalando con i loro balli collettivi uno spettacolo da non perdere. Il tema della SOLIDARIETA’ ,anche in questa circostanza sarà il filo conduttore delle iniziative targate UISP in quanto a tutti i ragazzi al termine degli eventi saranno donate calze acquistate dall’Associazione Onlus Agebeo per contribuire alla raccolta fondi della Campagna Natalizia “ Un piccolo aiuto….una grande gesto d’amore “. Da anni noi dell’UISP di Bari, operiamo in questo settore e forse siamo stati i primi ad aprire questa frontiera ed a porre al centro delle nostre iniziative il tema della SOLIDARIETA’. Abbiamo scelto con coraggio per primi nella nostra città, questa identità,abbiamo deciso di mettere al centro delle nostre iniziative sportive il soggetto,il cittadino, i ragazzi, le donne gli uomini di ogni età, ciascuno con i propri diritti,le proprie motivazioni, la propria differenza. Abbiamo intrapreso una strada lunga e difficile e la stiamo percorrendo con passione, tenacia e competenza dandole gambe e cervello per crescere ed imporsi nelle vicende sociali e sportive della nostra comunità. Occorrono, tenacia, dedizione, amore, valori. Gia, gli sforzi per chi come noi non ha avuto grandi mezzi,ma solo tonnellate di passione che sono sempre regolarmente decuplicate. Ci chiediamo e chiediamo : alle Istituzioni, alle Banche, a chi frequenta i salotti buoni, ai Cittadini e alla Stampa, se qualcuno in questa città finalmente si svegliasse, ne prendesse atto, e decidesse finalmente di investire seriamente su di noi, cosa la UISP di Bari sarebbe capace di fare per la città di Bari e i suoi cittadini ?

 LO SPORT PREMIA LA CITTA' .UN GRANDE SUCCESSO INCORNICIA UNA MAGICA SERATA
Emozioni. Quelle che solo lo sport può regalare. Quelle che riesci a vivere solo quando senti scorrere il sangue nelle vene. Si sono emozionati in tanti, domenica scorsa, nella sala Congressi di Villa Romanazzi Carducci. Perché erano davvero in tanti, più che mai. La XVII^ edizione del premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ organizzato con puntualità svizzera dalla UISP di Bari, ha frantumato ogni record di presenze della sua,piccola,grande storia.Giusto così. Giusto,perché una cerimonia così articolata, solenne, ben studiata anche nei minimi dettagli, è un evento invidiabile nell’universo del capoluogo pugliese. Sacrosanti gli applausi a scena aperta che hanno scandito le due ore della manifestazione, che hanno accompagnato tutti i premiati.I personaggi dello sport più noti, ma anche quelli della strada che gareggiano,corrono,lottano,solo per il gusto di farlo. Quelli che la Uisp di Bari,raduna da 25 anni con il prestigioso progetto etico “ La Primavera Della Solidarietà “ con i grandi eventi ad esso collegati : Vivicittà,SportinPiazza,e Bicincittà. Tutti insieme appassionatamente per una sera. Perché lo sport pulito sa unire,esaltare,commuovere. Già, ha finito per commuovere la marea di folla presente soprattutto Andrea Facchin, Antonio Scaduto, Veronica Calabrese “ ATLETI DELL’ANNO 200( “ Per la sua schietta comunicativa, per il messaggio che ha lanciato, un inno alla cultura dello sport. “ Bisogna imparare a perdere . E’ la prima regola per chi ama lo sport. Gestire una vittoria è molto più semplice “ lo hanno detto loro gli atleti medagliati alle Olimpiadi di Pechino 2008..La semplicità di questi atleti ha illuminato la serata del premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ splendido regalo di Natale che l’Uisp di Bari ha fatto alla città. Davanti a numerose autorità politiche ed istituzionali ( fra gli altri, il Sindaco di Bari Michele Emiliano ed il vice presidente della Provincia Avv. Onofrio Sisto ) davanti a Delegazioni straniere giunte da ben otto nazioni del Mediterraneo,dirigenti Nazionali ed atleti di ogni età. Valentina Vezzali ha saputo rispecchiare fedelmente lo spirito del premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ Tutti insieme, per rendere omaggio a due campioni dello sport e della vita che ci hanno lasciato : Paolo Pinto e Gigi Boscarino. Sul palcoscenico, sono sfilati gli eroi scelti dalla Commissione del premio guidati dal grande Presidente Carlo Gagliardi. Dal vice direttore di RAI SPORT ( Giornalista Dell’Anno ) al n grande Padre Alex Zanotelli ( Autorità Dell’Anno ). E poi la Società ,Arbitro, dell’Anno. Accanto a loro, uomini e donne confusi nel popolo che crede nella legge dello sport pulito. E non solo. Come ogni anno,anche stavolta la Uisp di Bari ha scritto una pagina importante nel capitolo della solidarietà. Con i fatti, non con le parole.. Destinando 22 mila euro per il sostegno di associazioni o casi umani meritevoli di attenzioni e di un aiuto concreto, un bel gruzzolo che va ad aggiungersi ai ben 603 .000 mila euro già donati nel corso degli anni. La XX^ edizione del premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ va in archivio con una serata intrisa di storie e significati veri. Tanti sorrisi, strette di mano,pochi proclami e tanti fatti : il movimento sportivo pugliese ha bisogno di mille appuntamenti come questi, sotto la bandiera dello sport pulito, con la P maiuscola.
 A GIORNI IL GRAN GALA' DEL PREMIO LO SPORT DEI CITTADINI
Sessant’anni e non sentirli, sessant’anni e tanta voglia di festeggiarli insieme, sessant’anni di divertimento, aggregazione sociale, sessant’anni di valori, sport, solidarietà ed impegno.Racchiuderà tutto questo l’ evento del premio “ LO SPORT DEI CITTADINI “ che quest’ anno avrà eccezionalmente una caratura e un prestigio di livello internazionale “Grazie alla credibilità e il prestigio nazionale che questo premio si è conquistato nel corso degli anni, la UISP NAZIONALE per festeggiare al meglio i 60 anni del nostro Ente., ha deciso di far diventare questa edizione una vetrina di carattere internazionale.Si tratta di una scelta che ci onora e di un riconoscimento che ci lusinga ,ma la tempo stesso ci preoccupa trattandosi di un evento complesso, molto oneroso da realizzare e costruito negli anni spesso esclusivamente solo con le nostre forze.Tutto questo sino ad oggi ha avuto anche l’acre sapore ed il significato di una sfida continua . Con un solo obiettivo : reggere,non mollare. Davanti ad una realtà che rende sempre più dura la vita di questo premio .Un interrogativo sovente ci ha tormentato. Un chiodo fisso. “ Quale futuro ha questo evento ? “ E’ assai alto il rischio di chiudere i battenti, che il sipario cali per sempre.D’accordo, finora abbiamo collezionato migliaia di complimenti e pacche sulle spalle. Dicono che siamo bravi. Ma tutto resta lì, a quelle pacche sulle spalle. In un vuoto che fa paura. Effimero quanto gratuito e beffardo. A che serve essere bravi, credibili e stimati dai cittadini se non ci sono attenzioni e sollecitazioni concrete ?Eppure, nonostante un contesto tutt’ altro che incoraggiante, eccoci ancora pronti. Di nuovo in prima fila. Perché questo è il nostro posto. Perchè siamo sempre più pervasi dalla voglia di difenderlo, di rilanciare la nostra scommessa.Con questi sentimenti, con queste motivazioni andremo ad organizzare il prossimo 5 Dicembre al meglio la “ XX^ edizione del prestigioso premio Lo Sport Dei Cittadini “ . Sarà una grande sfida per tutto il movimento sportivo, con quel tocco di filosofia Internazionale che garantirà la presenza a Bari di personalità sia del mondo del sociale che dello sport di grande levatura Nazionale ed Internazionale. Nell’organizzare questo premio noi, come sempre metteremo in campo la nostra grande passione, il nostro impegno civile e soprattutto il nostro grandissimo cuore, consapevoli che l’evento per il quale lavoriamo e ci battiamo da diciannove anni, senza soluzione di continuità, è valido ed ammirato da tutti per i nobili ideali ai quali si ispira, rigoroso nei tempi e nell’organizzazione sempre attenta a dare il migliore servizio possibile a tutti i cittadini.Diciannove anni, sono diciannove anni. Ma al Sud sono di più. Quante iniziative in Puglia resistono alla corrosione degli anni ? Vince la precarietà. I diciannove anni del premio “ Lo Sport Dei Cittadini “non sono diciannove, sono un secolo se paragonati al placido scorrere dei tanti, tantissimi premi che hanno potuto godere in questi anni di lauti e benevoli contributi pubblici In passato sono stati premiati Paolo Pinto, Antonio Erotavo Gelindo Bordin, Alessandro Lambruschini, Michele Piccirillo, Alberto Cova, Francesco Attolico, Lorenzo Ricci, Giacomo Leone, Anna Vania Mello, Roul Conti, Igor Protti e Marinella Falca, la mitica Vezzali, le nostre campionesse del mondo Penetta e Vinci, Cosimo Calandro atleti che hanno saputo coniugare nello loro carriera il merito sportivo ai valori universali delle persone pulite e perbene.Anche la Solidarietà nella serata sarà una parola piena di contenuti lo testimonieranno gli oltre 603 mila euro di fondi raccolti con le iscrizioni alle manifestazioni sportive che sono stati donati ad Associazione e organizzazioni umanitarie cin questi anni anni. Tutto questo rappresenta il premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ un premio che vuole dare giustamente dignità a quanti hanno speso buona parte della loro vita per l’affermazione di questi valori. Ad ognuno di loro andrà nella serata della premiazione il “ grazie dell' Unione Italiana Sport Per Tutti "

 RIPARTE CON IL MEMORIAL "COSIMO DANESE " IL CALCIO UISP. IL SALUTO ALLE SOCIETA'
Cari Amici, dopo una pausa di riflessione doverosa per capire e far capire che il CALCIO per noi dell’U.I.S.P. E’ SOLO UN GIOCO, e che da questo gioco debbono essere banditi, le esasperazioni, i toni, ma soprattutto le intimidazioni, le violenze, verbali e non, consumate in campo e fuori dal campo e che questi atteggiamenti non possono e non debbono trovare diritto di cittadinanza in tornei di carattere amatoriale, ma soprattutto in casa nostra, eccoci con rinnvata passione ai nastri di partenza.Al fine di garantire il rigore, la trasparenza e la correttezza dei nostri tornei noi dell’UISP possiamo affermare con orgoglio che non abbiamo mai abdigato al nostro ruolo, siamo stati giudici inflessibili e chi ha sbagliato da noi è stato sempre punito in maniera giusta ed inflessibile. Poco importa se per questa politica di rigore e in un mercato impazzito con tanti organizzatori di tornei senza regole, sempre più sbragati e di mercenari, abbiamo pagato e stiamo pagando un prezzo molto salato e abbiamo perso pezzi e società pur importanti della nostra storia, questo ci rammarica e ci addolora. Ma noi dell’UISP, non siamo e non saremo mai disposti, a contrabbandare la nostra dignità, il nostro ruolo di garanti della legalità e della giustizia sportiva, pur di consentire ai giocatori di fare in campo tutto e il contrario di tutto e poi trovare qualche dirigente disposto a calpestare la nostra dignità e prono a mediare pur di non contrariare giocatori e dirigenti esagitati per la paura di perdere queste Società o di cedere al ricatto più esecrabile esercitato nei nostri confronti di ritirare la squadra……………Fatta questa premessa doverosa, e con l’auspicio che società vecchie e nuove vogliano essere in questo torneo le interpreti più rigorose di un calcio vissuto come un gioco e liberato dalla violenza e dai veleni, con piacere prendiamo atto che sabato 15 novembre riparte il calcio UISP.Sarà un capitolo importante per molte ragioni e per molte motivazioni, la prima la più importante è che questa edizione il Comitato ha voluto con tutte le sue forze dedicarla ad uno di noi che non c’è più, al mitico al grande indimenticabile “ COSIMO DANESE “. Lo abbiamo voluto dedicare a lui perché Cosimo ci manca. Manca alla sua famiglia, senza alcun dubbio. Ma manca a noi e ai suoi amici : di veri ed autentici non ne aveva tantissimi, come tutte le persone veramente grandi. I grandi generano più invidia che affetto nelle menti piccine della gran parte degli umani. I grandi nella loro semplicità e al tempo stesso discrezione fanno paura perché inarrivabili a pochi, ma davvero pochi, riescono a viverli nella loro prossimità affettuosa.
La seconda cosa che ci viene spontanea di dire e’ “ GRAZIE “ a tutte quelle Società che nel tempo ormai da decenni, rappresentano la storia di questa Manifestazione. Ci fa piacere ricordarle soprattutto a favore di chi, per la prima volta entra a fare parte della grande famiglia dell’ UISP di Bari :
TERMOIDRAULICA GRUMO
CRAL AMIU
MONDADORI INFORMATICA
Ed infine un caloroso benvenuto alle nuove Società
COLLEGIO DEI GEOMETRI
POLIZIA DI STATO
ASD MARGHERITA
ANSPI CATTEDRALE
BITONTO
TORITTO
ANSPI POLIGNANO
Concludiamo con l’auspicio da parte di questa Presidenza e di tutti i Dirigenti del Comitato Provinciale di Bari ivi compresi i Responsabili del Settore Tecnico Arbitrale e i Sigg. Arbitri che il Campionato che sta per iniziare possa essere vissuto giornata dopo giornata come un’occasione d’incontro e di divertimento. Da parte nostra faremo tutto il possibile perché possa realizzarsi.Cordialità
 PER GARANTIRE A TUTTI SPORT E BENESSERE IN TUTTA LA CITTA' ISCRIZIONI APERTE AI CORSI DI GINNASTICA DOLCE PER OVER 50
Con il mese di novembre partiranno per la prima volta a Bari i nuovi ed innovativi corsi di attività motoria e di ginnastica dolce per i meno giovani della città di Bari Ogni anno sono migliaia e migliaia gli ultracinquantenni che in Italia frequentano i corsi promossi ed organizzati dall’Area grande età, luoghi di buone relazioni, al di là dell’ora di palestra insieme. Dove si costruisce socializzazione e benessere, con manifestazioni collaterali ricreative e culturali, gite e soggiorni invernali ed estivi, veri e propri antidoti alla solitudine. I corsi saranno tutti seguiti da istruttori sportivi specializzati.I corsi saranno organizzati in collaborazione con le circoscrizioni del Comune di Bari e con associazioni sportive del territorio. I corsi della Grande età sono a costi sociali e si svolgeranno praticamente in quasi tutti i quartieri baresi.Per iscriversi occorre presentare un certificato medico di idoneità all’attività motoria non agonistica in corso di validità.
Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare la Segreteria Uisp di Bari (Via Mauro Amoruso n. 2 ) dal martedì al giovedì dalle ore 17.00 alle ore 19.30. Tel. 080 - 5615657 o contattando la Dr.ssa Olimpia Binetti al 333.7668995
 IL GOVERNO PUNISCE IL DIRITTO ALLO SPORT.L'UISP LANCIA L'ALLARME
Dalla pioggia alla grandine: nella Finanziaria 2009
predisposta dal governo si annunciano tagli pesanti allo sport, dal Coni a
tutto lo sport sociale e per tutti. Perchè tanto accanimento?
L'Uisp lancia l'allarme: "La proposta della Finanziaria produrrà una crisi
senza precedenti del movimento sportivo i tagli colpiscono sia il Coni sia tutte le iniziative che i governi precedenti, di ogni colore, avevano messo in campo per il sostegno all'impiantistica, alle attività sportiva dei cittadini, alla
diffusione della pratica motoria e sportiva. Ad una prima lettura appare
infondato anche il richiamo alla necessità di sacrifici per tutti i
settori della vita del Paese: perchè lo sport viene colpito molto più di
altri settori, in maniera così indifferenziata?"

"Abbiamo visto che il Coni ha iniziato con il suo presidente a denunciare
questa situazione, adesso si tratta di mobilitare tutto il mondo sportivo,
le istituzioni locali, il mondo della scuola affinchè il dibattito
parlamentare produca una svolta e ripristini il giusto sostegno alle
attività federali, a quelle del Coni e, cosa che più ci preme, a quelle
sport dei cittadini. Tagli come questi non si erano mai visti in passato,
o forse questo governo vuole passare alla storia come il carnefice dello
sport e di quanto significa in termini di salute e benessere per tutti i
cittadini, oltreché in termini di posti di lavoro diffusi e qualificati?"
 VENERDI' 10 SARA' PRESENTATO ALLA STAMPA IL PROGETTO UISP SUGLI ANZIANI
E’ proprio vero qualcosa si sta muovendo ! Migliaia di persone in età avanzata incominciano a praticare grazie all’attività dell’UISP ogni sorta di attività motoria, coltivano interessi e amicizie, si incontrano, programmano azioni comuni, si associano per continuare a vivere in modo attivo. Anche le idee legate al corpo stanno evolvendo in modo lento, ma irreversibile. Si intravedono nuovi orizzonti ideali per la corporeità ed anche la politica incomincia a parlarne con toni più appropriati. Le università, il coni, si contendono addirittura primogeniture sul corpo: la riconquista del corpo crea scompiglio fra vecchi e nuovi tutori. Al corpo malato, da curare da rimettere in sesto con defatiganti e dispendiose sedute, ne viene affiancato uno attivo, bello, sfruttabile edonisticamente. Intanto si affacciano nuovi vecchi più critici, coscienti, attivi e propositivi. Ci si avvia verso la fine della cultura della questua senile e il corpo si affaccia nella battaglia per i diritti e doveri dell’invecchiamento. Questa grande e sempre più lunga età approfitta di tutti i colori della nuova corporeità ritrovata. Altro che “ salute “ sinonimo di scampata malattia, si lavora per lo star bene come stile di vita ! E’ un momento promettente nel quale si può scegliere di essere protagonisti del cambiamento oppure stare a guardare quello che succede. La forza del progetto “ Il movimento come stile di vita “ che andremo a presentare alla stampa e ai cittadini nel corso della conferenza stampa di venerdì 10 ottobre, sta nel tentativo di introdurre la dimensione corporea nell’immaginario e nella vita del cittadino, per aiutarlo a recuperare e a mantenere le sue capacità psicomotorie. Ciò che faremo per gli anziani di Bari e che presenteremo nel corso della conferenza stampa con questo innovativo progetto sarà una mappa orientata verso una meta precisa : diventare davvero protagonisti dello sport per tutti…..a tutte le età nessuno escluso !
 CORSO ALLENATORI DI CALCIO
La Lega calcio del Comitato di Lecce ha organizzato un corso per Allenatori di Calcio. Il corso ha una durata di 60 ore e al termine del percorso formativo sarà consegnato agli iscritti un attestato di partecipazione.Per ulteriori informazioni e scaricare il modulo di iscrizione quanti sono interessati possono rivolgersi sia sul sito del Comitato di Lecce www.uisplecce.it
 RIPARTE LA STAGIONE UISP DEL CALCIO A 11 OVER 30
Da sabato 13 al via le iscrizioni al campionato di calcio over 30 a 11 Uisp, aspettando il via fissato per il 18 ottobre.

Con la presentazione della nuova stagione avvenuta giovedì scorso (4 settembre) nella sala conferenze del Comitato Provinciale Uisp di Bari si è aperta anche la nuova annata del calcio.Tornano dunque le partite del campionato amatori che sino al prossimo mese di maggio animeranno tutti i campi del territorio con un’infinità di scontri, un’attività molteplice all’insegna del divertimento e della competitività mediata da una sportività quella degli OVER 30 che trasforma il concetto della “ vittoria a tutti i costi “ in “ piacere di partecipare e divertirsi “ Le iscrizioni per partecipare al campionato di calcio a 11 OVER 30, rimarranno aperte fino al 6 Ottobre. Per maggiori informazioni,potete chiamare la Lega Calcio dal lunedì al venerdì dalle ore 17,00 alle ore 19,30 ai numeri 080/5615657 oppure 080/5492961



 NESSUN CONSENSO SIA EQUIVOCO !
La Presidenza del Comitato Provinciale dell’UISP di Bari, in merito alle considerazioni espresse nell’articolo dall’amico Vittorio Stagnani ritiene necessario precisare quanto segue : La partecipazione di massa dei cittadini baresi e non alla Bicincittà non è legata, come egli sostiene, ad una risibile quanto inesistente ricerca di visibilità, ma dal fatto non trascurabile che l’evento si è conquistato nel corso degli anni un consenso e una forte credibilità per motivazioni che sono legate ad una impeccabile e qualificata capacità, sia organizzativa che di sicurezza.Una richiesta che i cittadini baresi sentono molto e che noi riusciamo ad offrire e garantire grazie alla sinergica e preziosa collaborazione della Polizia Municipale di Bari, degli amici del Serbari e dei nostri volontari, capaci di assicurare per un giorno questa elementare ma fondamentale esigenza alle famiglie e ai loro bambini che in massa si iscrivono, sapendo di poter avere un’occasione per vivere gli spazi cittadini lontani dai rumori, dai pericoli, dallo smog e passare così una indimenticabile giornata di sport in libertà, in bici e in piena sicurezza. Attraverso Bicincittà, in questi anni l’U.I.S.P., ha inteso anche esercitare una forte pressione per sensibilizzare il Comune di Bari, a promuovere percorsi in bici, a finanziare la costruzione di piste ciclabili e fatto ancora più importante - visto che non è ancora garantito a Bari - ad adoperarsi per garantire a tutti coloro che utilizzano la bici la possibilità di muoversi senza pericoli. Fino a che questo obiettivo non sarà raggiunto di bici per Bari in giro nei prossimi giorni né vedremo ancora poche, molto poche.Bicincittà, con un consenso ultradecennale si poneva e si pone questi obiettivi: diviene quindi atto di profonda responsabilità per tutti, assumere atteggiamenti che valorizzino concretamente la scelta culturale di questo evento … perché Bicincittà un evento lo è davvero e perché nessun consenso sia equivoco!Infine Bicincittà ha in se un aspetto non trascurabile: aver contribuito in maniera determinante a raccogliere in questi anni e donare ben 603.000,00 mila euro in solidarietà. NON E’ POCO !
ELIO DI SUMMA
Presidente Provinciale Uisp Bari
 VALENTINA VEZZALI DALLA STORIA ALLA LEGGENDA
La UISP di Bari, esprime il più vivo compiacimento per il brillante risultato conseguito dalla mitica Valentina Vezzali che nel 2005 a Bari, nel corso della XVII^ edizione del premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ fù consacrata in una indimenticabile serata dal Presidente della Commissione Carlo Gagliardi “ ATLETA DELl’ANNO “ .
Con questa medaglia la nostra Valentina Vezzali entra nella leggenda,. diventando nei fatti la più grande atleta di tutti i tempi dello sport italiano.
Un’atleta portatrice di valori importanti quali lo sport pulito,la lealtà,lo spirito di sacrificio .
E’ lei l’emblema di uno sport che azzera le differenze e le emarginazioni e che,in qualche caso riesce ad operare grandi miracoli, grazie alla sua sensibilità, al suo rigore questa straordinaria atleta, è stata capace di diventare più volte campionessa del Mondo e conquistare nel 2000 a Sidney, nel 2004 ad Atene e nel 2008 a Pechino l’invidiabile record di tre medaglie d’oro !
Nel corso della prossima edizione del premio “ LO SPORT DEI CITTADINI “ programmata per la fine di Novembre a Bari e che per questa edizione avrà il privilegio di diventare in occasione dei festeggiamenti del sessantesimo anno dell’U.I.S.P. un premio di levatura INTERNAZIONALE, faremo di tutto per portare a Bari, questa straordinaria Atleta per attribuirgli ancora una volta con il nostro calore, tutti gli onori e l’ammirazione che questa mamma si è conquistata con le sue leggendarie imprese
 CORSO BASE DI FORMAZIONE PER OPERATORI DI GINNASTICA PER ANZIANI
La crescente richiesta nel settore Terza Età di istruttori competenti si incontra con la scelta di formazione dell’ Unione Italiana Sport per Tutti e con la sua logica di proposta sportiva al servizio di tutti gli associati.
Il corso di formazione di base, a valenza nazionale, abilita all’insegnamento in palestra per over 55 anni e dà la possibilità di accedere ai corsi di secondo livello (specializzazioni). Sono previsti i corsi di 2 livello GAD/GADR/AFA/ entro il 2008.Il programma prevede 50 ore di lezione teoriche e pratiche più 10 ore di tirocinio. la frequenza è obbligatoria ( 70% delle lezioni ). Alla fine del corso verrà rilasciato l'attestato dell'UISP NAZIONALE e al superamento dell'esame il tesserino da UISPPERLAGRANETA' e l'operatore verrà inserito nell'elenco nazionale UISP TERZA ETA'.
DESTINATARI DEL CORSO
Il corso è rivolto a diplomati ISEF, studenti o laureandi in Scienze Motorie, a tutti gli operatori UISP in attività, nonchè a soggetti particlarmente interessati ad intraprendere questo tipo di attività,previa presentazione di curriculum certificato dal Comitato Territoriale di appartenenza.Le lezioni saranno tenute da formatori nazionali e da esperti del settore. INFO : UISP Comitato Provinciale Bari. Tel. 0805615657 Fax 080-5042961.REFERENTE Olimpia Binetti 080.5233124/333.7668995 Orario Lun.-Ven- 9,00-11,00 E-mail : arches03@arches.191.it
 DI CORSA VERSO IL BENESSERE
PER RAGGIUNGERE UNO STATO DI BENESSERE REALE E DURATURO ATTRAVERSO UNA ADEGUATA ATTIVITA' FISICA, UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE E LA PERFETTA CONOSCENZA DEL PROPRIO CORPO.

Lo scopo dei seminari “Di corsa verso il benessere” è fornire ai partecipanti, in maniera pragmatica ed efficace, le conoscenze di base per raggiungere uno stato di benessere reale e duraturo attraverso una intensa attività fisica, una corretta alimentazione e un’adeguata conoscenza del proprio corpo, migliorando così la qualità della propria vita.A seconda delle esigenze dei partecipanti si organizzano seminari sia di tipo residenziale che non residenziale. La modalità di erogazione di tipo residenziale permette di associare alle attività formative e pratiche specifiche del seminario piacevoli momenti di relax trasformando così questa esperienza in una piccola vacanza e in una occasione per conoscere nuove persone. I seminari si svolgono presso l'Azienda agrituristica "Fasano" a Cassano delle Murge (Bari), un'azienda immersa nel verde dei boschi della Murgia Barese, dotata di un'ottima cucina casereccia e un moderno albergo con camere ben strutturate e accoglienti, situata in prossimità di boschi secolari, dove l'aria limpida e salubre e la quiete che regna, creano uno scenario incantevole.Gli argomenti principali del seminario sono:

• Introduzione al benessere: Il concetto di benessere, l’alimentazione, l’attività fisica, quanto e come correre, alcuni buoni motivi per correre, consigli e regole.
• L’alimentazione: Macronutrienti e micronutrienti, fabbisogno e ripartizione dei macronutrienti, sovrappeso e indici di sovrappeso, il fabbisogno calorico, la dieta italiana.
• Principi di fisiologia: I meccanismi energetici, le fibre muscolari, cosa accade durante la corsa, il recupero, fattori limitanti la prestazione.
• L’allenamento: L’allenamento, l’intensità, la frequenza, sistemi aerobico e anaerobico, i parametri fisiologici della corsa, finalità dell’allenamento, riscaldamento e stretching, modalità di allenamento.Il seminario di tipo residenziale comprende anche due sedute di allenamento di gruppo e momenti di socializzazione e approfondimento dei temi trattati.VITAINCORSA.IT è una iniziativa che promuove attività di formazione legate alla pratica della corsa per fini salutistici. Le attività formative sono tenute dal dott. Roberto Corvaglia, laureato in Scienze dell’Informazione ed esperto di benessere, salute e sport. Da sempre appassionato di sport, ha fatto della corsa una filosofia di vita. Praticandola costantemente e con approccio scientifico, attraverso questo seminario testimonia i reali benefici psico-fisici che se ne possono ottenere offrendo ai partecipanti, in maniera pragmatica ed efficace, i frutti di una pluriennale esperienza.Per maggiori informazioni su costi, modalità di iscrizione, calendario e struttura dove si svolgono i seminari visitare il sito www.vitaincorsa.it.

 COME E' BELLO PEDALARE SOTTO QUESTO SOLE CON LE NOTE DEL TRENINO DELL'ARMONIA
Una grande indimenticabile domenica in bicicletta e non solo, è quella che si appresta a vivere Bari, per una giornata che si preannuncia un grande evento piena di musica,di sport, ambiente spettacolo,solidarietà . Ne sono convinti gli organizzatori che anche in questa edizione di Bicincittà continuano a registrare un crescente interesse da parte di tutti i settori della società ed un afflusso di adesioni sempre maggiore a quello che certamente può essere definito il più importante evento ciclistico non competitivo a livello Nazionale e che qui a Bari ha il grande merito di essersi guadagnato sul campo IL PLAUSO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA e IL TITOLO PER BEN TRE EDIZIONI DELLA CITTA’ PIU’ GENEROSA D’ITALIA ! …………E la sfida dei record e dei consensi continua. Domenica 18 maggio il progetto “ La Primavera dello Sport e della Solidarietà “ con Bicincittà chiuderà con un fiume di bici e una serie di iniziative collaterali spettacolari i battenti. L’Uisp vuole così ringraziare tutta la città di Bari, che ha regalato un grande successo di consensi e di straordinaria partecipazione agli eventi di Vivicittà ( 6 aprile ) Sport In Piazza ( 26 e 27 aprile ) , messe in campo nell’ambito della edizione 2008. La macchina organizzativa dell’UISP, quindi, va avanti a tutto vapore. La risposta alla manifestazione è entusiastica , amici di sempre e nuove conoscenze, tutti rigorosamente in bicicletta saranno i testimoni di quello che, già da ora si annuncia come un altro grande, grandissimo evento con la partecipazione attiva della città di Bari. Basta contare le adesioni che, sono già nel carniere dell’organizzazione. Bicincittà tra i suoi vari volti rivela anche il suo alto valore sociale. Per alcune ore i cittadini diventeranno i protagonisti della strada, rimarcando il loro diritto agli spazi e all’aria pulita da respirare.La frizzante energia delle due ruote si sostituirà al traffico delle auto,allo smog e agli assordanti rumori della strada . Sarà una lunga catena di solidarietà nel nome dello sport pulito su due ruote. Geniali come sempre alcune idee che faranno da corollario alla manifestazione. La città sarà allegramente svegliata dal TRENINO DELL’ ARMONIA che con a bordo una BANDA composta tutta da OTTONI e di maestri del conservatorio che avrà il compito di aprire, guidare il magnifico colorato serpentone di bici oltre che a salutare in un clima di festa tutti i cittadini che assisteranno all’imponente evento. Come nelle migliori tradizioni di Bicincittà a ruota ….. seguiranno le biciclette d’epoca dell’Associazione Bersaglieri di Bari le famose cariole simbolo di un secolo della nostra storia, infatti in occasione di Bicincittà la sede di bari dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, farà scendere in strada una ventina di biciclette del glorioso corpo, utilizzate dai Bersaglieri nelle due guerre mondiali, che in formazione e in divisa d’epoca guideranno e accompagneranno il corteo di bici. La grande pedalata della solidarietà, si presenta, quindi con un biglietto da visita di certo ragguardevole . La musica sarà la cornice gioiosa della mattinata su due ruote. C’è ne sarà per tutti i gusti e per tutte le età infatti all’arrivo l’orchestra Grazy Band del Mestro Mezzapesa accoglierà e coinvolgerà in un tripudio di melodie tutta la cittadinanza iscritti e non . I grandi consolidati successi conseguiti da Vivicittà, Sport In Piazza, hanno ancora una volta confermato come la città di Bari abbia recepito ed accolto il messaggio dell’UISP : il progetto “ La Primavera dello Sport e della Solidarietà “ NON E’ UN CONTENITORE VUOTO. Dentro c’è tutto : sport, divertimento recupero urbano ed ambientale. Tutto legato, come un filo di Arianna, per ritrovare nel labirinto dello stress quotidiano, sempre la strada dei valori, della legalità, della solidarietà e dell’impegno sociale.


 LA MEDITERRANEA SKATE SI LAUREA SIA CAMPIONE PROVINCIALE CHE 1^ CLASSIFICATA DEL TROFEO
La Lega Pattinaggio del Comitato di Bari, dell’Unione Italiana Sport Per Tutti, è entrata nella fase più emozionante, domenica 4 maggio sulla pista di pattinaggio del Palazzetto dello Sport Capocasale di Bari si sono conclusi dopo ben tre giornate di gara in un clima di festa, di consensi e di grande ammirazione da parte delle Società, degli atleti, dei genitori e del pubblico presente i Campionati Provinciali di Pattinaggio Artistico.Dopo una stagione intensa, piena di soddisfazioni le più importanti società della Provincia di Bari si sono date battaglia e i loro atleti hanno dato il meglio di se pur conquistare il titolo di Campione Provinciale.L’Assessorato allo Sport del Comune di Bari, rilevata la valenza sportiva e sociale dell’evento ha concesso il proprio patrocinio, mentre il Comitato Territoriale dell’Uisp di Bari, ancora una volta non ha lesinato risorse ed energie al fine del buon esito della manifestazione. Al termine delle prove si è proceduta in un clima di festa e di consensi alla premiazione ufficiale degli atleti e delle società partecipanti, che hanno mostrato di gradire sia l’impeccabile organizzazione che i riconoscimenti con magnifiche coppe, diplomi e medaglie dati agli atleti e alle società. Questi i Risultati : Società 1^ Class. : MEDITERRANEA SKATE " 2^ " : ASD CASSANDRA " 3^ " : SKATING TRANI " 4^ " : GIANNOCCARO MONOPOLI " 5^ " : ACCADEMY VICTORIA S. TROFEO " PRIMAVERA SUI PATTINI " Societa' 1^ Class. : MEDITERRANEA SKATE CATEGORIE MASCHILI: C. Allievi Giovani Singolo : MARCO GUSTINO C. Azzurri " " : CAVONE SABINO C. Azzurri : VIVACE SAVERIO C. Juniores : ALTIERI GIAMBAT. C. Prof. Cadetti : GELAO SIMONE C. Juniores G. : ANTRO NIKOLAS CATEGORIE FEMMINILI C. Allievi UISP Singolo : MORGESE LUANA C. Allievi Giovani " : MAGNO ROBERTA C. Azzurri " : BORACE CATERINA C. Azzurri Uisp " : NUZZI ORNELLA C.. Primavera " : BOTTALICO MICOL C. Juniores " : DE ROBERTIS ELISABETTA C. Professional J. " : ABBATTISTA ANGELA C. Professional C. " : MARTINO FLORINDA
 ANCORA UNA VOLTA UN GRANDE INDISCUTIBILE SUCCESSO SORRIDE A SPORT IN PIAZZA.
MA DIETRO I NOSTRI SUCCESSI, AL NOSTRO GRANDE CUORE E ALLA NOSTRA IMPAGABILE VOGLIA DI FARE, C'E' UN' ALTRA DIFFICILE BEFFARDA STORIA........

I numeri la dicono lunga di quello che la UISP è riuscita a realizzare nella due giorni di “ SPORTINPIAZZA/RIDIAMOCI UNA MOSSA “ : Millecinquecento bambini e ragazzi iscritti all’evento , cinquemila mila spettatori hanno invaso le due sedi dalla manifestazione parco 2 giugno e la complanare di viale Einaudi ; otto campi di basket regolamentari realizzati, due di calcetto ; 180 incontri disputati, cento volontari in campo, 50 mini arbitri e giudici di gara; melodie balcaniche con la prestigiosa orchestra della “ Municipale Balcanica “ la carovana della “ Allegria “ le bravissime ballerine di “ Dance Faver “ e infine i bimbi della scuola elementare “ Clementina Petrone “ mettono su lo spettacolo “ Graese “ sono stati questi i motori di un altro grande strepitoso enorme successo che la UISP di Bari mette a segno nell’ambito del prestigioso progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “, Ormai è una ricetta da marchio depositato. Le iniziative dell’Unione Italiana Sport Per Tutti, hanno la forza di stanare i cittadini dai più pigri, una ricetta che in questo caso possiede un valore aggiunto collaudato dai giovanissimi che diventano i protagonisti attorno un canestro, un campo di calcetto o di pallavolo salutare e amichevole sopratutto. Sport in Piazza/ridiamoci una mossa ha il potere di trasformare l’intera area del Parco 2 giugno in una grande fiera del divertimento e della socializzazione, dove mentre i bimbi giocano, artisti da strada,musicisti, danzatori, danzatrici, trampolieri e clown in una CORNICE DI POPOLO offrono le melodie della musica balcanica, i colori e la colonna sonora di un film destinato a rimanere per sempre nel bagaglio della memoria di tutti. Insomma un cocktail ben miscelato tra Sport, Musica, Spettacolo e Solidarietà, il tutto condito da un sottile,ma inconfondibile piacere diffuso nell’aria, tra gli sguardi della gente e i complimenti espressi a piene mani e a viva voce per quello che ha realizzato il grande cuore della UISP di Bari. Insomma quello che è andato in programma e si è consumato a Bari nella ventiquattro ore di sport è stato un evento con la “E” maiuscola sotto la grande bandiera della Uisp di Bari. Ma tutto questo se da una lato ci conforta e ci lusinga, dall’altro lato, ha anche il sapore ed il significato di una sfida continua. Un’aspra lotta quotidiana. Con un solo obiettivo : reggere, non mollare. Davanti ad una realtà che rende sempre più dura la vita della UISP di Bari in questa città, in una città che malgrado i successi, l’ammirazione e i consensi conseguiti in questi anni che sono sotto gli occhi di tutti,non ha ancora avuto il potere e il privilegio di poter gestire un solo impianto sportivo comunale. D’accordo, finora abbiamo collezionato migliaia di complimenti e pacche sulla spalle. Dicono che siamo bravi. Ma tutto resta lì a quelle pacche sulle spalle. In un vuoto che fa paura. Effimero quanto gratuito e beffardo. A che serve essere considerati bravi se non ci solo sollecitazioni concrete ? In tali condizioni la crescita è impossibile e noi consentitecelo di dire anzi di gridare siamo BRAVI,persone perbene, che operano e fanno quello che fanno senza secondi fini e senza inseguire cariche e prebende. Evidentemente la questione meridionale è sempre di grande attualità. Eppure, nonostante il contesto tutt’ altro che incoraggiante , eccoci ancora una volta pronti. Di nuovo in prima fila. PERCHE’ QUESTO E’ IL NOSTRO POSTO. Perché siamo sempre più pervasi dalla voglia di difenderlo, di rilanciare la nostra scommessa. Più forte di prima. Gli abbracci i consensi sinceri e copiosi che sono giunti ieri al termine dell’evento di SPORT IN PIAZZA dai cittadini è la molla che ci spinge a non mollare. Pensiamo innanzitutto ad essere operativi affinché la nostra città si senta migliore. Con una speranza esigua ma insistente. Non vorremmo più essere soli a pensarci……………

 SPORT IN PIAZZA/RIDIAMOCI UNA MOSSA
UNA GRANDE SQUADRA SCENDE IN CAMPO PER UNA DUE GIORNI DI SPORT,SPETTACOLO E SOLIDARIETA'

Sono oltre 1.500 gli iscritti tra ragazzi e ragazze che parteciperanno alla 13 edizione di Sport in Piazza 2008, evento organizzato dall'Unione Italiana Sport per Tutti Comitato Provinciale di Bari, con il patrocinio della Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Regionale Puglia. Sabato 26 Aprile dalle ore 16.00 alle ore 19.30 e Domenica 27 Aprile dalle ore 9.00 alle ore 13.00, una strada della città di Bari, quella antistante l'ingresso principale di Parco Due Giugno, allestirà un grande villaggio integrato di sport, musica e spettacolo con sei campi da minibasket, regolarmente tracciati e transennati, dove una moltitudine di ragazzi giocheranno a basket, mentre i più piccoli si cimenteranno in gare, staffette e giochi con la palla e il canestro. Per i campioni in erba, le loro famiglie e i cittadini che saranno coinvolti nell’evento sarà un’altra giornata indimenticabile di festa e di sport. Al fine di conseguire questo risultato è pronta a scendere in campo il grande cuore dei volontari dell’Uisp e per strada una grande squadra composta da : giocolieri, trampolieri, dal mago della ballon art con le sue creazioni fantastiche e coloratissime. Come sempre grande attenzione sarà dedicata anche alla coreografia dell’iniziativa. I piccoli sportivi potranno cimentarsi in gare di minibasket e tiri liberi a canestro nei sette campi allestiti sul piazzale. E come in ogni festa che si rispetti non mancherà l’intrattenimento musicale, quest’anno affidato alle armonie del gruppo musicale prestigioso “ MUNICIPALE BALCANICA “ con le loro melodie che si ispirano alle tradizioni dei canti della cultura mediterranea e alle performance dei bambini del XXIV^ circolo scuola dell’infanzia Clementina Perone . Insomma, tutto è pronto per una due giorni all’insegna dello sport e del divertimento.SPORT IN PIAZZA 2008, che gode dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, del Segretariato Sociale della RAI, della collaborazione del Comitato Regionale Pugliese FIP, presieduto da Margareth Gonnella, avrà il privilegio di ospitare le riprese televisive sia della RAI, che di TELENORBA, con degli "speciali" dedicati alla edizione barese. Senza dimenticare che le quote d'iscrizione (solo 5 euro per ogni bambino, che riceve un Kit composto dalla T-shirt ufficiale della manifestazione, lo zainetto e una serie di prodotti offerti da alcuni sponsors.), contribuiranno, grazie anche ai ragazzi delle Società partecipanti, a consolidare quella catena della Solidarietàche la UISP di Bari, da oltre 25 anni alimenta con il cuore, tanto da riuscire a salvare la vita di una bambina, finanziando una difficile operazione di trapianto in
Francia e a raccogliere e donare ad Associazioni ed enti benemeriti ben oltre580.000 euro in tutti questi anni. Le Società partecipanti sono: ADRIA PALLACANESTRO BARI, C.U.S. BARI, JAPIGIA BARI,DON BOSCO BARI, APULIA BARI, POGGIOFRANCO BARI, A.S.PUNTONOI BARI, ACTION NOWMONOPOLI, BASKET SCHOOL MOLA, MURGIA BASKET SANTERAMO, SPORT E' VITA ALTAMURA,GREEN CLUB RUVO, AGS TORITTO, BASKET CASAMASSIMA, U.S. ACLI RUVO, BASKET NOICATTARO,FORTITUDO MOLFETTA, OLIMPIA CORATO.Grazie anche agli istruttori delle varie Società che parteciperanno che sono:PIERGIUSEPPE DESERIO, MICHELE LARATO, DIMITRI PATELLA, VITO IACOVELLI, ALESSANDRO GUERRIERI, ROSSANA TRAVERSA, GRAZIA CANNITO, VITO QUARTO, PIERLUIGI LOTITO, MAURO LOTITO,BIAGIO DI GIOIA, GIUSEPPE MAZZOTTA, ANNA VIOLA, VANESSA VIZZIELLO, ROSA EVANGELISTA, ANDREA PACIFICO, ALESSIO LOMORO, TERENZIO LOMORO, VALERIO LONOCE,GIUSEPPE DI PIERRO, VIVI LICCIULLI, CLAUDIO CAROFIGLIO, GIGI DELLI CARRI, GABRIELEDI TOMA, MARCO CAGGIANO, NUNZIA SILLETTI e ROBERTO FICARRA, sperando di non aver dimenticato nessun altro chiudiamo nel ringraziare con tanto affetto l’instancabile ELIO DI SUMMA e il Suo Consiglio Direttivo da sempre IMPEGNATI con grande cuore e slancio sia nel mondo dello sport che del volontariato sociale.

 L'EDIZIONE DEI COMPLIMENTI
L’EDIZIONE DEI COMPLIMENTI
COSI’ E’ CRESCIUTA TUTTA LA CITTA’

Non ci sono parole per dire e descrivere quello che di grande si è consumato ieri con la 25^ edizione della Vivicittà Barese, tutti gli organi di informazioni dalla carta stampata, alla Rai e alle televisioni locali né hanno sancito e decretato un grande, straordinario successo. Ma tra i tanti commenti quello che ci ha riempito di orgoglio e ci ripaga dei tanti,tantissimi sacrifici che mettiamo in campo per onoare questo evento è quello apparso in un editoriale sulla Gazzetta Del Mezzogiorno a firma di Gaetano Campione che qui di seguito riproponiamo “ Una citazione non renderebbe l’idea. Meglio un paragone da prendere – naturalmente – con le dovute proporzioni: ma quando il cuore della corsa ha raggiunto uno dei punti più alti, quello del ponte di corso Cavour, molti atleti hanno rallentato l’andatura per ammirare il lungo e ininterrotto serpentone colorato che arrivava fino a corso Vittorio Emanuele “ SEMBRA DI ESSERE A NEW YORK “ ha sussurrato qualcuno, lì dove si disputa una delle gare più famose al mondo. Dunque è stata l’edizione dei complimenti. MERCE RARA per l’esercito dei tapascioni sempre pronto a criticare e a spargere veleno. E poco importa se a tagliare il traguardo rispetto ai cinquemila iscritti, siano stato più di duemila iscritti. Non è una questione di numeri. Il miracolo di Vivicittà è un altro Ha saputo educare Bari e i baresi. Ieri, nei punti centrali della corsa, c’era più d’uno spettatore che applaudiva . Gesto praticamente sconosciuto dalle nostri parti dove va più di moda il classico “ Ma chi te lo fa fare “ urlato in dialetto. Insomma, una parte della città non era solo alla finestra. Grazie, allora Vivicittà “. Venticinque edizioni sono tante. Come i bocconi ( a volte amari ) digeriti in tutto questo tempo dagli organizzatori. Ma la fotografia che rimarrà nel libro dei ricordi , scattata ieri, è da CARTOLINA. Chi corre sa come la fila senza vuoti e “buchi” dei concorrenti che si snocciola sul percorso, è il migliore biglietto da visita, il sinonimo del successo. Per un giorno abbiamo sorriso tutti, abbiamo gustato a piedi la città baciata dal sole, arricchita dalle fontane in funzione del lungomare, ci siamo mossi su strade chiuse ak caotico e frenetico traffico automobilistico. Vivicittà ha tracciato il solco. Vivicittà ha fatto scuola. Lo dimostrano le altre manifestazioni gemelle, come Barincorsa e Barimaratona. Non sciupiamo questo patrimonio di tutti. Incoraggiamolo. Si cresce insieme con Vivicittà : chi corre, chi organizza, la città di Bari.
 ATTENZIONE : ONLINE l'aggiornamento del sito Vivicittà 2008
Per una corretta visualizzazione del sito consigliamo di effettuare l'aggiornamento della pagina web.
 VIVICITTA' VENTICINQUE ANNI NEI VOSTRI CUORI
Appuntamento con la storia. " Domenica 6 Aprile Parco 2 Giugno ore 10,00 VINCE CHI C'E' "

La Vivicittà barese compie 25 anni, lungo è faticoso è stato il cammino per crearci una nostra dimensione.Oggi la corsa della speranza, la corsa della vita, la corsa che ha raccolto e distribuito più soldi in solidarietà, ha una grande ed indiscussa credibilità , ma quel che più conta gode di tanta ammirazione che la impongono ormai come uno dei principali eventi sportivi e sociali che si svolgono nella nostra Regione. Partendo da zero e l’indifferenza di molti,abbiamo realizzato un percorso difficile ed entusiasmante, siamo entrati nelle fabbriche, nelle aziende, nelle scuole, nelle università e in questi anni abbiamo non solo propagandato la nostra cultura,ma abbiamo realizzato una corsa con iniziative veramente innovative. Non abbiamo realizzato e organizzato come qualcuno afferma una semplice ma impegnativa internazionale , però averla fatta e organizzata con competenza, professionalità è stato pur sempre un merito indiscutibile. Farla dando una impostazione di rigore, avviando congiuntamente campagne di sensibilizzazione e di moralizzazione contro la violenza, contro l’ reclusione, l’emarginazione, la guerra e per la SOLIDARIETA’ è stata un’operazione di non poco conto e non da tutti. Con pochi mezzi all’inizio, quando altri eufemisticamente parlando avevano ed hanno a tutt’oggi mezzi e risorse economiche paragonabili ad una polveriera, siamo riusciti ad imporci con le sue manifestazioni collegate. Vivicittà è la manifestazione che meglio rappresenta e riassume le varie facce dello sport per tutti : una corsa nessuno escluso, con lo storico “ via “ dato dai microfoni del GR1 in tante città d’Italia, con tante città coinvolte nel mondo, la classifica unica compensata, e valori per i quali vale la pena spendersi. Nelle sue 25 pagine di storia, Vivicittà ha toccato grazie all’impegno di decine di migliaia di podisti,tante pagine di storia : ultima Beirut dove il 13 maggio 2007 si è corso per aiutare questa città a ritrovare una convivenza pacifica . Insomma, Vivicittà è una manifestazione talmente cresciuta da diventare nel tempo un evento che è entrato nei vostri cuori e ha finito per conquistare l’ammirazione il plauso di personalità eccezionali ad incominciare dal grande papa scomparso, Sua Santità Giovanni Paolo II, per arrivare a quella altrettanto prestigiosa del nostro amato ex Presidente Della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Se è vero che piccole storie possono sottendere grandi significati Vivicittà nel 2008 si accinge ha scrivere un’ altra bella ed importante pagina nella sua storia di impegno sociale e sportivo, l’appuntamento per tutti nessuno escluso è quindi per Domenica 6 aprile a Bari . Non mancate, ricordate che vince chi c’e !
 AL VIA LA XXIV^ EDIZIONE DEL MEMORIAL DEDICATO AL FINANZIERE " A. ZARA " MEDAGLIA D'ORO AL VALOR MILITARE
E' partita la XXIV^ edizione del memorial dedicato al finanziere " A. Zara ", per l'occasione il Presidente della Lega Calcio Giuseppe Campanale nel rivolgere un caloroso saluto a nome dell'Ufficio di Presidenza del Comitato Provinciale dell'Uisp di Bari, del Consiglio Direttivo Della Lega Calcio e del Settore Tecnico Arbitrale a tutte le squadre che hanno aderito con entuisiasmo al torneo nel ricordo del sacrificio di questo giovane finanziere caduto nell'adempimento del proprio dovere ed insignito della medaglia d'oro al valore militare, ha voluto rivolgere un particolare ringraziamento al Presidente dell'ANFI di Bari, il signor FIORE ANTONIO che ancora una volta ha rinnovato la fiducia nella nostra Organizzazione, ripagandoci dell'impegno e della disponibilità che nornalmente siamo soliti offrire a tutti. Il nostro augurio, come sempre, è quello che lo squadre che hanno aderito alla manifestazione scendano in campo per divertirsi e sopratutto per onorare nella maniera migliore la memoria di un giovane finanziere scomparso eroicamente nell'espletamento del proprio dovere. Con questo spirito rinnoviamo il nostro appello a tutti, affinchè ognuno faccia la sua parte. Per quello che ci riguarda noi faremo il massimo possibile. Con questi auspici ci apprestiamo ad iniziare una nuova stagione con la speranza che sia ricca di soddisfazioni per tutti.
 LA BEFANA DELL'UISP VIEN PATTINANDO E CON LA BANDA
Pattini, cuore,passione e imponenti coreografie faranno da cornice alla Befana dell’Uisp. Così i bambini e ragazzi sono pronti a dare vita alla manifestazione “ QUEST’ANNO LA BEFANA VIEN PATTINANDO E CON LA BANDA “. Appena terminata la manifestazione del 31 Gennaio “ Aspettando Mezzanotte “ all’interno dell’Istituto Fornelli di Bari ed ecco che il Comitato UISP di Bari, sta già scaldando i muscoli per altre due iniziative sportive di grande spessore e valenza sociale dedicate soprattutto ai bambini e alle loro famiglie che ai ragazzi del carcere minorile del Fornelli.

Se una pagina si chiude un’altra pagina è pronta ad aprirsi. Nel fine settimana la grande passione e il grande cuore dell’UISP di Bari regalerà alla città e alla Provincia di Bari due manifestazioni da incorniciare.

La giornata della Befana Sportiva dell’UISP di Bari si preannuncia particolarmente intensa. Il programma prenderà il via Domenica presso la cappella del Fornelli con la consegna dopo la messa dei doni da parte del Sindaco di Bari ai ragazzi del Fornelli. Alle ore 18,00 la Befana dell’UISP anche se un po’ in ritardo per i molteplici impegni che dovrà adempiere nella giornata, si metterà nuovamente in moto per dare vita insieme ad oltre 200 ragazzi ad un gran galà di pattinaggio artistico nel palazetto dello Sport del Comune di Molfetta.

Il tema dello SPORT coniugato alla cultura e alla musica nelle manifestazioni organizzate dall’UISP, serve a riscoprire i valori dello stare insieme, delle regole, soprattutto in un momento in cui nella società prevalgono esasperazioni individualistiche e degenerazioni che portano al bullismo e in casi maggiori alla devianza.

Per partecipare alle iniziative legate al progetto UISP non c’è stato bisogno e non ci sarà bisogno di soldi, di tasse d’iscrizione, è sufficiente un certificato medico di buona salute : quanto basta per giocare,correre e pattinare in compagnia della musica con la gioia di chi sente l’esigenza di voler vivere lo sport pulito con serenità senza stress,ma pure con la gioia di chi riceve un aiuto concreto, dopo tante, troppe parole. Da anni l’Uisp di Bari, opera con rigore, capacità e professionalità nel campo dello sport povero, ma pieno di slancio è di generosità in quanto pulito. Abbiamo scelto con coraggio questa identità, abbiamo intrapreso, una strada lunga e difficile e la stiamo percorrendo con passione, tenacia e competenza dandole gambe e cervello per crescere .

 UN GRAN GALA' DELLO SPORT DA INCORNICIARE
Nella cornice impeccabile di Villa Romanazzi Carducci si è rinnovato con un grande successo l’appuntamento con il prestigioso premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ . Una premiazione ufficiale, ma anche una grande festa dello sport che ha regalato tante emozioni, quelle che solo lo sport può regalare, quelle che riesci a vivere quando senti scorrere il sangue nelle vene. Si sono emozionati in tanti, perché le persone presenti erano veramente tante. La XIX^ edizione è organizzato con puntualità svizzera, ha frantumato ogni record di presenze della sua, piccola, grande storia. Giusto così. Giusto, perché una cerimonia così articolata, solenne, ben studiata anche nei minimi dettagli è diventato un evento invidiabile del capoluogo pugliese. Sacrosanti gli applausi e le due “ standing ovation “ che a scena aperta hanno scandito le due ore della manifestazione, che hanno accompagnato tutti premiati.. I personaggi più noti, ma anche gli uomini della strada che gareggiano, corrono, lottano solo per il dolce gusto di farlo. Quelli che la UISP,raduna con il prestigioso progetto etico “ La Primavera Della Solidarietà “ con i grandi eventi ad esso collegati : Vivicittà, Sport In Piazza e Bicincittà. Tutti insieme appassionatamente per una sera. Perché lo sport pulito sa unire, esaltare e commuovere. L’emblema è la faccia pulita di Vincenzo Micunco, un ragazzo di 19 anni che, per sentirsi uguale agli altri si è tuffato in acqua e ha vinto titolo italiani e mondiali. Ora sogna le Olimpiadi, lui e la sua carrozzella, e la notizia è che può davvero farcela. La speranza è nelle parole del prof. Francesco Schitulli, Presidente Nazionale della Lega Italiana per la lotta ai tumori e sportivo anche lui : “ Ci auguriamo che il male non entri in nessuna famiglia - dice – ma si sappia che oggi il tumore si può curare e sconfiggere nell’ 80% dei casi “ Davanti a numerose autorità politiche ed istituzionali sono sfilati gli eroi scelti dalla Commissione dei premi guidati dal grande Presidente Carlo Gagliardi Redattore capo del quotidiano la Gazzetta Del Mezzogiorno, dall’ allenatore all’atleta dell’anno rispettivamente Franco Ballerini più volte Campione del Mondo con la nazionale italiana di ciclismo su strada e Cosimo Calandro per la medaglia d’oro vinta ai Campionati Europei indor di atletica. Come ogni anno, anche stavolta la UISP di Bari ha scritto una pagina importante nel capitolo della Solidarietà. Con i fatti, non con le parole. Destinando ben 44 milioni del vecchio conio per il sostegno di associazioni o casi umani meritevoli di attenzioni e di aiuto concreto, un bel gruzzolo che va ad aggiungersi ai 557 mila euro già donati nel corso degli anni. La manifestazione insomma è cresciuta tanto e si vede tanto da avere avuto anche il privilegio di essere stata collegata in diretta nei due telegiornali di Telenorba e ripresa per uno speciale della stessa emittente. La XIV ^ edizione del premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ va in archivio con un grande successo, il successo di una serata intrisa di storie e significati veri. Tanti sorrisi, strette di mani, pochi proclami e tanti fatti. : il movimento sportivo Pugliese ha bisogno per crescere di un appuntamento come questo, sotto la bandiera dello sport pulito.
 UN ANNO VISSUTO DA CAMPIONI
CON IL PRESTIGIOSO PREMIO “ LO SPORT DEI CITTADINI “
MERCOLEDI’ 12 DICEMBRE SARANNO CONSEGNATI GLI “ OSCAR DELLO SPORT “ NEL NOME DELLA SOLIDARIETA’

Mercoledì 12 dicembre, si rinnova l’ appuntamento con gli “ Oscar dello sport “ . Una premiazione ufficiale, ma anche una grande festa dello sport. Il premio nato nell’anonimato nel lontano 1988,con gli anni è diventato il più prestigioso in questo settore nella Regione Puglia. I riconoscimenti vengono attribuiti ogni anno ad Personalità,Giornalisti, Società, Dirigenti e Atleti che più si sono distinti per motivi sportivi e solidaristici, quali rappresentanti emblematici dello sport pulito. La manifestazione pur avendo guadagnato nel corso degli anni rilevanza, prestigio a livello nazionale, continua ad essere organizzata senza poter contare su un adeguato contributo da parte delle Istituzioni. Diciannove anni, sono diciannove. Ma al Sud sono di più. Quante iniziative in Puglia e nel Sud resistono alla corrosione degli anni ? Vince la precarietà. I diciannove anni del premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ non sono diciannove, sono un secolo se paragonati al placido scorrere dei tanti premi che hanno potuto godere in questi anni di lauti e benevoli contributi pubblici. Spesso ad atleti di chiara fama si alternano campioni meno noti,ma ugualmente emblemateci. In passato sono stati premiati campioni dello sport i del calibro di Paolo Pinto, ,Antonio Erotavo, Stella Bux, i fratelli Abbagnale, Francesco Attolico,Gelindo Bordin, Michele Piccirillo, Alessandro Lambruschini,Gianluca Basile Lorenzo Ricci, Giacomo Leone, Anna Vania Mello, Igor Protti, Marinella Falca, Valentina Vezzali, Flavia Pennetta, Roberta Vinci. Il premio 2007 assegnato dalla Commissione presieduta dal Dott. Carlo Gagliardi redattore capo dei servizi sportivi della Gazzetta Del Mezzogiorno a Cosimo Caliandro e Franco Ballerini rispettivamente Atleta ed Allenatore dell’Anno, vuole sottolineare la sensibilità di questi straordinari personaggi, il primo al di diventare Campione Europeo nei 3000 metri grazie ai mille sacrifici sopportati e il mitico Ballerini prima grande atleta dominatore della classica Parigi-Roubeux tanto da conquistarsi la cittadinanza onoraria di quella sorridente città francese e poi allenatore entrato nella leggenda per i titoli di Campioni del Mondo a squadra su strada di ciclismo vinti ripetutamente in questi anni dalla Nazionale Italiana. Sono loro gli emblemi di questo premio e di uno sport, che azzera le differenze e le emarginazioni e che, in qualche caso riesce ad operare grandi miracoli. Di particolare rilievo è il premio che sarà attribuito a Vincenzo Micunco ragazzo diversamente abile un piccolo grande campione , atleta che ha una giovanissima età, ma il piglio di grande campione. Anzi campione Italiano e Mondiale lo è già, avendo vinto cinque medaglie d’oro. Ma un momento culminante di questo importante evento, sarà vissuto, quando nel corso della cerimonia saranno ricordati Mario Bisignani, Cosimo Danese, Vito Rafaschieri e Francesco Valerio indimenticabili sportivi recentemente scomparsi, uomini per certi versi molto distanti tra loro,ma per altri versi molto,ma molto simili. Il premio “ Società dell’anno “ andrà, alla AFP Giovinazzo per i risultati conseguiti nella stagione 2006/2007. Mentre a Paola Laforgia capace firma dell’Ansa andrà il premio di “ Giornalista Dell’Anno “ . Al professore Francesco Schitulli Presidente Nazionale della Lega ai Tumori sarà attribuito il premio “ Personalità Dell’Anno “ per aver voluto e abbinato la lotta al cancro ad importanti e significativi eventi sportivi . Al mitico “ Vito Simmi “ allenatore della nazionale Italiana di Karate andrà il riconoscimento “ Una vita per lo sport “ .Inoltre durante la manifestazione saranno premiati anche ben 120 atleti e 15 società che si sono distinti e hanno creduto nei valori dello sport e che lo hanno utilizzato come stimolo di aggregazione sociale in iniziative con nobili e altissimi fini solidaristici. Infatti la solidarietà nella cerimonia di mercoledì12 dicembre sarà una parola piena di contenuti. L’UISP ha come al solito raggranellato nell’anno 2007 un significativo, grande gruzzolo da destinare a scopi umanitari. Quest’anno, ben oltre 44 milioni del vecchio conio andranno ad incrementare il fondo di 557 mila euro, che la UISP DI BARI ha già erogato nel corso degli anni, grazie alle iniziative legate al progetto “ La Primavera Della Solidarietà “ con i grandi eventi ad esso collegati “ Vivicitta’ “, Sport In Piazza “ e “ Bicincittà “ Tutto questo rappresenta il premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ NON E’ POCO !!!!
 QUANDO LO SPORT,LA CULTURA E LA SOLIDARIETA' ENTRANO NEL CARCERE MINORILE FORNELLI
Una luce accesa per illuminare un angolo di mondo che non deve e non vuole restare al buio. La “ vita fuori “ che entra nella realtà carceraria per togliere a chi la respira quotidianamente la sensazione di essere naufrago su un’isola abbandonata.Come in tutte le cose ci vuole cuore e ci vuole entusiasmo. E se vengono portate avanti con questo, spirito difficilmente tradiscono le attese. E’ con queste motivazioni che la UISP di Bari, scende anche quest’anno in campo a fianco dei ragazzi cosiddetti “ difficili “ dell’Istituto Fornelli, dando vita alle iniziative legate al progetto “ Le Porte Aperte/Auguri Dallo Sport “ e all’improvviso quelle sbarre d’acciaio diventano di legno, poi di carta, poi di burro, quindi spariscono. Potere di un progetto, come quello delle Porte Aperte che quest’anno festeggia la sua XII^ edizione, che per i risultati conseguiti sul campo da meritarsi in passato, un apprezzamento del ministero di Grazia e Giustizia, dal Presidente del Tribunale di Bari e un plauso da parte dell’ex Presidente Della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi. Sarà una vera festa dello sport e della cultura. Un modo di essere vicini a chi la vita spesso, molto spesso non ha riservato le pari opportunità, e cercare di far sentire la solidarietà di buona parte della città in un momento particolare dell’anno, a dei ragazzi, che in molti casi non hanno affetti.Così dal 2 dicembre al 6 Gennaio si alterneranno nell’istituto varie e significative manifestazioni. Ad aprire il programma delle iniziative saranno una serie di tornei di tennis tavolo e calcio balilla. Giovedì 6 sarà la serata dedicata al grande Otto Panzer. Martedì 11 giornata d’eccezione alle ore 15 sarà il giorno sia dell’ inaugurazione dei nuovissimi campi di gioco che delle “ Presenze ufficiali “ a seguire partita di prestigio tra la rappresentativa del Fornelli e la formazione ufficiale della “ Primavera “ dell’associazione sportiva “ Bari Calcio “ che darà vita all’iniziativa “ Un Appuntamento che si rinnova con amore “ al termine della partita classico incontro della famiglia del Bari : il Presidente Vincenzo Matarrese, con l’allenatore Dirigenti e calciatori incontrano i ragazzi del Fornelli, per lo scambio dei tradizionali auguri. Venerdì 14 spettacolo musicale a cura del Centro Sociale Educativo della Vi Circoscrizione Carassi-San Pasquale. Venerdì 21 sarà il giorno delle “ Premiazioni Ufficiali “ dei tornei ci calcio,calcio ballilla e tennis e la consegna dei doni offerti dal Presidente della Regione Puglia, ai ragazzi del Fornelli con la partecipazione di autorità e graditi ospiti, subito dopo sarà proposto un grande spettacolo musicale con la band della municipale Balcanica e dai comici Pino Savino e Tommy Serafino . Sabato 22 spazio alle grandi emozioni torna la compagnia dei “ Cuori Naviganti “ dei frati cappuccini di Trinitapoli con lo spettacolo teatrale “ E se non fosse un sogno : Emmanuele viene “. Venerdì 28 torna prepotentemente in campo il grande calcio con la “ La partita della solidarietà “ singolare e spumeggiante incontro di calcio tra la rappresentativa dei Sacerdoti e Diaconi della Diocesi di Bari e i ragazzi del Fornelli.Sabato 31 dicembre “ Aspettando Mezzanotte “ il presidente dell’UISP Elio Di Summa e il cappellano dell’Istituto festeggiano l’arrivo del nuovo anno con una serata straordinaria di allegria e delizie per il palato,con il gruppo folk “ Gli amici di Francesca e Patrizia Mesto “. Il progetto chiuderà sia il suo lungo percorso con la simpatica iniziativa “ Bentornata Befana ““ Le Porte Aperte/Auguri Dallo Sport “ è un traguardo della solidarietà del fare che ogni anno chiude una tappa, di un giro che compiamo ogni giorno per 365 giorni all’anno da undici anni. Non è poco !
 UNA DOMENICA BESTIALE
E' stata veramente una " DOMENICA BESTIALE " Una domenica che fotografa la continua emergenza in cui naviga il nostro Paese, guidato da una classe dirigente e politica inadeguata e di incapaci, selezionata il più delle volte non per meriti ma per appartenenza alla casta. Ha ragione Beppe Grillo quando afferma " Ci ha stufato questo calcio, stressante, aggressivo,con le sue polemiche che rincoglioniscono " e allora ben venga la proposta del Ministro Melandri di fermare i campionati, ma dobbiamo fermare TUTTI i campionati ad incomiciare da quelli giovanili, per finire a quelli amatoriali perchè la linea di demarcazione della NON cultura sportiva è stata superata da tempo. Fatevi un giro sui campi di calcio del nostro Bel Paese un sabato e la domenica, lo spettacolo che si registra è semplicemente spesso,molto spesso, anzi spessissimo a dir poco indecente.
 INZIO CORSI DELL'ASSOCIAZIONE JKA INTERNATIONAL
L'Associazione Sportiva Dilettantistica JKA International comunica che presso il
complesso sportivo comunale " PalaCarrassi " in Via Turati (BA) sono iniziati i
seguenti corsi:



- Ju Jitsu (fighting system e duo system)

- Street Style Ju-Jitsu ( S.S.J.J.)

- Difesa Personale Integrale (D.P.I.)

- Difesa Personale per donne ed adolescenti (Urban Self Defence & Survival Tactics )

- Corsi Speciali per aspiranti Istruttori



I corsi JKAI e UISP di ju-jitsu si svolgeranno sotto la guida del Direttore Tecnico,
M°Carlo MILELLA, Direttore Nazionale Kaisendo ed Istruttore Nazionale di Ju Jitsu
c.n. 5° Dan Ju jitsu , c.n. 5° Dan Kaisendo - Istruttore Nazionale di Difesa
Personale - Docente di Difesa Personale di Polizia sistema S.I.A.K.

Per informazioni circa gli orari ed i giorni delle lezioni, è possibile recarsi
presso il Palacarrassi il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 21,00 alle 22,30
chiedendo dell' Associazione Sportiva Dilettantistica JKAI oppure il martedì e
giovedì dalle ore 19,00 alle ore 20,30 chiedendo della UISP.

Ulteriori info al n. 340-6994328/347-2252267

oppure in e-mail al seguente indirizzo:

jkai_international@msn.com
 QUINTETTO BASE COLLABORAZIONE TRA I POPOLI
E’ un progetto di cooperazione internazionale realizzato nella città di Acco, in Israele, portato avanti dall’Associazione “Kenda”, grazie ai contributi offerti dalla Regione Puglia, dalla F.I.P. Puglia e della UISP di Bari.
Claudio Carofiglio, volontario barese operante in loco, attraverso sinergie locali ha realizzato quotidiane occasioni di pace in una situazione sociale e culturale di un’area geopolitica ormai da tempo tristemente nota per i conflitti che la dilaniano. Il progetto ha voluto creare “laboratori di pace” utilizzando svariati strumenti, il principale è stato lo sport, in particolare la pallacanestro, che ha permesso di attivare scambi sociali tra i gruppi ebraico e arabo (musulmano e cristiano), trasmettendo i valori della pace, della fratellanza, dell’altruismo, dell’accoglienza e della condivisione. Considerando il contesto storico e geopolitico del Paese e che nella Città di Akko le iniziative che hanno lo scopo di unire i due gruppi sociali sono rarissime, possiamo affermare che il cammino iniziato a cavallo della fine degli scontri bellici israelo-libanesi è stato difficile, ma ha dato i risultati sperati. Si è costituito un gruppo misto stabile formato da 40 ragazzi, di cui 20 continueranno l’esperienza intrapresa con l’accompagnamento di attori locali, sia dal punto di vista sportivo che socio-formativo.
In occasione della Festa della Pace che si apre da oggi 21settembre e si concluderà domenica 23 settembre presso il Centro “La Mongolfiera” di Bari – Japigia in Via Loiacono n.20, l’Associazione “Kenda Onlus – Cooperazione tra i Popoli” organizza sabato 22/09/2007 alle ore 18:30
la Tavola Rotonda “Progetti di Pace – Presentazione del progetto di cooperazione internazionale Quintetto Base”.
Alla Tavola Rotonda parteciperanno i principali attori, i partners di progetto e le istituzioni vicine all’iniziativa:

Marco Ranieri – Kenda Onlus: Introduzione e contesto storico-politico dell’area israelo-palestinese
Claudio Carofiglio – Kenda Onlus, Delegazione dei ragazzi beneficiari, Ilan Fruman: Quintetto Base – Testimonianze dei protagonisti
Samar Sahhar – Palestina-Betania: Progetti per minori, donni e soggetti svantaggiati nei territori occupati
G. Minervini – Regione Puglia: I giovani e lo sport, risorse della cooperazione
F. Chirianni – Regione Puglia: Orientamenti della Regione Puglia nell’Area Israelo-Palestinese
A. Zaza - Provincia di Bari: La cooperazione internazionale come esperienza di pace
P. Martino - Comune di Bari: Il futuro della cooperazione decentrata negli enti locali
M. Gonnella - Federazione Italiana Pallacanestro: La pallacanestro come strumento di pace
E. Di Summa - Unione Italiana Sport: Giochi di pace e Quintetto Base

 MESSA IN RICORDO DI COSIMO
Per quanti non hanno potuto essere presenti alle esequie di Cosimo Danese, perchè impossibilitati o in ferie fuori Bari e volessero partecipare alla messa in sufragio nel trigesimo della sua morte, comunichiamo che la commemorazione avrà luogo venerdì 31 agosto alle ore 19,00 nella chiesa del Redentore a Bari.
 COSIMO DANESE CI HA LASCIATO : IL NOSTRO DOLORE
Cosimo Danese era l'attuale tesoriere e responsabile del tesseramento del Comitato Provinciale dell’Uisp di Bari,nel lontano 1966 era entrato nella grande ed umile famiglia dello sport per tutti, in qualità di arbitro, per le sue doti e capacità fu chiamato a far parte della dirigenza occupandosi della Lega Calcio nella commissione giudicante carica che ricopri sino al 1995. Un interesse, quello dello sport che ha assorbito l’intera esistenza di Cosimo Danese, spesa a favorire progetti per la diffusione della pratica sportiva. La presidenza provinciale dell’Uisp, gli organismi dirigenti regionali e nazionali, gli amici della sede del Comitato di Bari e quanti lo conoscevano sono in lutto e si stringono intorno ai familiari. Cosimo Danese,nei suoi 35 anni di militanza nel volontariato puro ci ha insegnato il rispetto degli impegni, la disponibilità, l’importanza del dialogo e ha attraversato molti e severi impegni.Sono le frontiere che vivevano nel suo cuore e nella sua passione : quelle che si devono passare con fatica e pazienza per raggiungere i territori dei diritti, della pace, dello sport per tutti e della solidarietà. A noi lasci un compito non da poco : continuare a sognare i tuoi sogni e a condividerli. Con tutti, dovunque. Come umilmente ci hai insegnato a fare. Con riconoscenza.
 L'INVASIONE DELLE BICI IN CENTRO. DUE RUOTE DI SOLIDARIETA'. BICINCITTA' A BARI FA IL PIENO DI ALLEGRIA E DI SUCCESSO.
E’ stata una grande festa della gente, per la gente, con la gente, con la gente. Insomma una grande festa di popolo per la città di Bari iniziata alle ore dieci e conclusasi alle 13 con le vie di Bari e una piazza gremite a tappeto di gente e di Bici. Bicincittà edizione 2007, ha ancora una volta conquistato i baresi con la sua carovana di pace, musica, allegria e sport. La pedalata cittadina organizza dall’Unione Italiana Sport per Tutti nell’ambito della “ Primavera Della Solidarietà “ ha suggellato la riconciliazione fra i ciclisti di ogni età e una città finalmente libera dalle auto, se non altro per una mezza mattinata. Quattromila gli iscritti, con una partecipazione di non meno di cinquemila cittadini cifre record, numeri da capogiro !!!Le novità dell’edizione 2007 sono state tante, infatto in cima al bus “ sighseeing “ utilizzato normalmente dall’autorità portuale per i croceristi, stavolta non ci sono i miliardari americani ma i bersaglieri di Ordona “ armati “ di bassi, tuba, clarinetti, e trombe, per deliziare con i loro ritmi le orecchie dei cittadini incuriositi ai balconi lungo il percorso di Bicincittà, per animare una kermesse piena di suoni e di colori una performance particolarmente vincente ed entusiasmante che ha finito per catturare l’attenzione di tutti i cittadini che hanno attribuito al passaggio della carovana applausi a scena aperta. Naturalmente lo sforzo organizzativo è stato da far tremate i polsi, ma la macchina organizzativa ha risposto in maniera impeccabile dando una significativa ed invidiabile prova di capacità e professionalità. aperta.La città ha risposto con grande entusiasmo e con grande partecipazione, insomma Bicincittà è stata una festa di popolo consacrando per l’UISP di Bari un nuovo grande ennesimo successo di consensi di partecipazione. Il segreto della “ Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ è la collettività dei meriti. La macchina funziona se ognuno fa del suo meglio. E ieri ancora una volta è andata così, ogni “ ruota “ dell’ingranaggio al suo posto, a svolgere il suo compito. In effetti lungo il percorso dal Parco al lungomare finoa Punta Perotti e poi verso Piazza Diaz, gli automobilisti sono stati disciplinati. Hanno rispettato la restrizioni alla circolazione, vivendole come un momento sabbatico con il piede alazto dall’accelatore. La bicicletta ha unito bisnonni, nonni padri nipoti e pronipoti, dall’Italia povera e coraggiosa del 1918 a quella complicata e moderna di oggi. E il collante di Bicincittà funziona ancora aggrega famiglie e comitive.Arrivo in Piazza Diaz, dove sul palco, i Bersaglieri intonano l’Inno di Mameli e l’ andrenalina scorre a fiumi.Il pubblico applaude e applaude anche l’Assessore allo sport Elio Sannicandro. E che tutti abbiano vinto in questa meravigliosa edizione di Bicincittà 2007 è evidente : L’Uisp di bari ha destinato 21 mila euro in beneficenza, quest’anno i proventi di Vivicittà, Sport In Piazza e Bicincittà, la magica terna della “ Primavera “ . Fra i destinatari, l’Agebeo, che assiste ai bambini ammalati di leucemia e le loro famiglie, l’Associazione per la lotta alla Sclerosi Multipla. La Fondazione Antiusura San Nicola e Santi Medic. In particolare ,l’Uisp si è accolato un anno di fitto di casa del Signor carlo, vittima degli strozzini, e ancora l’Associazione Volare più in alto ed infine la Mensa dei Poveri di Padre Pio di Carbonara.. Insomma grazie alla Uisp ancora una volta Bari ha vissuto una esaltante Domenica all’insegna dello sport, del divertimento, della musica, del rispetto dell’ambiente e della solidarietà, incassando il grazie di cuore della città e dei cittadini baresi, meravigliati dallo spettacolo, da tanta efficienza e da tanta capacità organizzativa messa in campo come sempre con cuore e passione dal Comitato Uisp di Bari
 CAMPIONI D'ITALIA, CAMPIONI D'ITALIA STORICA IMPRESA DELLA SOCIETA' BU-DO CLUB DI BARI
Si sono svolti in una cornice di grande festa ed entusiasmo nel palazzetto dello Sport di Montalto di Castro I Campionati Nazionali Uisp di Judo. Una edizione da ricordare ed incorniciare. Nella suggestiva cittadina etrusca un numero ragguardevole di società ed atleti ha fatto da cornice a questi splendidi campionati. Scorrendo i risultati va segnalato la storica impresa della società BU-DO CLUB di Bari che ha riconquistato il titolo di campione italiano grazie al cuore degli atleti baresi che hanno sbaragliato il campo mettendo in mostra tecnica, grinta e tanta determinazione per far si che il titolo tornasse in Puglia. Il prestigioso risultato è giunto grazie ai titoli di campioni italiani conquistati dagli atleti : NICOLA Di Benedetto, MARIO Mancini ( categoria esordienti ), DOMENICO Resta, GIULIANO Laporchio, LUCIA Tangorre ( Categorie Juniores ) e DAVIDE Lorusso, GRAZIANA NATRELLA ( categoria senior ) gli altri atleti baresi che si sono messi in luce sono con la medaglia d’argento i: GIUSEPPE Roppo, SOFIA Randazzo ( esordienti ), PIETRO Lerario CARLOTTA Cibaria ( cadetti ) , FRANCESCO Settanni, ANNA RITA Lepore ( Categoria Junior ) PASQUALE Turi e LUIGI CHETRY ( categoria Senior ). Il Comitato Provinciale dell’UISP di Bari , vuole esprimere il suo apprezzamento per gli ottimi risultati conseguiti dagli atleti baresi. Risultati che rispecchiano lo sforzo della Società Bu-Do CLUB e l’ottima preparazione dei suoi tecnici. A conclusione non ci rimane sottolineare che tutto ha contribuito a fare andare le cose al meglio : la splendida organizzazione, il numero dei partecipanti, il loro valore, l’impagabile passione di una efficiente organizzazione, magistralmente diretta dallo staff della Lega Nazionale Judo.
 UN GRANDE,GRANDISSIMO SUCCESSO RISCUOTE LA XVI^ EDIZIONE BARESE DI SPORT IN PIAZZA/DIAMOCI UNA MOSSA
Grande, grandissimo successo di partecipazione, di pubblico e di gradimento ha riscosso l’evento barese di “ Sport In Piazza/Diamoci Una Mossa “ svoltasi a Bari sabato 5 e domenica 6 Maggio. L’appuntamento è riuscito in ogni suo dettaglio a intrattenere, coinvolgere, appassionare tutti, bambini e famiglie protagoniste. La “ carovana dell’ allegria “ si è messa in moto alle 10 in punto. Guidata da loris Macina, il “ mago dei palloncini “ e da Sara Giusto che distribuisce sculture di varia foggia : spade,cagnolini,fiori,cuori,pupazzi. E a dire il vero anche qualche adulto non sfugge alla tentazione a farsi consegnare un palloncino “ scolpito “ . Gli altri componenti della carovana , trampolieri, clown posano per le foto e per le riprese con le videocamere, accanto ai bambini con il nasino all’insù per la meraviglia. “ Sport in piazza-diamoci una mossa “ è un evento cittadine per famiglie e non solo. E’ riuscito in ogni suo dettaglio a intrattenere, coinvolgere,appassionare tutti i palati. Anche quello degli innamorati di arti marziali, con la esibizione degli atleti del ju-jtsu della “ Jkai “ valida e grande società del Comitato Provinciale Uisp di bari. Le partite dei 1.500 bambini delle varie società, si sono confrontati sabato 5 e domenica 6 giugno sugli otto campi di minibasket “ creati “ davanti a Parco 2 Giugno, stimolando la speciale tifoseria, genitori, fratelli e sorelle maggiori, nonni,amichetti, in incitamenti da stadio. La quindicesima edizione di “ Sport In Piazza “ sempre assistita dall’esperienza di un citti doc Beppe Bernardi, ha fatto canestro anche sul versante sociale. “ Applaudita con affetto la partecipazione delle associazioni “ Volare più in alto “ e “ H Bari 2003 “ con una novità : sul parterre paleggiano anche i ragazzi del gruppo dei disabili mentali. Un’altra prova dell’impegno sociale e umanitario,proprio di casa Uisp : a Roma, alla Camera dei Deputati , si terrà la conferenza stampa di presentazione di “ Vivicittà “ a Beirut,la capitale del Libano ferita da decenni di combattimenti. Appuntamento domenica 13 maggio. E ci sarà anche un pezzo di Bari, precisamente il podista Somenico Scardicchio, della “ Ferrotranviaria “ il cui pettorale fortunato è stato estratto durante la lotteria della “ Vivicittà “ barese del 15 Aprile. Ritorniamo all’evento di Sport In Piazza/Diamoci una Mossa “ sul palco il bravissimo presentatore Kevin introduce il gruppo di musiche popolari pugliesi di “ Bariincanto “ ,poi è sato il momento dei teneri bimbi della scuola materna “ Clementina Perone “ dirette dalle maestre Olga Tangari e Tiziana Corsa che hanno interpretato con freschezza e spontaneità alcuni brani del musical “ Il gobbo di Notre Dame “ “ Quando i bambini fanno ooh “.L’assessore allo Sport Elio Sannicandro anche presidente regionale del Coni, si complimenta con il Presidente dell’Uisp Elio Di Summa, per la riuscita straordinaria dell’evento e ha affermato dal palco “ E’ bello vedere migliaia di cittadini che si divertono, giocono e cantono nel mome dello sport e dell’arte “ Poi è il turno delle bravissime ballerine della scuola “ Dance Fever “ impegnate in giro di tango e altre figure latino-americane. Uno speciale su “ Sport In Pizza “ sarà trasmesso su Telenorba nei prossimi giorni. Insomma l’edizione 2007 di “ Sport In Piazza/Diamoci Una Mossa “ va in archivio con un grande enorme indiscutibile successo e da appuntamento o meglio in termini sportivi si dice passa il testimone il 27 maggio con Bicincittà l’ultimo appuntamento che chiuderà il percorso del prestigioso progetto barese “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “
 IN UNA ESALTANTE CORNICE DI SPORT, MUSICA E SPETTACOLO DUEMILA BAMBINI DARANNO VITA A SPORT IN PIAZZA UN'ALTRO GRANDE EVENTO TARGATO UISP BARI
La marcia lungo il percorso del progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ iniziato con il grandissimo successo ottenuto da Vivicittà Domenica 15 Aprile farà tappa sabato 5 e domenica 6 maggio con “ Sport In Piazza/Diamoci una mossa “. La promozione della salute è diventata negli ultimi anni una priorità sociale : l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato nel gennaio 2005 la “ Strategia globale per la dieta,l’attività fisica e la salute “ come contributo ed elemento chiave per affrontare l’aumento dell’obesità, in particolare tra i bambini. L’Italia è ai primi posti in Europa in questa vera emergenza sociale, l’obesità infantile, diretta conseguenza di una crescente sedentarietà e di una alimentazione non equlibrata. Per arginare e ridurre questo fenomeno sono sempre più necessarie proposte e azioni che siano indirizzate a modificare gli orientamenti e le abitudini rispetto agli stili di vita. In questo quadro si inserisce l’evento “ Sport In Piazza/ Diamoci Una Mossa “L ’Uisp sta già scaldando i muscoli per un’altra bellissima manifestazione sportiva dedicata soprattutto ai bambini, ma anche alle loro famiglie. Per i campioni in erba, le loro famiglie e i cittadini che saranno coinvolti nell’evento sarà un’altra giornata indimenticabile di festa e di sport. Al fine di conseguire questo risultato è pronta a scendere in campo il grande cuore dei volontari dell’Uisp e per strada una grande squadra composta da : giocolieri, trampolieri, dal mago della ballon art con le sue creazioni fantastiche e coloratissime. Come sempre grande attenzione sarà dedicata anche alla coreografia dell’iniziativa. Una grande, grandissima scultura, realizzata da Morgantini il mago della ballon art con palloni variopinti, sorriderà dall’alto le migliaia di ragazzi che affolleranno, lo spiazzo antistante il Parco 2 Giugno. I piccoli sportivi potranno cimentarsi in gare di minibasket e tiri liberi a canestro nei sette campi allestiti sul piazzale. E come in ogni festa che si rispetti non mancherà l’intrattenimento musicale, quest’anno affidato alle armonie del gruppo musicale “ Barincanto “ con le loro canzoni che si ispirano alle tradizioni dei canti popolari baresi e pugliesi e alle performance dei bambini del XXIV^ circolo scuola dell’infanzia Clementina Perone . Insomma, tutto è pronto per una due giorni all’insegna dello sport e del divertimento. E’ pronta l’organizzazione, che ha già predisposto tutti gli interventi da attuare, sono pronti gli iscritti – la manifestazione è dedicata ai giovanissimi sportivi dai 5 ai 14 anni – che hanno già aderito all’ iniziativa. E sono in tanti. “ Sport In Piazza/Diamoci una Mossa “ rivela anche il suo alto valore sociale. Per due giorni i ragazzi diventeranno i protagonisti della strada, rimarcando il loro diritto agli spazi verdi per giocare e all’aria pulita da respirare.La frizzante energia dei bambini si sostituirà al traffico delle auto,allo smog e agli assordanti rumori della strada. I più piccoli insomma “ pretenderanno “ di praticare sport, di giocare e di divertirsi per la strada. Perché negaglielo “ Sport In Piazza “ è anche questo, creare le condizioni affinché i bambini possano gestire più spazi in città. Certo l’impegno dell’Uisp non vuole e non può essere la panacea per lo stress della vita moderna,ma, quantomeno - né è convinto evidentemente anche la città che continua a tributare sempre maggiori successi e consensi alle iniziative targate Uisp Infine vale la pena ricordare che “ Sport In Piazza “ gode tra l’altro dell’Alto Patronato del Presidente Della Repubblica, dei Ministeri dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del segretariato Sociale della Rai, della Regione Puglia, Provincia e Comune di Bari. Quindi, tutti in Piazza, il 5 e 6 Maggio, l’appuntamento è dalle ore 15 di sabato per finire alle ore 13 di domenica 6 maggio con una partecipazione di oltre 1.500 bambini che hanno voglia e spirito di darsi una mossa !


 IL CAMPIONATO DI CALCIO DELL' UISP PROVINCIALE DI BARI DECRETA L'ULTIMO VERDETTO
Con l’arrivo della primavera i campionati di calcio Uisp, si preparano a chiudere i battenti. Dopo aver decretato la REAL UISP PALESE vincitrice del Campionato Provinciale per l’anno 2006/2007,l’ultimo atto, quello che sancirà la vincitrice della XXXVI^ edizione della Poulle Finale , si giocherà sabato 12 Maggio con inizio alle ore 15,00 allo Stadio Comunale Della Vittoria di Bari. Alle fasi finali hanno avuto accesso il Cral Amiu, GS. Zio Franco,F.C. Carbonara,Palmiotto Net e Termoidraulica Ancona. Le squadre che si contenderanno il titolo sono il CRAL AMIU DI BARI e il G.S. ZIO FRANCO, le due formazioni giungono alla finale dopo aver superato con sofferenza partite sostanzialmente molto equilibrate. Partite per nostra fortuna ben dirette dagli arbitri della Sezione di Bari, che non hanno permesso e concesso alle società sostanziali recriminazioni, da società che vale la pena ricordare sempre più spesso chiedono ai nostri arbitri l’ impossibile oltre che l’infallibilità delle loro decisioni, mentre nessuno di esse, ma proprio nessuna a risultato acquisito si sofferma a meditare sui grossolani errori commessi sotto rete dai loro giocatori che al pari degli arbitri a livello amatoriale dovrebbero avere la licenza di poter sbagliare, senza che nessuno gridi allo scandalo !!
 UN GRAZIE DI CUORE ALLE SOCIETA' E AGLI ISCRITTI DELLA XXIV^ EDIZIONE DELLA VIVICITTA' BARESE
Come in tutte le cose ci vuole passione, entusiasmo e ci vuole cuore. E se vengono portate avanti con questo spirito difficilmente tradiscono le attese. E’ un po’ quello che è successo alla VIVICITTA’ Barese, che grazie alla credibilità tecnica ed organizzativa che si è conquistata sul campo è stata baciata da un grande, grandissimo successo. E’ stata una edizione davvero eccezionale, quella della VIVICITTA’ 2007. Le cifre parlano da sé. I partecipanti all’evento sono stati oltre cinquemila. Quest’anno la città ha realizzato un primato nel primato. Nelle tre gare ,la competitiva, la non competitiva e in quella straordinaria “ Di corsa con papà “ hanno fatto il pieno di entusiasmo e copiose a fine gara sono giunte da ogni parte della Provincia e della Regione Puglia le e-mail di plauso e ringraziamento, con qualcuno che ha anche avuto la sensibilità di scriverci per dirci GRAZIE, altri SIETE GRANDI e altri ancora per gratificarci dicendoci che “ Quello che riusciamo a dare in termini di servizi e di organizzazione non lo vedono e non lo hanno neanche nelle più blasonate e conclamate maratone di Roma e Di Milano “ che dire a questi amici : Grazie,grazie di cuore per aver avuto la sensibilità di mettersi davanti ad un computer e aver trovato il tempo per mandarci un messaggio di stima e di affetto, non succede spesso anzi succede quasi raramente. Per dei volontari doc, quali noi siamo questa è la moneta che ci gratifica e che ci appaga dopo tanti, tantissimi sacrifici che facciamo per realizzare l’evento, arrivando spesso, molto spesso senza retorica alcuna a buttare il cuore oltre l’ostacolo, sacrificando interessi e affetti personali pur di dare il migliore servizio possibile alla città, agli iscritti, e ai cittadini. Ormai il nostro è un marchio D.O.C. di qualità che ci fa riconoscere tra tanti, perché abbiamo costruito una gran bella macchina giocosa e per la solidarietà e non un Comitato di affari, un marchio che la gente dopo tanti anni e tanti sacrifici finalmente ha capito è compreso. Ma dobbiamo aver fatto e scritto qualcosa di veramente eccezionale nella pagina sportiva sia di Vivicittà che nella pagina dello sport barese, se tanta gente, tanti amici hanno trovato il tempo di gratificarci di questi elogi. Proporzionalmente,oltre al valore atletico della manifestazione la Vivicittà barese è la prima in Italia per numero cresce anche l’altra faccia della gara di marca Uisp, quella della solidarietà vera, concreta e reale. Vivicittà è una locomotiva di spettacolo e intrattenimento per migliaia di baresi e migliaia di atleti che giungono da tutta la Regione Puglia. Anche dal punto di vista agonistico la Vivicittà barese è stata una ottima edizione la gara è stata vinta dal grande atleta longilineo e sorridente Ottaviano Andriani di Francavilla Fontana, mentre in campo femminile prima delle donne è stata la molfettese Immacolata Ventrella. Nei 5.000 partecipanti rientrano anche gli oltre 500 padri e figli che hanno partecipato alla novità che tanto successo e consensi ha ricevuto “ Di corsa con papà “ Infine dopo la gara, l’altra grande novità l’estrazione a sorte dei due pettorali più fortunati. A Giuseppe Falangone di San Pancrazio Salentino è andato in premio la prestigiosa crociera per due persone sulla nave ammiraglia della SMC Crociere, mentre Domenico Scardicchio della Società Ferrotranviaria di Bari,volerà il prossimo 13 Maggio a Beirut per partecipare alla Vivicittà per la pace e rappresenterà tutti i podisti della Vivicittà di Bari. Tutto questo ha rappresentato e tanto altro la XXIV^ edizione della Vivicittà Barese. Non è poco !!!!!!!!!
 ACCOLTO IL GRIDO DI DOLORE DEL SIGNOR CARLO. L'UISP Di BARI ADOTTA UN USURATO
Al grido di disperazione del signor Carlo, le coscienze non possono e non debbono rimanere sorde e mute. Il Comitato Provinciale di Bari dell’ U.I.S.P., pur non navigando nell’oro con problemi molto seri per andare avanti e realizzare i suoi splendidi progetti da tempo, da molto tempo è consapevole che la “ risorsa sport “ deve essere spesa nella nostra città come volano per una migliore qualità della vita e in particolare quale occasione di prevenzione alle sempre più diffuse forme di disagio sociale.Con queste motivazioni noi abbiamo lanciato per primi in Italia il prestigioso progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ che vale la pena ricordare in questi 24 anni è riuscita nella non facile impresa di aver raccolto e donato in solidarietà ben oltre 550 mila euro e concorso a salvare la vita di una bambina finanziando un’operazione di trapianto di fegato in Francia quando questo tipo di operazioni erano impensabili in Italia e ricevuto per questi lusinghieri risultati il plauso del Presidente Della Repubblica e la benedizione di Sua Santità Giovanni Paolo II.Il popolo di Vivicittà, Sport In Piazza e di Bicincittà si appresta a partire dal 15 Aprile ad aprire una nuova ed entusiasmante pagina di sport e di solidarietà nella nostra città, agli amici di sempre destinatari dei fondi ogni anno si aggiungono nuovi amici quest’anno con noi è salito a bordo l’Associazione Agebeo dell’amico Farina.Ma al tavolo della solidarietà i podisti del Vivicittà, i ragazzi di Sport in Piazza e i cittadini di Bicincittà saranno ben felici nel sapere che una parte delle loro iscrizioni andrà a sollevare le sofferenze e la disperazione del nostro Carlo.Anni fa, l’UISP di Bari si mobilitò e con stampati sui propri pettorali e sulle magliette lo slogan “ NO ALL’USURA “ corse la VIVICITTA’ barese. Con Monsignor D’Urso e la Fondazione Antiusura San Nicola e Santi Medici nacque una splendida collaborazione che porto alla realizzazione della partita Nazionale Cantanti Nazionale Magistrati, oggi quello splendido rapporto di collaborazione continua e sui nostri manifesti sulle nostre locandine c’è ben evidenza il logo della Fondazione.Per queste motivazioni è in funzione di questa nostra sensibilità maturata in collaborazione con la Fondazione Antiusura, non potevamo e non possiamo rimanere passivi al grido di dolore del Signor Carlo e quindi l’ UISP di Bari, ha deciso di adottare per un anno il nostro amico Carlo e provvederemo grazie agli intoiti delle iscrizioni alle manifestazioni VIVICITTA’, SPORT IN PIAZZA e BICINCITTA’ collegate al nostro progetto etico “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ a pagare il canone di fitto della sua abitazione per dodici mesi ! Quindi cari Amici della Gazzetta vogliate cortesemente farci mettere in contatto con il Signor Carlo in quanto i primi 350 euro sono già esigibili da oggi. Un caro saluto

Elio Di Summa
Presidente Prov.le Uisp Bari
 IN UNA SPLENDIDA CORNICE DI PUBBLICO E' STATA PRESENTATA ALLA STAMPA LA XXIV EDIZIONE DEL PROGETTO LA PRIMAVERA DELLO SPORT E DELLA SOLIDARIETA'
Sono ventiquattro anni che la Città, la Provincia di Bari e la Regione Puglia sono le protagoniste del progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “, la nuova edizione del progetto è stata presentata giovedì 29 marzo alla stampa nella sala del consiglio comunale di Bari gremita in ogni ordine di posto. Il progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ è stato definito dalla stampa una pietra miliare della cultura sportiva e sociale della cultura metropolitana della nostra città. Un impegno intriso sia di slogan che di contenuti quello della 24 edizione . Dal “ La storia siamo noi “ al “ nessuno escluso “ che ci accompagnerà in questa edizione particolarmente accattivante ed ambiziosa : ridefinire i nuovi confini del welfare caratterizzato da una migliore qualità della vita e dalla prevenzione delle forme di disagio sociale. Questo progetto vincente attira nella sua ragnatela ogni anno nuovi partner. A quelli storici si sono aggiunti MSC Crociere e Enel. Quindi formula riconfermata, squadra che vince non si cambia con una sola novità : “Di Corsa con Papà “ Non avete mai tempo per stare insieme a vostro figlio ? Vivicittà vi offre l’opportunità per una giornata da raccontare. Due giri di percorso da percorrere attorno al parco di largo 2 giugno,tenendo rigorosamente per mano il figlio e quindi tagliare rigorosamente insieme il traguardo. Per le altre informazioni inerenti il progetto potete accedere cliccando a fianco l’apposita icona dedicata al progetto. Infine vale la pena ricordare che alla conferenza stampa sono intervenuti : Guglielmo Minervini ( Assessore allo Sport della Regione Puglia ), e gli Assessori Sannicandro ( Sport ) ; Rinella ( Ambiente ) ; Martino ( Istruzione ) del Comune di Bari, Angelo Giliberti ( Presidente Regionale della Federazione Fidal Puglia ) ; Margaret Gonnella ( Presidente Regionale della Federazione Pallacanestro ) , Franco Castellano ( Presidente dell’Unione Nazionale Veterani Dello Sport ) Donati ( Comandante del Coprpo di Polizia Municipale del Comune di bari ) ; Scorza ( Presidente della Circoscrizione Carassi San Pasquale ) ; Petruzelli ( Direttore del Carcere Minorile Fornelli ) , Riccio ( Presidente Associazione Nazionale Bersaglieri D’Italia ) ed Infine il Dott. Franco D’Eramo per ( Enel Comunicazione ) e Giuseppe Lupelli della ( MSC Crociere )

 PRONTI VIA. E' INCOMINCIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER LA CONFERENZA STAMPA DEL PROGETTO LA PRIMAVERA DELLO SPORT E DELLA SOLIDARIETA' E DI VIVICITTA'
Pronti via ! E’ scattato il conto alla rovescia per la conferenza stampa di presentazione del progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ che lo scorso anno ha avuto un grande indiscutibile successo riuscendo a coinvolgere negli eventi collegati oltre 8.000 atleti e indirettamente con le iniziative collaterali non meno di 30.000 cittadini. Vivicittà in programma il prossimo 15 Aprile, Sport In Piazza-Diamoci una Mossa fissata per sabato 5 e domenica 6 maggio ed infine Bicincittà programmata per domenica 27 maggio, sono i motori di questo entusiasmante progetto.La conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa si svolgerà nella sala consiliare del Comune di Bari, giovedì 29 marzo alle ore 11,00 alla presenza delle massime autorità istituzionali e militari. Molte ed entusiasmanti sono le novità di questa edizione che saranno presentate alla stampa ad incominciare dal primo evento Vivicittà , la corsa Internazionale che da ventitre anni unisce. Sportivi e non sportivi,città lontane tra di loro migliaia di chilometri,anziani,giovani,intere famiglie, tutti di corsa. Domenica 15 Aprile, con partenza alle ore 10,30 in diretta dal GR1 RAI, tutta l’Italia verrà coinvolta da questa iniziativa sportiva dell’Unione Italiana Sport Per Tutti che vedrà Bari tra le protagoniste. Una corsa “ a banda larga “ con le strade di tutta Italia collegate tra di loro e alla fine una classifica unica compensata per tutti coloro che copriranno la distanza canonica dei 12 chilometri. La Vivicittà Barese, si preannuncia quanto mai esaltante, ad incominciare dal lancio di una novità in assoluto “ Di Corsa Con Papà “ corsa non competitiva di 4 chilometri da percorre tenendo rigorosamente per mano per tutto il percorso il proprio figlio.Di questa novità e delle altre tante,tantissime novità programmate per questa edizione come dicevamo ne parleremo nel corso della conferenza stampa programmata per il l 29 marzo nelle more, al fine di dare risposte esaurienti a tutti gli appassionati che ci stanno letteralmente bombardando di e-mail da tutta la Puglia per avere notizie sulla Vivicittà Barese ,ancora poche ore di pazienza in quanto a breve sempre collegandovi su questo sito potrete accedere alla sezione interamente dedicata alla Vivicittà di Bari e troverete una doverosa informazione alle vostre numerose domande. Quindi, presto sarete collegati al sito di Vivicittà di Bari, buona navigazione a tutti !
 L MINISTRO FIORONI IN SINTONIA CON IL DOCUMENTO DI SOLIDARIETA' E DI DENUNCIA DEL NOSTRO COMITATO
La denuncia contenuta nel documento del nostro Comitato, ha colto nel segno !Infatti, registriamo con piacere che il Ministro Fioroni della Pubblica Istruzione in una nota lanciata nella giornata di ieri pomeriggio, si allinea alle cose dette e denunciate nel documento del Comitato U.I.S.P. di Bari nella mattinata di sabato tre marzo.
 SOLIDARIETA' AL PRESIDE DELLA LOMBARDI
Nella mattinata di sabato subito dopo aver appreso la notiza dell'aggressione subita dal Preside della scuola Lombardi, l'U.I.S.P. di Bari si è mobilitata e ha sentito il dovere di far pervenire l' incondizionata solidarietà dei suoi associati al Preside della scuola, con un documento che qui di seguito pubblichiamo e che ci siamo fatti carico di inviarlo alle Istituzioni, ai Direttori delle televisioni e della carta stampata,che qui di seguito pubblichiamo :
Caro Direttore,
la prego di farsi interprete di voler far pervenire al Prof. Ugo Castorina,Preside della scuola Lombardi, la nostra piena incondizionata solidarietà .
Il grave, anzi il gravissimo episodio accaduto oggi,dimostra la deriva morale sempre più grande che sta attraversando la nostra Società, stiamo perdendo i valori più elementari e fondanti che uniscono una società cosiddetta civile.Il seme della violenza sta disertificando il territorio, non ci sono più zone franche, anzi vanno sempre più allargandosi le terre di nessuno, dove è pericoloso addentrarsi.In questo grave decadimento di valori che congiunge tutti i livelli della Società. la si smetta di voler far credere all'opinione pubblica che il problema della violenza sia confinato in quartieri come il San Paolo a Bari o Samarcanda a Palermo, il decadimento dei valori è generalizzato. Il fenomeno della violenza e la decadenza dei valori è talmente diffuso, tanto che metaforicamente possiamo definirlo un lungo filo nero che partendo da un disagio diffuso di tutta la società, passando anche attraverso i manifesti immorali della ignobile campagna pubblicitaria degli opulenti Dolce & Gabana, arriva e si congiunge anche alla cosiddetta società perbene !
E' ora di incominciare a dire sempre più spesso dei no, e non sempre dei facili quanto demagogici si, è ora di mobilitarsi per incoraggiare e difendere l’operato del Prof. Castorina, e di tutte quelle persone perbene che tra mille difficoltà, tra le ironie di molti e l’indifferenza di quasi tutti si battono perché la parola legalità non diventi nella nostra società una parola vuota !

UFFICIO DI PRESIDENZA UISP BARI

 INAGURATO IL 1° CORSO ANTI-AGGRESSIONE PER LE DONNE
Il 15 febbraio alle ore 19,00 presso il complesso sportivo comunale “ PalaCarrassi “ si è svolto alla presenza di diverse autorità locali l’inaugurazione del 1° corso di difesa personale della donna organizzato dalla A.S.D. JKAI con la collaborazione del Comitato UISP di Bari e con il patrocinio della III° Circoscrizione del Comune di BARI.
Questo è il primo di una serie di corsi di difesa personale con queste peculiari caratteristiche:

-è indirizzato verso le fasce sociali maggiormente a rischio di aggressioni e violenze, cioè donne ed adolescenti, aventi la finalità di permettere alle potenziali “vittime” di difendersi attraverso l’insegnamento di tecniche difensive di facile applicazione ed apprendimento;
-è gratuito per i partecipanti;
-è il primo corso dedicato alle donne, organizzato a Bari, grazie alla collaborazione tra una Associazione Sportiva Dilettantistica ed un Ente Pubblico;
-il corso si svolge sotto la guida di un istruttore competente e qualificato all’insegnamento della difesa personale sia in ambito civile che militare, essendo egli stesso istruttore di ju-jitsu 5° Dan e Direttore per l’Italia del Kaisendo, metodo globale di difesa personale che utilizza le tecniche di difesa di svariate arti marziali, tra loro correlate, quali ju-jitsu, karate stile ashihara, judo, aikido, muaj-thai, kick-boxing.
E’ un errore di valutazione pensare che la difesa personale è solo una risposta fisica ad un atto violento: essa è un evento multifasico che parte dalle tecniche di prevenzione, passa attraverso il controllo emozionale della paura e dell’ira, per giungere alla eventuale possibile fuga ed in ultima analisi all’atto difensivo rapido e preciso.
Sicuramente non è possibile eliminare solo con questi corsi gli episodi di violenza su donne ed adolescenti, ma è possibile ipotizzare che un corretto insegnamento della difesa personale permetterebbe ai soggetti maggiormente a rischio di esercitare il diritto a difendersi da chi attenta alla propria incolumità, nel rispetto delle attuali normative di legge(art. 52 C.P.).





 NON MERITIAMO TUTTO CIO'. ADESSO BASTA !
Che le cose non andassero per il verso giusto, lo avevamo capito da tempo, per questo con largo anticipo e prima che la situazione deflagrasse in tutta la sua drammaticità sia all’esterno che all’interno della stessa UISP, avevamo invocato provvedimenti, avevamo lanciato appelli, ci siamo fermati per riflettere,le nostre coraggiose denunce e successivi provvedimenti dovevano suonare come un perentorio basta !
Per riflettere che deve esserci un limite a tutto, un argine anche alla violenza più stupida.
Invece, quando il nostro calcio il calcio amatoriale UISP, il calcio tanto per intenderci dove non ci sono interessi da difendere, dove chi partecipa dovrebbe avere la consapevolezza e la gioia di dover giocare solo per gioco, per passione, per divertirsi, dove per iscriversi e tesserarsi bastano poche centinaia di euro, ebbene quando questo calcio è ripartito, sabato 10 febbraio questi valori e le tante persone perbene che in buona fede vi partecipano, sono stati travolti e spazzati via, da atti barbarici di un calcio che va sempre più decomponendosi, esteticamente ed eticamente.
E’ difficile scrivere sulla ultima violenza del calcio, quella che si è consumata sul campo di Torre a Mare. Risultato che i campi di gioco e quello in particolare di Torre a Mare, sabato 10 Febbraio è diventato una terra di nessuno, dove è stato possibile consumare quasi tutto, nella più inspiegabile cieca, feroce violenza.
I campi di gioco somigliano sempre più a terre di nessuno dove è possibile quasi tutto, nella più inspiegabile impunità. Per ragioni di ordine sportivo a noi è demandato il compito di adottare provvedimenti disciplinari di carattere squisitamente sportivo,provvedimenti che in questi casi hanno un effetto pedagogicamente devastanti, se si pensa che gli stessi reati commessi fuori da un terreno di gioco – il più delle volte – comportano condanne penali se non la galera !
Non ci conforta che in questa disgraziata domenica non siamo stati solo noi della UISP di Bari ad essere stati investiti da questa cieca, aberrante e delittuosa violenza, le gravissime immagini di una rissa a colpi di transenne a Salerno trasmesse da Controcampo di una partita di dilettanti della F.I.G.C, l’arbitro dell’UISP con il mallelolo spaccato a Siena, il far west del torneo di Viareggio, ebbene queste scene, queste immagini, sono crudelmente simili a quelle che si sono consumate sabato sul terreno di gioco di Torre a Mare e legano con un filo nero,il filo nero della violenza il Nord con il Sud del nostro paese.
Dopo oltre cinquant’ anni spesi per la sport e per servire lo sport noi non meritiamo tutto ciò, in quanto possiamo dire anzi gridare che in tutti questi anni abbiamo con spirito di servizio servito lo sport e non ci siamo serviti dello sport,per inseguire carriere o interessi, chi scrive queste righe sarebbe tentato di dire che non c’è niente da fare, ma è sbagliato è tempo di adottare provvedimenti severi, che equivalgono a vere e proprie soluzioni di continuità. Bisogna iniziare con provvedimenti disciplinari esemplari, per sgomberare il campo dall’azione ricostruttiva, che avrà tempi purtroppo, non brevi. Ne va del nostro domani, dell’avvenire dei nostri cittadini. Si risvegli la coscienza civile, si dia forza agli onesti. E’ ora di dire basta alla violenza . Avremo dalla nostra parte tutti quei cittadini e quei tesserati UISP che non vedono l’ora che il calcio ridiventi solo un gioco per persone per bene !

Ufficio di Presidenza Comitato Uisp Bari
Ufficio di Presidenza Lega Calcio Uisp Bari

Presidenza Settore Tecnico Arbitrale Uisp Bari
 ARABI ED EBREI INSIEME A CANESTRO. IL PROGETTO QUINTETTO BASE IN ISRAELE
L’Uisp di Bari, Kenda Cooperazione tra i Popoli e Claudio carofiglio, ce l’hanno fatta. A dispetto delle notizie di cronaca che arrivano da Palestina e Cisgiordania, dove arabi ed ebrei continuano a seminare odio, l’Uisp di Bari, l’Associazione Kenda Cooperazione tra i Popolo e Claudio Signorile hanno costruito una specie di zona franca.Ad Akko, città israeliana di 50 mila abitanti ( palestinese per gli arabi a cui è stata sottratta nel 1947 ) l’Uisp,Kenda e Claudio sono riusciti a mettere insieme due squadre di pallacanestro.Una quarantina di ragazzi, equamente divisi tra arabi ed ebrei.Il più piccolo ha 13 anni,il più grande 18. Formazioni rigorosamente miste. Dunque, insieme si può giocare e convivere. Senza violenze. E’ il messaggio del progetto “ QUINTETTO BASE “ realizzato grazie ad una sinergia tutta barese. A Cominciare dagli amici dell’associazione Kenda, cooperazione tra i popoli. Poi si sono aggiunti l’U.I.S.P. di Elio Di Summa e la Regione Puglia con Silvia Godelli che hanno creduto e sostenuto il progettoAnche se il protagonista rimane il grande Cluadio. Una specie di cavaliere solitario, assalito dal virus della tolleranza, che rappresenta l’anima dell’iniziativa.Infatti, al di là dell’aspetto sportivo, il messaggio ha il profumo di valori universali. I protagonisti di questo progetto hanno lavorato sodo un mese intero solo per vedere seduti insieme i ragazzi. Poi, l’evento eccezionale. Amichevole con l’unica squadra della zona in testa nella prima divisione della Galilea.Risultato : 68 – 54 per i Cluadio boy’s con tanto di abbracci e di cinque battuto mano contro mano.
Scusate se è poco !!!!


 PROFETI INASCOLTATI
Siamo stati facili profeti quando all’indomani della morte assurda di un Dirigente di una Società calabrese avevamo invocato il fermo di TUTTI i campionati. Siamo stati profeti inascoltati. Folgorato sulla via di Damasco il Commissario della Federazione Italiana Gioco Calcio, dopo l’ennesima tragedia consumata a Catania finalmente si decide a fermare i campionati. Un provvedimento che contrariamente a quanto afferma il coro dei politici e dei giornali è una decisione che giunge pesantemente in ritardo, una decisione demagogica,ma quel che è peggio irriverente verso la grande figura di un grande dirigente volontario Calabrese. Abbiamo dovuto prendere purtroppo atto che di fronte alla morte per il Sig. Pancaldi ci sono morti di serie “A” e morti di serie “B” .Vergogna.
Vergogna, sdegno avvilimento,preoccupazione sono i sentimenti che proviamo in queste ore per il mondo dello sport e in particolare per quello del calcio, un mondo che iniziando dagli ultras, per passare ai campionati dilettanti e per finire a quelli amatoriali, si avvicina sempre più nel baratro. La giornata di ieri è stata una passerella di desolanti banalità. Alle banalità sono seguite le consuete esecrezioni, lo sdegno.Certo stavolta c’è scappato un morto eccellente, un poliziotto. E allora l’indignazione è altissima e ne siamo convinti anche sincera.Molte però ci sembrano lacrime di coccodrillo. Noi non siamo marziani, ma da uomini di sport e vivendo tra la gente e con lo sport abbiamo percepito e denunciato molto tempo prima che la situazione precipitasse,che negli stadi, nei terreni di gioco a tutti i livelli il sistema si era incarognito. Basta poco per accendere gli animi e incendiare di tensioni e di aggressioni gli spalti e il terreno di gioco.Come si può deprecare la violenza se certe televisioni e la maggior parte degli opinionisti lautamente prezzolati non fanno altro che urlare e strepitare contro questi e contro quello, dove si dà più voce soltanto a che difende di più i propri interessi espliciti e meno espliciti. E con che faccia presidenti,calciatori, dirigenti al minimo torto arbitrale ( tutti zitti davanti agli errori in loro favore ) non si limitano solo da urlare ma il più delle volte sistematicamente passano in maniera proditoria senza pensarci su due volte alle vie di fatto ?
Per il bene del calcio, per il bene dello sport ci auguriamo che stavolta cambi veramente qualcosa.Occorre una nuova cultura sportiva, Occorre che il pianeta calcio a tutti i livelli faccia una feroce, spietata autocritica ; la smettano tutti. Dirigenti, allenatori, giocatori, giornalisti, ultras, lacchè e soci di urlare, gesticolare contro l’arbitro e di considerare la VITTORIA una meta da CONQUISTARE A QUALSIASI COSTO, COSTI QUEL CHE COSTI.
Per il bene del calcio,per il bene dello sport ci auguriamo che stavolta cambi veramente qualcosa; in quanto siamo convinti che se ci fosse la volontà politica di debellare questo costume, l’aria nei nostri stadi e terreni di gioco potrebbe ritornare ad essere quella che assistere ad una partita o giocarla dovrebbe poter portare solo una grande gioia e una grande festa.
Noi coltiviamo un sogno nel cassetto, poter assistere ad una partita di calcio in un paese normale, dove poter andare allo stadio significhi poter portare tranquillamente al campo i nostri nipotini e le nostre famiglie, in un stadio liberato dalle barriere, senza la militarizzazione delle forze dell'ordine,e poter tranquillamente veder giocare i nostri campioni del mondo da soli10 metri di distanza !!!!!!!!!!!!!!!! Chiediamo molto ? Non credo chiediamo solo la normalità di quello che avviene in tutti quei Paesi dove il calcio è ritornato a essere solo un gioco !.
Elio Di Summa
Presidente Provinciale Uisp Bari
 TOLLERANZA ZERO

L’assurda morte per emorragia celebrale del dirigente di una squadra di calcio dilettante calabrese, determinata dai calci ricevuti in pieno viso da persone che definire bestie è dire poco ripropone sul tappeto alcune considerazioni che non possono più essere sottaciute, che vanno con forza denunciate per il bene dello sport e per il futuro del calcio in particolare. Da uomo di sport, che ha speso una vita per lo sport, andando sui terreni di gioco per vedere le partite sia del settore giovanile, che dei dilettanti, per finire a quelle amatoriali organizzate sia della F.I.G.C. che dagli enti di promozione sportiva ho dovuto prendere atto che spesso, molto spesso sui campi di gioco si respira un’atmosfera poco piacevole, un’atmosfera fatta sistematicamente di proteste plateali, di intimidazioni, di minacce e di aggressioni. Tifosi,dirigenti, giocatori : quando debbono protestare o sfogare i loro istinti sugli spalti o su un terreno di gioco non si fanno remore, senza pensarci due volte passano sistematicamente alle vie di fatto. Che dire ? Il sistema sembra essere impazzito. Ogni domenica è peggio. E più tempo passa ,sempre più il fenomeno sta assumendo aspetti intollerabili.

Facendomi interprete di queste sensazioni e volendo porgere un argine ad una deriva morale e comportamentale che non ha più limiti mi sono fatto carico tempo fa, e prima di questa ennesima tragedia di proporre sia alla FIGC che a tutti gli enti di Promozione che TUTTI I CAMPIONATI A LIVELLO REGIONALE SIANO ESSI DEL SETTORE GIOVANILE, DILETTANTE CHE AMATORIALE SI FERMINO PER UN SABATO E UNA DOMENICA .Non so se questa mia richiesta sarà più o meno accolta, io mi auguro di si.Mi auguro che sia accolta perché il calcio ritorni ad essere solo un gioco, e non una palestra dove poter sfogare gli istinti più bestiali di un branco e l’arbitro sia l’agnello sacrificale di questa barbaria !!!!
Elio Di Summa
Presidente Prov.le Uisp Bari



 UN FINE D'ANNO DA INCORNICIARE CON I RAGAZZI DEL FORNELLI
AMICIZIA, MUSICA, RISATE E ALLEGRIA AL CAPODANNO NEL CARCERE MINORILE "FORNELLI" DI BARI


Una festa di fine anno nel nome della solidarietà e del divertimento, nel carcere minorile "Fornelli". Uno degli appuntamenti più attesi dai giovani ospiti dell'istituto di pena, nell’ambito del progetto "Le porte aperte-gli auguri dello sport", voluto dall’Unione italiana sport per tutti e dal Ministero della Giustizia. I ragazzi del "Fornelli" hanno partecipato attivamente alla serata, danzando insieme con i componenti del gruppo folk "Gli amici di Francesca e Patrizia Mesto", accompagnato alla chitarra e all'armonica a bocca dal maestro Mario De Michele. Oppure sulle note dell'inesauribile dee-jay Loris Gàcina con Sara. Sotto gli occhi divertiti del presidente provinciale dell'Uisp Elio Di Summa, si è snocciolato uno spettacolo esilarante e carico di umanità. Risate garantite con l'imitatore Massimo Papapicco, che ha attinto alla sua inesauribile galleria di personaggi, da Lino Banfi a Totò, da Sandra Milo a Stanlio e Ollio, riscuotendo spontanei scrosci di applausi. "Da brivido" le performance canore di Pino Lucente, interprete di musica leggera, Nick Reale, cultore della tradizione napoletana, Giusy Cantaressi, voce caldissima e potente a soli 19 anni, e della piccola Gabriella Aruanno, soltanto 12 anni e già beniamina del pubblico del "Fornelli". I balletti della Aruanno e della coetanea Cristina Molinini hanno dato la pennellata di effervescenza alla serata. Il comico-chansonnier Francesco Difilippo ha regalato la sua verve interpretando un ironico brano dance. Il regista Vito Giuss Potenza, autore del film sulla Traslazione delle ossa di san Nicola "Nicola, lì dove sorge il sole", già proiettato nell'istituto di pena il 6 dicembre scorso, ha portato gli auguri sinceri e forti di un cineasta barese molto sensibile alla condizione del disagio e molto attento ai sogni delle persone in difficoltà. Carlo Stragapede, giornalista, regista della serata di Capodanno, ha dedicato l'indimenticabile momento di amicizia e arte a Davide, il rapinatore 13enne morto per un incidente stradale durante l'inseguimento con una pattuglia dei Carabinieri, lo scorso 30 dicembre, a Santo Spirito: "Tutti noi avremmo potuto essere Davide e se non lo siamo stati non è perché siamo più bravi di lui o perché lo abbiamo deciso. A Davide la vita ha offerto due alternative. Ma il richiamo di una, per lui, era molto, molto più forte di quello dell'altra", ha sottolineato Stragapede in apertura. A conclusione, spumante e abbracci sinceri e calorosi. Un "arrivederci".
 LE PORTE APERTE - AUGURI DALLO SPORT IL SALUTO ED IL PLAUSO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE PUGLIA NICHI VENDOLA
Carissimi ragazzi dell'Istituto Fornelli, purtroppo non potrò essere con voi per lo scambio di auguri.Il messaggio più bello che posso darvi è quello,chiaramente, di augurarvi che finisca al più presto questa vostra non bella esperienza.Non basta. Oltre a questo voglio sinceramente augurarvi che gli anni a venire siano sereni ma lo stesso tempo ricchi di emozioni che vengono dagli incontri con la persona amata,con il lavoro con gli amici con la curiosità del sapere e con tutto quello che voi riterrete possa darvi felicità. Io vi sarò vicino. Un grazie all'Unione Italiana Sport per Tutti Comitato di Bari, per il lodevole contributo e un agurio di cuore a tutti coloro che sono lì con voi. Un caloroso abbraccio. Nichi Vendola
 LETTERA APERTA CON PLAUSO ALLA SOCIETA' A.M.I.U. Bari
L’Ufficio di Presidenza dell’ U.I.S.P. di Bari congiuntamente al Consiglio Direttivo della Lega Calcio sempre attenti agli aspetti essenziali che caratterizzano lo svolgimento del Campionato , tanto per intenderci :

Ø ai comportamenti dei tesserati atleti e dirigenti ,
Ø al modo di stare correttamente in campo,
Ø al rispetto degli avversari e dei direttori di gara,

sente dopo la giornata odierna, la necessità nonché il dovere morale di esprimere un plauso ai Dirigenti e agli atleti tutti della Società CRAL A.M.I.U.

Società che in passato e ancora oggi, molto spesso, è stata e forse continua ad essere oggetto di critiche estremamente pesanti .

Critiche negative , spesso figlie di un deprecabile pregiudizio che, alcune volte potevano essere giustificate, ma che spesso, molto spesso, erano e continuano ad essere gratuite ed infondate, espresse a cuor leggero da alcuni dirigenti .

Ciò nonostante, è bene ricordare a taluni dirigenti che questa Società ha in passato correttamente pagato un prezzo ed altrettanto correttamente ha chiesto ed ottenuto di rientrare nella grande famiglia dell’ U.I.S.P.

Convinti come siamo che l’abito non fa il monaco…… è ora di dare a cesare quello che è di cesare e di far rilevare a chi continua a mistificare fatti e situazioni , creando tra l’altro all’interno della nostra Organizzazione una sorta di disorientamento , quasi dovessimo farci perdonare chissà quali colpe, e’ ora ,ripetiamo, che si incominci a prendere esempio dal comportamento esemplare di questa Società in particolare, e di altre che non vogliamo dimenticare per non fare torto a nessuno, che in questo Campionato stanno interpretando nel migliore dei modi i valori dello sport pulito, sano e genuino affermando il concetto che ci guida da sempre secondo cui :

IL CALCIO E’ SOLO UN GIOCO

Tutto il resto : il gioco duro ed intimidatorio, le contestazioni, i rigori dati o non dati, i mugugni, le lamentele giuste o presunte lasciamole ad altri.

Se è possibile, scendiamo in campo sereni con la voglia di divertirci. Una sconfitta non ci può e non ci deve cambiare la vita e soprattutto non deve farci cambiare opinione su tutto e su tutti spargendo tutt’intorno veleni che francamente non ci appartengono.

Cari amici , i veri valori dello Sport sono altri, il concetto dello Sport per Tutti è un’ altra cosa e consentiteci di dire con orgoglio sono gli stessi i valori che unanimemente ci sono stati riconosciuti a piene mani durante l’ultima magnifica premiazione “ Lo Sport dei Cittadini “ da tutto il mondo sportivo e dalle personalità politiche intervenute.

F.to Giuseppe Campanale
Presidente Lega Calcio Uisp Bari
 GLI OSCAR DELLO SPORT IN NOME DELLA SOLIDARIETA' CON IL PRESTIGIOS0 PREMIO LO SPORT DEI CITTADINI
Tra poco, martedì 5 dicembre, si rinnoverà a Bari, nella splendida cornice di Villa Romanazzi Carducci,l'appuntamento con gli " Oscar dello sport " con il premio " Lo Sport Dei Cittadini ".Il premio nato nell’anonimato nel lontano 1988, con gli anni è diventato il più prestigioso di questo settore nella Regione Puglia.I riconoscimenti vengono attribuiti ogni anno ad Autorità,Giornalisti, Società,Dirigenti e Atleti che più si sono distinti per motivi sportivi e solidaristici, quali rappresentanti emblematici dello sport pulito.Diciotto anni, sono diciotto anni. Ma al Sud sono di più. Quante iniziative in Puglia e nel Sud resistono alla corrosione degli anni ? Vince la precarietà. I diciotto anni del premio “ Lo Sport Dei Cittadini “ non sono diciotto. Sono un secolo se paragonati al placido scorrere dei tanti premi che hanno potuto godere in questi anni di lauti e benevoli contributi pubblici.Senza poter contare su nessun contributo pubblico,nell’organizzare questo premio noi dell’ UISP come sempre abbiamo messo in campo la nostra passione, il nostro impegno civile e soprattutto il nostro cuore, consapevoli che lavoriamo, ci battiamo da diciotto anni per nobili ideali e per dare il migliore servizio possibile a tutti i cittadini, senza secondi fini, senza interessi e soprattutto senza inseguire cariche e prebende.
 APERTI PRESSO IL COMPLESSO SPORTIVO PALACARASSI I CORSI DI JU JITSU,SSJJ,DPI E URBAN SELF DEFENCE SOTTO LA GUIDA DEL PRESTIGIOSO MAESTRO C. MILELLA
L’Associazione Sportiva Dilettantistica JKA International, in collaborazione con la UISP, comunica che presso il complesso sportivo comunale “ PalaCarrassi “ in Via Turati n.14 sono iniziati i seguenti corsi:Ju Jitsu (fighting system e duo system), Street Style Ju-Jitsu ( S.S.J.J.), Difesa Personale Integrale (D.P.I.), Difesa Personale per la Donna ( Urban Self Defence & Survival Tactics ) I corsi JKAI e UISP si svolgeranno sotto la guida dell’Istr. Carlo MILELLA, Istruttore Nazionale di Ju Jitsu - Istruttore Nazionale di Difesa Personale - Direttore Nazionale Kaisendo, c.n. 5° Dan Ju jitsu , c.n. 5° Dan Kaisendo –- Docente di Difesa Personale di Polizia sistema Kaisendo. La JKAI e la UISP con l’attivazione di questi corsi si prefiggono lo scopo di far conoscere e diffondere un innovativo metodo di difesa personale, attualmente non disponibile alle discipline sportive marziali presenti sul territorio, finalizzato a contrastare aggressioni, tentativi di violenza, ed episodi di “bullismo” scolastico. Per informazioni circa gli orari ed i giorni delle lezioni, potrete recarvi presso il Palacarrassi il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 21,00 alle 22,30 chiedendo dell’ Associazione Sportiva Dilettantistica JKAI oppure il martedì e giovedì dalle ore 19,00 alle ore 20,30 chiedendo della UISP.Ulteriori info al n. 346-6637510, oppure in e-mail al seguente indirizzo: jkai_international@msn.com, bari@uisp.it

 L'UISP CONTRO LA MAFIA E LA CRIMINALITA'.SABATO E DOMENICA UN MINUTO DI RACCOGLIMENTO PER RICORDARE IL GIOVANE GIOVANNI MONTANI
Si continua a morire senza motivo, per una parentela pericolosa, perchè il degrado e il disagio colpiscono alla cieca e la mafia prospera: il diciottenne Giovanni Montani è morto così, da giovane promessa del calcio Bari a corpo senza vita, in una strada del quartiere S.Paolo. Lo sport e l’Uisp sono in lutto. La mafia sta guadagnando terreno: l’Uisp fa appello alle istituzioni nazionali e locali, alla cittadinanza e all’associazionismo affinchè la vigilanza contro la violenza e contro la criminalità mafiosa si mantenga alta. La mafia ruba la vita e a Giovanni ha rubato il sogno di diventare un calciatore: il mondo dello sport è stato colpito due volte. Perchè la vita di un giovane calciatore è stata spezzata e perchè l’assalto all’associazionsimo sportivo è stato frontale.La Uisp di Bari è impegnata da anni nei quartieri più a rischio della città con progetti di socializzazione particolarmente diretti ai giovani. A S.Paolo, tre anni fa fu organizzato il Campionato italiano di judo con centinaia di ragazzi da tutta Italia. L’intervento dello sport sociale e per tutti continua ed è radicato nei quartieri S.Girolamo, vicino al Porto ed Enziteto, nella periferia nord della città, con iniziative di calcio giovanile.L’Uisp continuerà con maggior forza il suo impegno per la legalità attraverso iniziative di sport a Bari e nel Sud: la mafia si combatte tutti insieme, isolando e denunciando la cultura della morte e dei clan. L’Uisp e la Lega calcio Uisp fanno appello a tutti i Comitati affiinchè venga osservato un minuto di silenzio alla memoria del giovane barese Giovanni Montani nelle attività sportive del fine settimana. Ufficio stampa Uisp
 Al via sabato 28 ottobre la XXXVIII edizione del Campionato di Calcio Amatoriale
L’U.I.S.P. cambia lo sport,lo sport cambia la vita : è questo l’obiettivo di tutti i volontari, dirigenti, soci, atleti che operano a favore della concreta realizzazione dello “ Sport per tutti “ L’U.I.S.P. vuole affermare il diritto di tutti i cittadini alla pratica sportiva, ciascuno con i propri diritti e con le proprie motivazioni. Anche nel calcio l’ U.I.S.P. di Bari cerca di affermare questi valori con varie proposte ad incominciare dal organizzare l’ edizione 2006/2007 del Campionato Amatoriale Provinciale Dilettanti di calcio. La crisi dello sport più diffuso in Italia non può non coinvolgere anche l’U.I.S.P. che è impegnata a sostenere con ogni mezzo la diffusione dei principi di solidarietà,il rispetto degli altri. La Lega calcio di Bari guidata dal suo Presidente Giuseppe Campanale è impegnata a combattere qualsiasi forma di violenza e di esasperato agonismo per promuovere e difendere un calcio dove tutti possano esprimersi, ognuno con le proprie capacità e possibilità. Per questo anche nella stagione 2006/2007 continueremo a giocare al calcio, con i detenuti, con i disabili, ma anche è soprattutto con tutte quelle società che condividono con noi la convinzione che un altro calcio è possibile e che sono possibili anche nuovi modelli educativi. Con questi principi e con questi valori prenderà il via sabato 28 ottobre la XXXVIII^ edizione del campionato Provinciale di calcio amatoriale dell’U.I.S.P. di Bari. P.S. Per prendere visione del calendario gare e del Comunicato Ufficiale n. 1 le Società,i Dirigenti e gli atleti interessati possono visionare i documenti relativi su questo sito selezionando la sezione " ATTIVITA' " dedicata alle Leghe e cliccando successivamente su quella specifica della Lega calcio.
 Memorial " Franco Colangiuli "
Zio Franco ci ha lasciato. Adesso a noi rimangono le immagini, i ricordi di un ragazzo diventato uomo, correndo dietro la sua passione : il calcio.Ci rimane del caro Franco una grande lezione di vita,perché era un uomo che amava il pallone,un uomo che allo sport ha dedicato l’impegno di una vita, con grande slancio e nemico acerrimo di tutte le slealtà.Era il suo modo di essere. I suoi occhi, tremendamente chiari, portavano il valore della passione e della gioia, quella passione e quella gioia che ha trasmesso a generazioni di giovani ed ex giovani. Franco ha insegnato ed indicato una strada, cosa significa fare qualcosa per gli altri e in particolare per i ragazzi della sua Torre A mare, con umiltà e senza retorica. Lui, uomo di frontiera sociale, nato in una terra di frontiera, che ha dedicato una vita per abbattere tutte le frontiere con una disponibilità senza se e senza ma….Zio Franco, ha insegnato a molti il rispetto per l’altro,l’ importanza del dialogo, sapeva molto di sport e metteva questa competenza al servizio di un progetto di vita fatto di altruismo, tolleranza, disponibilità e inclusione.Per chi si avvicina al calcio,, confuso da facili sogni e pericolose scorciatoie, adesso sa a chi ispirarsi. L’ufficio di Presidenza Presidenza, in ottemperanza ad una delibera del Consiglio Provinciale del Comitato Uisp di Bari, per ricordare la sua nobile figura ha deciso di dare il via alla stagione sportiva ufficiale 2006/2007 con il memorial dedicato a “ Franco Colangiuli “Il memorial iniziato sabato 30 settembre alla Stadio della Vittoria, si concluderà sabato 14 ottobre con la gli incontri alle ore 14,30 tra le formazioni F. C. Carbonara – Uisp Grumo, per la finale del 3^ e 4^ posto e a seguire alle ore 15,30 il G.S. Zio Franco e Paliotto Net daranno vita alla finalissima per il 1^ e 2^ posto. L’ingresso al campo è gratuito.


 Aperte le Iscrizioni al Campionato di Calcio
Scadono il 29 settembre le iscrizioni per la partecipazione alla 31^ edizione del campionato amatoriale di calcio organizzato dal Comitato Provinciale UISP di Bari. La Lega Calcio dell’Unione Italiana Sport Per Tutti organizza anche quest’anno il campionato su campi regolamentari ad 11 giocatori, riservato a squadre partecipanti ad enti pubblici, aziende private e società sportive.Le squadre partecipanti dopo la regolar session accederanno alle finali regionali e di seguito a quelle nazionali che nel 2007 si svolgeranno in Toscana. Per informazioni e iscrizioni, è possibile rivolgersi alla segreteria della Lega Calcio Uisp,presso il Comitato Provinciale Via Mauro Amoruso n. 2 a Bari,al telefono : 080.5615657 o visitare il sito www.uispbari.it. Il Presidente della Lega Calcio, Giuseppe Campanale ,tiene a sottolineare che “ Il calcio amatoriale Uisp è solo un gioco “ una passione che attualmente ricopre grande rilevanza nel contesto sociale e sportivo. In questi anni le nostre idee i nostri programmi costruiti con passione sono una garanzia per tutti cloro che vorranno venire a giocare con noi il grande calcio amatoriale a piccoli prezzi !
 Campioni molto speciali.Law Enforcement Torch Run. For Special Olympcs
La Torcia Olimpica giungerà, il giorno 4 settembre 2006 nel Porto di Bari con il traghetto Superfast al Molo 12. Orario di arrivo: ore 08:30.A celebrare l’arrivo della Torcia a Bari vi saranno istituzioni locali, nazionali, rappresentati di Special Olympics Italia, 6 Poliziotti Europei e 4 Atleti Special Olympics italiani di cui uno pugliese di Acquaviva delle Fonti (Ba) della Associazione Polisportiva Olimpihà onlus.L’accoglienza è organizzata da Special Olympics Puglia e UISP ( Unione Italiana Sport per Tutti) Comitato di Bari in collaborazione con A.P.O. e Centro Diurno “Auxilium” di Acquaviva delle Fonti.Il Torch Run è il principale evento di carattere internazionale che tradizionalmente precede i Giochi Special Olympics in cui la torcia, simbolo olimpico per eccellenza, diventa anche simbolo del messaggio di pace e solidarietà umana di cui Special Olympics è portatore nel mondo da oltre trenta anni. 50 poliziotti provenienti da tutta Europa avranno l’onore di portare la fiaccola da Città a Città, assieme a 4 Atleti Special Olympics. La Cerimonia d’accensione della fiaccola olimpica si svolgerà in Grecia ed avrà luogo sul monte Lycaeon of Palladion in Arcadia il 2 settembre 2006, alla presenza di 1000 atleti Special Olympics, 2000 giovani greci e delle più alte Istituzioni. Da qui la“light of Culture and Hope for Special Olympics” raggiungerà Patrasso, dichiarata Capitale Europea della Cultura per il 2006. Il giorno 3 settembre la fiaccola lascerà Patrasso per raggiungere l’Italia a bordo di una teca di cristallo, creata ed ideata dallo scultore Greco Dimitris Talaganis.Il mattino alle ore 08:30 del 4 settembre la torcia olimpica, attesa da personalità istituzionali locali e nazionali, giungerà nel Porto di Bari. Il Passaggio del Torch Run sarà celebrato in ogni sua tappa e rappresenterà un’occasione per annunciare i Giochi e preparare le Comunità ad accogliere e celebrare gli Atleti Special Olympics. Bari ed i Comuni che ospiteranno le Delegazioni durante il Programma Host Town avranno il pregiato compito di essere sede delle principali tappe. Tantissimi i partecipanti e migliaia gli studenti che scenderanno in piazza e saluteranno questo straordinario Evento! La Torcia giungerà a Roma il 30 settembre 2006 nel corso della Cerimonia d’Apertura, quando il fuoco della fiaccola accenderà il tripode che resterà acceso per tutta la durata degli Youth Games. Vi aspettiamo,lunedì 4 settembre alle ore 08:30 sotto “La Grande Vela”, P.zzale Terminal Crociere in Bari.
 Calcio di Rigore !
Giovedì 27 Luglio nella piazza centrale del Castello di Conversano, nell'ambito del Festival Regionale dell'Unità, il Presidente del Comitato Provinciale dell'Uisp di Bari,Elio Di Summa, ha avuto il grande piacere di essere protagonista di un importante dibattito su un tema di estrema attualità " Calcio di Rigore " Coordinati dal giornalista sportivo Michele Salomone di Telenorba, gli altri protagonisti di questo interessante dibattito sono stati : Guglielmo Minervini Assessore Regionale allo Sport e Giovanni Lolli, sottosegretario allo sport del governo Prodi.Il nostro Presidente è stato estremamente critico e severo con tutti. " C'è stata sinora una situazione omertosa nel mondo del calcio italiano. Anche questa è una metafora del nostro Paese: I problemi si accumulano e poi la magistratura deve intervenire con la mannaia. Il groviglio di interessi, relazioni, condizionamenti nel calcio come in altri settori del mondo dello sport, è stato così forte che la conservazione ha prevalso sull'innovazione " ha esordito Di Sumnma davanti una platea attenta, che in più occasione lo ha interrotto attribuendogli consensi ed applausi convinti.Tornando al clima infuocato del processo di calciopoli, Di Summa non ha lesinato critiche ai media " Per fortuna in questi anni ci sono stati anche giornalisti bravi. : ma altri, giornalisti, e moviolisti, si sono comportati in modo scandaloso. E' sconcertante come la stessa Rai stia trattando il processo " Altro modo affrontato è stato quello delle trasmissione dirette " Ci vogliono nuove regole per i diritti televisivi ha proseguito Di Summa, come nuovi stadi, le cattedrale del deserto costruiti negli anni 90 sono già paradossalmente vecchi e superati, ma quello che è più paradossale che chi ha contribuito a costruire quegli sfasci, leggi Federazione e Coni ora si candida a voler innovare. Nell'Nba di basket esiste un sistema di regole sovietiche. Negli Stati Uniti sanno molto bene che l'equilibrio economico è alla base dell'equilibrio sportivo, e un campionato equilibrato si vende meglio di uno in cui vincono sempre gli stessi.Quando alle tentazioni perdoniste, agli appelli, alle richieste di ulteriori sconti di pena, Elio Di Summa è stato categorico " Si dimentica che qui siamo di fronte ad un gruppo di grandi malfattori, che ha alterato per anni la competizione sportiva.Una cosa enorme, gravissima.Altrettanto gravi ed inadeguate sono state le pene,l'arroganza di Moggi dei Della Valle e di tanti altri personaggi di questo settore va fermata. Il lavoro di Rossi e di Borelli va salvaguardato ed incoraggiato e mi chiedo se non sia il caso di scendere in piazza per dare un segnale importante al lavoro di pulizia che questi galantuomini stanno facendo. Infine nella sua spietata requisitoria il Presidente Provinciale dell'Uisp di Bari, non ha risparmiato critiche anche alla sinistra e in particolare verso i Sindaci di Firenze, Roma e Torino che hanno perso un'occasione per stare zitti , avrebbero dovuto mantenere un profilo istituzionale più decoroso e non inseguire un facile quanto demagogico consenso da quella parte degli sportivi, che non sono tali, ma che sono ottenebrati da un tifo e da una passione a senso unico e senza regole " Al dibattito tra gli altri erano presenti l’europarlamentare Enzo Lavarra e l’assessore regionale ai trasporti Mario Loizzo
 " Bravo " all'UISP di Bari dall'Assessore Regionale allo Sport Guglielmo Minervini
E’ arrivata una graditissima e.mail al nostro Comitato da parte dell’Assessore Regionale allo sport Guglielmo Minervini : “ Cari amici dell’Uisp di Bari, vi ringrazio per quello che fate, come lo fate,per la trama dei significati che date alla vostra attività. C’è un altro sport rispetto a quello taroccato, dopato e degradato che purtroppo appare unico modello dominante. Il vostro impegno, con le vostre grandi iniziative – continua Minervini – esprime l’anima più nobile dello sport, quella che s’incrocia con i valori fondanti della comunità : la solidarietà,la legalità,la partecipazione “ L’ assessore regionale conclude : “ Auguri per il grande ed indiscutibile successo conseguito dalle Vostre iniziative autenticamente di massa “ La e.mail ha commosso il presidente provinciale Elio Di Summa, sempre in prima linea con tutto lo staff e ripaga dei tanti sacrifici che questi uomini mettono in campo quotidianamente per stare da parte dello sport più bello e più difficile : quello pulito !
 Riparte la scuola di Windsurf,basta un pizzico di entusiasmo al resto pensiamo noi !
…a Bari riparte la Scuola di Windsurf….vieni a trovarci, ti divertirai!!! Anche quest’anno l’associazione sportiva Big Air, in collaborazione con il Comitato UISP di Bari danno inizio ai corsi di Windsurf ,nella zona di Fesca San Girolamo. La ormai consolidata scuola di Windsurf è pronta ad ospitare tutti coloro che vogliono cimentarsi in questa splendida disciplina. Dalla tenera età di 8 anni fino a 70 anni tutti possono provare l’ebbrezza del Windsurf. L’esperienza di istruttori qualificati e l’aiuto di uno staff professionale permettono di elaborare una tecnica di apprendimento rapido con la quale si può, in tempi ridottissimi, apprendere o perfezionare la pratica del Windsurf. Ormai da esperienza decennale la nostra associazione è specializzata anche nei Corsi per bambini, grazie a windsurf appositamente studiati per loro, l’apprendimento della tecnica di base diventerà per i nostri mini –surfisti un’avventura indimenticabile. Anche per le donne, oggi è ancora più facile iniziare senza tanta fatica e divertirsi fin dal primo istante!!! NIENTE PIU’ SCUSE, QUINDI!!! BASTA UN PIZZICO DI ENTUSIASMO, AL RESTO PENSIAMO NOI!!! Contatti: www.uispbari.it, Tel. 080-5615657 www.bigairsport.com , info@bigairsport.com, 3496841361 Presidente a.s. Big Air Gianluca Denora.

Windsurf...tra sogno e follia....
Windsurf, sogno e follia, gioia e frustrazione... Se c'è uno sport che può coinvolgere fino in fondo, ma che può richiedere allo stesso tempo una dedizione talvolta quasi "maniacale", questo è sicuramente il windsurf. Windsurf, ovvero tavola a vela. Ovvero l'emozione di volare sul mare sentendosi in armonia con gli elementi, sentendosi un tutt'uno col vento e l'acqua. Sì, perché è il nostro corpo ad unire e dare forza all'insieme di vela e tavola. Nel windsurf il vento si scarica direttamente sulle braccia, sulle gambe, la sua energia si combina con quella del surfista e attraverso di lui passa ad imprimere il moto alla tavola, direttamente. Dal momento della prima planata in windsurf, scatta qualcosa nel cervello, d'ora in avanti ogni soffio, folata, raffica, ovunque siamo, ci farà subito trasalire e sognare....Ma com'è nato questo singolare sport? Il windsurf fa risalire le sue origini ai primi anni '70, in California, anch'esso come evoluzione del surf da onda, il padre di tutte le "tavole", dall'idea di continuare a fare surf anche senza onde. Lo stesso impulso che in seguito ha creato lo snowboard ed il wakeboard, quindi. Poi l'evoluzione è stata lunga e controversa, con fasi anche piuttosto recessive, che sembrano per fortuna oramai superate..
S'intende qui invece dare un breve sguardo generale ai diversi aspetti dello sport, rivolgendosi specialmente a chi intenda avvicinarvisi per la prima volta, rimandando a successivi approfondimenti ogni diversa e più approfondita analisi. Si inizierà parlando dei materiali per il windsurf in genere, ovvero dell'attrezzatura esistente oggi; successivamente si dedicherà un apposito sguardo all'attrezzatura per cominciare, che, si badi bene, deve avere precise caratteristiche di "facilità" e "tolleranza" specifiche per il neofita.
Una precisazione risulta prima necessaria: ad alcuni potrebbe sembrare, dalle descrizioni che seguono, che, rispetto perlomeno ad altri sport con la tavola, il windsurf imponga una notevole attrezzatura. In realtà, valutando con attenzione le cose, si può facilmente notare che il windsurf è in assoluto il sistema più economico e "compatto" per navigare a vela, perché in fin dei conti di questo si tratta: di una piccola imbarcazione. Ed inoltre, rispetto ad altri sport con la tavola, come lo snowboard ed il wakeboard, l'attrezzatura è "completa", nel senso che, dato il vento, non occorre altro, mentre, per esempio, per il wake, per essere autonomi, bisognerebbe portarsi dietro... un motoscafo! Parliamo dell'esigenza del principiante....Innanzi tutto avrà bisogno di una tavola con volume tale da garantirgli l'equilibrio. Oggi le tavole a differenza di qualche hanno fa hanno una costruzione tale da dare leggerezza e reattività, sono più corte e più larghe. Anche le vele sono costruite con materiali leggeri e non hanno più la forma a sacco ( che a contatto con l'acqua si riempivano e ci voleva una gru x tirarle su). Gli alberi in vetro resina e alluminio oramai sono andati in pensione e quasi tutti i rig (vela,albero,boma) in commercio sono garantiti da alberi in carbonio ( vorrei sottolineare che più è alta la percentuale di carbonio più l'albero è leggero, reattivo ma delicato). Le metrature delle vele si identificano in mq......
 Sport In Piazza. Un fine settimana di sport,musica per oltre 1.500 bambini e atleti
La marcia lungo il percorso del progetto “ La Primavera Della Solidarietà “ iniziato con il grande successo ottenuto da Vivicittà consolidatosi con la straordinaria partecipazione di migliaia di cittadini a “ Bicincittà “ si concluderà alla grande sabato 20 e domenica 21 maggio con l’atteso evento di “ Sport In Piazza “. La manifestazione organizzata dalla Uisp quest’anno avrà il grande privilegio di ospitare le FINALI provinciali di minibasket categoria ESORDIENTI organizzate dal Comitato Provinciale FIP – Settore Minibasket. Le dodici squadre classificate per la fase finale, saranno suddivise in 4 gironi da 3 e le vincenti di ogni singolo girone, previo sorteggio, faranno le semifinali e la finale per il 1° e 2° posto. I centri di minibasket che si affronteranno sui campi regolamentari allestiti in Largo 2 Giugno sono : Minervino 88,Green Club Ruvo, Basket School Mola, Fortitudo Trani, Olimpia Corato, Murgia Basket Saneramo, Don Bosco Altamura, A. Monopoli, Don Bosco Bari, Sporting Club Gravina, Japigia Bari, Bat Acquaviva. Per i campioni in erba, le loro famiglie e i cittadini che saranno coinvolti nell’evento sarà un’altra giornata indimenticabile di festa e di sport. Al fine di conseguire questo risultato è pronta a scendere in strada una grande squadra composta da giocolieri, trampolieri, musicisti, e dal mago della ballon art con le sue creazioni fantastiche e coloratissime. Come sempre grande attenzione sarà dedicata anche alla coreografia dell’iniziativa. 1) Una grande, grandissima scultura, realizzata da Morgantini il mago e campione del mondo della ballon art giunto per l’occasione da Rimini costruirà con circa oltre 1.000 palloncini variopinti contenuti in una apposita struttura, un colossale TRENO DEI DESIDERI, un treno che sorriderà dall’alto i migliaia di ragazzi che affolleranno, lo spiazzo antistante il Parco Due Giugno, che al termine della manifestazione sarà liberato congiuntamente a tutti i desideri e a tutte le aspettative dei bambini baresi . I piccoli sportivi che non prenderanno parte alle Finali di Minibasket, potranno cimentarsi in gare di minibasket e tiri liberi a canestro nei sette campi allestiti sul piazzale. 2) Come in ogni festa che si rispetti non mancherà l’intrattenimento musicale, quest’anno affidato alle armonie del complesso musicale Barincanto con le loro canzoni che si ispirano ai grandi valori del folklore barese e pugliese. 3) Il divertimento sarà assicurato dai trampolieri, e da Pippo di Pantaleo un musicista in grado di suonare sei strumenti contemporaneamente, che farà tanta buona musica e uno spettacolo itinerante fuori e dentro il parco,da non perdere per qualità e professionalità. 4) La grande kermesse di sport in Piazza sarà condotta dal noto presentatore Kevin che introdurrà vari ospiti tra i quali la simpatica e giovanissima cantante Gabriella Aruanno, e gli alunni della scuola dell’infanzia Clementina Perone che si esibiranno in canti e balli dedicati ai temi dell’attualità accompagnati da un frate di casa Betania di Terlizzi . Insomma, tutto è pronto per una due giorni all’insegna dello sport e del divertimento. E’ pronta l’organizzazione, che ha già predisposto tutti gli interventi da attuare, sono pronti gli iscritti – la manifestazione è dedicata ai giovanissimi sportivi da 7 a 14 anni – che hanno già aderito all’ iniziativa. E sono in tanti. Per due giorni i ragazzi diventeranno i protagonisti della strada, rimarcando il loro diritto agli spazi verdi per giocare e all’aria pulita da respirare.La frizzante energia dei bambini si sostituirà al traffico delle auto,allo smog e agli assordanti rumori della strada. I più piccoli insomma “ pretenderanno “ di praticare sport, di giocare e di divertirsi per la strada. Perché negaglielo “ Sport In Piazza “ è anche questo, creare le condizioni affinché i bambini possano gestire più spazi in città. Certo l’impegno dell’Uisp non vuole e non può essere la panacea per lo stress della vita moderna,ma, quantomeno - né è convinto evidentemente anche la città che continua a tributare sempre maggiori successi e consensi alle iniziative targate Uisp. Infine vale la pena ricordare che “ Sport In Piazza “ gode tra l’altro dell’Alto Patronato del Presidente Della Repubblica, dei Ministeri dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del segretariato Sociale della Rai, della Regione Puglia, Provincia e rientra nel progetto promosso dall’Assessorato alla cultura del Comune di Bari “ L’ospite il bambino “ . Quindi, tutti in Piazza, il 20 e 21 Maggio, l’appuntamento è dalle ore 15 di sabato per finire alle ore 13 di domenica con una partecipazione di 1.500 bambini e una cornice di pubblico di ben 3.000 cittadini. Non è poco !





 Riparte la scuola di Windsurf,basta un pizzico di entusiasmo al resto pensiamo noi !
…a Bari riparte la Scuola di Windsurf….vieni a trovarci, ti divertirai!!! Anche quest’anno l’associazione sportiva Big Air, in collaborazione con il Comitato UISP di Bari danno inizio ai corsi di Windsurf ,nella zona di Fesca San Girolamo. La ormai consolidata scuola di Windsurf è pronta ad ospitare tutti coloro che vogliono cimentarsi in questa splendida disciplina. Dalla tenera età di 8 anni fino a 70 anni tutti possono provare l’ebrezza del Windsurf. L’esperienza di istruttori qualificati e l’aiuto di uno staff professionale permettono di elaborare una tecnica di apprendimento rapido con la quale si può, in tempi ridottissimi, apprendere o perfezionare la pratica del Windsurf. Ormai da esperienza decennale la nostra associazione è specializzata anche nei Corsi per bambini, grazie a windsurf appositamente studiati per loro, l’apprendimento della tecnica di base diventerà per i nostri mini –surfisti un’avventura indimenticabile. Anche per le donne, oggi è ancora più facile iniziare senza tanta fatica e divertirsi fin dal primo istante!!! NIENTE PIU’ SCUSE, QUINDI!!! BASTA UN PIZZICO DI ENTUSIASMO, AL RESTO PENSIAMO NOI!!! Contatti: www.bigairsport.com , info@bigairsport.com, 3496841361 Presidente a.s. Big Air Gianluca Denora, www.uispbari.it

Windsurf...tra sogno e follia....
Windsurf, sogno e follia, gioia e frustrazione... Se c'è uno sport che può coinvolgere fino in fondo, ma che può richiedere allo stesso tempo una dedizione talvolta quasi "maniacale", questo è sicuramente il windsurf.

Windsurf, ovvero tavola a vela. Ovvero l'emozione di volare sul mare sentendosi in armonia con gli elementi, sentendosi un tutt'uno col vento e l'acqua. Sì, perché è il nostro corpo ad unire e dare forza all'insieme di vela e tavola. Nel windsurf il vento si scarica direttamente sulle braccia, sulle gambe, la sua energia si combina con quella del surfista e attraverso di lui passa ad imprimere il moto alla tavola, direttamente. Dal momento della prima planata in windsurf, scatta qualcosa nel cervello, d'ora in avanti ogni soffio, folata, raffica, ovunque siamo, ci farà subito trasalire e sognare....
Ma com'è nato questo singolare sport? Il windsurf fa risalire le sue origini ai primi anni '70, in California, anch'esso come evoluzione del surf da onda, il padre di tutte le "tavole", dall'idea di continuare a fare surf anche senza onde. Lo stesso impulso che in seguito ha creato lo snowboard ed il wakeboard, quindi. Poi l'evoluzione è stata lunga e controversa, con fasi anche piuttosto recessive, che sembrano per fortuna oramai superate. Qui, peraltro, non si vuole ripercorrere nei dettagli la storia e l'evoluzione del windsurf, aspetto affascinante ma lontano dagli intenti pratici di queste pagine. Da notare una curiosità solamente: il primo windsurf fu presentato durante una festa in una villa, ed entrò ufficialmente per la prima volta in acqua... in una piscina!
S'intende qui invece dare un breve sguardo generale ai diversi aspetti dello sport, rivolgendosi specialmente a chi intenda avvicinarvisi per la prima volta, rimandando a successivi approfondimenti ogni diversa e più approfondita analisi. Si inizierà parlando dei materiali per il windsurf in genere, ovvero dell'attrezzatura esistente oggi; successivamente si dedicherà un apposito sguardo all'attrezzatura per cominciare, che, si badi bene, deve avere precise caratteristiche di "facilità" e "tolleranza" specifiche per il neofita.
Una precisazione risulta prima necessaria: ad alcuni potrebbe sembrare, dalle descrizioni che seguono, che, rispetto perlomeno ad altri sport con la tavola, il windsurf imponga una notevole attrezzatura. In realtà, valutando con attenzione le cose, si può facilmente notare che il windsurf è in assoluto il sistema più economico e "compatto" per navigare a vela, perché in fin dei conti di questo si tratta: di una piccola imbarcazione. Ed inoltre, rispetto ad altri sport con la tavola, come lo snowboard ed il wakeboard, l'attrezzatura è "completa", nel senso che, dato il vento, non occorre altro, mentre, per esempio, per il wake, per essere autonomi, bisognerebbe portarsi dietro... un motoscafo! Parliamo dell'esigenza del principiante....Innanzi tutto avrà bisogno di una tavola con volume tale da garantirgli l'equilibrio. Oggi le tavole a differenza di qualche hanno fa hanno una costruzione tale da dare leggerezza e reattività, sono più corte e più larghe. Anche le vele sono costruite con materiali leggeri e non hanno più la forma a sacco ( che a contatto con l'acqua si riempivano e ci voleva una gru x tirarle su). Gli alberi in vetro resina e alluminio oramai sono andati in pensione e quasi tutti i rig (vela,albero,boma) in commercio sono garantiti da alberi in carbonio ( vorrei sottolineare che più è alta la percentuale di carbonio più l'albero è leggero, reattivo ma delicato). Le metrature delle vele si identificano in mq......
 Campionato " Io Gioco Felice " Domenica 14 Maggio è il grande giorno delle presenze e premiazioni ufficiali.
Pantaloncini,maglietta e un grande numero stampato sulla schiena. Così i bambini e ragazzi di Enziteto sono pronti ad affrontarsi per la finale del Campionato “ Io Gioco Felice “. Il campionato partito a Gennaio fa parte del progetto “ Lo Sport per i nuovi cittadini “ messo in piedi dal Comitato Provinciale Uisp di Bari, quando ha deciso di adottare questi quartieri dedicando ai bambini,ai ragazzi e ai cittadini di Catino ed Enziteto, una serie di manifestazioni ( Torneo di Bocce, Pallavolo, Pallacanestro, La Befana Sportiva dell’Uisp vien Giocando ecc. ecc. ). Quindi i bambini, i ragazzi, i cittadini e gli anziani di Enziteto e Catino, da metà settembre a fine dicembre 2006, sono i protagonisti di questo progetto targato UISP. Il progetto non è nato per caso, abbiamo deciso di mettere al centro delle iniziative sportive il cittadino, i ragazzi i bambini e gli anziani, ciascuno con i propri diritti, le proprie motivazioni,la propria differenza.Il tema dello SPORT nelle varie manifestazioni organizzate dall’UISP, serve a riscoprire i valori dello stare insieme, delle regole, soprattutto in un momento in cui nella società prevalgono esasperazioni individualistiche e degenerazioni che portano al bullismo e in casi maggiori alla devianza.Per partecipare alle iniziative legate al progetto UISP non c’è stato bisogno e non ci sarà bisogno di soldi, di tasse d’iscrizione, è sufficiente un certificato medico di buona salute : quanto basta per giocare,correre dietro un pallone, per calciarlo o schiaffeggiarlo con la rabbia di chi sente l’esigenza di voler vivere lo sport pulito con serenità senza stress,ma pure con la gioia di chi riceve un aiuto concreto, dopo tante, troppe parole. Con uno sforzo organizzativo ed economico rilevante, l’Uisp non si è limitata nel corso dell’anno ad organizzare un Campionato di Calcio, ma averlo organizzato con competenza,passione e professionalità,provvedendo a fornire gratuitamente a tutti i ragazzi i completi di gioco, l’assistenza sanitaria e gli arbitri non è stata impresa di poco e di poco conto….se si tien conto che il progetto non gode di alcun finanziamento pubblico e di nessun sostegno di carattere commerciale.La giornata di Domenica 14 maggio, si preannuncia particolarmente intensa. Il programma prenderà il via alle ore 10,00 con le finali del 3^ e 4^ posto e a seguire alle ore 11,00 la finalissima. Alle ore 12,00 seguirà il momento delle presenze e delle premiazioni ufficiali nel centro sociale “ G. Di Gennaro “ della Chiesa della Natività di Nostro Signore a Enziteto……E la sfida dei record continua. Appena terminata Bicincittà, l’Uisp sta già scaldando i muscoli per un’altra manifestazione. La marcia lungo il percorso delle iniziative UISP farà tappa Domenica a Enziteto per poi proseguire sabato 20 e Domenica 21 con Sport In Piazza. Da anni l’Uisp di Bari, opera con rigore, capacità e professionalità nel campo dello sport povero, ma pieno di slancio è di generosità in quanto pulito. Abbiamo scelto con coraggio questa identità, abbiamo intrapreso, una strada lunga e difficile e la stiamo percorrendo con passione, tenacia e competenza dandole gambe e cervello per crescere ed imporsi nelle vicende baresi. Le attività dell’UISP sono però ormai entrate nel cuore della città e dei suoi cittadini. Sono iniziative collaudate la cui immagine si è consolidata con grandi sforzi e piccoli passi, per riuscirci occorrono, capacità, tenacia, dedizione amore,valori.

 BICINCITTA' 2006 A BARI : UNA FESTA DI POPOLO E UNA MARATONA DI SPORT, MUSICA,COLORI E SPETTACOLO
BICINCITTA’, UNA GRANDE FESTA PER TUTTI I BARESI

E’ stata una grande festa della gente, per la gente, con la gente. Insomma una grande festa di popolo per la città di Bari iniziata alle ore dieci e conclusasi a mezzanotte con le due piazze principali di Bar, gremite a tappeto di gente. Bicincittà edizione 2006, il primo maggio scorso, ha conquistato i baresi con la sua carovana di pace, musica, allegria e sport. La pedalata cittadina organizza dall’Unione Italiana Sport per Tutti nell’ambito della “ Primavera Della Solidarietà “ di marca Uisp ha suggellato la riconciliazione fra i ciclisti di ogni età e una città finalmente libera dalle auto, se non altro per una mezza mattinata. Quattromila gli iscritti, con una partecipazione di non meno di cinquemila cittadini cifre record, numeri da capogiro !!!

Due le novità dell’edizione di quest’anno il gemellaggio con la CGIL che ha festeggiato il primo secolo di vita; e la presenza di un autobus a due piani, con il tetto scoperto, diventato esso stesso un palcoscenico semovente.

“ L’UISP per il centenario della CGIL “ con questo slogan l’Uisp di Bari ha festeggiato e reso onore al secolo di vita della grande organizzazione sindacale , sia con momenti musicali itineranti sul pulman panoramico, che sui palchi montati in Piazza Diaz nella mattinata , una specie di antipasto alla grande serata , svoltasi in Piazza Ferrarese con una coreografia imponente e una cornice di pubblico eccezionale di oltre 20.000 cittadini, l’Uisp ha dato vita ad un concerto musicale con un testimonial del calibro del comico Dario Vergassola .

Naturalmente lo sforzo organizzativo è stato da far tremate i polsi, ma la macchina organizzativa ha risposto in maniera impeccabile dando una significativa ed invidiabile prova di capacità e professionalità.

La carovana di Bicincittà è stata pilotata da un “ sightseeingbus “ un autobus di giri turistici arrivato fresco di officina da Roma che con una idea geniale di Elio Di Summa Presidente dell’Uisp di Bari è stata riempito dalla fanfara dei Bersaglieri e da una Band per animare una Kermesse piena di suoni e di colori una performance particolarmente vincente ed entusiasmante che ha finito per catturare l’attenzione di tutti i cittadini che hanno attribuendo al passaggio della carovana applausi a scena aperta.

La città ha risposto con grande entusiasmo e con grande partecipazione, insomma Bicincittà è stata una festa di popolo consacrando per l’UISP di Bari un nuovo grande ennesimo successo di consensi di partecipazione.
 La Vivicittà di Bari frantuma tutti i record e riscuote un grande successo di partecipazione e consensi.
Vivicittà 2006 - Risultati e Classifiche
2 Aprile - Un grande successo bacia la XIII^ edizione di Vivicittà 2006. Clicca sul link per scaricare il file Excel contenente Risultati e Classifiche. Vivicittà dei record. Sono stati 1642 i podisti che hanno tagliato il traguardo della gara. L’Uisp non aveva mai messo insieme un numero di iscrizioni così alto, oltre quattromila, dei quali 2.641 per la gara competitiva di Km 12 e 1.451 per la gara non competitiva di Km 4 e ben 1.642 hanno tagliato il traguardo. L’edizione Barese di Vivicittà è diventato un appuntamento sportivo tra i più prestigiosi .L’evento non è tanto occasione di record : è un record essa stessa.Anche quando manca la star e la vittoria va al profilo ( ancora ) sconosciuto di un ragazzo di 19 anni di Palo del Colle, Rodiolfo Guastamacchia, la gara funziona. Perché è diventata “la” gara dei pugliesi. E non solo. E’ la gara dove si mescolano i dialetti : ai podisti foggiani e salentini si mescolano atleti campani e lucani, quasi un anticipo della dolce babele di parlate e inflessioni che è la sagra di San Nicola di maggio. Gente di ogni tipo e di ogni età si incontra da 23 anni all’ingresso di Parco 2 Giugno. Dal 1984 la gara è diventata occasione di sport, spettacolo e solidarietà. Anzi è il laboratorio che ha partorito una serie di altri appuntamenti, una pozione però benefica che continua a generare idee e progetti dentro e fuori l’ UISP. E’ il marchio di fabbrica Uisp. A dare il via alla gara, idealmente otto giorni prima, sono stati i ragazzi del carcere minorile “ Fornelli “ che hanno girato intorno al campo di calcio recintato calpestando la terra battuta con la dignità silenziosa di chi vorrebbe girare pagina, nonostante tutto. Sempre in quel DNA rientra la partecipazione,alla gara dell’altro ieri, di 65 podisti del 7 Reggimento Bersaglieri, impegnato nella missione internazionale di pace in Bosnia. Eppure,in questa edizione c’era la coincidenza con un momento paricolare della storia cittadina come la demolizione di Punta Perotti. No la stracittadina ha resistito ad altri richiami e anzi ha incrementato le iscrizioni. Prossimi appuntamenti da non perdere del progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ “ Bicincittà il 1 Maggio e “ Sport In Piazza “ il 20 e 21 maggio. ( Carlo Stragapede- La Gazzetta Del Mezzogiorno )
 L'entusiasmo di quanti hanno deciso di partecipare alla Vivicittà di Bari è come un fiume in piena, si contano già oltre 3.000 iscrizioni
La marcia lungo il precorso del progetto “ La Primavera Dello Sport e Della Solidarietà “ è iniziata sabato scorso nel carcere minorile dell’Istituto Fornelli di Bari con la riuscita manifestazione “ Vivicittà-Porte Aperte “ Una scelta non casuale per il Comitato Provinciale UISP, che ha voluto così dare un messaggio e un significato ancora più forte alla gara podistica che domenica 2 aprile si snoderà lungo le vie di Bari. Vivicittà è l’emblema della volontà dell’UISP di proporre sport a tutti i livelli, gareggiando tutti insieme fianco a fianco, atleti di alto livello e sportivi della domenica. Vogliamo entrare nelle case della gente con questa immagine,proponendoci dappertutto come esempio di sport da praticare con finalità salutistiche senza rinunciare alla competizione e per lanciare un messaggio sociale. L’entusiasmo di quanti hanno deciso di non mancare all’ appuntamento con Vivicittà è come un fiume in piena. In pochi giorni, si contano già oltre 3.000 iscritti.Una valanga di consensi che conferma,ancora una volta come questa manifestazione sia diventata, negli anni tra le più amate dei cittadini baresi e dell’intera città. E non solo. Insomma, qui a Bari batte forte il cuore di Vivicittà e qui, domenica prossima, saranno in migliaia a partecipare alla grande festa dello sport.Ed il nastro di partenza è ancora lontano.La partenza della gara, prevista alle ore 10,30 verrà anticipata alle ore 9,20. Il percorso della gara quest’anno sarà al contrario al fine di poter liberare il tratto del lungomare interessato alla visione dell’abbattimento di Punta Perotti. Per ricordare nell’anniversario della morte il grande papa Giovanni Paolo II il Comitato Organizzatore della Vivicittà Barese, ha deciso di aprire con un imponente striscione con riportata una delle citazioni più belle del suo pontificato “ NON ABBIATE PAURA “. E dopo la corsa, come consuetudine, inizierà lo spettacolo. A fare da cornice a questa splendida manifestazione, ci saranno le canzoni del gruppo musicale popolare “ BARINCANTO” diretto dal maestro Gianni Grazioso. Musica, anche se di altro tipo, con la Banda della III Regione Aerea che, come sempre, darà il via alla partenza della classica barese,Insomma secondo una formula collaudata con pieno successo in tanti anni, sarà una giornata all’insegna dello sport, della solidarietà ed anche del divertimento. Un’occasione per stare insieme, ritrovarsi tra amici ed incontrarne di nuovi, con i quali condividere un evento davvero speciale. Allora, tutti pronti per Vivicittà. Per questa grande avventura che fa da apripista al progetto “ La Primavera dello Sport e Della Solidarietà “ ormai diventato uno degli appuntamenti più attesi per migliaia di persone, tanto che Bari e i volontari doc dell’UISP di Bari si sono guadagnati sul campo, il prestigioso plauso del Presidente Della Repubblica.


 Le Finali regionali del campionato Nazionale SKY si svolgeranno domenica 26 marzo a Veglie
Il campionato “SKY FOOTBAR” di calcio a 5 si avvia verso la sua fase più emozionante. Domenica infatti a Veglie si giocano le finali regionali che decreteranno l’unica compagine pugliese candidata al titolo nazionale.
Dopo una stagione intensa con 70 squadre al via, il torneo organizzato dalla Uisp presenta ora le otto finaliste per il titolo regionale ed il sogno dello scudetto: Mercedes-Caffetteria Ducale G. Catamo di Lecce, Best Group Bari, Novis Salento Giallorosso 1908, Harem Cafè di Aradeo, Sine Die Bari, Scots Lion Lecce, Marrakech Melendugno, Anfi-c.c. Barion.
L’appuntamento è dunque per domenica 26 marzo a Veglie sui campi in erba sintetica del Centro Sportivo “Alemanno” – tenuta Rizzi. A partire dalle ore 9.30, si effettueranno i sorteggi di abbinamento ed inizieranno le gare ad eliminazione diretta di 50’ ciascuna con in programma quarti, semifinali e finale.
La vincente della finale, in programma nel pomeriggio, conquisterà il titolo di campione regionale 2005-2006 accedendo di diritto alle finali nazionali in calendario ad Albarella (Venezia) dal 28 al 30 aprile prossimi.

 Continua con successo il 1^ trofeo Primavera sui Pattini. Per tutti gli appassionati appuntamento sabato 25 marzo al Palasport di Molfetta
Continua a mietere consensi di pubblico e di partecipazione il “ 1^ Trofeo Primavera sui Pattini “.La seconda tappa del circuito si è svolta Domenica 19 marzo nel palasport di Ruvo, le società partecipanti Mediterranea Skating, Molfetta Skate,Pattini D’Argento ,Giovani Ruvesi e Soleador Bari hanno dato vita ad una gara piena di contenuti sia sul piano tecnico che coreografico. La classifica al termine della seconda tappa del circuito vede la Società Pattini D’Argento di Trani, scavalcare dalla vetta della classifica la Mediterranea Skate di Bari , tuttavia per la conquista del trofeo la strada è ancora lunga e la terza ed ultima tappa del circuito sarà quella fondamentale per l’aggiudicazione del titolo. La classifica aggiornata dopo la seconda tappa è la seguente : PATTINO d’ARGENTO TRANI p. 134 ; MEDITERRANEA SKATE BARI p. 128, GIOVANI RUVESI p. 34 ; MOLFETTA SKETE p. 30 ; SOLEADOR BARI p. 9. L’appuntamento per tutti gli appassionati di questa disciplina è per sabato 25 marzo presso il Palasport di Molfetta.
 Parte con un grande successo di partecipazione e di pubblico la 1 edizione del Trofeo PRIMAVERA SUI PATTINI
Nel pomeriggio di Domenica 25 Febbraio,nel Palasport di Trani gremito in ogni ordine di posto, ha preso il via la prima tappa del Trofeo " PRIMAVERA SUI PATTINI " ,indetto dalla Lega Pattinaggio UISP del Comitato di Bari.Ben 200 giovani atleti,appartenenti a cinque sodalizi della Provincia, hanno dato vita ad una manifestazione particolarmente esaltante sia per la bravura degli atleti che per le brillanti e creative coreografie messe in mostra dalle Società. Insomma, è stata una miscela letteralmente esplosiva quella messa in piedi dalle Società che si sono esibite in questa prima tappa del circuito del trofeo PRIMAVERA SUI PATTINI,al Palasport di Trani. Una miscela talmente esplosiva che ha finito per contagiare il numeroso pubblico presente sugli spalti, che ha attribuito giride di compiacimento ed applausi a scena aperta agli atleti coinvolti nelle esibizioni. Al termine della manifestazione in un clima particolarmente festoso tutti gli atleti che hanno dato vita all'evento sono stati premiati.Dopo la prima tappa, la classifica provvisoria vede al comando la Società MEDITERRANEA SKATING con punti 10, seguita a ruota dalla POLISPORTIVA GIOVANI RUVESI con punti 9, al terzo posto troviamo la formazione di PATTINO D'ARGENTO di TRANI punti 8, attestata al 4 posto la Società MOLFETTA SKATE punti 5 e infine chiude la classifica provvisoria la formazione degli atleti della Società SOLEADOR di BARI con punti 1. L' appuntamento per la seconda tappa del Trofeo " PRIMAVERA SUI PATTINI " è fissato DOMENICA 12 MARZO, al PALAZZETTO DELLO SPORT DEL COMUNE DI RUVO,CON INIZIO ALLE ORE 15,00.
 Eletti dal Congresso della Lega Calcio gli organismi dirigenti del prossimo quadriennio
Presso il salone del Comitato Provinciale di Bari, si è svolto il Congresso della Lega Calcio UISP.Dopo un ampio dibattito che ha rigurardato le problematiche che da anni affliggono il calcio amatoriale con particolare riguardo alla carenza degli impianti sportivi comunali, all'elevato costo delle visite mediche presso gli istituti di medicina sportiva, alla inageutezza degli stessi, alle iniziative sociali intraprese dalla lega, sia nel quartiere di Enziteto che all'interno del carcere minorile Fornelli e infine al sempre più grave problema delle insufficienti risorse finanziarie con cui si deve confrontare la Lega Calcio di Bari e i generale l'intero Comitato, malgrado la preziosa opera che svolge nel sociale l'associziane in favore della promozione dello sport per tutti, si è passati al rinnovo del Consiglio Direttivo della Lega Calcio UISP del Comitato Provinciale di Bari. Giuseppe Campanale per acclamazione è stato riconfermato nella carica di Presidente.Nicola Fanelli e Leonardo Moretti sono stati chiamati a ricoprire l'incarico di componenti della Commissione Giudicante, mentre a Michele La Sorsa e Nicola Antonacci è stato demandato il delicato compito di curare il Settore Tecnico Arbitrale. Infine, sono risultati eletti e quindi a far parte del Consiglio Direttivo : Luigi Andreucci, Cosimo Danese, Vincenzo De Zio, Sabino Barbolla e Antonello Di Summa.
 5 per mille dell'imposta sul reddito
La Direzione Nazionale UISP ha deciso di iscrivere l'associazione tra i soggetti nazionali ai quali indirizzare il proprio contributo, in quanto associazione sociale riconosciuta dal Ministero del Lavoro e del welfare. L'Uisp,pur nella convinzione che un serio sviluppo dello Sport Per Tutti nel nostro Paese richiederebbe ben altro impegno da parte del governo, ha deciso di destinare le risorse che verranno raccolte con questo meccanismo ad una grande campagna nazionale per sostenere lo sportpertutti,la salute e l'ambiente.Questo significa impegnare sin d'ora la nostra associazione a tutti i livelli, coinvolgendo innanzitutto le società sportive affiliate all'Uisp, i dirigenti, i tecnici e i soci per promuovere la campagna in maniera capillare e coinvolgente.Il contribuente quindi quest'anno potrà destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche,relative al periodo di imposta 2005, apponendo la firma in uno dei quattro appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione ( CUD 2006;730/1 - bis reddditi 2005; UNICO persone fisiche 2006 ). E' consentita una sola scelta di destinazione. Vale la pena sottolineare che la scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell' 8 per mille di cui alla legge n. 222 del 1985 non sono in alcun modo alternative fra loro
 Prende il via lunedì 23 gennaio il 1° Campionato Nazionale di Calcio a 5 SKY
Sky in collaborazione con la Lega Nazionale Calcio, organizza la SKY FOOTOBAR LEAUGE.Presso la sede del Comitato Provinciale UISP si è svolta la riunione organizzativa delle squadre che parteciperanno alla fase territoriale. Il torneo di Bari, organizzato dalla Lega Calcio UISP, guidata dal Presidente Giuseppe Campanale, con la regia attenta di Michele La Sorsa, Nicola Antonacci e dei dirigenti della Lega è stato illustrato e presentato giovedì 11 gennaio alle Società partecipanti nella sede del Comitato. Per maggiori e dettagliate informazioni si rimanda al linK del " Torneo SkY " inserito alla voce Lega Calcio, dove sarà possibile prendere visione sia del Comunicato Ufficiale numero 1^ che del Calendario Ufficiale delle gare del girone unico di andata e ritorno.
 Tornano sui campi di calcio il 7 gennaio le squadre del Campionato a 11 Uisp
Tornano sui campi di calcio il 7 gennaio le squadre del campionato a 11 Uisp di Bari,per disputare il recupero Mondadori Informatica-Vanny Pesola e successivamente sabato 14 gennaio per disputare le gare in programma per la 7^ giornata del girone di andata. I comunicati completi di risultati e classifiche del calcio sono inseriti sia nella sezione del sito Uispbari che uisplegacalciobari,it.
 Lo sport consacra Atleta Dell'Anno, la mitica Valentina Vezzali nel corso della XVIII^ edizione del premio " Lo Sport Dei Cittadini "
Domenica 4 dicembre si rinnova l'appuntamento con gli oscar dello sport. L'Uisp e il Coni premieranno l'Atleta, la Societa, l'Autorità, il Giornalista e il Dirigente dell'Anno nel corso del prestigioso premio " LO SPORT DEI CITTADINI " nella splendida cornice di Villa Romanazzi Carducci. Il premio vuole dare un doveroso riconoscimento a quanti hanno speso buona parte della loro vita per l'affermazione di valori sportivi e solidaristici, quali rappresentanti emblematici dello sport pulito.L'Uisp di Bari, a conferma del suo occhio di riguardo per la solidarietà riempirà nel corso della serata di contenuti questa parola lo testimoniano i 18.000 mila euro , raccolti con le iscrizioni del progetto " LA PRIMAVERA DELLA SOLIDARIETA' " che saranno donati ad Associazioni bisognose e che andranno ad incrementare i ben 540 mila euro donati negli scorsi anni.
Tutto questo rappresenta il premio " LO SPORT DEI CITTADINI " un modo di interpretare lo sport in tutte le sue valenze, da quelle sociali a quelle tecniche e agonistiche. Agli Atleti, ai dirigenti,autorità e giornalisti che nel corso della loro carriera hanno saputo coniugare il merito sportivo ai valori universali della pace, della solidarietà,della convivenza civile andrà il " GRAZIE " in particolare della Regione Puglia, della Provincia e della Città di Bari.
 Ritorna anche quest'anno il Torneo Sky Footbar League.
Torneo Sky Footbar League

 Campagna di promozione e avviamento al calcio verso i bambini ed i ragazzi dai 10 ai 14 anni circoscrizione Palese - S. Spirito
Sei un ragazzo che abita a Palese, Santo Spirito, Catino ed Enziteto e vuoi giocare al calcio con noi?

Stiamo organizzando il tornei di calcio a cinque “Io gioco felice” dove non c’è bisogno di soldi e tassa di iscrizione, è sufficiente un certificato medico di buona salute: quanto basta per correre dietro ad un pallone. Vieni a giocare con noi ti aspettiamo!
Per ritirare il modulo di iscrizione e partecipare al torneo di calcio basta recarsi presso:
• Parrocchia della Natività di Nostro signore Padre Pio
• Parrocchia di S.Nicola – Circolo Uisp di Palese – Comitato Provinciale Uisp di Bari

Ritira il modulo, riempilo, fallo firmare da mamma o papà e riconsegnalo in uno dei nostri centri di iscrizione.

Ai primi 150 ragazzi iscritti al torneo di calcio “Io gioco felice” sarà donato un bellissimo completo da maglia, pantaloncini e calzettoni.

Le iscrizioni dovranno pervenire dal 25/10/05 al 12/11/05

Infotel: 0805615657
 Giornata mondiale dell'AISA.
La partecipazione della UISP di bari alla “ GIORNATA MONDIALE Dell’AISA “ tenutasi il 25 settembre in piazza Ferrarese ha ricevuto numerosi consensi. Tra gli organizzatori della raccolta fondi a favore dell’AISA ( Associazione Italiana Sindromi Atossiche ) c’era anche in questa occasione la mano determinante del Comitato dell’UISP di Bari. Testimoni della manifestazione campioni mondiali Ruggero Verruca ( canotaggio ) e Bepi Lobuono ( pattinaggio corse ) tra gli intervenuti alla raccolta fondi, tra i tanti da citare Marida Dentamaro, senatrice della Repubblica Italiana, Simonetta Lo russo, assessore ai lavori pubblici, Maria Maugeri, assessore all’ambiente,, Sergio Ventrella, assessore al commercio, e i Presidenti di Circoscrizione Franco Polemico,, Vito De Benedictis e Mario Ferrorelli. In sintesi una giornata di solidarietà di grande successo per AISA, UISP e UNVES Bari.
 “L’UISP ADOTTA CATINO E ENZITETO“ - Bambini, Ragazzi e Anziani aprono con successo le iniziative sportive targate UISP
Ha preso il via con un grande successo il progetto “ Lo sport per i nuovi cittadini “ che l’Uisp ha deciso di voler dedicare ai bambini ai ragazzi e agli anziani di Catino ed Enziteto. Si tratta di una serie di manifestazioni e di tornei che a partire dal mese di settembre si articoleranno nel corso di tutto l’anno. Sono stati i ragazzi e gli anziani di Enziteto ad avere l’onore di dare l’avvio al progetto con un torneo di minibasket e una gara di bocce realizzati con la preziosa collaborazione del Circolo UISP di Palese, della Parrocchia della Natività di Nostro Signore e da un gruppo di volontari doc!, dal grande cuore guidati da Michele Cafagna. Per partecipare alle iniziative legate al progetto dell’UISP non c’ è bisogno di soldi, di tasse d’iscrizione, è sufficiente un certificato medico di buona salute : quanto basta per correre dietro un pallone, per calciarlo o schiaffeggiarlo con la rabbia di chi sente l’esigenza di voler vivere lo sport con serenità senza stress, ma pure con la gioia di chi riceve un aiuto concreto, dopo tante, troppe parole.Quindi i bambini, i ragazzi e gli anziani di Enziteto e Catino da metà settembre a fine maggio 2006, saranno i protagonisti di questa iniziativa targata UISP. L’appuntamento con lo sport, lo sport pulito dopo il successo della prima giornata celebrata in quel di Enziteto,il testimone passa sabato 24 a Catino, per dare vita alla seconda giornata di “ SPORT IN PIAZZA “ mentre fino al 1 Ottobre sono aperte le iscrizioni per partecipare al torneo gratuito di calcio a cinque in favore dei minori ( 10-14 anni ) , per informazioni e iscrizioni i ragazzi residenti nella circoscrizione Santo Spirito-Palese possono iscriversi presso il Circolo Uisp di Palese, o presso le chiese di San Nicola e Della Natività in favore dei minori ( 10-14 anni) . L’iniziativa non è nata per caso, abbiamo deciso di mettere al centro delle iniziative sportive sportive il cittadino, i ragazzi i bambini e gli anziani, ciascuno con i propri diritti,le proprie motivazioni, la propria differenza. Abbiamo deciso di intraprendere una strada lunga e difficile, ma la percorreremo con passione, tenacia e competenza dandole gambe e cervello. Sono ormai iniziative collaudate la cui immagine si è consolidata con grandi sforzi e piccoli passi. Già, gli sforzi per chi come l’UISP non ha avuto grandi mezzi, ma solo come in questo caso tonnellate di passione che sono state sempre regolarmente decuplicate. Abbiamo il dovere morale di riuscire nell’impresa. Attenzione a non fraintenderci però !. L’Uisp non vuole essere un’associazione “ umanitaria “, di “ buoni samaritani “ più semplicemente vogliamo essere sempre più l’ente dello “ sport per tutti “. !

Sono presenti 177 news.

Visualizza solo i titoli

Aggiungi una news 
Cancella una news | Modifica una news